HOME

/

FISCO

/

ACCERTAMENTO E CONTROLLI

/

ELIMINAZIONE DEBITI CAUSA ACCERTAMENTO: SOPRAVVENIENZE NON IMPONIBILI

1 minuto, Redazione , 08/03/2019

Eliminazione debiti causa accertamento: sopravvenienze non imponibili

Sopravvenienze attive da eliminazione di debiti connessi ad accertamento non imponibile. Necessaria però tutta la documentazione inerente. A dirlo le Entrate

In base alla corretta applicazione dei principi contabili, lo stralcio della passività relativa ai costi disconosciuti comporta la rilevazione a conto economico di una sopravvenienza attiva, non imponibile fino a concorrenza delle spese oggetto di recupero a tassazione da parte dell’amministrazione finanziaria nei precedenti esercizi per le quali è sopraggiunto il pagamento a titolo definitivo delle maggiori imposte derivanti dal loro disconoscimento ai fini fiscali. A tal fine, sarà onere del contribuente predisporre e tenere la documentazione idonea a consentire all’amministrazione finanziaria di riscontrare la puntuale riconduzione delle sopravvenienze agli accertamenti definiti e ai relativi versamenti effettuati. 

A fornire queste importanti delucidazioni è la risposta dell'Agenzia delle Entrate n. 71 del 7 marzo 2019.

In generale la fattispecie oggetto dell'istanza di interpello riguarda la tassazione di eventuali sopravvenienze attive emerse in sede di cancellazione di debiti iscritti in bilancio, a seguito del disconoscimento ai fini fiscali e successivo definitivo pagamento della maggiore imposta dovuta di costi precedentemente imputati al conto economico e fiscalmente dedotti.

In particolare, l'istante è stata destinataria di avvisi di accertamento da parte dell’Agenzia delle entrate e tra i rilievi figurano l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e “accertamenti di commissioni”. L’Istante dichiara di aver pagato l’intera imposta accertata unitamente alle sanzioni e agli interessi ed ora intende eliminare dal proprio bilancio i debiti originari, accesi nei confronti del/dei fornitori dei servizi ritenuti dall'Agenzia delle Entrate relativi a operazioni inesistenti e agli "accertamenti di commissioni".

Da qui il chiarimento delle Entrate sul fatto che sarà onere del contribuente predisporre e tenere la documentazione idonea a consentire all’amministrazione finanziaria di riscontrare la puntuale riconduzione delle sopravvenienze agli accertamenti definiti e ai relativi versamenti effettuati. 

Allegato

Risposta 71 del 7 marzo 2019

Tag: ACCERTAMENTO E CONTROLLI ACCERTAMENTO E CONTROLLI IL BILANCIO D'ESERCIZIO 2021 IL BILANCIO D'ESERCIZIO 2021

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ACCERTAMENTO E CONTROLLI · 11/05/2022 Avvisi bonari: passa da 30 a 60 giorni il termine per il pagamento del dovuto

Novità in arrivo sugli avvisi bonari: passa da 30 a 60 giorni il termine per pagare il dovuto dalle comunicazioni di irregolarità. Lo prevede un emendamento al DL 21/2022

Avvisi bonari: passa da 30 a 60 giorni il termine per il pagamento del dovuto

Novità in arrivo sugli avvisi bonari: passa da 30 a 60 giorni il termine per pagare il dovuto dalle comunicazioni di irregolarità. Lo prevede un emendamento al DL 21/2022

Adempimento collaborativo: cambio di regole e nuovo modello per aderire

Il Provvedimento ADE del 4 maggio cambia il modello per l'adempimento collaborativo

Rateizzazioni cartelle pre-Covid decadute: entro il 30 aprile nuova istanza

Entro il 30 aprile 2022 possibile presentare una nuova richiesta di rateazione dei carichi contenuti nei piani di dilazione decaduti prima dell’8 marzo 2020 per mettersi in regola

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.