IN PRIMO PIANO:

Speciale Pubblicato il 19/06/2020

Bonus baby sitter/centri estivi COVID: tutte le regole

di Staff di Fiscoetasse

Tempo di lettura: 7 minuti
detrazioni figli

Guida aggiornata: a chi spetta come si richiede come viene erogato il bonus baby sitter/ centri estivi legato all'emergenza. nuovi chiarimenti INPS

Commenta Stampa

Per sostenere le famiglie con figli minori a fronte  dell'emergenza Covid che ha costretto alla chiusura delle scuole e dei centri educativi di tutte le tipologie ,  il Governo aveva istituito con il decreto 18 2020 (Cura italia)  una indennità economica definita Bonus baby sitter  per i genitori lavoratori. 

Si trattava di un importo di 600 euro a famiglia da utilizzare dal 5 marzo al 31 maggio  2020 per le spese  di assistenza ai figli sotto i 12 anni, oppure disabili senza limiti di età . Per i lavoratori della sanità  e delle forze di sicurezza l'importo raggiungeva i 1000 euro. 

La misura è alternativa alla fruizione del congedo parentale straordinario per i genitori lavoratori che preferiscono invece stare a casa dal lavoro e seguire i figli personalmente. (Vedi in merito anche l'articolo "Congedi Covid permessi 104 e bonus")

Dato il prolungarsi dell'emergenza, il successivo decreto Rilancio del 19 maggio 2020 ha provveduto alla:

  1. proroga del periodo di utilizzo  fino al 31 luglio
  2.  raddoppio  dell'importo  da 600 a 1200 (o da 1000 a 2000 euro)

(Allo stEsso modo è stato portato da 15 giorni a 30 giorni il congedo parentale straordinario per COVID.)

Come per gli altri bonus familiari l'ente gestore è l'INPS e la procedura di richiesta e rilascio delle indennità è completamente telematica .

Necessario quindi prima di tutto essere muniti di credenziali :

  • PIN ordinario o dispositivo rilasciato dall’INPS;
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta nazionale dei servizi (CNS).

In assenza, è possibile richiedere il PIN all’INPS attraverso i seguenti canali:

  •    sito internet www.inps.it, utilizzando il servizio “Richiesta PIN”;
  •    Contact Center, chiamando il numero verde 803 164 (gratuito da rete fissa), oppure 06 164164 (a pagamento da rete mobile);

oppure  si puo richiedere lo SPID attraverso uno degli Identity Provider accreditati (vedi www.spid.gov.it). La modalità piu immediata è presso gli Uffici postali.

La domanda di indennità potrà essere presentata anche:

  • telefonicamente  al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 con  PIN Telefonico generato nella sezione personale MyINPS del portale www.inps.it.
  • attraverso i servizi gratuiti degli Enti di Patronato
     

A chi spetta il bonus baby sitter/centri estivi COVID - Gli importi

Hanno diritto  al bonus i lavoratori :

  1. dipendenti del settore privato;
  2. iscritti in via esclusiva alla Gestione separata
  3. autonomi iscritti all’INPS;
  4. autonomi iscritti alle casse professionali.

Gli importi sono differenziati:

  1. per la generalità dei lavoratori l'importo complessivo è fissato a 1200 euro per ogni nucleo familiare
  2. per alcuni settori specifcati sotto l'importo complessivo è fissato a 2000 euro per ogni nucleo familiare 

La seconda categoria è composta da : 

  • lavoratori dipendenti del settore sanitario pubblico e privato accreditato come ad esempio:  medici;  infermieri;  tecnici di laboratorio biomedico; tecnici di radiologia medica; operatori sociosanitari.

  • personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

ATTENZIONE Riguardo al personale del servizio sanitario nazionale (ad esempio, medici di base, pediatri delle ASL), l'inps ha precisato nella circolare 73 3030 che   i sanitari che svolgono attivita in regime di convenzione ma con un rapporto di lavoro autonomo non possono essere assimilati ai dipendenti  e quindi hanno diritto  all'importo ordinario di 1200 euro , e non 2000 . 

Come detto in apertura, i bonus spettano nel limite massimo complessivo di 1.200 euro (o 2000 euro)  per nucleo familiare, anche in presenza di più figli, di età inferiore a 12 anni o disabili.

Il bonus può essere richiesto suddiviso in piu domande , in forma parziale  (ad esempio prima per una baby sitter e poi per 1 centro estivo , o per due centri estivi diversi), ma sempre complessivamente entro i 1.200/2000 euro.

 Il bonus per l’iscrizione ai centri estivi e ai servizi integrativi per l’infanzia non può essere fruito per gli stessi periodi per i quali è stato rimborsato il bonus asilo nido (le regole sono illustrate nell'articolo "Bonus asilo nido guida aggiornata")

Richiesta bonus baby sitter : gli step

Il bonus baby sitter viene erogato dall'INPS attraverso  il Libretto famiglia;  ciò significa che gli interessati (sia famiglie che  baby sitter) devono :

  1. registrarsi  nell’apposita sezione dedicata alle prestazioni occasionali “Libretto Famiglia link”  prima di fare richiesta del bonus. ( Vedi in merito "Bonus baby sitter la procedura")
  2. Una volta concesso il bonus da parte dell’INPS, il genitore beneficiario deve effettuare la c.d. “appropriazione”    cioè  intestarsi la  cifra  sul proprio Libretto famiglia entro il termine di 15 giorni, altrimenti risultera rinunciatario e dovra rifare la procedura daccapo.
  3. Come previsto nel manuale  del libretto di famiglia  vanno poi comunicate  man mano, sempre  sulla piattaforma telematica,  le prestazioni effettuate . Il termine ultimo per la comunicazione delle prestazioni è il 31 12 2020 .
  4. la/il baby sitter  riceverà i compensi il mese successivo rispetto alla comunicazione,   direttamente dall'INPS,  sul conto che ha comunicato in fase di registrazione sulla piattaforma.

ATTENZIONE diversamente dalla norma ordinaria si puo  concordare l'effettuazione di queste prestazioni occasionali con Libretto famiglia anche con lavoratori/lavoratrici  in precedenza assunti con contratto di lavoro dipendente .

Richiesta bonus centri estivi

Per il bonus  centri estivi e servizi integrativi per l’infanzia  non viene utilizzato il Libretto famiglia ma l'importo viene accreditato direttamente  su conto corrente bancario o postale, libretto postale, carta prepagata o bonifico domiciliato presso le poste, scelto  dal richiedente. Ricordiamo che puo essere richiesto un importo parziale .

Il richiedente deve corrispondere al titolare del conto  di cui si comunica l'IBAN. Qualora si richieda l’accredito su un IBAN dell’Area SEPA (extra Italia), si dovrà integrare la documentazione (v. messaggio n. 1981 del 14 maggio 2020.

ATTENZIONE   non è possibile richiedere un importo superiore a  1.000 euro se la modalità scelta è il bonifico domiciliato in Posta da ritirare in contanti (per la normativa antiriciclaggio). In tal caso, un IBAN oppure ridurre l’importo richiesto ed eventualmente fare poi  un’altra domanda.

Alla richiesta di bonus centri estivi  il genitore dovrà allegare la ricevuta  o fattura  comprovante l’iscrizione indicando anche i periodi di presenza del bambino(minimo una settimana o multipli di settimana),  non oltre la data del 31 luglio 2020.

Inoltre, dovrà essere indicato :

  1. l’importo della spesa sostenuta o ancora da sostenere.
  2. la ragione sociale e la partita iva (o il codice fiscale) della struttura 
  3. il tipo di struttura che ospita il minore, selezionando il codice identificativo tra le seguenti tipologie:
  • Centri e attività diurne (L);
  • Centri con funzione educativo-ricreativa (LA);
  • Ludoteche (L1);
  • Centri di aggregazione sociale (LA2);
  • Centri per le famiglie (LA3);
  • Centri diurni di protezione sociale (LA4);
  • Asili e servizi per la prima infanzia (LB);
  • Asilo Nido (LB1);
  • Servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia (LB2);
  • Servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia: spazi gioco (Lb2.2);
  • Servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia: centri bambini genitori (LB2.3).

Compatibilità e Casi particolari: circolare INPS 73 2020

Nella circolare 73 del 17 giugno  l'Inps ha fornito alcune specificazioni  a seguito del raddoppio delle misure, e del fatto che molti genitori possono già aver utilizzato parzialmente congedo o bonus ( che ricordiamo sono alternativi, cioè non possono essere utilizzati contemporaneamente)

Stante le nuove regole del decreto-legge n. 34/2020 si possono verificare le situazioni seguenti:

  1. se è stato gia richiesto il primo bonus di 600 euro  si  fare una nuova domanda per raggiungere l’importo massimo di 1.200/2.000 euro (a seconda della categoria di appartenenza del richiedente). 
  2. il soggetto ha  già fatto richiesta di periodi di congedo autorizzati, ma senza superare i 15 giorni, si potrà beneficiare dell’importo residuo pari a 600/1.000 euro (sempre a seconda della categoria di appartenenza), ferma restando la possibilità di presentare domanda per i giorni residui di congedo non precedentemente fruiti.
  3. se è già stato auitorizzato un  congedo COVID per oltre 15 giorni il bonus babysitter-centri estivi  non spetta.

Non è possibile rinunciare ai periodi di congedo Covid effettivamente fruiti.

non è possibile richiedere l’annullamento della conversione dei periodi di congedo parentale in congedo Covid.

La circolare ricorda che i bonus non possono essere fruiti :

  • se l’altro genitore è a sua volta in congedo Covid, disoccupato o non lavoratore,
  • se percettore al momento della domanda di qualsiasi beneficio di sostegno al reddito per sospensione o cessazione dell’attività lavorativa, quale ad esempio, NASpI, cassa integrazione ordinaria, straordinaria o in deroga, ecc. 

ATTENZIONE L'incompatibilità si verifica solo con cassa integrazione a zero ore . Se invece il genitore  continua a dover prestare parzialmente la propria attività lavorativa,  l’altro genitore è ammesso alla fruizione dei bonus.

I bonus spettano invece in caso di :

  • lavoro agile, c.d. smart working, 
  • congedo di maternità, ferie e congedo parentale.

Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Elementi contabili ISA 2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 16,90 € + IVA invece di 19,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Calcolo IRES e IRAP 2020 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 89,90 € + IVA invece di 99,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Analisi di Bilancio - Pacchetto completo (pdf + excel)
In PROMOZIONE a 82,70 € + IVA invece di 116,89 € + IVA fino al 2022-12-31
Affrancamento partecipazioni 2020 (excel)
In PROMOZIONE a 34,90 € + IVA invece di 39,90 € + IVA fino al 2020-07-15

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE