IN PRIMO PIANO:

Normativa Pubblicato il 02/03/2018

Istanze di Interpello alla nuova "Divisione Contribuenti" dal 1° marzo 2018

Tempo di lettura: 1 minuto
interpelli nuovi indirizzi di posta elettronica

Istituita la Divisione Contribuenti e nuovi indirizzi di posta elettronica a cui i cittadini devono trasmettere le istanze di interpello

Forma Giuridica: Normativa - Provvedimento
Numero 47688 del 01/03/2018
Fonte: Agenzia delle Entrate
Commenta Stampa

Dal 1° marzo 2018, è la Divisione Contribuenti, la struttura unica deputata a ricevere gli interpelli indirizzati agli uffici centrali dell’Agenzia delle entrate e definiti i nuovi indirizzi di posta elettronica a cui i cittadini devono trasmettere le domande (Provvedimento del 1° marzo 2018 n. 47688 che qui allehiamo).

Le modifiche riguardano:

  • le istanze di interpello presentate in base allo Statuto del contribuente
  • le istanze di interpello relative all’opzione per il regime dell’imposta sostitutiva sui redditi prodotti all’estero realizzati da persone fisiche che trasferiscono la propria residenza fiscale in Italia
  • le istanze di interpello sui nuovi investimenti
  • le istanze di interpello per i contribuenti che aderiscono al regime dell’adempimento collaborativo

Nei primi tre casi, per le Direzioni centrali, l’indirizzo unico di posta elettronica certificata (pec), a cui trasmettere le istanze, diventa [email protected].

Mentre per i soggetti non residenti che non si avvalgono di un domiciliatario nel territorio dello Stato (nonchè le persone fisiche non residenti che intendono aderire al già ricordato regime disciplinato dall'articolo 24-bis, Tuir e coloro che presentato istanza di interpello sui nuovi investimenti) l’indirizzo unico di PEL diventa [email protected].

I soggetti in regime di adempimento collaborativo trasmettono le istanze di interpello abbreviato nonché le istanze di interpello sui nuovi investimenti all’indirizzo di posta elettronica certificata della Divisione Contribuenti, Direzione Centrale Grandi Contribuenti, Settore Strategie per la compliance e per l’attrazione degli investimenti – Ufficio Adempimento Collaborativo: [email protected]

Periodo transitorio

Al fine di assicurare il passaggio al nuovo modello organizzativo senza soluzione di continuità delle funzioni svolte dalle strutture centrali dell’Agenzia le risposte agli interpelli possono essere rese fino al 31 marzo 2018 anche dalla Direzione Centrale Coordinamento Normativo e, per gli interpelli concernenti l’imposta ipotecaria dovuta in relazione agli atti diversi da quelli di natura traslativa, le tasse ipotecarie e i tributi speciali catastali, dalla Direzione centrale Servizi catastali, cartografici e di pubblicità immobiliare della Divisione Servizi.

Ti potrebbe interessare Guida pratica alla redazione di un ricorso tributario utile guida su come redigere correttamente un ricorso per opporsi alle pretese erariali, con casi concreti di opposizione arricchiti da elementi strategia processuale.

Segui gratuitamente il Dossier Interpello 2018 per aggiornamenti e approfondimenti.



Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Credito di imposta nuovi investimenti (excel)
In PROMOZIONE a 36,90 € + IVA invece di 49,90 € + IVA fino al 2021-04-15
Rivalutazione beni ammortizzabili DL 104/2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,00 € + IVA fino al 2022-01-06
Calcolo IRES e IRAP 2021 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 99,90 € + IVA invece di 129,90 € + IVA fino al 2021-03-31
Flat Tax - Regime forfetario (excel)
In PROMOZIONE a 39,90 € + IVA invece di 49,90 € + IVA fino al 2021-04-30

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE