Rassegna stampa Pubblicato il 14/09/2012

Catasto: riforma con tempi lunghi

L’Agenzia del Territorio precisa che ci vorranno circa 5 anni per poter attuare una Riforma del Catasto efficace

Il direttore dell’Agenzia del Territorio, nel corso di un’audizione di ieri alla Commissione Finanze, ha precisato che si dovrà ancora attendere molto tempo, circa 5 anni, per la riforma del Catasto prevista dalla Delega fiscale. Il direttore ha evidenziato le iniquità dell’attuale sistema catastale. Le categorie catastali, ad esempio, non sono mai state aggiornate per poter accogliere anche le nuove tipologie di immobili offerte dal mercato. La distanza del valore di mercato da quello catastale, inoltre, tende ad essere tanto maggiore quanto maggiore è il valore della ricchezza posseduta. Di qui, la necessità di effettuare un ingente numero di stime dirette e, di conseguenza, la previsione di tempi lunghi per poter effettuare un attento riordino del sistema. Il Ministro dell’Economia Grilli stringe, tuttavia, sulla tempistica, spingendo su una riforma del Catasto entro 2 o 3 anni.

Fonte: Il Sole 24 Ore




Prodotti consigliati per te

48,00 € + IVA
40,80 € + IVA
34,00 € + IVA
28,90 € + IVA

Commenti

In poche parole, l'unica riforma che in Italia si riesce a fare tempestivamente, è quella delle pensioni nel settore privato. Dove non ci sono diritti acquisiti, perizie sulla capacità di sopravvivenza con redditi esigui, remore sui danni alla salute provocati dall'attività lavorativa in età avanzata (quando ti consigliano una vita sana e invece tu devi stare otto ore inchiodato ad una sedia).

Commento di miky (16:10 del 14/09/2012)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)