Rassegna stampa Pubblicato il 03/06/2019

Adeguamenti statutari enti terzo settore: circolare del Ministero

riforma del terzo settore disegno di legge approvato il 25.05.2016

Statuti del terzo settore: modifiche entro il 3 agosto 2019. Possibile utilizzare il regime alleggerito, cioè con le regole dell'assemblea ordinaria, ma non per tutti

Pubblicata la Circolare con i chiarimenti sugli adeguamenti statutari degli Enti del Terzo Settore, obbligatori entro il 3 agosto 2019. Infatti, l’articolo 101 comma 2 del Codice del Terzo settore prevede che gli enti iscritti nei Registri Onlus, Organizzazioni di Volontariato e Associazioni di promozione sociale devono adeguarsi entro ventiquattro mesi dalla data della sua entrata in vigore, ma entro questo termine possono modificare i propri statuti con le modalità e maggioranze previste per le deliberazioni dell’assemblea ordinaria.

La Circolare del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali n. 13 del 31 maggio 2019 qui allegata è suddivisa in 2 parti:

  • Decorrenza del termine per gli adeguamenti statutari: effetti. 
  • Le modalità e le tempistiche di adempimento da parte degli enti dotati di personalità giuridica di diritto privato.

Come accennato, la norma attribuisce ad ODV, APS ed ONLUS iscritte ai registri la facoltà di utilizzare entro la medesima data del 3 agosto 2019, per gli adeguamenti statutari il regime cd. "alleggerito", ovvero quello delle modalità e delle maggioranze previste per le deliberazioni dell'assemblea ordinaria. La potestà modificativa dello statuto secondo il regime alleggerito sia destinata ad estinguersi solo allo spirare del termine di 24 mesi legislativamente fissato, sicché un eventuale adeguamento statutario già intervenuto non consuma la potestà di apportare, nell'arco temporale sopra considerato, ulteriori modifiche allo statuto secondo il regime alleggerito, purchè nel rispetto dei limiti indicati dalla norma.

Attenzione va prestata al fatto che il regime alleggerito può essere utilizzato da ONLUS, ODV e APS che intendono modificare i propri statuti. Invece gli enti costituiti ai sensi delle normative di settore e quindi:

  • preesistenti al D.Lgs 117/2017
  • non ancora iscritti nei relativi registri

devono modificare i propri statuti sulla base di quanto prevede lo statuto stesso, cioè solitamente una maggioranza rinforzata.

Il testo dompleto della Circolare è allegato a questo articolo.

Visita la nostra sezione dedicata al Terzo Settore con Software, ebook e Formulari sempre aggiornati, tra questi anche l'utile ebook Bilanci e rendiconti Enti del Terzo settore (eBook).

Fonte: Fisco e Tasse






Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)