Normativa del 20/06/2017

Antiriciclaggio: in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo della direttiva UE

antiriciclaggio sanzioni

Ecco il testo del Dlgs 90/2017 pubblicato ieri in GU, il nuovo decreto antiriciclaggio, contenente nuove sanzioni per chi non adempie all'obbligo di segnalazione delle operazioni sospette

Forma Giuridica: Normativa - Decreto Legislativo
Numero 90 del 25/05/2017
Fonte: Gazzetta Ufficiale

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 140 del 19.06.2017 il D.Lgs. del 25 maggio 2017 n. 90 che, in attuazione della IV direttiva antiriciclaggio (direttiva UE 2015/849), detta misure idonee a tutelare l’integrità del sistema economico e finanziario e la correttezza della condotta degli operatori tenuti alla loro osservanza.

Nel nuovo decreto Antiriciclaggio si evidenzia un inasprimento del sistema sanzionatorio in caso di violazione degli obblighi di segnalazione delle operazioni sospette, ovvero:

  • salvo che il fatto costituisca reato, ai soggetti obbligati che omettono di effettuare la segnalazione di operazioni sospette, si applica una sanzione amministrativa pecuniaria pari a 3.000 euro.
  • salvo che il fatto costituisca reato e salvo quanto previsto dall'articolo 62, commi 1 e 5, nelle ipotesi di violazioni gravi, ripetute o sistematiche ovvero plurime, si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 30.000 euro a 300.000 euro. La gravità della violazione è determinata anche tenuto conto:
    • dell'intensità e del grado dell'elemento soggettivo, anche avuto riguardo all'ascrivibilità, in tutto o in parte, della violazione alla carenza, all'incompletezza o alla non adeguata diffusione di prassi operative e procedure di controllo interno;
    • del grado di collaborazione con le autorità di cui all'articolo 21, comma 2, lettera a);
    • della rilevanza ed evidenza dei motivi del sospetto, anche avuto riguardo al valore dell'operazione e al grado della sua incoerenza rispetto alle caratteristiche del cliente e del relativo rapporto;
    • della reiterazione e diffusione dei comportamenti, anche in relazione alle dimensioni, alla complessità organizzativa e all'operatività del soggetto obbligato.

Nel caso in cui le violazioni gravi, ripetute o sistematiche ovvero plurime producono un vantaggio economico, l'importo massimo della sanzione di cui sopra è elevato fino al doppio dell'ammontare del vantaggio medesimo, qualora detto vantaggio sia determinato o determinabile e, comunque, non sia inferiore a 450.000 euro, è elevato fino ad un milione di euro, qualora il predetto vantaggio non sia determinato o determinabile.

Segui gratuitamente il dossier antiriciclaggio e uso contante 2017 con aggiornamenti, news e approfondimenti.

Potrebbe interessarti l'e-book Guida operativa antiriciclaggio un utile guida per commercialisti ed esperti contabili sulla corretta esecuzione degli adempimenti in materia di antiriciclaggio, e i software per l'Antiriciclaggio una soluzione completa e ideale per i professionisti, per la corretta tenuta dell'Archivio Unico Informatico.





Prodotti per Antiriciclaggio e uso contante 2019, Leggi e Decreti

prodotto_fiscoetasse
26,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

18,20 € + IVA

fino al 31/08/2019

prodotto_fiscoetasse
14,33 € + IVA

IN PROMOZIONE A

9,52 € + IVA

fino al 15/09/2019


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)