La settimana del fisco dal 28.1. al 1.2. 2019

di Dott. Ernesto Zamberlan CommentaIn Parliamo di ..., Settimana del Fisco

Amici e Colleghi,  Ben ritrovati! Vediamo insieme la carrellata delle principali notizie fiscali della settimana. Innanzitutto vi segnalo la riapertura dei termini della Rottamazione ter 2019. 
Riapertura Rottamazione ter 2019
nella legge di conversione del decreto semplificazioni approvato al Senato ed ora alla Camera va segnalata la riapertura dei termini per accedere alla Rottamazione-ter. In particolare, è stato spostato dal 7 dicembre 2018 al 30 aprile 2019 il termine per pagare le rate scadute della cd. rottamazione-bis delle cartelle e  per non perdere i benefici concessi dal decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2019.  Il versamento delle somme dovute per la nuova definizione agevolata,  invece potrà avvenire in un’unica soluzione entro il 31 luglio 2019, ovvero nel numero massimo di dieci rate di pari importo, in tre anni  sempre a partire dal 31 luglio 2019

 Pubblicati i Modelli Redditi 2019
Sono stati pubblicati i modelli definitivi per la dichiarazione dei redditi delle persone fisiche, degli enti non commerciali, delle società di persone e  di capitali con le relative istruzioni, da utilizzare nella prossima stagione dichiarativa, per il periodo d’imposta 2018.  Vi segnalo le principali  novità  comunicate dall’Agenzia delle Entrate:

  • passaggio dagli Studi di settore e Parametri ai nuovi Indici sintetici di affidabilità fiscale.
  • Bonus verde per interventi  su aree scoperte private, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi e giardini pensili.
  • possibile indicare le liberalità in denaro o in natura erogate alle ONLUS, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale, per le quali è riconosciuta alle società ed enti una deduzione dall’IRES.
  • modifiche alla disciplina sul riporto delle perdite derivanti da attività esercitate in regime di impresa, sia in contabilità ordinaria che in contabilità semplificata,
  • nuove sezioni  23-A , 23-B e 23-C per i soggetti che si sono avvalsi della facoltà di rivalutare i beni d’impresa e delle partecipazioni risultanti dal bilancio e per l’affrancamento ai fini fiscali dei maggiori valori iscritti nel bilancio dell’esercizio in corso al 31 dicembre 2017, nonché per i soggetti che abbiano proceduto alla rivalutazione dei beni di impresa e delle partecipazioni, i quali possono affrancare il saldo di rivalutazione risultante.

ISA 2019: pronti i 175 modelli per le dichiarazioni
Sono stati approvati 175 modelli ISA che dovranno essere compilati dai contribuenti che nel 2018 hanno esercitato in via prevalente una delle attività soggette agli indici  ISA. Queste informazioni confluiranno poi nella dichiarazione Redditi 2019. Gli indici di affidabilità fiscale, che subentrano agli studi di settore e ai parametri, riguardano varie attività economiche relative ai comparti della’ agricoltura, della  manifattura, del commercio, dei servizi e  professioni.

Fattura elettronica 2019 e sistema tessera sanitaria: nuove FAQ delle Entrate
L’Agenzia delle Entrate ha offerto chiarimenti nelle FAQ in merito al Sistema tessera sanitaria e fatturazione elettronica pubblicate sul proprio sito il 29 gennaio 2019. In particolare le entrate hanno chiarito che:

  •  i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria non devono e non possono emettere le fatture elettroniche per le prestazioni sanitarie nei confronti delle persone fisiche, i cui dati sono inviati al Sistema tessera sanitaria.
  • nel caso  in cui un cittadino eserciti l’opposizione alla trasmissione dei suoi dati al Sistema tessera sanitaria non deve essere emessa la fattura elettronica. Le prestazioni sanitarie rese nei confronti dei consumatori finali sono escluse dalla fatturazione elettronica, anche nel caso in cui i dati non siano poi trasmessi al Sistema TS per effetto dell’opposizione manifestata dall’interessato
  • nel caso in cui una fattura contenga sia spese sanitarie – da inviare al Sistema TS salvo opposizione del paziente – sia altre voci di spesa non sanitarie, non deve essere emessa la fattura elettronica.

Riapertura termini per gli incentivi Nuova Sabatini

Concludo informandovi che dal 7 febbraio 2019 riapre lo sportello per la presentazione delle domande per gli incentivi alle imprese previsti dalla cd. “Nuova Sabatini”.  Confermata la tipologia di contributo concesso, pari al 2,75% annuo sugli investimenti ordinari e un contributo maggiorato del 30% – pari al 3,575% annuo.  per la realizzazione di investimenti in tecnologie digitali.


Autore dell'articolo
identicon

Dott. Ernesto Zamberlan

Iscritto all'Albo dei Dottori Commercialisti di Padova dal 1994 - Revisore Legale dei Conti. Svolge la propria attività dall'anno di iscrizione all'albo nei confronti di: società di persone e di capitali, artigiani, professionisti e associazioni di categoria. Fondatore del sito www.fiscoetasse.com assieme alla collega Rag. Luigia Lumia per promuovere nella professione i nuovi strumenti informatici di aggiornamento e comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *