Rassegna stampa Pubblicato il 07/02/2019

Gestione Separata: aliquote 2019 invariate

contributi inps gestione separata aliquote

Circolare INPS sulle nuove aliquote contributive 2019 e le tabelle con minimali e massimali di reddito degli iscritti alla Gestione separata professionisti e collaboratori

Con la circolare 19 del 6 febbraio 2019  l’Istituto comunica le aliquote, il valore minimale e il valore massimale del reddito per il calcolo dei contributi dovuti da tutti i soggetti iscritti alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge n. 335/1995.

L'aliquota contributiva  per i COLLABORATORI e le figure assimilate, iscritti in via esclusiva alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335,  resta fissata sale dal  33%, cosi come le ulteriori aliquote pari a:

  • 0,50%,  per il finanziamento dell’onere derivante dalla estensione della tutela relativa alla maternità, agli assegni per il nucleo familiare e alla malattia, anche in caso di non degenza ospedaliera, 
  • 0,22%, in attuazione di quanto previsto dal comma 791, articolo unico, della legge n. 296/2006;
  • 0,51%, per il finanziamento dell'indennità di disoccupazione  Dis-coll.

Per i PROFESSIONISTI  l'aliquota contributiva  viene confermata  pari al 25% cosi come l’ulteriore aliquota  pari allo 0,72% a titolo di idennità maternità, degenze ospedaliere assegni familiari ,

Per i soggetti già PENSIONATI o assicurati presso altre forme previdenziali obbligatorie , l’aliquota per il 2019, è confermata al 24% per entrambe le categorie (collaboratori e figure assimilate e liberi professionisti).

In sintesi gli obblighi contributivi sono elencati nella tabelle  seguenti:

Collaboratori e figure assimilate

Aliquote

Soggetti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie per i quali è prevista la contribuzione aggiuntiva Dis-Coll

34,23%

(33,00 +

0,72 +0,51 aliquote aggiuntive)

Soggetti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie per i quali non è prevista la contribuzione aggiuntiva Dis-Coll

33,72%

(33,00 +

0,72 aliquote aggiuntive)

Soggetti titolari di pensione o provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria

24%

Liberi professionisti

Aliquote

Soggetti non assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie

25,72%

(25,00 IVS +

0,72 aliquota aggiuntiva)

Soggetti titolari di pensione o provvisti di altra tutela pensionistica obbligatoria

24%

La circolare ricorda inoltre che per il versamento dei contributi  riferiti a prestazioni effettuate entro il 31 dicembre 2018  ma con pagamento dei corrispettivi entro il 12 gennaio 2019  devono essere applicate le aliquote contributive previste per l’anno di imposta 2018 

Massimale

Per l’anno 2019 il massimale di reddito  è pari a € 102.543,00.

Minimale – Accredito contributivo

Per l’anno 2019 il minimale di reddito  è pari a € 15.878,00. Di conseguenza il contributo minimo necessario per l'accredito di un intero anno ai fini previdenziali  per le diverse categorie sono elencati nella tabella seguente : 

Reddito minimo annuo

Aliquota

Contributo minimo annuo

€ 15.878,00

24%

€ 3.810,72

€ 15.878,00

25,72%

€ 4.083,82 (IVS € 3.969,5)

€ 15.878,00

33,72%

€ 5.354,06 (IVS € 5.239,74)

€ 15.878,00

34,23%

€ 5.435,04 (IVS € 5.239,74)

Fonte: Inps




Prodotti per La rubrica del lavoro , Contributi Previdenziali

prodotto_fiscoetasse
26,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

22,10 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
38,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

32,30 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
34,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

28,90 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
32,70 € + IVA

IN PROMOZIONE A

28,61 € + IVA

prodotto_fiscoetasse

SCARICALO A

14,90 €

prodotto_fiscoetasse
32,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

27,20 € + IVA

fino al 10/09/2019


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)