HOME

/

LAVORO

/

PENSIONI: QUOTA 100 E NOVITÀ 2021

/

PENSIONI, RIFORMA CON EFFETTI PESANTI SUI TRATTAMENTI

Pensioni, riforma con effetti pesanti sui trattamenti

La prima pensione segnala un calo di oltre venti punti percentuali rispetto all'ultima retribuzione percepita

In base alle stime diffuse ieri dall'Inps e ai calcoli della Ragioneria dello Stato, la Riforma delle pensioni avrà effetti pesanti sui trattamenti pensionistici. Il rapporto tra la prima pensione e l'ultima retribuzione segnala un calo di oltre venti punti. I fattori che causano il ribasso delle pensioni sono l'allungamento della vita, la revisione al ribasso dei coefficienti usati nel calcolo, gli andamenti demografici ed economici negativi. Le stime diventano meno affidabili per carriere lavorative più frammentate e discontinue. I lavoratori autonomi saranno più penalizzati dal sistema contributivo.

Ti potrebbe interessare Le agevolazioni per imprese e professionisti eBook 2020.

Per un calcolo della convenienza ti potrebbe interessare il Pacchetto "Regime forfetario 2020 e convenienza (eBook + excel)

Inoltre ti segnaliamo anche la Fattura Professionista regime forfettario (excel) Foglio di calcolo che consente di produrre la fattura del professionista in regime forfettario, pronta per essere stampata su carta intestata.

Tag: LAVORO AUTONOMO LAVORO AUTONOMO LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE PENSIONI: QUOTA 100 E NOVITÀ 2021 PENSIONI: QUOTA 100 E NOVITÀ 2021

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

giannifalci - 08/06/2013

perfettamente giusto !! diamoci da fare per interrompere questi furti.

Miky - 07/06/2013

E' di ieri la notizia che la Corte dei Conti HA BOCCIATO il prelivo sulle pensioni di importo superiore ai 90.000 Euro all'anno, in quanto incostituzionale. Noi labvoratori dipendenti siamo OBBLIGATI al versamento dei contributi INPS (nella gestione AGO - Assicurazione Generale Obbligatoria), iniziamo a versare con regole che poi vengono cambiate nel corso degli anni e rendono del tutto infruttifero il versamento contributivo operato nel corso della vita lavorativa. Mai nessuno che dica NO questa riforma è anticostituzionale in quanto lede diritti già acquisiti. Noi lavoratori dipendenti non abbiamo nessun diritto, solo il dovere di mantenere uno stato sprecone e inefficente che scarica su di noi gli effetti della malagestione dei nostri denari. La gestione della cassa pensionistica dei lavoratori dipendenti è sempre stata in attivo, e lo sarebbe ancora se ad essa non venissero addebitati i passivi generati dalle altre gestioni che a fronte di versamenti contributivi irrisori o addirittura figurativi, concedono trattamenti pensionistici di livello Luculliano, (hanno iniziato con la gestione dei dirigenti d'azienda, poi via via hanno messo tutto nel calderone INPS, così, noi lavoratori dipendenti, dopo 41 anni di lavoro effettivo percepiremo una pensione da famme perchè i nostri contributi servono per pagare le pensioni Baby del pubblico impiego o le pensioni d'oro dei funzionari di partito). Non solo, quindi, ci troviamo di fronte ad una classe politica inetta e sprecona, ma anche di fronte ad un potere legislativo che non rileva mai le incongruenze e le ingiustizie perpetrate e messe in atto a nostro danno. Mentre il sindacato, colluso col potere politico, ammansisce le masse. MA PROPRIO, PER NOI, NON C'E' MAI NESSUN DIRITTO ? Siamo proprio i SERVI DELLA GLEBA ?

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA RUBRICA DEL LAVORO · 21/09/2021 Cumulo pensione e redditi lavoro autonomo: le istruzioni INPS 2021

Le istruzioni per la compilazione della dichiarazione reddituale dei redditi 2020 ai fini del cumulo con la pensione, entro il 30 novembre 2021

Cumulo pensione e redditi lavoro autonomo: le istruzioni INPS 2021

Le istruzioni per la compilazione della dichiarazione reddituale dei redditi 2020 ai fini del cumulo con la pensione, entro il 30 novembre 2021

Riscatto laurea calcolo online: nuovo servizio INPS

Qui il link al nuovo simulatore INPS - senza autenticazione con SPID - calcola quanto costa il risparmio fiscale, cosa si ottiene con i vari tipi di riscatto della laurea

Quota 100 e riforma pensioni: le ultime novità

Le proposte e i documenti sulla nuova riforma delle pensioni del Governo Draghi in vista della fine di Quota 100 .Ipotesi uscita anticipata a 63 anni dal MEF. Il rapporto OCSE

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.