Rassegna stampa Pubblicato il 18/12/2017

Reclamo e mediazione: novità dal 1° gennaio 2018

168x126 mediazione e mediatori 2

Aumento della soglia a 50.000 per gli atti impugnabili notificati dal 1°gennaio 2018, e estensione agli agenti della riscossione del danno erariale in caso di dolo: ecco cosa cambia

Il limite massimo delle controversie entro il quale è necessario utilizzare gli strumenti del reclamo e della mediazione è stata modificato dala manovra correttiva 2017 (DL 50 del 24 aprile 2017). Le novità entreranno in vigore dal 1°gennaio 2018.

Il legislatore con le modifiche intende

  • ampliare l’ambito di applicazione della mediazione anche agli atti emessi dall’agente della riscossione
  • ampliare l’importo delle controversie entro il quale va utilizzato l’istituto della mediazione.

In particolare, in base all’articolo 10 del DL 50/2017 è prevista l’estensione anche per gli agenti della riscossione che concludono accordi di mediazione la limitazione di responsabilità per danno erariale alle sole ipotesi di dolo con esclusione della colpa grave.
Per quanto riguarda l’importo delle controversie entro il quale va utilizzato l’istituto della mediazione invece, dagli attuali 20.000 euro dal 1° gennaio 2018 il limite massimo della controversia per il reclamo e la mediazione è elevato a 50.000 euro.
Quindi queste novità riguardano gli atti ricevuti dopo il 1° gennaio 2018 che:

  • domandano il pagamento per importi inferiori a 50.000 euro
  • negano il rimborso di tributi per importi inferiori a 50.000 euro
  • dinieghi alla restituzione di imposte entro i 90 giorni dalla presentazione dell’istanza di rimborso

Sono esclusi dalla mediazione i tributi costituenti risorse proprie tradizionali di cui all'art. 2, par. 1 lett.a) della decisione 2014/335/Euratom del Consiglio, del 26 maggio 2014. Trattasi delle entrate provenienti dalle risorse proprie tradizionali costituite da prelievi, premi, importi supplementari o compensativi, importi o elementi aggiuntivi, dazi della tariffa doganale comune e altri dazi fissati o da fissare da parte delle istituzioni dell’Unione sugli scambi con paesi terzi, dazi  doganali sui prodotti che rientrano nell’ambito di applicazione del trattato, ormai scaduto, che istituisce la Comunità europea del carbone e dell’acciaio, nonché contributi e altri dazi previsti nell’ambito dell’organizzazione comune dei mercati nel settore dello zucchero.

Potrebbe interessarti l'e-book Mediazione civile procedure ADR negoziazione assistita eBook di 150 pag. + modulistica sulla disciplina della mediazione per la conciliazione delle controversie civili e commerciali aggiornato alla Legge 24/2017

 

 

Fonte: Fisco e Tasse




Prodotti per Contenzioso tributario e Processo Telematico 2019, Mediazione tributaria, Strumenti deflativi

16,90 € + IVA
14,90 € + IVA
 

GRATIS


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)