Rassegna stampa Pubblicato il 27/09/2011

Frode carosello ed evasione fiscale se la società ha vita brevissima

Secondo la Corte di Cassazione la contabilizzazione di fatture emesse da società che hanno vita estremamente breve è indice della c.d. “frode carosello” o dell’elusione fiscale

Ricevere fatture da società che hanno vita estremamente breve può costituire una frode ed un'elusione fiscale, facendo presumere un'illegittima detrazione dei costi. Pertanto, l'abuso di diritto sussiste quando le operazioni procurano alla parte un vantaggio fiscale, contrario all'obiettivo perseguito dalle disposizioni di legge formalmente rispettate. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 19530 del 23 settembre 2011.

Ti potrebbe interessare la "Guida pratica alla redazione di un ricorso tributario"

per la difesa consulta la sezione  dedicata a "Difendersi dal Fisco".

In tema di nuovo processo tributario telematico ti puo essere utile il nuovo e-book "Processo tributario telematico"  di S. Mogorovich, aggiornato a dicembre 2018.

Fonte: Il Sole 24 Ore





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)