168x126 casa immobili

Domanda e Risposta Pubblicato il 22/05/2017

Ristrutturazioni 2017: quali sono i lavori di manutenzione straordinaria?

Lavori di manutenzione straordinaria detraibili nella dichiarazione dei redditi 2017

Gli interventi di manutenzione straordinaria rientrano tra gli interventi di ristrutturazione edilizia detraibili nella dichiarazione dei redditi 2017 (anno di imposta 2016) e riguardano le opere e le modifiche necessarie
  • per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici,
  • per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempreché non alterino la volumetria complessiva degli edifici e non comportino modifiche alle destinazioni d’uso.

Nell’ambito degli interventi di manutenzione straordinaria sono ricompresi anche quelli consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari.  Come chiarito dall'Agenzia delle Entrate nella Circolare 7/e del 4 aprile 2017, a titolo esemplificativo, sono ricompresi nella manutenzione straordinaria i seguenti interventi:

  • sostituzione infissi esterni e serramenti o persiane con serrande, con modifica di materiale o tipologia di infisso;
  • realizzazione ed adeguamento di opere accessorie e pertinenziali che non comportino aumento di volumi o di superfici utili, realizzazione di volumi tecnici, quali centrali termiche, impianti di ascensori, scale di sicurezza, canne fumarie;
  • realizzazione ed integrazione di servizi igienico-sanitari senza alterazione dei volumi e delle superfici, compresi anche quelli relativi alla costruzione della rete fognaria fino alla rete pubblica, realizzati con opere interne o esterne;
  • sostituzione di una caldaia in quanto è inteso come diretto a sostituire una componente essenziale dell’impianto di riscaldamento;
  • realizzazione di chiusure o aperture interne che non modifichino lo schema distributivo delle unità immobiliari e dell’edificio;
  • consolidamento delle strutture di fondazione e in elevazione;
  • rifacimento vespai e scannafossi;
  • sostituzione di solai interpiano senza modifica delle quote d’imposta;
  • rifacimento di scale e rampe;
  • realizzazione di recinzioni, muri di cinta e cancellate;
  • sostituzione solai di copertura con materiali diversi dai preesistenti;
  • sostituzione tramezzi interni, senza alterazione della tipologia dell’unità immobiliare;
  • realizzazione di elementi di sostegno di singole parti strutturali.
Le spese sostenute per i lavori di bonifica del terreno possono essere riconosciute solo se indispensabili per la realizzazione dell’intervento di “ristrutturazione delle fognature in base a quanto risultare da rigorose valutazioni tecniche fondate su elementi oggettivi. È, inoltre, possibile fruire della detrazione per le spese relative all’installazione degli addolcitori domestici solo se l’intervento comporta modifiche strutturali integranti opere di manutenzione straordinaria.

Segui il dossier gratuito dedicato alla Ristrutturazione edilizia 2017

Potrebbe interessarti il libro La tassazione degli immobili 2017 sulla discipilina Tributaria nel settore immobiliare - aggiornato Legge di Bilancio 2017 

 


Commenti

Buongiorno, ho acquistato casa con rogito notarile a Marzo 2011 e ho fatto un bonifico per i box pertinenziali a Dicembre 2010, quando posso detrarre il 36$ del valore, quesd'anno con la dichiarazione dei redditi del 2011 o l'anno prossimo? LA raccomandata al centro di Pescara l'ho fatta ad aprile 2011. Avrei anche dei lavori di impianto d'allarme e inferiate da realizzare a maggio, ma ho timore che la somma di box e gli altri lavori sia superiore a 48.000, cosa consiglliate? grazie in anticipo, renato

Commento di Renato (08:07 del 17/04/2011)

buongiorno, ho fatto eseguire nella casa di abitazione lavori di allacciamento delle preesistenti linee fognarie a quelle site in strada (pubbliche), come da "invito" del Comune di residenza, quindi fornitura, posa in opera di tubazioni in pvc, fornitura di pozzetti ecc. L'Iva da apporre in fattura è del 10% o del 20 % come richiesto dall'esecutore dei lavori? Chiedo cortesemente risposta urgente per quanto possibile, poichè devo ancora eseguire bonifico. Grazie. donata

Commento di donata ortoman (19:34 del 05/05/2011)

buonasera. Con comunicazione di inizio lavori ai sensi dell'art. 6 del DPR 06/06/01 nr. 380, così come modificato dall'art. 5 Legge n. 73/2010, ho dichiarato al comune di residenza che devo fare dei lavori di manutenzione straordinaria in particolare manutenzione del muro di cinta, sostituzione della recinzione esistente, modifica della sistemazione dell'area cortilizia e richiesta di all'acciamento alla rete fognaria delle acque meteoriche proveniente dalla mia unità abitativa. Farò effettuare i lavori in economia pertanto il materiale sarà acuistato a mia cura, mentre i lavori verranno eseguiti da apposita ditta. Per quanto esposto chiedo di poter conoscere se potrò usufruire dell'agevolazione dell'iva al 10% ed in caso positivo come mi devo comportare per ottenere l'agevolazione? Grazie. antonio

Risposta di antonio (01:01 del 19/05/2011) al commento di donata ortoman

Siamo 14 condomini, volevamo sapere, se possiamo usufruire della detrazione del 36% a seguito della sostituzione di vecchi citofoni con dei nuovi video-citofoni ? Grazie. Valeria

Commento di valeria (21:59 del 03/06/2011)

sto modificando il tetto di casa mia e fra i lavori da esguire vi sono: sostituzione di tutta le tegole esistenti;modifica di parte del tetto con una variazione di inclinazione utilizzando nuove vapriate che verranno sovrapposte a quelle esistenti con nuova gettata di calcestruzzo e pannelli isolanti. volevo sapere se posso usufruire della detrazione del 50%prevista dal decreto sviluppo 2012.

Risposta di egon grelle (17:36 del 13/09/2012) al commento di valeria

Buongiorno. Devo cambiare la caldaia di casa con una nuova tradizionale, vorrei chiedere se comprando da sola la caldaia e poi chiamare un idraulico per l' installazione posso ottenere lo stesso la detrazione del 50 % o per forza tutto dall' idraulico ? Iva del 10 % in quali casi si può applicare ?

Commento di alessia (16:20 del 12/12/2012)

La detrazione del 50% spetta anche se comprata direttamente. L'iva pero' direi che è del 21%. Nel caso di acquisto unitamente all'istallazione l'agevolazione 10% è solo sulla parte corrispondente all'importo della manodopera, sull'eccedenza il 21%:

Risposta di Luigia Lumia (22:12 del 15/12/2012) al commento di alessia

Buona sera in un condominio si sta decidendo di sostituire le piastrelle di rivestimento delle facciate esterne, costo presumibile dei lavori circa 60.000 € ma non tutti i condomini sono d'accordo. Chiedo di sapere se tali lavori possono essere considerati "Manutenzione straordinaria" oppure rientrano nell'ordinaria manutenzione. grazie Matteo

Commento di matteo (23:51 del 12/06/2013)

salve. ho letto che la sostituzione dei pavimenti non rientra nella manutenzione straordinaria, bensì in quella ordinaria. Vale la stessa cosa nel caso in cui io debba rifare l'impianto idraulico nuovo (su casa esistente naturalmente) e che quindi per forza di cosa devo rompere il pavimento? Grazie. Miriam

Commento di Miriam (08:32 del 27/07/2013)

ho acquistato un fabbricato per civile abitazione nell'anno 2010 successivamente ho eseguito dei lavori di straordinaria manutenzione mediante una DIA al comune con inizio e fine lavori , ho pagato l'ici come seconda casa infine ho chiesto il rimborso al comune per applicare l'ici su una rendita pari al valore reale dell'immobile riportato nell'atto, dove aveva già una rendita catastale attribuita, il comune ha risposto che non si sono i presupposti in quanto non è pervenuto il certificato di inagibilità e relativa dichiarazione ici nei termini previsti dalla normativa

Commento di antonio (11:30 del 05/03/2014)

Devo fare i seguenti lavori in casa. Una di queste cose può farmi accedere al bonus mobili dato che sto comprando i mobili per tutta la casa?

  • messa a norma dell'impianto elettrico delle sole camere da letto (le altre camere sono a norma)
  • inserimento delle pompa di calore allo scaldabagno
  • installazione di un impianto di allarme
  • sostituzione valvole dei termosifoni con valvole di ultima generazione con termostato e gestibili tramite app sul cellulare
  • inserimento di 1 sola parete tra due appartamenti per la diminuizione dell'inquinamento acustico (non su parete che da sull'esterno della casa) -sostituzione del condizionatore d'aria con condizionatore con pompa di calore a inverter
Commento di Francesca (13:10 del 12/06/2017)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)