IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 23/12/2015

Legge di Stabilità 2016: calano le tasse sull’acquisto della casa

Più facile comprare l’abitazione principale grazie ad alcuni incentivi previsti dalla Legge di Stabilità 2016 per alleggerire il carico fiscale

Commenta Stampa

Ad oggi, l’agevolazione “prima casa” è condizionata dal fatto di non possedere un’altra abitazione acquistata con la medesima agevolazione. Chi ha già una “prima casa” e intende sostituirla con un’altra “prima casa” deve, pertanto vendere la casa attualmente posseduta, prima di comprare la nuova abitazione. Ma in questo periodo di crisi, non sempre è facile riuscire a vendere in tempo utile il primo immobile. Dalla legge di stabilità per il 2016 arriva però un aiuto, in quanto viene stabilito che potrà avvalersi dell’agevolazione “prima casa” anche chi non abbia già venduto la casa precedentemente posseduta, a condizione però che questa vendita avvenga entro un anno dalla date del nuovo acquisto.

La legge di stabilità prevede un incentivo anche per chi acquista dal costruttore una casa in classe energetica A o B entro il 31 dicembre 2016: potrà detrarre dall’Irpef metà dell’Iva pagata, in dieci quote annuali.

Fonte: Il Sole 24 Ore


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Adriano Adriano - 26/02/2016
Buonasera, abbiamo acquistato un appartamento nel luglio 2011, usufruendo delle agevolazioni prima casa. A fine mese acquisteremo un altro appartamento che sarà adibito a prima casa (trasferendovi la residenza) ed usufruiremo nuovamente delle agevolazioni prima casa in virtù dell’art.1 comma 55 della Legge di Stabilità 2016 (che consente di usufruire delle agevolazioni per l’acquisto prima della vendita della casa per la quale si è già usufruito delle agevolazioni, se si vende quest’ultima entro un anno). Noi venderemo la nostra attuale casa (la prima per la quale abbiamo usufruito delle agevolazioni) a marzo 2016, ossia entro un anno dall’acquisto della nuova casa per cui abbiamo usufruito delle agevolazioni e sotto questo aspetto dovremmo essere regolari. Ora il nostro dubbio è il seguente: vendendo la vecchia casa prima dei cinque anni, possiamo considerare l’acquisto della nuova casa (che acquistiamo prima di vendere) come acquisto entro 1 anno dalla vendita della vecchia e quindi sufficiente a non incorrere in sanzioni? Paradossalmente noi acquisteremo 2 mesi prima che parta il conteggio dei 12 mesi entro i quali comprare la nuova prima casa… Sperando di essere stato chiaro nella spiegazione, attendo un vostro parere. Grazie per la collaborazione.
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Rossana Rossana - 07/01/2016
Ho letto la legge è trovo le agevolazioni solo sull'imposta di registro e non sull'iva. Qualcuno conosce il comma in cui si parla di questa agevolazione?
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Marco Marco - 23/12/2015
A me risulta che i 12 mesi di tempo per non perdere le agevolazioni prima casa c'erano solo in caso di vendita prima dei 5 anni dell'immobile a suo tempo acquistato come prima casa. Per non perderli e pagare quindi la differenza, c'era l'obbligo di riacquisto di altro immobile prima dei 12 mesi appunto . Ma nel caso di un secondo acquisto PRIMA di aver venduto l'altro immobile, fino ad oggi avresti pagato a tutti gli effetti come seconda casa. Quindi ben venga !
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Miky Miky - 23/12/2015
Mi spiace contraddire, ma la possibilità di usufruire delle agevolazioni prima casa sul secondo acquisto, con l'obbligo di vendita del precedente immobile entro un anno dall'acquisto del nuovo c'è sempre stata, non è una innovazione del governo attuale. L'agevolazione legata alla classe energetica è invece tutta nuova, ma, obiettivamente, vista la dilazione, è completamente a carico dei governi futuri (2017-2027).
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Betts Betts - 23/12/2015
L'agevolazione in questione (1 anno di tempo per vendere la precedente "prima casa") è solo relativa all'imposta di registro o vale anche per l'IVA se acquisto da costruttore? Inoltre il 50% dell'IVA versata potrà essere detratta dall'IRPEF in 10 comodi anni. Ma se è già stato fatto un acquisto da costruttore in precedenza, si dovrebbe poter recuperare l'iva già versata. Quindi il 50% del recupero via IRPEF sarà solo sulla differenza tra le 2 imposte (qualora la seconda superi la prima)?
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Credito imposta R&S: certificazione costi del revisore
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 42,90 € + IVA fino al 2021-06-30
Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2022-01-06
Prestito Extra 2021 - Verifica della regolarità
In PROMOZIONE a 54,90 € + IVA invece di 64,90 € + IVA fino al 2060-12-31
Gestione fiscale del fondo svalutazione crediti (excel)
In PROMOZIONE a 22,90 € + IVA invece di 24,90 € + IVA fino al 2022-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE