HOME

/

NORME

/

GIURISPRUDENZA

/

VERSAMENTI DEL PROFESSIONISTA SUL C/C EQUIPARATI A RICAVI: A DIRLO LA CASSAZIONE

1 minuto, Redazione , 14/01/2020

Versamenti del professionista sul c/c equiparati a ricavi: a dirlo la Cassazione

Versamenti del lavoratore autonomo sul proprio conto corrente o su quello dei familiari: necessario provare che sono estranei all'attività professionale.

Con riferimento agli accertamenti effettuati dall’Agenzia delle Entrate, sui movimenti del conto corrente bancario intestato al professionista (o ai suoi familiari), i versamenti da quest’ultimo effettuati si presumono come ricavi conseguiti nell’attività libero professionale.

A ribadire questo concetto la Corte di Cassazione che,  con ordinanza n. 32427 dell' 11 dicembre 2019 ha evidenziato ancora una volta  che, per superare tale presunzione, spetta al contribuente fornire la prova del fatto che i versamenti siano estranei alla propria attività.

In particolare la Corte di Cassazione ha cassato la sentenza della Corte d’Appello che aveva escluso che le somme  rinvenute (versamenti) su conto corrente riferibile al contribuente (in quanto intestato alla moglie dello stesso ma con sua delega ad operare), riguardassero ricavi conseguiti dal medesimo nell’esercizio della propria attività.

Secondo il giudice di legittimità infatti, il ricorso per Cassazione effettuato dell’Agenzia delle Entrate, nell’ambito di una controversia in cui questa aveva emesso un avviso di accertamento di un maggior reddito di lavoro autonomo a carico di un avvocato, doveva essere accolto.

L’ordinanza in esame e di seguito allegata, richiama il consolidato orientamento giurisprudenziale, secondo cui, con riferimento ai versamenti effettuati sul conto corrente di un professionista, vi è una presunzione legale tale per cui quest’ultimo deve provare in modo analitico l’estraneità di tali movimenti ai fatti imponibili, ai sensi dell’art. 32 D.P.R. n. 600 del 1973 in materia di imposte sui redditi (cfr. da ultimo Cass., Ord. n. 22931 del 26.09.18). 

Allo stesso modo, l’art. 51, comma 2, n.2, D.P.R. n.633 del 1972, con riferimento all’ iva, consente di riferire a redditi imponibili conseguiti nell’attività economica svolta dal contribuente, tutti i movimenti bancari rilevati dal conto, qualificando gli accrediti come ricavi.

Particolare attenzione viene posta sulla prova che il contribuente deve fornire,  che

  1. deve essere analitica
  2. deve indicare in maniera specifica a cosa si riferisce ogni versamento bancario, in modo tale da escludere che riguardino fatti imponibili.

Allegato

Cass. Civ., Ord. n. 32427 del 11.12.19

Tag: REDDITI LAVORATORI AUTONOMI REDDITI LAVORATORI AUTONOMI CONTENZIOSO TRIBUTARIO E PROCESSO TELEMATICO 2022 CONTENZIOSO TRIBUTARIO E PROCESSO TELEMATICO 2022 GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

GIURISPRUDENZA · 05/08/2022 Processo penale: riforma della giustizia. Ecco cosa cambia

Attuazione della legge 27 settembre 2021, n. 134, recante delega al Governo per l'efficienza del processo penale nonché in materia di processo penale nonché in materia di giustizia

Processo penale: riforma della giustizia. Ecco cosa cambia

Attuazione della legge 27 settembre 2021, n. 134, recante delega al Governo per l'efficienza del processo penale nonché in materia di processo penale nonché in materia di giustizia

Atti giudiziari di valore fino a 1.033 euro: esenzione dall'imposta di registro

Cause di valore modesto che non eccedono la somma di euro 1.033,00 e atti e provvedimenti ad esse relativi: guida dell'Agenzia delle Entrate all'esenzione dall’imposta di registro

Reversibilità pensione al nipote a carico: Corte Cost. n. 88-2022

Sentenza della Corte costituzionale: pensione di reversibilità anche al nipote maggiorenne inabile, come già previsto per i nipoti minori a carico

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.