Rassegna stampa Pubblicato il 03/09/2014

Compensazione crediti superiori a 15.000 euro: il professionista può autovalidarsi

Il professionista può “autovalidarsi” il visto di conformità per la compensazione dei crediti superiori a 15.000 euro, senza ricorrere ad altro professionista

Con la Risoluzione n. 82/E del 2 settembre 2014, l'Agenzia delle Entrate ha precisato che il professionista autorizzato ad apporre il visto di conformità, che intende utilizzare in compensazione orizzontale i crediti over 15mila euro, relativi a imposte sui redditi e relative addizionali, Irap, imposte sostitutive e ritenute alla fonte, emergenti dalla propria dichiarazione, può effettuare l’operazione in autonomia, senza rivolgersi ad altri. La richiesta di chiarimento è derivata dalla novità introdotta dalla Legge di Stabilità 2014 (Legge n. 147/2013, art. 1, comma 574), che ha stabilito che il visto di conformità, già richiesto per la compensazione dei crediti Iva di importo superiore a 15mila euro annui, è stata reso obbligatorio anche in caso di utilizzo di crediti relativi ad altri tributi di importo superiore a 15mila euro annui.

Consulta le nostre proposte in materia di Iva: E-book e fogli di calcolo  per aiutarti nella tua attività quotidiana

Vedi  la nostra offerta formativa  pe i commercialisti :  Videocorsi accreditati ODCEC  e  Minimaster per Revisori legali  riconosciuto dal MEF 

Fonte: Fisco Oggi




Prodotti per Versamenti delle Imposte, Professione Commercialisti ed Esperti Contabili, Legge di Stabilità 2014

 
84,00 € + IVA
28,00 € + IVA
23,80 € + IVA

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)