HOME

/

DIRITTO

/

IL CONDOMINIO 2021

/

ECOBONUS 2017: GLI ADEMPIMENTI PER LA CESSIONE DEL CREDITO

2 minuti, Redazione , 26/12/2017

Ecobonus 2017: gli adempimenti per la cessione del credito

Adempimenti necessari per le cessione dell'ecobonus dal 2018 anche sui singoli appartamenti. Cosa devono fare i condomini e l'amministratore del condominio

La Legge di Bilancio 2018 ha esteso la possibilità di cedere il credito derivante dagli interventi di riqualificazione energetica anche per quelli effettuati sui singoli appartamenti.

L'ecobonus può essere trasmesso anche a banche e istituzioni finanziarie da parte degli incapienti. Il Provvimento del 28.08.2017 disciplina la modalità di cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante per gli interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici e per gli interventi di riqualificazione energetica che riguardano più del 25% dell'involucro e quelli finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale e estiva. 

Per usufruire della cessione del credito devono essere rispettati alcuni adempimenti: 

Il condòmino che cede il credito, se i dati della cessione non sono già indicati nella delibera condominiale, comunica all’amministratore del condominio, entro il 31 dicembre del periodo d’imposta di riferimento, l’avvenuta cessione del credito e la relativa accettazione da parte del cessionario, indicando la denominazione e il codice fiscale di quest’ultimo, oltre al proprio nome, cognome e codice fiscale.

L’amministratore del condominio:

  • a) comunica annualmente all’Agenzia delle entrate, con le stesse modalità e negli stessi termini disciplinati dal decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 1° dicembre 2016 ai fini della elaborazione della dichiarazione precompilata:
    • la denominazione e il codice fiscale del cessionario,
    • l’accettazione da parte di quest’ultimo del credito ceduto
    • l’ammontare dello stesso, spettante sulla base delle spese sostenute dal condominio entro il 31 dicembre dell’anno precedente e alle quali il condòmino cedente ha contribuito per la parte non ceduta sotto forma di credito d’imposta;

attenzione: se questa comunicazione non viene inviata, la cessione del creduto non è efficace.

  • b) consegna al condòmino la certificazione delle spese a lui imputabili sostenute nell’anno precedente dal condominio, indicando il protocollo telematico con il quale ha effettuato la comunicazione di cui sopra.

I condòmini appartenenti ai cd. "condomini minimi" per i quali non vi è obbligo di nominare l’amministratore e che non abbiano proceduto a tale nomina, possono cedere il credito d’imposta incaricando un condòmino di comunicare all’Agenzia delle entrate, con le medesime modalità e nei termini previsti per gli amministratori di condominio di cui sopra, i dati relativi alla cessione del credito.

L’Agenzia delle entrate rende visibile nel “Cassetto fiscale” del cessionario il credito d’imposta che gli è stato attribuito e che potrà utilizzare solo a seguito della relativa accettazione con le funzionalità rese disponibili nel suo “Cassetto fiscale”. Le informazioni sull’accettazione del credito d’imposta da parte del cessionario saranno rese visibili anche nel “Cassetto fiscale” del cedente.

Il cessionario che cede il credito d’imposta a lui attribuito deve darne comunicazione all’Agenzia delle entrate utilizzando le funzionalità telematiche rese disponibili dalla stessa Agenzia, che provvede ad attribuire il credito al nuovo cessionario.

Articolo del 28/8/2017 aggiornato il 26/12/2017

Per aggiornamenti, news e approfondimenti segui gratuitamente il dossier dedicato alla Legge di Stabilità 2018

Potrebbe interessarti il pacchetto con tutte le novità della Legge di bilancio 2018 e del Collegato fiscale  gli ebook sono acquistabili anche singolarmente

Tag: IL CONDOMINIO 2021 IL CONDOMINIO 2021 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2021 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2021 SUPERBONUS 110% SUPERBONUS 110% DICHIARAZIONE 730/2021 DICHIARAZIONE 730/2021 ONERI DEDUCIBILI E DETRAIBILI ONERI DEDUCIBILI E DETRAIBILI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

IL CONDOMINIO 2021 · 25/11/2021 La transazione per le liti condominiali

Le regole per le transazioni nelle questioni condominiali , il ruolo dell'amministratore di condominio, e il potere dell'assemblea condominiale

La transazione  per le liti condominiali

Le regole per le transazioni nelle questioni condominiali , il ruolo dell'amministratore di condominio, e il potere dell'assemblea condominiale

Condominio: la riserva di parti comuni per il costruttore

Parti comuni condominiali riservate al costruttore: alloggio portiere, lastrico solare... cosa comportano in tema di diritti e oneri di spesa? Una sentenza del Trib.Brescia 2021

Condominio: la contabilizzazione  del calore diretta e indiretta

Riscaldamento del condominio: le modalità di contabilizzazione dei costi e la ripartizione tra i condomini. Nuova norma UNI/TS 11819:2021 linee guida per la valutazione

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.