HOME

/

FISCO

/

DETERMINAZIONE DEL REDDITO

/

STUDI DI SETTORE E PERDITE SU CREDITI: I CHIARIMENTI DEL MEF IN UN QUESTION TIME

1 minuto, Redazione , 29/07/2014

Studi di settore e perdite su crediti: i chiarimenti del MEF in un question time

Un valore elevato delle perdite su crediti non può essere considerato in linea generale sintomatico di una situazione di non corretta indicazione dei dati previsti dai modelli

La riforma della disciplina della deducibilità delle perdite su crediti ha inciso anche sulla compilazione degli studi di settore. In particolare, nel rigo F22 del quadro F – Oneri diversi di gestione – è stato introdotto il nuovo campo 4, finalizzato ad evidenziare le perdite su crediti. Tali componenti negative di reddito possono determinare valori ingiustificati nel calcolo dell'indicatore di normalità economica "Incidenza dei costi residuali di gestione sui ricavi". In merito a tale punto, nel corso del question time del 23 luglio 2014 in Commissione Finanze, il MEF, riprendendo quanto già precisato con Circolare n. 23/2013, ha chiarito che un valore elevato della componente “perdite su crediti” "non può essere considerato in linea generale sintomatico di una situazione di non corretta indicazione dei dati previsti dai modelli". In presenza di una eventuale segnalazione di non normalità del dato dichiarato, il contribuente potrà rimodulare il valore degli oneri diversi di gestione, depurandolo dei valori riferibili perdite su crediti. Di ciò è opportuno che sia dato riscontro nell'apposito riquadro note aggiuntive di GERICO. In tal modo, si sterilizzeranno gli effetti delle perdite su crediti di natura commerciale o minusvalenze patrimoniali relative alla cessione di beni strumentali sull'indicatore "Incidenza dei costi residuali di gestione sui ricavi".

Tag: ISA - INDICI SINTETICI DI AFFIDABILITÀ ISA - INDICI SINTETICI DI AFFIDABILITÀ DETERMINAZIONE DEL REDDITO DETERMINAZIONE DEL REDDITO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

Miky - 29/07/2014

Questi sono gli articoli che ci fanno capire perchè gli imprenditori fuggono dall'Italia. Ormai c'è una sola cosa che il fisco non chiede alle partite IVA: la frequenza dei rapporti sessuali (almeno fino a quando non si chiederanno se sono a pagamento oppure no). Ma mentre lor signori si ostinano a radiografare lo scheletro delle imprese rimaste attive, l'evasione vera, quella del malaffare, quella che genera i fondi per finanziarli, prospera e vegeta indisturbata. Ormai il baratro che divide il mondo reale dal mondo politico è talmente grande che quando li vediamo intervistati al telegiornale, abbiamo l'impressione che sia cronaca di un altro pianeta: noi quì a fare i conti con mille norme e mille balzelli (sempre più tasse e sempre più burocrazia) e loro, con le loro facce pingui e serene, di chi non ha problemi di nesun tipo, a disquisire di preferenze, liste elettorali, pseudoabolizione del Senato e altre amenità che si sono inventati per distrarci mentre andiamo a fallire.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

DETERMINAZIONE DEL REDDITO · 20/09/2021 Credito d'imposta ACE 2021: al via le comunicazioni dal 20 novembre

Super ACE 2021: pubblicate le regole per la Comunicazione della fruizione del credito d'imposta.Ecco come fare e come utilizzare il credito in compensazione, a rimborso o cedendolo

Credito d'imposta ACE 2021: al via le comunicazioni dal 20 novembre

Super ACE 2021: pubblicate le regole per la Comunicazione della fruizione del credito d'imposta.Ecco come fare e come utilizzare il credito in compensazione, a rimborso o cedendolo

ACE innovativa 2021 e ACE ordinaria a confronto

Breve analisi della disciplina ACE 2021 e della relativa normativa antiabuso

La deducibilità dell’IVA indetraibile da pro-rata

La Cassazione emana un principio di diritto in base al quale l’IVA indetraibile da pro-rata è deducibile per cassa quale componente negativo di reddito

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.