HOME

/

FISCO

/

REDDITI PERSONE FISICHE 2021

/

FARMACI E PARAFARMACI: COME CONTROLLARE LA DETRAIBILITÀ 2021

Farmaci e parafarmaci: come controllare la detraibilità 2021

Elenco tipologie di medicinali che danno diritto alla detrazione al 19% nella dichiarazione dei redditi 2021(anno d'imposta 2020). Attenzione al pagamento in contanti

Nelle dichiarazioni dei redditi 730/2021 e Redditi Persone Fisiche 2021 riferite all'anno di imposta 2020, è possibile detrarre le spese mediche sostenute dal contribuente nel corso dell'anno ma poiché in farmacia è possibile acquistare sia prodotti detraibili sia prodotti che non danno diritto alla detrazione, è importante capire la dicitura presente sullo scontrino fiscale (cd. scontrino parlante). In vista della trasmissione delle dichiarazioni dei redditi, ecco un breve riepilogo.

Attenzione: la Legge di bilancio 2020 ha previsto che dal 1° gennaio 2020, ai fini IRPEF la detrazione dall’imposta lorda nella misura del 19% spetta a condizione che la spesa sia sostenuta con versamento bancario o postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento tracciabili. Per quanto riguarda le spese mediche la norma prevede espressamente che resta ferma la possibilità di pagare in contanti, senza perdere il diritto alla detrazione

  • i medicinali 
  • i dispositivi medici 
  • le prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o da strutture private accreditate al Servizio sanitario nazionale.

Tuttavia dato il tenore letterale della norma, sono escluse dall’esonero (e pertanto vanno pagati con strumenti tracciabili): 

  • tutte le prestazioni rese da strutture non accreditate dal Sistema Sanitario Nazionale (come per esempio le cure termali) 
  • le prestazioni mediche rese da liberi professionisti che esercitano in studi o ambulatori privati non accreditati al SSN (come accade spesso per i dentisti).


1) Detraibilità spese mediche 2021: ecco come fare

Le spese mediche, fra cui rientrano anche le spese per acquisto di medicinali, sono detraibili nella dichiarazione dei redditi 2020 al 19% per l’importo eccedente la franchigia di 129,11 euro ma a certe condizioni.

Le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate riguardanti la detrazione dei medicinali nelle dichiarazioni dei redditi 2020 indicano: “la detrazione spetta se la spesa è certificata da fattura o da scontrino fiscale (c.d. “scontrino parlante”) in cui devono essere specificati

  • la natura, 
  • la quantità dei prodotti acquistati
  • il codice alfanumerico (identificativo della qualità del farmaco) posto sulla confezione del medicinale
  • il codice fiscale del destinatario 

così come indicato nel Testo Unico delle imposte sui redditi all’art 10, comma 1, lett.b).

Si ricorda che se le spese sanitarie indicate superano complessivamente i 15.493,71 euro la detrazione può essere ripartita in quattro quote annuali costanti e di pari importo.

2) Detraibilità spese mediche 2021: le indicazioni nello scontrino parlante

Lo scontrino parlante deve indicare natura e qualità dei beni e questo rende più facile riconoscere se il bene sia detraibile o meno, infatti è sufficiente controllare la codifica. In farmacia è possibile comprare medicinali, parafarmaci e altri prodotti ma solo alcune di queste categorie sono deducibili.

Danno diritto alla detrazione le spese indicate nello scontrino con le seguenti diciture:

  • Farmaco, medicinale, f.co, med e altre abbreviazioni o terminologie riferite inequivocabilmente a farmaci. Queste indicazioni sullo scontrino danno diritto alla detrazione al 19%, così come indicato dall’Agenzia delle Entrate nella Risoluzione n.156/2007.
  • Aic (codice di autorizzazione all’immissione in commercio): per motivi di privacy del contribuente lo scontrino può indicare anche un unico codice univoco di autorizzazione anziché il nome specifico del farmaco che sarà rilevato mediante lettura ottica del codice a barre, così come indicato dall’Agenzia delle Entrate nella Circolare n.40 del 2009
  • Omeopatici: i farmaci omeopatici sono considerati medicinali e a questi sono equiparati. Sono definiti in base al d.lgs 219/2006 come “quelli ottenuti mediante un processo descritto dalla farmacopea europea o in sua assenza dalle farmacopee ufficiali degli stati membri.”
  • Ticket: questa dicitura c’è per i medicinali erogati unicamente dal servizio sanitario e pertanto da diritto alla detrazione, così come indicato dall'Agenzia nella Risoluzione 10 del 2010
  • Farmaco/medicinale preparazione galenica: le preparazioni galeniche sono i medicinali preparati in farmacia in base ad una prescrizione medica destinata ad un determinato paziente (formule magistrali) o in base alle indicazioni della Farmacopea europea o delle Farmacopee nazionali in vigore negli Stati membri dell’Unione Europea (formule officinali). Sono detraibili se è specificata la loro natura, per questo è necessaria l’indicazione farmaco/medicinale.
  • SOP-OTC: sono sigle utilizzate per i medicinali che non necessitano di prescrizione medica e sono suddivisi tra medicinali da banco o di automedicazione (OTC) e le restanti tipologie. Trattandosi di medicinali sono detraibili, così come chiarito dall'Agenzia nella stessa Risoluzione n.10 del 2010.
  • Medicinali fitoterapici: sono medicinali che contengono esclusivamente come sostanze attive  sostanze vegetali o preparazioni vegetali. Tali medicinali sono ufficialmente approvati dall’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco), che ne autorizza l’immissione in commercio dopo averne verificato la qualità, l’efficacia e la sicurezza e per tale motivo possono essere venduti esclusivamente nelle farmacie. Come indicato dalla Risoluzione n.396 del 2008 sono detraibili i prodotti fitoterapici esclusivamente quando sono medicinali.

3) Detraibilità spese mediche 2021: quali non sono detraibili

Non danno diritto alla detrazione le spese indicate nello scontrino con le seguenti diciture

  • Integratori alimentari: Con la risoluzione n. 256/E del 2008 l’Agenzia delle Entrate ha precisato “Gli integratori alimentari vengono somministrati, sostanzialmente, per cure dirette ad ottimizzare gli apporti nutrizionali e a migliorare le condizioni fisiologiche, senza per questo essere considerati dei medicinali. In ragione della loro composizione, gli integratori si qualificano, infatti, come prodotti appartenenti all’area alimentare”, e per tale motivo non sono detraibili.
  • Parafarmaci: la spesa relativa all’acquisto di parafarmaci, siano essi prodotti fitoterapici, pomate colliri, ecc., non può essere equiparata a quella per medicinali così come precisato dall'Agenzia nella Risoluzione n.396 del 2008

4) Detraibilità spese mediche 2021: documenti da conservare

Per le spese mediche in generale occorre conservare la documentazione fiscale rilasciata dai percettori delle somme. Ad esempio per le spese mediche generiche e acquisto di farmaci anche omeopatici:

  • relative all’acquisto di medicinali, occorre conservare gli scontrini fiscali parlanti in cui sono indicati la natura e quantità dei medicinali acquistati, il codice alfanumerico posto sulla confezione di ogni medicinale e il codice fiscale del destinatario dei medicinali;
  • relative all’acquisto di alimenti a fini medici speciali occorre conservare la fattura o lo scontrino fiscale parlante oppure, integrazione sul documento di spesa del codice fiscale e attestazione del rivenditore dalla quale risulti la natura, la qualità e la quantità del prodotto venduto e la riconducibilità degli stessi tra gli alimenti indicati nella sezione A1 del registro nazionale di cui all’art. 7 del decreto del Ministro della Sanità 8 giugno 2001 e che non sia destinato ai lattanti
  • relative ai certificati medici per usi sportivi, per la patente, per l’apertura e chiusura di malattie o infortuni, per pratiche assicurative e legali occorre conservare la ricevuta fiscale o la fattura rilasciata dal medico.
  • per le spese sanitarie per familiari non a carico affetti da patologie esenti la certificazione rilasciata dalla ASL che attesti la patologia con l’indicazione dell’eventuale codice numerico identificativo, il certificato medico che attesti il collegamento tra le spese e la patologia esente, ovvero autocertificazione che attesti il possesso di tale certificazione, il modello 730-3 o REDDITI dal quale si evinca la parte di spesa che non ha trovato capienza nell’Irpef del soggetto affetto dalla malattia, le fatture, le ricevute fiscali ed eventuali scontrini dai quali risulti che le spese sono state sostenute dal familiare che intende beneficiare della detrazione, anche con apposita annotazione del soggetto affetto dalla patologia per i documenti a questo intestati, l’annotazione dovrà riportare anche la misura delle spese attribuibili al familiare. Se il soggetto non ha presentato alcuna dichiarazione non essendovi tenuto, conserva l’autocertificazione del soggetto affetto da patologia che attesti di non essere tenuto a presentare la dichiarazione.

5) Detraibilità spese mediche sostenute all'estero

Come indicato nelle istruzioni della dichiarazione dei redditi 2020, le spese mediche sostenute all’estero sono soggette allo stesso regime di quelle analoghe sostenute in Italia. Pertanto anche per queste deve essere conservata a cura del dichiarante la documentazione debitamente quietanzata.

Si ricorda che le spese relative al trasferimento e al soggiorno all’estero sia pure per motivi di salute non possono essere computate tra quelle che danno diritto alla detrazione in quanto non sono spese sanitarie.

Se la documentazione sanitaria è in lingua originale, va corredata da una traduzione in italiano; in particolare, se la documentazione è redatta in inglese, francese, tedesco o spagnolo, la traduzione può essere eseguita a cura del contribuente e da lui sottoscritta; se è redatta in una lingua diversa da quelle indicate va corredata da una traduzione giurata.

Per i contribuenti aventi domicilio fiscale in Valle d’Aosta e nella provincia di Bolzano non è necessaria la traduzione se la documentazione è scritta, rispettivamente, in francese o in tedesco.

La documentazione sanitaria straniera eventualmente redatta in sloveno può non essere corredata da una traduzione italiana, se il contribuente, residente nella Regione Friuli Venezia Giulia, appartiene alla minoranza slovena.

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

VANNA POZZETTI - 14/05/2020

ASSUMO UN INTEGRATORE OMEOPATICO X CONTROLLO COLESTEROLO (DISLIPIDEMIA) E NON POSSO ASSUMERE LE STATINE, POSSO DETRARLO?

Guido - 27/04/2020

Buonasera, sugli scontrini fiscali del 2019 emessi dalle farmacie, spesso non è presente il nome del farmaco ma il suo codice identificativo alfanumerico. Per la dichiarazione dei redditi solitamente suddividevo le spese mediche per me e mia moglie, dalle spese mediche veterinarie, anche perché soggette a franchigie diverse. E' ancora necessario suddividere le spese mediche da quelle veterinarie? Se sì (come immagino), come facciamo a sapere quale codice è riferito a un medicinale ad uso umano distinguendolo da quello relativo ad un medicinale ad uso veterinario? Dobbiamo ricercare su Internet tutti i codici alfanumerici dei medicinali soggetti a detrazione riportati su tutti gli scontrini fiscali, nella speranza di trovare il relativo farmaco? Grazie mille.

NINO - 14/06/2020

Esistono dei siti dove tu inserisci il codice (AIC) riportato sullo scontrino e ti dice a cosa è riferito.

Ermanno - 17/04/2020

Buongiorno, gradirei sapere per cortesia se l'acqua distillata, in taniche da 5 lt che normalmente uso per la CPAP, è detraibile, perché sullo scontrino c'è solo l'indicazione "materia prima". Grazie

Ivo - 15/05/2019

sul precompilato sono riportati gli importi degli scontrini della farmacia comprensivi dei prodotti non detraibili: devo controllare tutti gli scontrini, totalizzare gli importi detraibili e quindi variare l'importo riportato sul 730 precompilato??

Lorenzo - 02/05/2019

Buongiorno, vorrei sapere come si può fare per escludere alcune voci (farmaci) dalla detrazione. Grazie

Elio - 24/04/2019

Sul 730 pre compilato non sono stati considerati ticket per farmaci indicati detraibili sugli scontrini della farmacia e regolarmente pagati, solo perché sullo scontrino compare "sospeso" in quanto il ticket viene pagato in anticipo ed il farmaco ritirato il giorno successivo nel caso in cui la farmacia ne è sprovvista al momento di esibizione della relativa ricetta. E' regolare questa procedura? Posso correggere pertanto il 730? Grazie

Elio - 24/04/2019

Sul 730 pre compilato non sono stati considerati ticket per farmaci indicati detraibili sugli scontrini della farmacia e regolarmente pagati, solo perché sullo scontrino compare "sospeso" in quanto il ticket viene pagato in anticipo ed il farmaco ritirato il giorno successivo nel caso in cui la farmacia ne è sprovvista al momento di esibizione della relativa ricetta. E' regolare questa procedura? Posso correggere pertanto il 730? Grazie

cristina - 01/06/2018

Buongiorno, grazie in anticipo per le eventuali risposte: 1) se nel 730 precompilato sono presenti voci di spesa per farmaci di cui ho smarrito lo scontrino fisico, vengono validati ugualmente? 2) se ho voci di spesa x farmaci che non figurano nel precompilato, ma di cui ho lo scontrino fisico, posso aggiungerli? 3) Devo conservare solo gli scontrini dei farmaci aggiunti al precompilato, o devo avere anche quelli già presenti nel precompilato? Grazie infinite

Roberto Di Maio - 17/05/2018

se per i prodotti aproteici è prevista la detrazione, gli alimenti senza glutine per i Celiaci conclamati da certificazione possono essere portati in detrazione? Grazie

Felice - 09/05/2018

Buongiorno, controllando il 730/2018 precompilato ho notato che le spese sanitarie (scontrino farmacia) sono state caricate come totale scontrino e non si è tenuto conto del totale "Non Detraibile" presente nello scontrino. Chiedo, per cortesia, di indicarmi cosa devo dichiarare nel 730 (Totale scontrino? Solo la parte detraibile?). Grazie

Renata - 04/05/2018

Salve volevo sapere per i dispositivi medici se è necessaria la prescrizione , io utlizzo da anni una calza elastica ma il medico me lo ha detto a voce non mi ha fatto la prescrizione in quanto la posso acquistare senza la prescrizione in farmacia sul precompilato le trovo tutte, le accetto '? o le devo cancellare ?

Krudy - 20/04/2018

Buongiorno, nel 2017 ho acquistato da una ParaFarmacia su internet due kit per dieta Tisanoreica. Ora me li ritrovo nel mod.730 precompilato con la dicitura "PC-farmaco", ma ho qualche dubbio sulla loro detraibilità... che faccio, modifico togliendo l'importo oppure lo tengo? Grazie

pozzato - 18/04/2018

Se mi riconoscono delle spese delle quali non ho lo scontrino, come mi devo comportare?

ENZA - 10/04/2018

Buongiorno,sono Enza mio marito è un trapiantato renale ha bisogno di ferro, calcio ecc.ecc. il tutto viene catalogato come parafarmaco quindi NON detraibile, Non è vergognoso poter detrarre le spese sanitarie per gli animali e non quelle delle persone ?

Liliana - 09/05/2018

Trovo assurdo anche io che, per esempio, un integratore (AMINOTROFIC) catalogato PARAFARMACO, il cui costo è di oltre 30.00 euro, indicatomi dal personale sanitario per mia madre anziana ed allettata e tra l'altro con una pensione al minimo, non benefici di un eventuale recupero della spesa del 19%. E' assurdo che tutto ciò avvenga perché ancora nel 2018 ci si attiene ad una Risoluzione dell' Agenzia vecchia di 10 anni, la risoluzione dell'Agenzia n. 396 del 2008! E' il caso di mettere un po' di ordine in tale materia e classificazione ed emettere quindi NUOVE RISOLUZIONI???

Pasquale Scopece - 10/04/2018

sento sempre in pubblicità delle TV che gli acquisti di grandi elettrodomestici oppure sostituzioni di mobili d'arredadamento oppure rifacimento degli infissi o ristrutturazioni e relativo al cambio dei sanitari di bagno possono essere detratti ma, il caf mi ha scartato le fatture e ricevute fiscali a riguardo perché non sono proprietario dell'immobile ma semplicemente un locatore con il contratto registrato al fisco?

laura - 20/03/2018

Buongiorno, il medico da un paio d'anni mi prescrive l'ARMOLIPID PLUS in quanto ho il colesterolo elevato, avendo una prescrizione medica posso scaricare la spesa? Grazie

loretta - 11/11/2017

le spese di chirurgia estetica se effettute in ospedale sono detraibili?

Eleonida Decheva - 22/06/2017

Buonasera, gentilmente qualcuno sa se l'importo della fattura x l'acquisto di tessera CareDent sia detraibile nelle spese mediche? Grazie.

nick - 26/05/2017

Buongiorno, vorrei sapere come devo comportarmi con gli scontrini e i ticket con codice fiscale di mia figlia, fiscalmente a carico mio al 50% e mia moglie per l'altro 50%, che vorremmo venissero detratti interamente a me.

MAURIZIA - 22/05/2017

Buongiorno volevo chiedere se una poltrona sollevapersona è detraibili al 19% in quanto risulta come dispositivo medico di classe 1 con marcatura CE. Volevo chiedere anche se serviva una prescrizione medica oppure no grazie.

Giuseppe - 14/05/2017

Buonasera, ho una fattura emessa da un "TERAPISTA DELLA RIABILITAZIONE". E' detraibile? Visto che fra quelle già presenti nel 730/2017 precompilato la stessa non è stata inclusa. Grazie.

maria - 12/05/2017

I reggiseni per protesi sono detraibili?

Mara - 07/05/2017

Buongiorno,nel mio730 precompilato sono inserite e considerate per il calcolo nelle spese sanitarie le spese per farmaci, dispositivi medici e tiket. Ho però altre spese per omeopatici comprovate da scontrini e visualizzabili nei dettagli delle spese sanitarie come "Altre spese", ma non vengono considerate nel calcolo. Vorrei sapere se devo inserirle quando modificherò il 730 precompilato

Mariantonietta - 01/05/2017

Negli ultimi mesi ho sentito parlare più volte di una recente decisione di detraibilità dei parafarmaci (prodotti che iniziano con 90 e con 93). Cosa c'è di vero? Inoltre, per quanto riguarda le agevolazioni fiscali x un invalido al 100°/° è possibile che ci sia detraibilità per il canone di affitto di casa?Grazie

Giovanni - 28/04/2017

Scusate, se uno scontrino risulta dal 730 precaricato, ma io non ce l'ho fisicamente, posso comunque detrarlo?

Aldo - 22/04/2017

Da un controllo dell 'elenco delle spese sanitarie detraibili del 730-precompilato per l'anno 2016 ho riscontrato che non era presente l'indicazione di una fattura per una visita specialistica di 162 Euro ,ma contemporaneamente ho scoperto che 2 scontrini fiscali da me smarriti per farmaci acquistati erano presenti nell' elenco. In questi casi come dovrei comportarmi nella possibile modifica dei dati presenti dopo il 2 Maggio , data dopo la quale è possibile aggiungere o modificare dati mancanti ,sopratutto per quanto riguarda gli scontrini smarriti , devo sottrarre il loro importo o lasciare l'importo calcolato dall'Agenzia aggiungendo solo la fattura di 162 Euro del logopedista che non è indicata ? Ringrazio e porgo cordiali saluti.

GIANNA - 21/04/2017

sul 730 precompilato non sono stati inseriti i costi per interventi di ristrutturazione intestati alla moglie fiscalmente a carico, li posso inserire ma devo allegare la documentazione, per la visita per il rinnovo della patente è deducibile,

Roman - 21/04/2017

buongiorno ho acquistato un misuratore di pressione e l'alimentatore relativo, in un'unica fattura. Quest'ultimo può essere considerato un dispositivo medico e quindi detraibile?

Claudia - 18/04/2017

Nelle spese mediche riportate nel mio 730 precompilato compaiono spese che, nello scontrino da me conservato, sono dovute a parafarmaci o integratori. Devo modificare il 730 eliminando queste spese o posso accettare le spese mediche riportate? Grazie

Michela - 20/04/2017

Buongiorno, dal momento che tali spese non sono detraibili credo che la soluzione più corretta sia quella di correggere l'importo. Tuttavia, se la correzione delle spese mediche è l'unica modifica che intende fare al suo 730 precompilato ricordo che se il contribuente accetta il 730 precompilato - direttamente o tramite il proprio sostituto – senza modifiche, non sono più sottoposti a controllo i documenti che attestano le spese indicate, i cui dati sono stati forniti all'Agenzia delle Entrate da medici, strutture accreditate per l'erogazione dei servizi sanitari, strutture autorizzate e non accreditate, farmacie e parafarmacie, dagli ottici, dagli psicologi, dagli infermieri, dalle ostetriche, dai tecnici sanitari di radiologia medica, da università, banche, assicurazioni, enti previdenziali, imprese di pompe funebri e dagli amministratori di condominio.

giuseppe - 14/05/2017

Buonasera Claudia, ho avuto modo di constatare che nel 730/2017 precompilato, alla sezione "dettagli", vengono mostrate tutte le voci dello scontrino, quindi anche dei parafarmaci, ma in realtà non sono state prese in considerazione ai fini della detrazione fiscale. Controlla l'importo prima di cliccare sul dettaglio e vedrai che c'è differenza proprio relativamente ai prodotti non detraibili. Inoltre ho notato invece che l'A.Entrate ha riportato anche i dispositivi medici, anche se dallo scontrino non risulta la dicitura CE.

Rosa - 28/03/2017

Se, in situazione particolare, pur non avendo la ricetta medica prevista, il farmacista mi vende un farmaco con obbligo di ricetta, consegnandomi uno scontrino con tutti i dati necessari per la detrazione, posso utilizzarlo per la detrazione o devo poi dimostrare di avere la ricetta?

Athos Degli Esposti - 15/03/2017

il prodotto FITOTERAPICO "SOLLIEVO - Bio tavolette, è detraibile nella dichiarazione dei redditi 730?

Michela - 20/04/2017

Buongiorno Athos, come indicato dalla Risoluzione n.396 del 2008 sono detraibili i prodotti fitoterapici esclusivamente quando sono medicinali.

Valerio - 10/01/2017

Salve Michela. Ho un paio di quesiti da porle. 1) Come mai non tutte le farmacie indicano l'importo effettivamente detraibile? Molte a fronte di uno scontrino, che so, di 40 € indicano più sotto una dicitura del tipo "Importo da indicare in dichiarazione 20 €". 2) Non ricordo se trattasi di dispositivo o di parafarmaco però ricordo che nel corso del 2016 ho uno scontrino che mi indica la totale detraibilità del medesimo ma che includeva appunto uno dei due. E' possibile che tali scontrini siano soggetti ad errori da parte della farmacia? Grazie per le risposte e scusi il disturbo. Valerio

Cavallari Dott.ssa Michela - 10/01/2017

Buongiorno Valerio, l'importo che le farmacie spesso indicano nella parte inferiore dello scontrino con la dicitura "importo da indicare in dichiarazione" comprende l'elenco delle spese detraibili in quello scontrino. Mi spiego meglio, se Lei ad esempio ha comprato un farmaco e un parafarmaco per un totale di 40 euro, l'importo detraibile nello scontrino farà riferimento esclusivamente al farmaco in quanto il parafarmaco non consente la detrazione nella dichiarazione dei redditi. In merito al secondo punto, i dispositivi medici se soddisfano determinati requisiti (come la marcatura CE) sono detraibili. Per approfondire le consiglio la lettura dell'articolo [i dispositivi medici sono detraibili nella dichiarazione dei redditi 2016?](https://www.fiscoetasse.com/domande-e-risposte/11095-i-dispositivi-medici-sono-detraibili-come-i-farmaci-come-ad-esempio-il-misuratore-di-pressione.html). In ogni caso è sempre necessario controllare la detraibilità delle spese mediche, al di là di quanto indicato nello scontrino della farmacia. Cordiali saluti,

Nicola - 13/06/2016

Salve, il caf che ha compilato il mio 730 ha detto che quest' anno i prodotti omeopatici non sono detraibili mentre il vostro articolo dice di si. Posso avere delucidazioni in merito? Grazie.

Cavallari Dott.ssa Michela - 10/01/2017

Buongiorno Nicola, Le riporto quanto pubblicato dall'Agenzia delle Entrate nella Risoluzione n. 10/E del 17 febbraio 2010 mai smentita: "In particolare, riguardo alle indicazioni omeopatico si rileva che il d.lgs. 24 aprile 2006, n. 219, qualifica omeopatici i medicinali ottenuti a partire da sostanze denominate materiali di partenza per preparazioni omeopatiche o ceppi omeopatici, secondo un processo di produzione omeopatico descritto dalla farmacopea europea o, in assenza di tale descrizione, dalle farmacopee utilizzate ufficialmente negli Stati membri della Comunità Europea. Riconosciuta, quindi, la natura di medicinale ai prodotti in discorso, l’indicazione sullo scontrino della natura del bene acquistato si considera soddisfatta anche nelle ipotesi in cui il documento di spesa, in luogo della dicitura farmaco o medicinale, riporti la dicitura omeopatico". Cordiali saluti

giuseppe - 30/05/2016

perchè se come terapia viene prescritto un integratore vegetale, pa assumere per un periodo x, prescizione fatta da specialista ASL, lo stesso non debba essere equiparato ad un farmaco, se il medico ha ritenuto opportuno fare quella scelta probabilmente non c'era niente di simile tra i farmaci disponibili sul mercato.

Laura Stabilini - 29/05/2016

Buonasera, chiedo se il contributo pagato al medico di base per redarre il certificato di invalidità sia detraibile e se sí se va sommato alle spese sanitarie (E1del mod.740) grazie

Giuseppina Livia Savastano - 26/06/2020

La certificazione medica a pagamento rilasciata dal medico curante per richiesta invalidita' e' detraibile ai fini fiscali? Grazie

Erika - 29/05/2016

Salve, qualcuno mi sa cortesemente dire se gli importi, sugli scontrini farmaceutici, con la dicitura "P. M. CHIRURGICO" sono detraibili? Grazie.

alessandra - 25/05/2016

Buongiorno, quest'anno il mio ragioniere nn ha voluto detrarre i dispositivi medici quali ovuli lavande perché mancava la prescrizione medica sa dirmi se giusto?????? Lo scontrino conteneva codice fiscale e la diciturq von l'articolo x i dispositivi medici, come detto prima sono dispositivi di massimo 15, 00 euro

Michela - 27/05/2016

Buongiorno Sig. Alessandra, i requisiti perchè un dispositivo medico sia detraibile è la presenza della marcatura CE. In ogni caso le consiglio di leggere l'approfondimento: [i dispositivi medici sono detraibili nella dichiarazione dei redditi2016?](https://www.fiscoetasse.com/domande-e-risposte/11095-i-dispositivi-medici-sono-detraibili-come-i-farmaci-come-ad-esempio-il-misuratore-di-pressione.html). Cordiali saluti,

Angelo - 19/04/2017

Buongiorno, se ho smarrito alcuni scontrini, ma dal 730 precompilato risultano posso detrarli?. Grazie

Antonio - 24/05/2016

Buongiorno, per cortesia, vi chiedo se il "disp. medico" è detraibile sul 730/2016. Esempio: "Epitact Ortesi mano flex dx m". Grazie.

Michela - 27/05/2016

Buongiorno Antonio, il dispositivo medico è detraibile solo se contiene la dictura "CE", quindi se la dicitura è solo quella da Lei riportata non è detraibile. Le consiglio comunque di leggere l'approfondimento: [i dispositivi medici sono detraibili dalla dichiarazione dei redditi 2016?](https://www.fiscoetasse.com/domande-e-risposte/11095-i-dispositivi-medici-sono-detraibili-come-i-farmaci-come-ad-esempio-il-misuratore-di-pressione.html). Cordiali saluti, Michela

Pier - 14/05/2016

Chiedo cortesemente conferma che tutti i para farmaci NON sono detraibili indipendentemente dal codice che riportano. Grazie

Michela - 20/05/2016

Buongiorno Pier, la spesa relativa all’acquisto di parafarmaci, siano essi prodotti fitoterapici, pomate colliri, ecc., non può essere equiparata a quella per medicinali così come precisato dall'Agenzia nella Risoluzione n.396 del 2008. Buona giornata

dawnraptor - 03/03/2016

AVRA' UNA RISPOSTA. Non so perché la chieda a gran voce in questa sede, ma tant'è. E' evidente che le polizze non sono più parzialmente detraibili perché lo Stato ha deciso così. Non sono detraibili quelle di Napoli come quelle di Milano. Il motivo è semplice, come spesso accade: gettito.

VINSENT - 01/03/2016

vorrei sapere per quale motivo non si può più detrarre polizze sia moto, che auto / rc bonus malus. Gli anni precedenti sono stati detraibili. MENTRE DAL 2013 NMON SONO PIU'0 DETRAIBILI: da considerare che le polizze al sud sono le più care D'Europa e una vergogna Napolim porta il primato. ASPETTO UNA RISPOSTA GRAZIE.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2021 · 28/11/2021 Secondo acconto IRPEF, IRES, IRAP 2021: ecco come calcolarlo

Il 30 novembre 2021 è l'ultimo giorno per il pagamento degli acconti Irpef Ires e Irap, ma anche dei contributi previdenziali e delle addizionali.

Secondo acconto IRPEF, IRES, IRAP 2021: ecco come calcolarlo

Il 30 novembre 2021 è l'ultimo giorno per il pagamento degli acconti Irpef Ires e Irap, ma anche dei contributi previdenziali e delle addizionali.

Acconto IRPEF 2021: entro il 30.11 la seconda o unica rata

Breve riepilogo sul calcolo e versamento del secondo acconto dell'IRPEF 2021 previsto da pagare entro il 30 novembre 2021

5 e 8 per mille: le scelte non espresse

La mancata scelta della destinazione del 2, 5 e 8 per mille determina la ripartizione del gettito in base alle scelte effettuate dagli altri contribuenti

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.