IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 23/06/2014

Disapplicazione disciplina società di comodo, interpello entro il 2 luglio

Nell'istanza di interpello deve essere presente la motivazione delle perdite reiterate

Commenta Stampa

Entro il 2 luglio, le società che intendono disapplicare la disciplina delle società di comodo possono presentare apposita istanza di interpello disapplicativo. E' necessario motivare l'economicità del comportamento imprenditoriale, da valutarsi tenendo conto della complessiva situazione contrattuale e aziendale, e la presenza di situazioni particolari che potrebbero aver causato i risultati negativi. Si tratta, in particolare, di dimostrare che la società svolge un'attività economica effettiva e che i cespiti d'impresa sono destinati all'attività d'impresa.

Fonte: Il Sole 24 Ore


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra
 Miky Miky - 23/06/2014
Parrebbe, leggendo l'articolo, che lo Stato abbia un pò corretto il tiro di questa normativa. Per esperienza personale, posso dire di aver avuto in controparte funzionari ottusi e sordi ad ogni argomentazione (specialmente se si pensa ad una società agricola che non ha raggiunto il volume d'affari stabilito, a causa di perdita del prodotto per maltempo e calo dastico dei prezzi di mercato dei cereali). Con controparte che non ha sentito ragioni, siamo andati avanti di ricorso in ricorso, poi, nella prospettiva di rischiare il pagamento di 9.000 Euro, ne abbiamo pagati 4.600. Soldi RUBATI dallo Stato, in virtù di norme che non tengono minimamente conto degli articoli della Costituzione (ognuno deve contribuire secondo le proprie capacità reddituali). E' stucchevole che una norma simile resti in vigore, è stucchevole che non ci siano state azioni da parte delle associazioni di categoria, volte alla sua eliminazione, specialmente in una fase tanto critica per la nostra economia. Questa normativa scoraggia chiunque voglia tentare di superare l'attuale periodo, perchè, se l'imprenditore può decidere di "tirare avanti" in attesa di tempi migliori, lo Stato, continua a pretendere una redditualità commisurata alle immobilizzazioni realizzate in anni passati e senza considerarne gli ammortamenti Una volta presentato l'interpello è come "autodenunciarsi", meglio, molto meglio e meno costoso, emettere fatture facendo finta di avere realizzato il volume d'affari che "lor signori" impongono nonostante il periodo di crisi.
Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2020-12-31
Valutazione d'azienda e Affrancamento: Pacchetto
In PROMOZIONE a 119,90 € + IVA invece di 159,96 € + IVA fino al 2030-12-31
Affrancamento terreni 2020 (excel)
Scaricalo a 39,90 € + IVA
Superbonus 110 per cento: calcolo del beneficio (Excel)
In PROMOZIONE a 89,90 € + IVA invece di 99,90 € + IVA fino al 2020-11-10

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE