Speciale Pubblicato il 31/05/2019

Concorso Navigator: prove al via il 18 giugno

di Staff di Fiscoetasse

prova concorso navigator

Date delle prove d'esame e i nomi dei candidati ammessi al Concorso Navigator .Come si svolgono, cosa studiare. Mansioni e contratto

Si è chiuso lo scorso 8 maggio   2019  il termine per la domana per partecipare al Concorso navigator (qui il Bando)  per la selezione dei 3000  collaboratori laureati  che daranno man forte ai Centri per l'impiego  nella ricerca di lavoro per i beneficiari del Reddito di Cittadinanza. Si parte tra 15 giorni con la procedura di selezione vera e propia  

Gli elenchi  con i nominativi dei candidati  ammessi per ogni  provincia ,   le date e la sede delle prove d'esame  sono state pubblicate il 30 maggio 2019: le prove si terranno  per i candidati di tutte le regioni   nei giorni 18,19,20 giugno 2019 presso la sede della Fiera di ROMA  (Leggi qui la notizia completa)

Partono il giorno 18 giugno i candidati ammessi con il cognome che inizia con la lettera C , e a seguire tutte gli altri in ordine alfabetico .

Vediamo di seguito tutti i dettagli sulle prove del concorso navigator.

Per prepararsi al meglio alle prove del Concorso Navigator è disponibile il KIT  "Concorso Navigator presso ANPAL": 2 volumi + accesso alle videolezioni e simulaizoni di test ( libri di carta Maggioli editore)

I requisiti per partecipare al Concorso Navigator

Possono  partecipare  coloro  che,  alla  data  di  scadenza  del  termine  per  la  presentazione  delle  domande,  siano  in  possesso  dei  requisiti  seguenti :
a) laurea magistrale/specialistica(LM/LS) in una delle seguenti discipline:
 scienze dell’economia (LM‐56 o 64/S)
 scienze della politica (LM‐62 o 70/S)
 scienze delle pubbliche amministrazioni (LM‐63 o 71/S)
 scienze economico aziendali (LM‐77 o 84/S)
 servizio sociale e politiche sociali (LM‐87)
 programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S)
 sociologia e ricerca sociale (LM‐88)
 sociologia (89/S)
 scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua (LM‐57 o 65/S)
 psicologia (LM‐51 o 58/S)
 giurisprudenza (LMG‐01 o 22/S)
 teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S)
 scienze pedagogiche (LM‐85 o 87/S)
ovvero  diploma  di laurea  (DL)  secondo il  “vecchio  ordinamento”  corrispondente ad  una  dellepredette  lauree  magistrali  ai  sensi  del  decreto  9  luglio  2009  del  Ministero  dell’Istruzione,  dell’Università e della Ricerca. Ovvero siano in possesso di altra laurea equiparata o equipollentesulla base delle vigenti disposizioni 
b) cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea o di regolare permesso di soggiorno per lavoro.
c) godimento dei diritti civili e politici, anche nello stato di appartenenza e provenienza.
d) assenza  di  condanne  penali,  di  procedimenti  penali  in  corso,  interdizione  o  altre  misure  che escludono la costituzione del  rapporto di lavoro con le pubbliche amministrazioni, secondo leleggi vigenti.
e) assenza di condanne penali, anche se con sentenza non passata in giudicato, per reati di mafia,di  terrorismo, di narcotraffico, di violenza  sessuale, malversazione,  truffa,  frode, concussione,corruzione, induzione indebita a dare o promettere utilità, istigazione alla corruzione, peculato, turbata libertà dell’industria o del commercio, ricettazione, riciclaggio, autoriciclaggio.
f) assenza di licenziamenti o dispense dall'impiego presso una pubblica amministrazione. 
g) idoneità fisica allo svolgimento delle attività. 

Come si svolgerà la prova del concorso Navigator

Per ogni posto a concorso (totale 3000) sono  stati ammessi alle prove al massimo 20 candidati , selezionati sulla base del voto di laurea. In caso di parita del titolo, sarà ammesso il candidato piu giovane. (Su questo punto ci sono stati dei ricorsi ). Si avranno quindi al massimo 60 mila candidati che accederanno alle prove. 

Le prove selettive con concorso Navigator  si terranno  nei giorni 18,19,20 giugno 2019 presso la sede della Fiera di ROMA   Portuense 1645- 1647, Roma.

Gli elenchi dei candidati ammessi alla prova sono disponibili sul portale Anpal servizi,  distinti per Regione e per provincia :  all'interno di ciascun elenco  i candidati sono individuati con il codice di protocollo della domanda il nome proprio senza cognome e trovano l' orario e  il punto di identificazione  in cui presentarsi  per  sostenere la prova .

Si ricorda che tale pubblicazione vale come comunicazione ufficiale dell'ammissione alla prova. I candidati non riceveranno comunicazioni in merito 

.I candidati dovranno presentarsi ed entrare, nel giorno e nell’ora della propria convocazione, dall’ingresso NORD della Fiera e recarsi al Padiglione 9 per il check-in e le indicazioni per raggiungere il punto di identificazione indicato negli elenchi di ammissione. 

Le convocazioni inizieranno dalla lettera “C”, estratta alla presenza della Commissione di Vigilanza di cui all’art.7 del Regolamento.
Si ricorda che:

  • • per essere ammessi a sostenere la prova i candidati devono presentarsi nel giorno, ora e luogo previsti, muniti di un valido documento di riconoscimento,  preferibilmente lo stesso usato per la candidatura, pena l’esclusione dalla selezione pubblica.
  • • Il candidato dovrà presentarsi altresì munito della copia firmata della domanda di partecipazione all’Avviso corredata del codice  identificativo di cui all’art.5. dell’Avviso di cui sopra.
  • • Durante la prova non è permesso ai candidati di comunicare tra loro verbalmente o per iscritto ovvero di mettersi in relazioni con altri, salvo che con gli incaricati della vigilanza o con i componenti della Commissione. I candidati non possono portare carta da scrivere,
  • appunti, manoscritti, libri o pubblicazioni di qualunque genere. I candidati non possono usare telefoni cellulari, lettori MP3, palmari,  tablet, computer portatili o  qualsiasi altro strumento elettronico idoneo alla memorizzazione di informazioni o alla trasmissione di dati. Il candidato che contravviene alle predette disposizioni è escluso dalla selezione.
  • Non saranno ammessi alla prova i candidati che si presentino dopo l’inizio ufficiale della prova, non assumendo rilevanza alcuna la  motivazione giustificativa del ritardo.

I test e la valutazione del concorso Navigator

La prova di selezione consiste in un test con domanda a risposta multipla costituito da 100 domande su argomenti di:

  •   cultura  generale, 
  • psicoattitudinali, 
  • logica, 
  • informatica,
  • modelli e strumenti di intervento di politica del lavoro,
  • reddito di cittadinanza, 
  • disciplina dei contratti di lavoro, 
  • sistema di istruzione e  formazione,   
  • regolamentazione  del mercato  del  lavoro, 
  • economia aziendale.

Per il test i candidati avranno a disposizione 100 minuti ( Qui il manuale con  simulazione dei test) 

I candidati idonei  con un punteggio minimo di 60/100 ma non  sono  risultati  vincitori,  sono considerati  idonei e potranno  essere  chiamati,  sempre  in  ordine  di  graduatoria,  a  soddisfare  eventuali fabbisogni anche per la copertura di posizioni non coperte all’interno di province limitrofe  a quella per la quale hanno presentato la candidatura.
Le  graduatorie  finali provinciali  saranno  pubblicate  all’indirizzo  web  http://selezionenavigator.anpalservizi.it, oltre che sul sito del Ministero del Lavoro  www.lavoro.gov.it e sul sito dell’ANPAL www.anpal.gov.it, entro 7 giorni dalla conclusione  dell’ultima sessione  di esame.

Navigator: posti a concorso. Il caso Campania

Le provincie  dispongono di un numero di posti diversificato e al momento della compilazione  infatti si puo scegliere per quale provincia si intende concorrere .   

In alcune citta come Roma o Napoli ci sono già piu di 3mila domande ciascuna  quindi si è quasi raggiunto il limite di 20 candidati per ogni posto disponibile,  mentre al Nord ci sarà meno concorrenza in fase di selezione perche le domande superano di poco i posti messi a concorso.

Questi i posti messi a disposizione in ciascuna provincia:
• Abruzzo: Chieti 15, L’Aquila 14,Pescara 14,Teramo 11,
• Basilicata: Matera 12,Potenza 19,
• Calabria: Catanzaro 30, Cosenza 60, Crotone 21, Reggio Calabria 47, Vibo Valentia 12
• Campania: Avellino 24 , Benevento 16,Caserta 80, Napoli 274,Salerno 77,
• Emilia Romagna:  Bologna 40,Ferrara 13,Forlì‐Cesena 14,Modena 25,Parma 18,,Piacenza 10, Ravenna 14, Reggio Emilia 18, Rimini 13
• Friuli Venezia Giulia: Gorizia 6, Pordenone 9, Trieste 10, Udine 21, 
• Lazio : Frosinone 21, Latina 30, Rieti 12, Roma 195, Viterbo 15
• Liguria : Genova 39, Imperia 9, La Spezia 8, Savona 10,
• Lombardia: Bergamo 38, Brescia 50, Como 18, Cremona 16,  Lecco 12,  Lodi 12, Mantova 20,  Milano 76,  Monza Brianza 27,  Pavia 22,  Sondrio 10,  Varese 28
• Marche Ancona 17, Ascoli Piceno 8,  Fermo 6,  Macerata 11,  Pesaro‐Urbino 13, 
• Molise : Campobasso 10,  Isernia 3
• Piemonte : Alessandria 16, Asti 8, Biella 6, Cuneo 16, Novara 12, Torino 107,  Verbano‐Cusio‐Ossola 4, Vercelli 7,
• Puglia : Bari 78, Barletta‐Andria‐Trani 28, Brindisi 21, Foggia 41,  Lecce 45,  Taranto 35,
• Sardegna : Cagliari 41, Nuoro 12, Oristano 12,  Sassari 25,  Sud Sardegna 31
• Sicilia : Agrigento 35,  Caltanissetta 24,  Catania 100,  Enna 13,  Messina 45,  Palermo 125,  Ragusa 21, Siracusa 31, Trapani 35
• Toscana:  Arezzo 12,  Firenze 40, Grosseto 9, Livorno 16, Lucca 16,  Massa-Carrara 10, Pisa 18, Pistoia 13, Prato 9, Siena 9
• Umbria : Perugia 24, Terni 9, Val D’aosta , Aosta 6,
• Veneto : Belluno 4, Padova 25, Rovigo 9,  Treviso 22,  Venezia 27, Verona 32,  Vicenza 23

Il totale è di 2980 posti mentre i 20 posti  restanti destinati al Trentino Alto Adige  saranno gestiti dalle Provincie autonome di Trento e Bolzano .

Sono arrivate quasi 80 mila domande, meno del previsto , per il 67% da donne e  nella stragrande maggioranza al Sud.  Il titolo di studio per la maggioranza (30%) è giurisprudenza. La Regione con il maggior numero di domande inviate 13mila è risultata essere la Campania  nella quale sono disponibili circa 450 posti  .

Proprio la regione del Ministro del Lavoro   sembrava tagliata fuori dalla procedura . Nei giorni scorsi il Presidente Vincenzo De Luca e l’Assessore al lavoro  Palmeri hanno dichiarato che la Regione Campania non aderirà alla convenzione Anpal a causa della tipologia contrattuale , cioè la collaborazione coordinata e continuativa di 2 anni (v. sotto).  La decisione  ha provocato una feroce polemica  tra i sindacati e i membri del Consiglio Regionale e molto allarme tra i partecipanti al concorso .

Aggiornamento 24 maggio 2019   Il Governatore De Luca ha  successivmanete chiarito,  a seguito delle polemiche suscitate dal suo intervento, che la procedura del concorso navigator  non è "bloccata" in quanto fa  capo all'ANPAL . Le assunzioni potranno avvenire anche senza la convenzione con la Regione, che però si riserva di non utilizzare  i navigator assunti come collaboratori nella procedura in corso. Il Governatore ha chiarito infatti che intende invece procedere con la stabilizzazione del personale già attivo in forma precaria presso i Centri per l'impiego.  I partecipanti al concorso residenti in Campania potrebbero dover prendere servizio in Regioni diverse dalla propria. Sul punto si attendono chiarimenti dall'Agenzia nazionale ANPAL.

Il contratto di collaborazione dei Navigator

Come anticipato qualche settimana fa  ai navigatori cosi selezionati verrà proposto un contratto di collaborazione coordinata e continuativa  di due anni  con ANPAL la agenzia del Ministero del lavoro ( fino al 30 aprile 2021) ed il  compenso è fissato in  circa 27mila euro lordi annui piu 300 euro  mensili a titolo di rimborso spese. 

Dal momento della sottoscrizione del contratto i navigator  saranno chiamati a svolgere almeno  2 settimane di formazione intensiva  .

L'attività di collaborazione con i Centri per l'impiego inizierà entro giugno 2019 ma la formazione continuerà , secondo le anticipazioni fornite dal presidente dell'ANPAL Parisi.

Le attività dei navigator secondo le intenzioni di ANPAL non dovrebbero essere di sportello  ne di amministrazione ma di progettazione dei piani personalizzati di ricollocamento lavorativo dei soggetti che hanno iniziato dal mese di aprile a ricevere il Reddito di cittadinanza. 




Prodotti per Reddito di cittadinanza

prodotto_fiscoetasse
26,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

22,10 € + IVA

prodotto_fiscoetasse
34,00 € + IVA

IN PROMOZIONE A

28,90 € + IVA


Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)