Farmaci

Speciale Pubblicato il 26/04/2018

Farmaci e parafarmaci: come controllare la detraibilità 2018

di Cavallari Dott.ssa Michela

Elenco tipologie di medicinali che danno diritto alla detrazione al 19% nella dichiarazione dei redditi 2018 (anno d'imposta 2017) .Novità 730/2018

Nelle dichiarazioni dei redditi 730/2018 e Redditi Persone Fisiche 2018, riferite all'anno di imposta 2017, è possibile detrarre le spese mediche sostenute dal contribuente nel corso dell'anno ma poiché in farmacia è possibile acquistare sia prodotti detraibili sia prodotti che non danno diritto alla detrazione, è importante capire la dicitura presente sullo scontrino fiscale (cd. scontrino parlante). Novità previste per il 2018.

Ti potrebbe interessare anche l'E-book Detrazioni 730/2018. Le 100 voci che fanno risparmiare completo di casi svolti, faq e suggerimenti pratici

Rimani sempre aggiornato con le novità, gli approfondimenti contenuti nel Dossier 730/2018 e Redditi PF 2018

 

Detraibilità spese mediche 2018: ecco come fare

Le spese mediche, fra cui rientrano anche le spese per acquisto di medicinali, sono detraibili nella dichiarazione dei redditi 2017 al 19% per l’importo eccedente la franchigia di 129,11 euro ma a certe condizioni.

Le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate riguardanti la detrazione dei medicinali nelle dichiarazioni dei redditi 2017 indicano: “la detrazione spetta se la spesa è certificata da fattura o da scontrino fiscale (c.d. “scontrino parlante”) in cui devono essere specificati

  • la natura, 
  • la quantità dei prodotti acquistati
  • il codice alfanumerico (identificativo della qualità del farmaco) posto sulla confezione del medicinale
  • il codice fiscale del destinatario 

così come indicato nel Testo Unico delle imposte sui redditi all’art 10, comma 1, lett.b).

 

Detraibiltà spese mediche 2018: le novità

Limitatamente agli anni 2017 e 2018 sono detraibili le spese sostenute per l'acquisto di alimenti a fini medici speciali, inseriti nella sezione A1 del Registro nazionale di cui all'articolo 7 del decreto del Ministro della sanità 8 giugno 2001, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 154 del 5 luglio 2001. 

Tali spese nel modello di dichiarazione dei redditi 730/2018 vanno indicati al rigoE1-Spese sanitarie. Per coloro che si avvalgono della dichiarazione precompilata predisposta dall'Agenzia delle Entrate, si precisa che tali spese non saranno presenti. Infatti, tale novità è contenuta nella Legge di stabilità 2018 ma il Sistema Tessera Sanitaria non ha adeguato le specifiche tecniche della trasmissione da parte di medici e istituti sanitari dei dati sanitari dei contribuenti pertanto l'inserimento di tali oneri nella dichiarazione comporterà un'integrazione del modello da parte dei contribuenti.

Attenzione: per espressa previsione normativa sono eslcusi gli alimenti ai fini medici speciali destinati ai lattanti.

La sezione A1 del decreto con l'elenco completo dei farmaci detraibili, è allegata gratuitamente a questo articolo.

 

Detraibilità spese mediche 2018: le indicazioni nello scontrino parlante

Lo scontrino parlante deve indicare natura e qualità dei beni e questo rende più facile riconoscere se il bene sia detraibile o meno, infatti è sufficiente controllare la codifica. In farmacia è possibile comprare medicinali, parafarmaci e altri prodotti ma solo alcune di queste categorie sono deducibili.

Danno diritto alla detrazione le spese indicate nello scontrino con le seguenti diciture:

  • Farmaco, medicinale, f.co, med e altre abbreviazioni o terminologie riferite inequivocabilmente a farmaci. Queste indicazioni sullo scontrino danno diritto alla detrazione al 19%, così come indicato dall’Agenzia delle Entrate nella Risoluzione n.156/2007.
  • Aic (codice di autorizzazione all’immissione in commercio): per motivi di privacy del contribuente lo scontrino può indicare anche un unico codice univoco di autorizzazione anziché il nome specifico del farmaco che sarà rilevato mediante lettura ottica del codice a barre, così come indicato dall’Agenzia delle Entrate nella Circolare n.40 del 2009
  • Omeopatici: i farmaci omeopatici sono considerati medicinali e a questi sono equiparati. Sono definiti in base al d.lgs 219/2006 come “quelli ottenuti mediante un processo descritto dalla farmacopea europea o in sua assenza dalle farmacopee ufficiali degli stati membri.”
  • Ticket: questa dicitura c’è per i medicinali erogati unicamente dal servizio sanitario e pertanto da diritto alla detrazione, così come indicato dall'Agenzia nella Risoluzione 10 del 2010
  • Farmaco/medicinale preparazione galenica: le preparazioni galeniche sono i medicinali preparati in farmacia in base ad una prescrizione medica destinata ad un determinato paziente (formule magistrali) o in base alle indicazioni della Farmacopea europea o delle Farmacopee nazionali in vigore negli Stati membri dell’Unione Europea (formule officinali). Sono detraibili se è specificata la loro natura, per questo è necessaria l’indicazione farmaco/medicinale.
  • SOP-OTC: sono sigle utilizzate per i medicinali che non necessitano di prescrizione medica e sono suddivisi tra medicinali da banco o di automedicazione (OTC) e le restanti tipologie. Trattandosi di medicinali sono detraibili, così come chiarito dall'Agenzia nella stessa Risoluzione n.10 del 2010.
  • Medicinali fitoterapici: sono medicinali che contengono esclusivamente come sostanze attive  sostanze vegetali o preparazioni vegetali. Tali medicinali sono ufficialmente approvati dall’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco), che ne autorizza l’immissione in commercio dopo averne verificato la qualità, l’efficacia e la sicurezza e per tale motivo possono essere venduti esclusivamente nelle farmacie. Come indicato dalla Risoluzione n.396 del 2008 sono detraibili i prodotti fitoterapici esclusivamente quando sono medicinali.

Detraibilità spese mediche 2018: quali non sono detraibili

Non danno diritto alla detrazione le spese indicate nello scontrino con le seguenti diciture

  • Integratori alimentari: Con la risoluzione n. 256/E del 2008 l’Agenzia delle Entrate ha precisato “Gli integratori alimentari vengono somministrati, sostanzialmente, per cure dirette ad ottimizzare gli apporti nutrizionali e a migliorare le condizioni fisiologiche, senza per questo essere considerati dei medicinali. In ragione della loro composizione, gli integratori si qualificano, infatti, come prodotti appartenenti all’area alimentare”, e per tale motivo non sono detraibili.
  • Parafarmaci: la spesa relativa all’acquisto di parafarmaci, siano essi prodotti fitoterapici, pomate colliri, ecc., non può essere equiparata a quella per medicinali così come precisato dall'Agenzia nella Risoluzione n.396 del 2008

730/2018 precompilato: le spese mediche presenti

Nella dichiarazione dei redditi precompilata sono comprese le spese mediche. Infatti grazie al sistema Tessera Sanitaria i medici hanno dovuto comunicare all’Agenzia delle Entrate tutti i dati in loro possesso suddivisi per singolo contribuente tramite il codice fiscale. L'obbligo di comunicare i dati delle spese sanitarie è stato introdotto per permettere all'Agenzia delle Entrate di elaborare le dichiarazioni dei redditi precompilate(730 e Unico PF).  Tra agosto e settembre 2016 sono stati pubblicati due decreti, uno con le specifiche tecniche per le strutture sanitarie autorizzate che nel 2016 non rientravano tra i soggetti obbligati alla comunicazione, e l'altro con l'individuazione di ulteriori soggetti tenuti alla trasmissione.

Ora quindi l'elenco delle categorie obbligate è completo, pertanto entro il 31 gennaio 2018 ai sensi dell'art.3 c.3 del D.Lgs. 175/2014, sono tenuti all'invio telematico al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie sostenute da ciascun contribuente nell'anno di imposta 2017, i seguenti soggetti:

  • iscritti all'Albo dei Medici Chirurghi e Odontoiatri
  • farmacie (pubbliche e private)
  • strutture accreditate al Servizio Sanitario Nazionale
  • strutture autorizzate per l'erogazione dei servizi sanitari e non accreditate con il SSN, l'obbligo per dette strutture decorre dal 2016 e il decreto del 2 agosto 2016 detta le istruzioni e le specifiche tecniche per la trasmissione

e a decorrere dal 1° gennaio 2016 (Decreto del MEF del 1° settembre 2016), oltre ai soggetti sopra elencati, sono obbligati all’invio dei dati delle spese sanitarie e veterinarie anche:

  • gli esercizi commerciali autorizzati alla distribuzione di farmaci da banco;
  • gli psicologi;
  • gli infermieri;
  • le ostetriche/i;
  • i tecnici sanitari di radiologia medica;
  • gli ottici;
  • e i veterinari.

Occorrerà pertanto che i contribuenti che si avvalgono del 730 precompilato controllino in base alla propria documentazione e procedano ad integrare gli importi dei farmaci detraibili non considerati.






Commenti

vorrei sapere per quale motivo non si può più detrarre polizze sia moto, che auto / rc bonus malus. Gli anni precedenti sono stati detraibili. MENTRE DAL 2013 NMON SONO PIU'0 DETRAIBILI: da considerare che le polizze al sud sono le più care D'Europa e una vergogna Napolim porta il primato. ASPETTO UNA RISPOSTA GRAZIE.

Commento di VINSENT (17:28 del 01/03/2016)

AVRA' UNA RISPOSTA. Non so perché la chieda a gran voce in questa sede, ma tant'è. E' evidente che le polizze non sono più parzialmente detraibili perché lo Stato ha deciso così. Non sono detraibili quelle di Napoli come quelle di Milano. Il motivo è semplice, come spesso accade: gettito.

Commento di dawnraptor (12:15 del 03/03/2016)

Chiedo cortesemente conferma che tutti i para farmaci NON sono detraibili indipendentemente dal codice che riportano. Grazie

Commento di Pier (09:37 del 14/05/2016)

Buongiorno Pier, la spesa relativa all’acquisto di parafarmaci, siano essi prodotti fitoterapici, pomate colliri, ecc., non può essere equiparata a quella per medicinali così come precisato dall'Agenzia nella Risoluzione n.396 del 2008. Buona giornata

Risposta di Michela (09:12 del 20/05/2016) al commento di Pier

Buongiorno, per cortesia, vi chiedo se il "disp. medico" è detraibile sul 730/2016. Esempio: "Epitact Ortesi mano flex dx m". Grazie.

Commento di Antonio (12:45 del 24/05/2016)

Buongiorno Antonio, il dispositivo medico è detraibile solo se contiene la dictura "CE", quindi se la dicitura è solo quella da Lei riportata non è detraibile. Le consiglio comunque di leggere l'approfondimento: i dispositivi medici sono detraibili dalla dichiarazione dei redditi 2016?. Cordiali saluti, Michela

Risposta di Michela (16:06 del 27/05/2016) al commento di Antonio

Buongiorno, quest'anno il mio ragioniere nn ha voluto detrarre i dispositivi medici quali ovuli lavande perché mancava la prescrizione medica sa dirmi se giusto?????? Lo scontrino conteneva codice fiscale e la diciturq von l'articolo x i dispositivi medici, come detto prima sono dispositivi di massimo 15, 00 euro

Commento di alessandra (08:48 del 25/05/2016)

Buongiorno Sig. Alessandra, i requisiti perchè un dispositivo medico sia detraibile è la presenza della marcatura CE. In ogni caso le consiglio di leggere l'approfondimento: i dispositivi medici sono detraibili nella dichiarazione dei redditi2016?. Cordiali saluti,

Risposta di Michela (16:21 del 27/05/2016) al commento di alessandra

Buongiorno, se ho smarrito alcuni scontrini, ma dal 730 precompilato risultano posso detrarli?. Grazie

Risposta di Angelo (10:15 del 19/04/2017) al commento di Michela

Salve, qualcuno mi sa cortesemente dire se gli importi, sugli scontrini farmaceutici, con la dicitura "P. M. CHIRURGICO" sono detraibili? Grazie.

Commento di Erika (14:02 del 29/05/2016)

Buonasera, chiedo se il contributo pagato al medico di base per redarre il certificato di invalidità sia detraibile e se sí se va sommato alle spese sanitarie (E1del mod.740) grazie

Commento di Laura Stabilini (19:38 del 29/05/2016)

perchè se come terapia viene prescritto un integratore vegetale, pa assumere per un periodo x, prescizione fatta da specialista ASL, lo stesso non debba essere equiparato ad un farmaco, se il medico ha ritenuto opportuno fare quella scelta probabilmente non c'era niente di simile tra i farmaci disponibili sul mercato.

Commento di giuseppe (18:35 del 30/05/2016)

Salve, il caf che ha compilato il mio 730 ha detto che quest' anno i prodotti omeopatici non sono detraibili mentre il vostro articolo dice di si. Posso avere delucidazioni in merito? Grazie.

Commento di Nicola (10:00 del 13/06/2016)

Buongiorno Nicola, Le riporto quanto pubblicato dall'Agenzia delle Entrate nella Risoluzione n. 10/E del 17 febbraio 2010 mai smentita: "In particolare, riguardo alle indicazioni omeopatico si rileva che il d.lgs. 24 aprile 2006, n. 219, qualifica omeopatici i medicinali ottenuti a partire da sostanze denominate materiali di partenza per preparazioni omeopatiche o ceppi omeopatici, secondo un processo di produzione omeopatico descritto dalla farmacopea europea o, in assenza di tale descrizione, dalle farmacopee utilizzate ufficialmente negli Stati membri della Comunità Europea. Riconosciuta, quindi, la natura di medicinale ai prodotti in discorso, l’indicazione sullo scontrino della natura del bene acquistato si considera soddisfatta anche nelle ipotesi in cui il documento di spesa, in luogo della dicitura farmaco o medicinale, riporti la dicitura omeopatico". Cordiali saluti

Risposta di Cavallari Dott.ssa Michela (10:17 del 10/01/2017) al commento di Nicola

Salve Michela. Ho un paio di quesiti da porle. 1) Come mai non tutte le farmacie indicano l'importo effettivamente detraibile? Molte a fronte di uno scontrino, che so, di 40 € indicano più sotto una dicitura del tipo "Importo da indicare in dichiarazione 20 €". 2) Non ricordo se trattasi di dispositivo o di parafarmaco però ricordo che nel corso del 2016 ho uno scontrino che mi indica la totale detraibilità del medesimo ma che includeva appunto uno dei due. E' possibile che tali scontrini siano soggetti ad errori da parte della farmacia? Grazie per le risposte e scusi il disturbo. Valerio

Commento di Valerio (05:35 del 10/01/2017)

Buongiorno Valerio, l'importo che le farmacie spesso indicano nella parte inferiore dello scontrino con la dicitura "importo da indicare in dichiarazione" comprende l'elenco delle spese detraibili in quello scontrino. Mi spiego meglio, se Lei ad esempio ha comprato un farmaco e un parafarmaco per un totale di 40 euro, l'importo detraibile nello scontrino farà riferimento esclusivamente al farmaco in quanto il parafarmaco non consente la detrazione nella dichiarazione dei redditi. In merito al secondo punto, i dispositivi medici se soddisfano determinati requisiti (come la marcatura CE) sono detraibili. Per approfondire le consiglio la lettura dell'articolo i dispositivi medici sono detraibili nella dichiarazione dei redditi 2016?. In ogni caso è sempre necessario controllare la detraibilità delle spese mediche, al di là di quanto indicato nello scontrino della farmacia. Cordiali saluti,

Risposta di Cavallari Dott.ssa Michela (10:26 del 10/01/2017) al commento di Valerio

il prodotto FITOTERAPICO "SOLLIEVO - Bio tavolette, è detraibile nella dichiarazione dei redditi 730?

Commento di Athos Degli Esposti (11:42 del 15/03/2017)

Buongiorno Athos, come indicato dalla Risoluzione n.396 del 2008 sono detraibili i prodotti fitoterapici esclusivamente quando sono medicinali.

Risposta di Michela (17:24 del 20/04/2017) al commento di Athos Degli Esposti

Se, in situazione particolare, pur non avendo la ricetta medica prevista, il farmacista mi vende un farmaco con obbligo di ricetta, consegnandomi uno scontrino con tutti i dati necessari per la detrazione, posso utilizzarlo per la detrazione o devo poi dimostrare di avere la ricetta?

Commento di Rosa (14:52 del 28/03/2017)

Nelle spese mediche riportate nel mio 730 precompilato compaiono spese che, nello scontrino da me conservato, sono dovute a parafarmaci o integratori. Devo modificare il 730 eliminando queste spese o posso accettare le spese mediche riportate? Grazie

Commento di Claudia (17:37 del 18/04/2017)

Buongiorno, dal momento che tali spese non sono detraibili credo che la soluzione più corretta sia quella di correggere l'importo. Tuttavia, se la correzione delle spese mediche è l'unica modifica che intende fare al suo 730 precompilato ricordo che se il contribuente accetta il 730 precompilato - direttamente o tramite il proprio sostituto – senza modifiche, non sono più sottoposti a controllo i documenti che attestano le spese indicate, i cui dati sono stati forniti all'Agenzia delle Entrate da medici, strutture accreditate per l'erogazione dei servizi sanitari, strutture autorizzate e non accreditate, farmacie e parafarmacie, dagli ottici, dagli psicologi, dagli infermieri, dalle ostetriche, dai tecnici sanitari di radiologia medica, da università, banche, assicurazioni, enti previdenziali, imprese di pompe funebri e dagli amministratori di condominio.

Risposta di Michela (17:23 del 20/04/2017) al commento di Claudia

Buonasera Claudia, ho avuto modo di constatare che nel 730/2017 precompilato, alla sezione "dettagli", vengono mostrate tutte le voci dello scontrino, quindi anche dei parafarmaci, ma in realtà non sono state prese in considerazione ai fini della detrazione fiscale. Controlla l'importo prima di cliccare sul dettaglio e vedrai che c'è differenza proprio relativamente ai prodotti non detraibili. Inoltre ho notato invece che l'A.Entrate ha riportato anche i dispositivi medici, anche se dallo scontrino non risulta la dicitura CE.

Risposta di giuseppe (23:49 del 14/05/2017) al commento di Claudia

buongiorno ho acquistato un misuratore di pressione e l'alimentatore relativo, in un'unica fattura. Quest'ultimo può essere considerato un dispositivo medico e quindi detraibile?

Commento di Roman (09:46 del 21/04/2017)

sul 730 precompilato non sono stati inseriti i costi per interventi di ristrutturazione intestati alla moglie fiscalmente a carico, li posso inserire ma devo allegare la documentazione, per la visita per il rinnovo della patente è deducibile,

Commento di GIANNA (13:04 del 21/04/2017)

Da un controllo dell 'elenco delle spese sanitarie detraibili del 730-precompilato per l'anno 2016 ho riscontrato che non era presente l'indicazione di una fattura per una visita specialistica di 162 Euro ,ma contemporaneamente ho scoperto che 2 scontrini fiscali da me smarriti per farmaci acquistati erano presenti nell' elenco. In questi casi come dovrei comportarmi nella possibile modifica dei dati presenti dopo il 2 Maggio , data dopo la quale è possibile aggiungere o modificare dati mancanti ,sopratutto per quanto riguarda gli scontrini smarriti , devo sottrarre il loro importo o lasciare l'importo calcolato dall'Agenzia aggiungendo solo la fattura di 162 Euro del logopedista che non è indicata ?

Ringrazio e porgo cordiali saluti.

Commento di Aldo (18:41 del 22/04/2017)

Scusate, se uno scontrino risulta dal 730 precaricato, ma io non ce l'ho fisicamente, posso comunque detrarlo?

Commento di Giovanni (18:34 del 28/04/2017)

Negli ultimi mesi ho sentito parlare più volte di una recente decisione di detraibilità dei parafarmaci (prodotti che iniziano con 90 e con 93). Cosa c'è di vero? Inoltre, per quanto riguarda le agevolazioni fiscali x un invalido al 100°/° è possibile che ci sia detraibilità per il canone di affitto di casa?Grazie

Commento di Mariantonietta (18:21 del 01/05/2017)

Buongiorno,nel mio730 precompilato sono inserite e considerate per il calcolo nelle spese sanitarie le spese per farmaci, dispositivi medici e tiket. Ho però altre spese per omeopatici comprovate da scontrini e visualizzabili nei dettagli delle spese sanitarie come "Altre spese", ma non vengono considerate nel calcolo. Vorrei sapere se devo inserirle quando modificherò il 730 precompilato

Commento di Mara (18:21 del 07/05/2017)

I reggiseni per protesi sono detraibili?

Commento di maria (10:31 del 12/05/2017)

Buonasera, ho una fattura emessa da un "TERAPISTA DELLA RIABILITAZIONE". E' detraibile? Visto che fra quelle già presenti nel 730/2017 precompilato la stessa non è stata inclusa. Grazie.

Commento di Giuseppe (23:56 del 14/05/2017)

Buongiorno volevo chiedere se una poltrona sollevapersona è detraibili al 19% in quanto risulta come dispositivo medico di classe 1 con marcatura CE. Volevo chiedere anche se serviva una prescrizione medica oppure no grazie.

Commento di MAURIZIA (17:36 del 22/05/2017)

Buongiorno, vorrei sapere come devo comportarmi con gli scontrini e i ticket con codice fiscale di mia figlia, fiscalmente a carico mio al 50% e mia moglie per l'altro 50%, che vorremmo venissero detratti interamente a me.

Commento di nick (16:33 del 26/05/2017)

Buonasera, gentilmente qualcuno sa se l'importo della fattura x l'acquisto di tessera CareDent sia detraibile nelle spese mediche? Grazie.

Commento di Eleonida Decheva (22:15 del 22/06/2017)

le spese di chirurgia estetica se effettute in ospedale sono detraibili?

Commento di loretta (19:55 del 11/11/2017)

Buongiorno, il medico da un paio d'anni mi prescrive l'ARMOLIPID PLUS in quanto ho il colesterolo elevato, avendo una prescrizione medica posso scaricare la spesa? Grazie

Commento di laura (14:41 del 20/03/2018)

sento sempre in pubblicità delle TV che gli acquisti di grandi elettrodomestici oppure sostituzioni di mobili d'arredadamento oppure rifacimento degli infissi o ristrutturazioni e relativo al cambio dei sanitari di bagno possono essere detratti ma, il caf mi ha scartato le fatture e ricevute fiscali a riguardo perché non sono proprietario dell'immobile ma semplicemente un locatore con il contratto registrato al fisco?

Commento di Pasquale Scopece (08:33 del 10/04/2018)

Buongiorno,sono Enza mio marito è un trapiantato renale ha bisogno di ferro, calcio ecc.ecc. il tutto viene catalogato come parafarmaco quindi NON detraibile, Non è vergognoso poter detrarre le spese sanitarie per gli animali e non quelle delle persone ?

Commento di ENZA (18:51 del 10/04/2018)

Trovo assurdo anche io che, per esempio, un integratore (AMINOTROFIC) catalogato PARAFARMACO, il cui costo è di oltre 30.00 euro, indicatomi dal personale sanitario per mia madre anziana ed allettata e tra l'altro con una pensione al minimo, non benefici di un eventuale recupero della spesa del 19%. E' assurdo che tutto ciò avvenga perché ancora nel 2018 ci si attiene ad una Risoluzione dell' Agenzia vecchia di 10 anni, la risoluzione dell'Agenzia n. 396 del 2008! E' il caso di mettere un po' di ordine in tale materia e classificazione ed emettere quindi NUOVE RISOLUZIONI???

Risposta di Liliana (09:05 del 09/05/2018) al commento di ENZA

Se mi riconoscono delle spese delle quali non ho lo scontrino, come mi devo comportare?

Commento di pozzato (10:05 del 18/04/2018)

Buongiorno, nel 2017 ho acquistato da una ParaFarmacia su internet due kit per dieta Tisanoreica. Ora me li ritrovo nel mod.730 precompilato con la dicitura "PC-farmaco", ma ho qualche dubbio sulla loro detraibilità... che faccio, modifico togliendo l'importo oppure lo tengo? Grazie

Commento di Krudy (11:50 del 20/04/2018)

Salve volevo sapere per i dispositivi medici se è necessaria la prescrizione , io utlizzo da anni una calza elastica ma il medico me lo ha detto a voce non mi ha fatto la prescrizione in quanto la posso acquistare senza la prescrizione in farmacia sul precompilato le trovo tutte, le accetto '? o le devo cancellare ?

Commento di Renata (12:18 del 04/05/2018)

Buongiorno, controllando il 730/2018 precompilato ho notato che le spese sanitarie (scontrino farmacia) sono state caricate come totale scontrino e non si è tenuto conto del totale "Non Detraibile" presente nello scontrino. Chiedo, per cortesia, di indicarmi cosa devo dichiarare nel 730 (Totale scontrino? Solo la parte detraibile?). Grazie

Commento di Felice (00:38 del 09/05/2018)

se per i prodotti aproteici è prevista la detrazione, gli alimenti senza glutine per i Celiaci conclamati da certificazione possono essere portati in detrazione? Grazie

Commento di Roberto Di Maio (16:56 del 17/05/2018)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)