HOME

/

NORME

/

CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE

/

COOPERATIVE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI POSSONO VACILLARE IN PRESENZA DI APPALTI

1 minuto, 28/10/2011

Cooperative: le agevolazioni fiscali possono vacillare in presenza di appalti

Per la norma tributaria, gli sconti di imposta previsti per le società cooperative a mutualità prevalente, possono vacillare in presenza di contratti di appalto, in quanto i costi relativi alle prestazioni eseguite da dipendenti o collaboratori dell’impresa appaltatrice andranno computati ai fini del calcolo del rapporto previsto dall’art.11 del D.P.R. n. 601 del 1973

Forma Giuridica: Prassi - Risoluzione
Numero 104 del 28/10/2011
Fonte: Agenzia delle Entrate
L'Agenzia delle Entrate, con Risoluzione n. 104/E del 28 ottobre 2011, ha fornito chiarimenti in merito alla sussistenza del requisito di mutualità prevalente in capo alle società cooperative disciplinate dagli artt. 2512 e 2513 del codice civile, con particolare riferimento alle società cooperative di produzione e lavoro, qualora queste si avvalgano dell’opera di terzi, tramite contratti di appalto, per lo svolgimento dell’attività sociale.

Da un’interpretazione letterale e sistematica degli articoli 2512 e 2513 c.c. si evince che i costi sostenuti per il pagamento di opere affidate in appalto ad altre imprese non possono essere considerati costi di lavoro, e pertanto non andranno computati nel calcolo di prevalenza previsto dalla norma civilistica, tuttavia questi costi rilevano ai fini del calcolo di prevalenza stabilito dall’articolo 11 del Dpr 601/1973.

Con particolare riferimento all’art. 11 del D.P.R. n. 601 del 1973 si osserva quanto segue.

Le cooperative di produzione e lavoro possono fruire di una esenzione IRES pari alla quota IRAP computata a conto economico “se l’ammontare delle retribuzioni effettivamente corrisposte ai soci che prestano la loro opera con carattere di continuità (…) non è inferiore al 50% dell’ammontare complessivo di tutti gli altri costi tranne quelli relativi alla materie prime e sussidiari.”
Qualora “l'ammontare delle retribuzioni è inferiore al 50% ma non al 25% dell'ammontare complessivo degli altri costi”, l’esenzione dal reddito imponibile IRES sarà pari al 50 per cento dell'IRAP iscritta a conto economico.

La norma tributaria, diversamente da quella civilistica, pone in rapporto il costo del lavoro dei soci con il totale dei costi sostenuti dalla cooperativa, escludendo solo i costi inerenti le materie prime e sussidiarie.

In conclusione:

Per una società cooperativa di produzione e lavoro, in presenza di contratti di appalto, i costi relativi alle prestazioni eseguite da dipendenti o collaboratori dell’impresa appaltatrice vanno computati soltanto ai fini del calcolo del rapporto previsto dall’art.11 del D.P.R. n. 601 del 1973 e non vanno considerati ai fini della determinazione del requisito della mutualità prevalente di cui agli artt. 2512 e 2513 c.c.


In tema di Cooperative potrebbero interessarti questi eBook di G. Visconti:


Tag: CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE COOPERATIVE E CONSORZI COOPERATIVE E CONSORZI DETERMINAZIONE IMPOSTA IRES DETERMINAZIONE IMPOSTA IRES TERZO SETTORE E NON PROFIT TERZO SETTORE E NON PROFIT

Allegato

Risoluzione del 28/10/2011 n. 104
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE · 06/11/2022 Fringe benefit 2022 fino a 600 euro anche per le utenze domestiche

Inclusi nei fringe benefit ai lavoratori anche le utenze domestiche; i chiarimenti dell'Agenzia per i datori di lavoro sulla nuova disciplina del welfare aziendale

Fringe benefit 2022 fino a 600 euro anche per le utenze domestiche

Inclusi nei fringe benefit ai lavoratori anche le utenze domestiche; i chiarimenti dell'Agenzia per i datori di lavoro sulla nuova disciplina del welfare aziendale

Cessione e sconto bonus edilizi ed errori nella Comunicazione: i chiarimenti dell'Agenzia

Bonus edilizi: come rimediare agli errori commessi nella compilazione della Comunicazione dell'opzione di cessione o sconto e novità introdotte dai decreti Aiuti e Aiuti bis

Rivalutazione retribuzioni per  premi INAIL dal 1° luglio 2022

Aggiornati i limiti di retribuzione imponibile per il calcolo dei premi INAIL , validi a partire dal 1 luglio 2022 nella circolare 33 del 2.9.2022. Tabella di sintesi 2013-2022

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.