HOME

/

NORME

/

LEGGI E DECRETI

/

BONUS RISTRUTTURAZIONE PER LE STRUTTURE RICETTIVE TURISTICO-ALBERGHIERE

1 minuto, 17/06/2015

Bonus ristrutturazione per le strutture ricettive turistico-alberghiere

Pubblicato in G.U. il decreto contenente le disposizioni applicative per l'attribuzione del credito d'imposta alle strutture ricettive turistico-alberghiere; Decreto del Ministero dei beni e delle attività culturali del 07.05.2015

Forma Giuridica: Normativa - Decreto Ministeriale
Numero del 07/05/2015
Fonte: Gazzetta Ufficiale
Altro credito d'imposta per gli alberghi, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale del 17 giugno 2015 n.138 il Decreto del Ministero dei beni e delle attività culturali del 7 maggio 2015, riguardante le disposizioni applicative per l'attribuzione del credito d'imposta alle strutture ricettive turistico-alberghiere.
 
Vengono individuate le necessarie disposizioni applicative per l'attribuzione del credito di imposta, con riferimento, in particolare:
  1. alle tipologie di strutture alberghiere ammesse al credito d'imposta, alle tipologie di interventi ammessi al beneficio, alle soglie massime di spesa eleggibile, nonchè ai criteri di verifica e accertamento dell'effettività delle spese sostenute;
  2. alle procedure per l'ammissione delle spese al credito d'imposta, e per il suo riconoscimento e utilizzo;
  3. alle procedure di recupero nei casi di utilizzo illegittimo del credito d'imposta medesimo;
  4. alle modalità per garantire il rispetto del limite massimo di spesa.
Alle imprese alberghiere esistenti alla data del 1° gennaio 2012, è riconosciuto un credito d'imposta nella misura del 30 per cento per le spese sostenute dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2016 relative a interventi di ristrutturazione edilizia, a interventi di eliminazione delle barriere architettoniche, di incremento dell'efficienza energetica, nonchè per le spese per l'acquisto di mobili e componenti d'arredo destinati esclusivamente alle strutture alberghiere, a condizione che il
beneficiario non ceda a terzi ne' destini a finalità estranee all'esercizio di impresa i beni oggetto degli investimenti prima del secondo periodo d'imposta successivo.
 
Il credito d'imposta è ripartito in tre quote annuali di pari importo.
 
L'agevolazione è concessa a ciascuna impresa fino all'importo massimo di 200.000,00 euro nei tre anni d'imposta.
 
Dal 1° gennaio al 28 febbraio dell'anno successivo a quello di effettuazione delle spese, le imprese interessate presentano al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo apposita domanda per il riconoscimento del credito d'imposta secondo modalità telematiche definite dal Ministero stesso entro 60 giorni dall'entrata in vigore del presente decreto.
Per le spese sostenute nell'anno 2014, la domanda è presentata entro 60 giorni dalla definizione delle predette modalità telematiche.

 
Sul BusinessCenter puoi trovare alcuni documenti utili alle strutture ricettive, ti segnaliamo la Guida "Accertamento nel settore della ristorazione e alberghi" e una "Guida sulla salute e prevenzione negli alberghi e ristoranti", un valido strumento per poter individuare e considerare alcuni dei rischi che si presentano in questo settore.

Tag: LEGGI E DECRETI LEGGI E DECRETI

Allegato

Decreto del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo del 07/05/2015
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LE RIFORME DEL GOVERNO DRAGHI · 21/09/2022 Il Decreto Aiuti bis diventa legge: il testo coordinato pubblicato in GU

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge n. 142/2022 di conversione del decreto Aiuti bis n. 115/2022; ecco il testo coordinato con le modifiche introdotte

Il Decreto Aiuti bis diventa legge: il testo coordinato pubblicato in GU

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge n. 142/2022 di conversione del decreto Aiuti bis n. 115/2022; ecco il testo coordinato con le modifiche introdotte

Contributi IVASS intermediari 2022: ecco il decreto

Testo del decreto Mef che fissa i Contributi di vigilanza 2022 dovuti dagli intermediari di assicurazione e per l'esame di accesso al Registro

Contributo IVASS 2022 imprese assicuratrici

Pubblicato il decreto MEF sui contributi di vigilanza dovuti dalle imprese assicuratrici a IVASS per il 2022

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.