HOME

/

PMI

/

RIVALUTAZIONE BENI DI IMPRESA

/

RIVALUTAZIONE DEL COSTO STORICO E DEL FONDO DI AMMORTAMENTO: ESEMPIO PRATICO

Rivalutazione del costo storico e del Fondo di ammortamento: esempio pratico

Considerazioni sulla tecnica di rivalutazione consistente nella rivalutazione del cespite e del Fondo di ammortamento: l'anno di riferimento è il 31.12.2020 e non il 31.12.2019

La rivalutazione dei beni prevista dall’art. 110 del DL 104/2020 pone alcuni interrogativi in merito alla problematica di rispettare la durata di vita utile del bene.

Come e' noto, delle tre tecniche ammesse, cioe' :

1 - rivalutazione del solo costo storico

2 - rivalutazione con diminuzione/azzeramento del solo Fondo di ammortamento

3 - rivalutazione sia del costo storico sia del Fondo di ammortamento

solo la terza puo' garantire l'immodificabilita' della vita utile del bene perche' il processo di ammortamento termina alla stessa scadenza originaria.

Ti consigliamo:

Potrebbe interessarti l'ebook Il nuovo regime di rivalutazione DL 104/2020 (eBook)

1) Un esempio di Rivalutazione del costo storico e del fondo di ammortamento

Esemplificando:

- costo originario bene = 100

- fondo ammortamento al 31.12.2020, post stanziamento quota 10% inerente il 2020 = 70, per cui il valore contabile netto e'  (100-70)= 30

- valore stimato del bene al 31.12.2020 = 60

In questo caso, adottando il metodo 3, si deve rivalutare il costo storico da 100 a 200, il Fondo ammortamento da 70 a 140, cosi' otteniamo un valore contabile netto di  (200-140)= 60, pari al valore del bene. 

Nel 2021, 2022 e 2023 ammortizzeremo 20+20+20 affinche' la durata di vita utile del bene rimanga invariata.

2) Attenzione all'anno di riferimento

Contrariamente a quanto da noi esemplificato, in alcuni esempi della stampa specializzata  viene fatto riferimento al costo del bene ed al suo Fondo al 31.12.2019.

Riteniamo non corretto fare riferimento all'esercizio precedente in quanto la norma prevede che la rivalutazione sia l'ultima operazione contabile da farsi dopo lo stanziamento della quota d'ammortamento 2020. 

Tra l'altro, riferendosi ai valori esistenti al 31.12.2019, non si lascia invariata la durata del bene, rimanendo uno scampolo di ammortamento anche per il 2024.

L'equivoco nasce forse dal richiamo che il DL 120/2020 effettua alla L. 342/2000. Ma il richiamo ha un tenore residuale in quanto viene detto "in quanto compatibile".

A nostro modesto parere cio' non e' "compatibile" in quanto la L. 342/2000 e   il suo Decreto applicativo  (Decr. 13.4.2001 n. 162), prevedeva l'efficacia della rivalutazione gia' nell'esercizio in cui si rivalutava, per cui i valori ed i calcoli della  rivalutazione dovevano riferirsi al 31.12 del precedente esercizio.

L'attuale legge invece rinvia l'efficacia al successivo esercizio (2021) ed i valori di rivalutazione devono riferirsi al 31.12.2020, cioe' al CORRENTE esercizio. Infatti analizzando il vecchio Decreto 13 aprile 2001, n. 162 - Regolamento recante modalita' di attuazione delle disposizioni tributarie in materia di rivalutazione dei beni delle imprese e del riconoscimento fiscale dei maggiori valori iscritti in bilancio, ai sensi degli articoli da 10 a 16 della legge 21 novembre 2000, n. 342, si legge al punto 3:

3.  Il  maggior  valore  attribuito  ai beni in sede di rivalutazione  si  considera  riconosciuto  ai  fini  delle  imposte   sui   redditi   e  dell'imposta  regionale  sulle attivita'  produttive   decorrere  dall'esercizio nel cui bilancio la rivalutazione e' eseguita.

Pertanto la differenza consiste proprio in questo: l'efficacia dell'allora legge di rivalutazione era immediata e le quote d'ammortamento andavano calcolate sui valori rivalutati, pertanto era necessario riferirsi per i calcoli ai valori contabili dell'esercizio precedente.

3) Conclusione

In conclusione, nel caso di rivalutazione con la tecnica contabile della rivalutazione del cespite e del Fondo d'ammortamento, riteniamo corretto partire dai valori contabili al 31.12.2020, considerando anche la quota d'ammortamento stanziata per quell'esercizio.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

RIVALUTAZIONE BENI DI IMPRESA · 19/05/2022 Rivalutazione immobili: ok delle Entrate per gli alberghi locati

Le Entrate con Risposta a interpello chiariscono i requisiti, necessari per la rivalutazione immobili locati con destinazione alberghiera

Rivalutazione immobili: ok delle Entrate per gli alberghi locati

Le Entrate con Risposta a interpello chiariscono i requisiti, necessari per la rivalutazione immobili locati con destinazione alberghiera

Revoca rivalutazioni beni d’impresa esercizio 2020: il documento del CNDCEC

Il Consiglio Nazionale del Commercialisti a sostegno dei professionisti fornisce indicazioni di ordine pratico per la revoca della rivalutazione dei beni

Rivalutazione beni d'impresa: neutralità nel bilancio dal Sostegni ter

Nel Sostegni ter convertito in Legge e andato in GU del 28 marzo novità su rivalutazione beni di impresa con effetti sulla neutralità civilistica

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.