HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

PROFESSIONISTI: INDENNITÀ MANCATO GUADAGNO DA FATTURARE

2 minuti, Redazione , 13/11/2019

Professionisti: indennità mancato guadagno da fatturare

L'Agenzia chiarisce il trattamento fiscale del rimborso per mancato guadagno e relative note spese per attivita di volontariato di tecnici professionisti durante le calamità

Nella risposta ad interpello n. 474  del 7.11. 2019 l'Agenzia ha chiarito le modalità di trattamento fiscale del rimborso erogato ai lavoratori  autonomi per mancato guadagno giornaliero e nelle note spese collegate alle stesse attività (volontariato in caso di calamità naturali).

L'interpello eea stato sottoposto da una Regione che ,in relazione ad eventi sismici nel territorio,  aveva deliberato una convenzione con Ordini e Collegi professionali territoriali per  l'individuazione di tecnici professionisti che, a titolo volontario, si rendessero  disponibili per attività di ricognizione preliminare dei danni  .

Nella delibera si prevedeva venisse loro  riconosciuto: 

1) il rimborso per mancato guadagno giornaliero, ai sensi dell'articolo 9, comma  10, del d.P.R. 8 febbraio 2001, n. 194, a fronte di un impegno di almeno dieci giornate,   con il limite di euro 103,29 giornalieri;
2) il rimborso delle spese documentate di vitto, alloggio e viaggio secondo le  procedure e criteri di cui al d.P.C.M. 8 luglio 2014, allegato A.
La Regione  riteneva  che la prestazione resa dai professionisti andasse inquadrata nell'attività di lavoro autonomo, nonostante  venga effettuata nell'ambito del volontariato, con la conseguenza che il rimborso per mancato guadagno sia da considerarsi, provento conseguito in sostituzione di reddito di lavoro autonomo (art. 53 TUIR) e, pertanto, il professionista dovrà emettere fattura con esposizione della ritenuta di acconto.
Quanto al rimborso delle spese documentate (rimborso a piè di lista), l'Ente riteneva che:
a) se addizionale rispetto al "rimborso per mancato guadagno", va del pari fatturato (nello stesso documento fiscale) ed assoggettato ad IVA,
b) se unico rimborso percepito, non va fatturato.
Invece il rimborso  riconosciuto al lavoratore autonomo che, a titolo volontario, presta attività estranea  al proprio profilo professionale   secondo la Regione dovrebbe essere considerato reddito da lavoro autonomo occasionale  per il quale  rilasciare ricevuta con  esposizione della ritenuta d'acconto.

Nella Risposta l'Agenzia  conferma che  sono imponibili le somme corrisposte al  contribuente  lavoratore autonomo in  sostituzione di mancati guadagni (cd. lucro cessante), sia presenti che futuri,   ma che  non rileva che l'attività volontaria  svolta dal professionista  rientri o meno  nell'ambito della  sua professione
Tali rimborsi, quindi,  per qualsiasi tito di attività prestata devono essere  tutti regolarmente fatturati da parte del lavoratore autonomo, e conseguente obbligo per l'Ente di:

  • operare la ritenuta del venti per cento a titolo di acconto dell'IRPEF dovuta dal professionista, a
  • rilascio  della  Certificazione Unica;
  • compilazione e trasmissione della dichiarazione dei sostituti di imposta (Modello 770). 

Con riguardo alle spese sostenute  per lo svolgimento dell'attività, queste devono essere sempre fatturate, unitamente al compenso, in quanto rientrano nell'ambito del reddito di lavoro autonomo. In pratica, i professionisti non devono riaddebitare  in fattura tali spese al committente e non possono considerare il relativo ammontare quale costo deducibile  dal proprio reddito di lavoro autonomo". 

Ti potrebbe interessare il Pacchetto Contabilità generale

Scopri le utilità comprese con l'abbonamento alla Banca dati Utility di Fisco e Tasse

Allegato

Risposta interpello 474 del 07.11.2019

Tag: REDDITI LAVORATORI AUTONOMI REDDITI LAVORATORI AUTONOMI LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO LAVORO AUTONOMO LAVORO AUTONOMO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA RUBRICA DEL LAVORO · 08/12/2021 Riduzione contributi edilizia 2021: ecco istruzioni e modello

Istruzioni operative INPS per la riduzione 2021 dei contributi previdenziali e assistenziali per i datori di lavoro del settore edile, nella circolare n. 181 2021

Riduzione contributi edilizia 2021: ecco istruzioni e  modello

Istruzioni operative INPS per la riduzione 2021 dei contributi previdenziali e assistenziali per i datori di lavoro del settore edile, nella circolare n. 181 2021

Smart working 2021: ecco  il Protocollo Nazionale

Il testo dell'accordo con le linee guida per il lavoro agile nel settore privato, del 7.12.2021: ecco cosa prevede . Il Rapporto di Confindustria sullo smart working

Salari svizzeri: recepito l'accordo contro doppie imposizioni Italia/Svizzera

L'accordo mira ad evitare la doppia imposizione e stabilisce il metodo della tassazione concorrente basandosi sul criterio della reciprocità per tassare salari, stipendi e altro

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.