Rassegna stampa Pubblicato il 18/02/2019

Ricongiunzione contributi professionisti: aggiornamento 2019

ASSEGNO SOCIALE INPS

Aggiornate le tabelle con i coefficienti per la rateizzazione degli oneri di ricongiunzione dei contributi per i liberi professionisti

Con la circolare N. 30 del 15 febbraio 2019 l'INPS comunica la modifica delle tabelle per la rateizzazione oneri di ricongiunzione relativi alle domande di ricongiunzione dei periodi assicurativi presentate dai professionisti nel 2019.

L'istituto chiarisce in fatti che i piani di rateizzazione degli oneri di ricongiunzione, relativi a domande presentate nel corso del corrente anno 2019, in applicazione del dell’articolo 2, comma 3, della legge 5 marzo 1990, n. 45, devono essere predisposti in base ai nuovi coefficienti riportati nelle tabelle allegate . I valori sono stati  infatti aggiornati al tasso di variazione medio annuo dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati accertato dall'ISTAT, che per il 2018, era pari all’1,1%.

La circolare ripropone anche le istruzioni per il corretto uso delle tabelle (Allegato n. 1), assieme a

Vale la pena ricordare che la ricongiunzione dei contributi è quell’istituto che permette a chi ha posizioni assicurative in gestioni previdenziali diverse, di riunire  tutti i periodi contributivi presso un’unica gestione, allo scopo di ottenere una sola pensione.

La ricongiunzione avviene a domanda del diretto interessato o dei suoi superstiti e deve comprendere tutti i periodi di contribuzione (obbligatoria, volontaria, figurativa, riscattata) che il lavoratore ha maturato in almeno due diverse forme previdenziali fino al momento della richiesta e che non siano già stati utilizzati per liquidare una pensione. I periodi ricongiunti sono utilizzati come se fossero sempre stati versati nel fondo in cui sono stati unificati e danno quindi diritto a pensione in base ai requisiti previsti dal fondo stesso.

La disciplina della ricongiunzione è regolata dalle sequenti leggi:

  •     la Legge 29/1979 per i  trasferimenti tra INPS, ex INPDAP, ex ENPALS, INPGI, Gestioni speciali INPS per i lavoratori autonomi e i fondi aziendali sostitutivi dell’Assicurazione Generale Obbligatoria;
  •     la legge 45 del 1990  sui  trasferimenti di contributi tra Casse dei liberi  professionisti e le gestioni di previdenza obbligatorie.
  •     Il Decreto Legislativo n.184 del 30 aprile 1997 ha poi ampliato la possibilità anche a chi  non abbia maturato in alcuna delle predette forme il diritto a pensione, e che scelgano la liquidazione della pensione con il sistema contributivo.

Ti potrebbe interessare l’utile foglio Excel Calcolo reddito  del lavoratore  autonomo 2019 (regime ordinario)

E' disponibile anche  il nuovissimo ebook "Il regime forfettario 2019 " di A. Donati (PDF 62 pagine)

Ti puo interessare il volume "Paghe e contributi "di A. Gerbaldi (libro di carta - Maggioli editore) e l'ebook aggiornato "Pensioni 2019" di L. Pelliccia 

Fonte: Inps




Prodotti per Lavoro Autonomo, Contributi Previdenziali, La rubrica del lavoro

prodotto_fiscoetasse
14,33 € + IVA

IN PROMOZIONE A

12,40 € + IVA

fino al 31/07/2019

prodotto_fiscoetasse
32,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

27,20 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
18,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

15,30 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
26,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

22,10 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
38,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

32,30 € + IVA


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)