HOME

/

DIRITTO

/

TERZO SETTORE E NON PROFIT

/

ETS E DESTINAZIONE D’USO DEGLI IMMOBILI: CHIARIMENTI DEL MINISTERO DEL LAVORO

Ets e destinazione d’uso degli immobili: chiarimenti del Ministero del lavoro

La nota n 17314 del 17 novembre del Ministero del Lavoro fornisce chiarimenti sulla destinazione d'uso di immobili di ETS sul piano soggettivo e applicativo

Con nota n 17314 del 17 novembre 2022 il Ministero del lavoro fornisce chiarimenti sull'apprlicabilità dell'art 71 comma 1 del Dlgs n 117/2017 a mente del quale “le sedi degli enti del Terzo settore e i locali in cui si svolgono le relative attività istituzionali, purché non di tipo produttivo, sono compatibili con tutte le destinazioni d'uso omogenee previste dal decreto del Ministero dei lavori pubblici 2 aprile 1968 n. 1444 e simili, indipendentemente dalla destinazione urbanistica”.

Nel dettaglio, si risponde ad una associazione sportiva che ha realizzato campi da tennis e gioco su un terreno agricolo per chiarire "se la norma in parola riguarda esclusivamente le strutture già esistenti, ancorché con diversa destinazione urbanistica, o può essere interpretata estensivamente anche per la realizzazione di nuove strutture in cui svolgere le attività istituzionali (in questo caso sportive) dell’Ente, in zone omogenee con diversa destinazione di PRG e, quindi, in deroga agli strumenti urbanistici”. 

L'articolo continua dopo la pubblicità

Ti consigliamo:

1) Ets e destinazione d’uso degli immobili: chiarimenti sul profilo soggettivo

Secondo il Ministero l'art. 71 comma 1 del Dlgs n 117/2017 non prevede vincoli di incompatibilità con riferimento alla destinazione d’uso degli immobili utilizzati dagli Ets per lo svolgimento dell’attività istituzionale.

Vale a dire che sarà consentito agli Ets svolgere la propria attività nei locali di cui hanno la disponibilità senza doverne modificare la destinazione d’uso anche nel caso in cui questa risulti incompatibile con l’attività esercitata.

A fronte di un quesito posto dall’associazione sportiva dilettantistica che ha realizzato dei campi da gioco su un terreno agricolo, l’attenzione del ministero del Lavoro si rivolge alla possibile applicazione dell’art. 71 del Cts anche a “nuove strutture” con diversa destinazione di Prg in deroga agli strumenti urbanistici. 

Il documento di prassi, fornisce puntuali chiarimenti sia per quanto concerne il profilo soggettivo che quello applicativo. 

Sul piano soggettivo viene precisato che destinatari della misura agevolativa potranno essere le sole realtà qualificate come enti del Terzo settore:

  • organizzazioni di volontariato (Odv), 
  • associazioni di promozione sociale (Aps) trasmigrate,
  • Onlus ed enti non profit 
  • che accedono al Registro unico. 

Affinché un Asd possa beneficiare dell’articolo 71 del Cts, sarà necessario che l’ente sia in possesso della qualifica di Ets.

Ti consigliamo: Revisione legale Bilancio degli Enti del Terzo Settore

2) Ets e destinazione d’uso degli immobili: chiarimenti sul profilo applicativo

Per quanto concerne l’applicabilità sul piano oggettivo dell’articolo 71, comma 1, del Cdocie del terzo settore, il Ministero del Lavoro precisa che con tale disposizione si è voluta garantire una specifica tutela degli spazi utilizzati dagli Ets per lo svolgimento delle proprie attività di interesse generale, contro scelte urbanistiche che potrebbero incidere negativamente sulle stesse. 

In questo senso, secondo il Ministero, la finalità perseguita dall’articolo 71 non è quella di disciplinare l’uso del territorio in quanto tale né di concedere all’Ets di modificare la destinazione d’uso di un locale.

Ne consegue che il beneficio previsto per gli Ets non potrà essere interpretato come deroga generalizzata alle disposizioni in materia di titoli abilitativi, né tantomeno come autorizzazione preventiva a svolgere qualsiasi attività costruttiva.

Ti consigliamo: Revisione legale Bilancio degli Enti del Terzo Settore

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

TERZO SETTORE E NON PROFIT · 03/12/2022 Enti con personalità giuridica trasmigrati al RUNTS con silenzio assenso: chiarimenti

Chiarimenti del Ministero del Lavoro per l'iscrizione per silenzio assenso delle ODV e APS con personalità giuridica iscritte al RUNTS per silenzio assenso

Enti con personalità giuridica trasmigrati al RUNTS con silenzio assenso: chiarimenti

Chiarimenti del Ministero del Lavoro per l'iscrizione per silenzio assenso delle ODV e APS con personalità giuridica iscritte al RUNTS per silenzio assenso

La verifica del ciclo del magazzino per società ed ETS

La revisione legale del Bilancio 2022 di società ed enti del terzo settore: il magazzino e la verifica fisica dell'inventario, esempi con Revisal

Enti formativi: decreto riparto fondi 2022

Tabella e testo del decreto direttoriale di riparto dei fondi per spese generali degli enti privati di formazione professionale DD 97 2022 publicato il 28.22.2022

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.