mobili_giovane_coppia_168x126

Speciale Pubblicato il 28/12/2016

Bonus mobili giovani coppie: nessuna proroga per il 2017

di Gesuato Elisabetta

Per le giovani coppie agevolabili gli acquisti fino al 31.12.2016.

Il 2016 è il primo e l'ultimo anno del bonus mobili giovani coppie. Il bonus, introdotto l'anno scorso dalla Legge di Stabilità 2016, non è stato prorogato dalla Legge di Bilancio 2017. Questo comporta che potranno fruire dell'agevolazione solo coloro che, in possesso dei requisiti previsti dalla norma, acquisteranno mobili entro il 31.12.2016. Si ricorda che, oltre al bonus mobili giovani coppie, la legge prevede anche il bonus mobili ordinario, legato agli interventi di ristrutturazione edilizia, prorogato per tutto il 2017, anche se con alcune restrizioni. Di seguito un riepilogo del bonus mobili giovani coppie, in vigore fino al 31.12.2016.

Per la verifica dei requisiti previsti per fruire della nuova detrazione bonus mobili giovani coppie 2016 e per il calcolo della detrazione acquista il nostro tool in excel Bonus mobili giovani coppie 2016 (excel).

Acquista il nostro eBook "Risparmio energetico, ristrutturazioni e bonus mobili" pubblicato il 14/01/2016, contenente tutte le novità sulle agevolazioni per il 2016, con in dettaglio le modalità per usufruire delle detrazioni e del bonus per l’acquisto dei mobili, la lista dei lavori che danno diritto all’agevolazione, le ultime indicazioni dell’Agenzia delle entrate in materia e le risposte a 250 tra i quesiti più frequenti.

Per le modalità di pagamento Leggi: Bonus Mobili è possibile il pagamento con lo scontrino fiscale?

Visita anche il Dossier dedicato alle Ristrutturazioni Edilizie ricco di approfondimenti, Normativa, risposte alle domande piu' frequenti.

 

Bonus mobili giovani coppie: i requisiti per accedere

L'agevolazione spetta:

  • a giovani coppie costituite da:
    • coniugi, in tal caso non conta la durata del matrimonio. E' sufficiente risultare coniugati nel 2016;
    • conviventi more uxorio da almeno 3 anni. La condizione deve risultare soddisfatta anche nel 2016. L’attestazione della convivenza può essere effettuata tramite:
      • iscrizione dei 2 componenti nello stesso stato di famiglia;
      • un’autocertificazione tramite dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex DPR n. 445/2000;
    • in cui almeno uno dei due non abbia superato i 35 anni d'età. Il requisito anagrafico si intende rispettato dal soggetto che compie 35 anni nel 2016, a prescindere dal giorno e dal mese;
  • che acquistano un'unità immobiliare da adibire ad abitazione principale. Nella Circolare 7/E/2016 l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che l'acquisto può essere:
    • oneroso/gratuito;
    • effettuato da entrambi i coniugi/conviventi o da uno solo di essi. In tale caso però l’acquisto va effettuato dal soggetto che non abbia superato il 35° anno d’età nel 2016;
    • effettuato non solo nel 2016 ma anche nel 2015.

La destinazione ad abitazione principale, da entrambi i componenti della giovane coppia, deve avvenire  nel 2016 o entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi Unico PF 2017 (per gli immobili acquistati nel 2016).

I requisiti per accedere all'agevolazione  si considerano soddisfatti se sono presenti nell’anno di vigenza dell’agevolazione (è indifferente che siano anteriori o posteriori alla data di acquisto dei mobili).

 

Bonus mobili giovani coppie: le spese per l'acquisto di mobili

La detrazione è riconosciuta per le spese:

  • sostenute dall’1.1 al 31.12.2016;
  • per l’acquisto di mobili destinati all’arredo dell’abitazione principale della giovane coppia.

Nella Circolare 7/E/2016 l'Agenzia delle Entrate ha precisato che l’acquisto dei mobili può essere effettuato anche prima che si verifichino i requisiti prima esposti.

Il bonus spetta per solo l’acquisto di mobili destinati all’arredo dell’abitazione principale, ma non anche per gli  elettrodomestici. Per individuare i mobili agevolabili si deve fare riferimento ai chiarimenti forniti nella citata Circolare n. 29/E. Vai allo speciale del 21.01.2016 "Bonus mobili: cosa rientra e cosa no", per conoscere in dettaglio quali mobili ed elettrodomestici danno diritto al bonus.

Per usufruire della detrazione, come spiegato nella Circolare 7/E/2016, è irrilevante il componente della coppia che acquista i mobili. Le spese possono quindi essere sostenute da parte di entrambi o da uno solo (anche se di età superiore ai 35 anni o se diverso dal proprietario dell'immobile).

Per quanto riguarda le modalità di pagamento, è possibile utilizzare:

  • bonifico ordinario. In questo caso l'Agenzia delle entrate ha chiarito che non è necessario usare il bonifico appositamente predisposto da banche e Poste s.p.a. (bonifico soggetto a ritenuta), obbligatorio per poter beneficiare della detrazione riferita alle spese di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica;
  • carte di debito/credito, in tal caso la data di pagamento è individuata nel giorno di utilizzo della carta di credito / debito da parte del titolare, mentre non ha rilevanza il giorno di addebito sul c/c del titolare;

Non sono ammessi pagamenti mediante assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento.

 

Bonus mobili giovani coppie: la misura dell'agevolazione

La detrazione:

  • spetta nella misura del 50% delle spese sostenute dall’1.1 al 31.12.2016;
  • è calcolata su una spesa complessiva non superiore a 16mila euro;
  • va ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

L'Agenzia delle Entrate, nella circolare 7/E/2016, ha chiarito che l’ammontare massimo di spesa su cui calcolare la detrazione, pari a 16mila euro, va riferito alla coppia. Pertanto, in caso di spese sostenute da entrambi i coniugi/conviventi di importo superiore a € 16.000, la detrazione va:

  • calcolata su tale ammontare massimo (da riferire all’unità abitativa);
  • ripartita fra i componenti della coppia, in base all’effettivo sostenimento della spesa da parte di ciascuno.

 

 

Bonus mobili giovani coppie: non cumulabile con altre agevolazioni

La detrazione non è cumulabile con il bonus mobili ordinario (ossia quello relativo agli immobili oggetto di intervento di ristrutturazione).

Tale incumulabilità, ha precisato l’Agenzia: “va intesa nel senso che non è consentito fruire di entrambe le agevolazioni per l’arredo della medesima unità abitativa”.

Pertanto se la coppia/uno solo dei componenti beneficia, anche parzialmente, del “bonus mobili ed elettrodomestici” con riferimento ad acquisti effettuati nel periodo 6.6.2013 – 31.12.2016:

  • non può beneficiare del bonus “mobili giovani coppie”, per l’arredo dello stesso immobile;
  • può beneficiare del bonus “mobili giovani coppie” (e quindi di entrambe le agevolazioni, nel rispetto delle relative prescrizioni) se i mobili acquistati sono destinati all’arredo di un’unità abitativa diversa.

Si ricorda, infatti, che la Legge di stabilità 2016 ha prorogato di un anno (quindi per tutto il 2016) il bonus mobili c.d. ordinario, ossia quello legato agli interventi di ristrutturazione edilizia.

Le due agevolazioni sono simili, ma le condizioni di accesso si differenziano notevolmente in quanto, mentre il bonus giovani coppie è collegato all'acquisto dell'abitazione principale, il bonus mobili ordinario è legato ad interventi di ristrutturazione edilizia.

Anche l'importo massimo di spesa è diverso: 16mila Euro per il bonus giovani coppie contro i 10mila Euro per il bonus mobili ordinario.

Per saperne di più sul bonus mobili ordinario vai allo speciale "Bonus mobili ed elettrodomestici: novità 2016".

 





Commenti

E' detraibile la spesa (230 euro) sostenuta per l'acquisto, nel 2015, di un aspirapolvere, nell' ambito del bonus mobili? Ho ristrutturato l'appartamento nel 2014 e acquistato altri mobili. L'aspirapolvere è incluso nell'elenco degli elettrodomestici detraibili? Taluni dicono "si" altri "no". Grazie! Basilio

Commento di basilio (15:22 del 04/05/2015)

Buongiorno Basilio, l'Agenzia delle Entrate con la Circolare 29/E/2013 ha dichiarato che per individuare i cd "grandi elettrodomestici" - che danno diritto alla detrazione - costituisce utile riferimento l’elenco di cui all’allegato 1B del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 151. In questo elenco gli aspirapolveri rientrano nella categoria dei "piccoli elettrodomestici" (e non in quello dei grandi elettrodomestici), pertanto a mio parere non può fruire della detrazione per l'acquisto dell'aspirapolvere. Può sempre chiedere un parere al Caf o al consulente di fiducia. Saluti

Risposta di Elisabetta (08:55 del 06/05/2015) al commento di basilio

Buonasera, dovrei fare un bonifico per l'acquisto di mobibili nuovi "bonus mobili 2016", non mi è chiara la causale da inserire. Avevo pensato alla seguente causale: "Bonifico relativo all'acquisto di mobili nuovi che danno diritto al Bonus Mobili giovani coppie 2016 - detrazione prevista dall'articolo 16-bis del Dpr 917/1986 - Pagamento fattura n_______ del______a favore di_____________partita IVA_________ beneficiario della detrazione___________________codice fiscale___________________ E' la procedura corretta? Grazie

Risposta di Francesco (17:09 del 15/09/2016) al commento di basilio

E' ammessa la detrazione se l'acquisto del bene viene effettuato ricorrendo a una finanziaria?

Commento di Francesco (10:28 del 22/06/2015)

E' ammessa la detrazione se l'acquisto del bene viene effettuato ricorrendo a una finanziaria?

Commento di Francesco (10:30 del 22/06/2015)

Buongiorno Francesco, a tal proposito le segnalo una risposta favorevole dell'Agenzia delle entrate del 2014, pubblicata sul sito internet dell'Agenzia stessa, n cui si dice che "Si può accedere al bonus mobili anche pagando a rate tramite finanziamento. In questo caso è necessario che la società di finanziamento effettui il pagamento al fornitore dei mobili con un bonifico bancario o postale che contenga tutti i dati previsti dalla norma: causale del versamento con indicazione degli estremi della norma agevolativa (articolo 16-bis del Dpr 917/1986), codice fiscale di chi acquista i mobili, numero di partita Iva del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato." Saluti

Risposta di Elisabetta (10:50 del 22/06/2015) al commento di Francesco

Buongiorno, ho acquistato nel 2014 mobili per l'arredamento di un immobile, di mia proprietà al 100%, che è stato oggetto di ristrutturazione. Ho tutte le fatture intestate a me, ed ho eseguito tutti i pagamenti con bonifico come stabilito dalla prassi di legge. Ora, ho una fattura intestata a me ma il pagamento è avvenuto con carta di credito intestata a mio marito. Quest'ultima posso ugualmente portarla in detrazione? Saluti.

Commento di Marysa (10:20 del 07/07/2015)

Buongiorno Marysa, al riguardo non ci sono chiarimenti ufficiali da parte dell'Agenzia delle Entrate. A mio parere non dovrebbe avere problemi, l'importante è che la fattura sia intestata a lei. Eventualmente senta il parere di un Caf o di un professionista di sua fiducia. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:30 del 07/07/2015) al commento di Marysa

Buongiorno, posso fruire del bonus mobili per l'acquisto di un box doccia?

Commento di Lorenza (10:45 del 03/09/2015)

Buongiorno Lorenza, può usufruire del bonus se ha fatto un intervento di ristrutturazione straordinaria, come spiegato più in dettaglio nell'articolo. Se ciò è avvenuto, può fruire del bonus per l'acquisto di mobili nuovi ed elettrodomestici. Il box doccia non è inserito nell'elenco esemplificativo dell'Agenzia delle Entrate, pertanto per capire se rientra o meno nell'agevolazione occorre effettuare una valutazione soggettiva. A mio parere il box doccia non è un mobile, quindi l'acquisto non rientra nel bonus mobili. Tuttavia se ha ristrutturato il bagno, il box doccia rientra nella detrazione del 50%. Le consiglio comunque di chiedere un parere ad un Caf o un professionista di fiducia. Saluti.

Risposta di Elisabetta (12:29 del 03/09/2015) al commento di Lorenza

Tale detrazione è valida anche per acquisti di immobili nuovi? Distinti saluti

Commento di Pino (10:52 del 03/09/2015)

Buongiorno Pino, ai fini della detrazione non conta se l'immobile è nuovo o vecchio. La condizione è aver effettuato lavori di ristruttuazione straordinaria (la ristrutturazione ordinaria non consente di usufruire del bonus, tranne se viene eseguita sulle parti comuni). Per un immobile nuovo è difficile che si renda necessaria una ristrutturazione straordinaria, ma se ciò avviene si può usufruire del bonus. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:26 del 03/09/2015) al commento di Pino

Complimenti per il sito ben dettagliato. Vorremmo ristrutturare un appartamento di proprietà di mia moglie dove lei é residente ed io no (perché viviamo in affitto in un'altra regione). Per usufruire delle detrazioni io poiché lei é senza reddito é necessario che abbia anche io la residenza nell'immobile? Posso effettuare i bonifici a mio nome indicato come beneficiario delle detrazioni io stesso e non mia moglie?

Commento di Elia (12:20 del 04/09/2015)

Buongiorno, volevo sapere se la sostituzione della vecchia caldaia con una a condensazione ad alto rendimento è sufficiente anche per usufruire del bonus mobili. In caso positivo per quanto riguarda l'inizio dei lavori è sufficiente la compilazione di un atto di notorietà? grazie

Commento di Mario (23:26 del 23/09/2015)

Salve. Purtroppo non capisco molto bene , nella praticità quali interventi si ritengono straordinari per poter quindi usufruire del bonus mobili. Io ho comprato una casa e in realtà non ci saranno molti lavori da fare ma dovrò acquistare tutti i mobili e quindi vorrei fare il lavoro più banale pur di poter approfittare del bonus, il cambio darei serramenti (portone e porta di ingresso) rientra tra questi? Se no, mi indicate il lavoro di manutenzione più banale ma che rientri nella manutenzione straordinaria? Vi ringrazio.

Commento di Claudio (00:59 del 25/09/2015)

Buongiorno Claudio. La definizione di interventi di manutenzione straodinaria è riportata all'art. 3 del DPR 380/2001: "opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonche' per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino la volumetria complessiva degli edifici e non comportino modifiche delle destinazioni di uso. Nell'ambito degli interventi di manutenzione straordinaria sono ricompresi anche quelli consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unita' immobiliari con esecuzione di opere anche se comportanti la variazione delle superfici delle singole unita' immobiliari nonche' del carico urbanistico purche' non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l'originaria destinazione d' uso". L'Agenzia delle Entrate, nel suo sito internet, fornisce alcuni esempi di lavori che costituiscono manutenzione straordinaria, nella guida sulle ristrutturazioni edilizie (Home-Agenzia comunica-Guide fiscali-L'Agenzia informa). Tra questi interventi rientra anche la sostituzione del portone. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:38 del 25/09/2015) al commento di Claudio

Buongiorno Mario, la risposta è affermativa. La sostituzione della caldaia rientra tra i lavori definibili come di manutenzione straordinaria, agevolati ai fini della detrazione del 50%, e pertanto si rende applicabile anche il bonus mobili. Può trovare conferma nella guida dell'Agenzia delle Entrate sulle ristrutturazioni edilizie (a pagina 26), dove sono indicati (in maniera esemplifcativa) gli interventi di manutenzione straodinaria. Il percorso è Home - Agenzia comunica-Guide fiscali-L'Agenzia informa. Per la certificazione degli inizi lavori è sufficiente un'autodichiarazione. Saluti

Commento di Elisabetta (10:52 del 25/09/2015)

Buongiorno, ho effettuato la ristrutturazione dell'immobile da me acquistato nella primavera/estate 2014. Sto usufruendo del bonus-mobili, ma non ho ancora ultimato gli acquisti necessari. Qualora l'incentivo dovesse essere prorogato al 2016 (come sembra), fino a che data potrò continuare a beneficiarne per ultimare l'arredo di casa, sempre nel massimale previsto?

Commento di Maria (13:09 del 28/09/2015)

Buongiorno Maria, deve effettuare gli acquisti entro il 31.12.2015 per poter fruire del bonus mobili. Nel caso in cui venga prorogato di un altro anno, probabilmente avrà tempo fino al 31.12.2016, ma ancora non c'è una conferma ufficiale. Bisogna attendere la Legge di stabilità 2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:53 del 02/10/2015) al commento di Maria

Buongiorno, ho iniziato una ristrutturazione nell'ottobre 2014 che è terminata ad aprile 2015. Posso usufruire di quel che mi resta del bonus mobili anche nel 2016, nel caso venisse prorogato?

Commento di Renato (16:23 del 28/09/2015)

Buongiorno Renato, attualmente non è previsto vincolo temporale nella consequenzialità tra l’esecuzione dei lavori e l’acquisto dei beni. Se il bonus dovesse essere prorogato anche per tutto il 2016, potrà effettuare gli acquisti entro il 31.12.2016. Per questo, tuttavia, bisogna attendere la Legge di stabilità 2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:58 del 02/10/2015) al commento di Renato

Si sa qualcosa di più per chi prende casa in affitto? E un ingiustizia senno io non posso permettermi di comprare casa e la sto cercando in affitto e dovrò comprate i mobili se avessi un aiutino dallo stato mi farebbe comodo.. Visto che lavora solo mio marito

Commento di Simona (00:39 del 30/09/2015)

Buongiorno Simona, al momento non ci sono novità. A metà ottobre ci saranno le prima anticipazioni ufficiali della Legge di stabilità 2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:02 del 02/10/2015) al commento di Simona

ho usufruito del bonus mobili nel 2014. dovendo ora fare una piccola ristrutturazione, cambiare la caldaia di riscaldamento e acquistare una stanza da letto, posso ulteriormente detrarre la spesa di questa?

Commento di Stefano Monti (09:20 del 06/10/2015)

Buongiorno, ho effettuato la sostituzione di due caloriferi a elementi vecchi di 20 anni con due monovalvola nei bagni e istallato un condizionatore a pompa di calore per il riscaldamento della zona notte disabilitando gli elementi esistenti per varie perdite.Tutto con relativa fattura e annotazioni per ristrutturazione dell' immobile. Posso usufruire del bonus mobili qualora dovessi acquistare parti di arredo ?

Commento di Angelo Ble' (10:58 del 15/10/2015)

Buongiorno Angelo. L'installazione del condizionatore a pompa di calore rientra all'interno degli interventi di manutenzione straordinaria, e quindi per questo consente di fruire del bonus mobili. Saluti

Commento di Elisabetta (10:37 del 16/10/2015)

rispondo al lettore circa la possibilità di poter beneficiare del bonus mobili a fronte installazione condizionatore /pompa di calore. Nel mio caso stessa situazione l'agenzia delle entrate mi ha stornato la detrazione avanzata relativamente ai mobili e mi ha irrogato la relativa sanzione.

Risposta di marco vitiello (11:56 del 23/12/2015) al commento di Elisabetta

Buongiorno ho acquistato una casa nuova chiavi in mano luglio 2015. Devo installare impianto d'allarme e installare climatizzatore. La casa è già predisposta per l'impianto di climatizzazione. Posso beneficiare di qualche detrazione? Ho diritto anche al bonus mobili? quando si saprà se sulla legge di stabilità 2016 l'acquisto di mobili darà diritto alla detrazione agli under 35 senza dover ristrutturare? Grazie

Commento di Tani (11:13 del 16/10/2015)

Buongiorno Tani, l'istallazione di un condizionatore con pompa di calore per il quale si fruisce della detrazione del 50% dà diritto di usufruire del bonus mobili. La possibilità, prevista dal Ddl stabilità 2016, di usufruire del bonus in misura doppia per gli under 35, indipendentemente dai lavori di ristrutturazione, non è ancora confermata. Per l'ufficialità bisogna attendere la conversione in legge del testo, prevista entro fine dicembre. Saluti.

Risposta di Elisabetta (11:27 del 19/10/2015) al commento di Tani

Buongiorno, leggo che il bonus mobili verrebbe esteso anche a coppie under 35 che non ristrutturano ma acquistano un immobile.. cosa si intende per under 35? tutti e due i coniugi? basta solo uno? io ho 29 anni e la mia compagna 35 compiuti..qualora fosse confermato il bonus, potremmo usufruirne?

grazie

Commento di Claudio (17:17 del 19/10/2015)

Buongiorno Claudio, secondo le ultime anticipazioni sembra che basti uno dei due nella coppia, ma non c'è niente di certo ancora. Bisogna attendere il testo. Le consiglio quindi di restare aggiornato. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:54 del 22/10/2015) al commento di Claudio

Buongiorno, ma questo ipotetico bonus mobili under 35 è solo per chi acquista casa nel 2016 o anche per chi ha già acquistato casa nell'anno 2015 ed acquista i mobili nel 2016?

Commento di TANIA (10:42 del 20/10/2015)

Buongiorno Tania, ancora non si conoscono i dettagli della norma. Per ora non sono in grado di darle una risposta. Le consiglio di restare aggiornata. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:28 del 22/10/2015) al commento di TANIA

Buongiorno, è possibile secondo voi che il bonus impatterà anche le coppie under 35 che hanno acquistato casa nel 2015? quindi che si prenda come limite di tempo l'anno precedente? In passato è stato così per il bonus attuato sulle spese di ristrutturazione?

Commento di Marta (14:36 del 20/10/2015)

Buongiorno Marta, ancora non si conoscono i dettagli della norma. Per ora non sono in grado di darle una risposta. Le consiglio comunque di restare aggiornata perché il vantaggio è notevole per chi possiederà i requisiti. Saluti

Risposta di Elisabetta (08:47 del 21/10/2015) al commento di Marta

buongiorno, secondo lei è possibile utilizzare due volte il bonus di 10.000,00 euro per l'acquisto dei mobili nello stesso immobile per due ristrutturazioni edilizie effettuate in anni diversi? Grazie per la risposta.

Commento di Giuseppe (09:43 del 26/10/2015)

Ritengo di no. L’importo massimo di 10.000 euro va, infatti, riferito a ciascuna unità abitativa oggetto di ristrutturazione.

Risposta di Luigia Lumia (22:12 del 26/10/2015) al commento di Giuseppe

Buongiorno, lo so, sono domande stupide ma le pongo lo stesso...noi abbiamo fatto il compromesso, siamo sposati under 35, e a questo punto per sfruttare il bonus mobili rogiteremo dopo Gennaio. Mi domandavo se conta la data del rogito o quella del compromesso (ma immagino il rogito..). L'acquisto dei mobili va fatto successivamente al rogito o può essere fatto prima? Si sa cosa bisognerà indicare nella causale dei pagamenti per ottenere le detrazioni? Grazie.

Commento di Laura (09:05 del 27/10/2015)

Buongiorno Laura, sono tutte domande legittime a cui al momento non è possibile rispodere perché il testo del DDL su questi punti non è chiaro. Bisogna aspettare in ogni caso il testo definitivo a fine dicembre (che potrebbe subire modifiche rispetto a quello attuale), e molto probabilmente i consueti chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate. Le consiglio di restare aggiornata sull'argomento. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:02 del 28/10/2015) al commento di Laura

La ringrazio per la risposta, anche se fonti attendibili mi hanno detto che questa proposta per gli under 35 non è veritiera

Risposta di Laura (16:27 del 28/10/2015) al commento di Elisabetta

anche io ho acquistato i mobili nel 2016 ed eventualmente l'atto di acquisto dovesse formalizzarsi inizio 2017 posso comunque portare in detrazione nel prossimo 730 le spese sostenute?

Risposta di mASSIMO (13:25 del 20/12/2016) al commento di Laura

Buongiorno. Compio 35 anni il 30 novembre p.v. sono acquirente di prima casa destinata ad abitazione. Posso usufruire del bonus?

Commento di irene (14:56 del 28/10/2015)

Buongiorno Irene. Dal testo del DDL non sono ancora chiari i dettagli della norma, quindi non sono in grado di darle una risposta. Le consiglio di restare aggiornata. Il testo definitivo verrà approvato a fine dicembre. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:39 del 03/11/2015) al commento di irene

Buongiorno, ho sostituito i caloriferi, poichè vecchi, di tutto l'appartamento. Per eseguire questi lavori non ho fatto nessuna comunicazione all'ufficio tecnico del comune in cui ricade l'immobile, perchè mi è stato risposto che non era indispensabile, il lavoro e la fornitura l'ho pagata regolarmente con bonifico di cui alla legge per il rimborso per ristrutturazione. Domanda ho diritto al rimborso per ristrutturazione ed al bonus mobili?

Commento di Maria (12:27 del 05/11/2015)

buonasera,sono teresa, ho appena acquistato una cucina completa di elettrodomestici, Le chiedo se la fattura in acconto deve essere successiva alla fattura relativa ai lavori di ristrutturazione che riguardano una manutenzione straordinaria tetto causa infiltrazione acqua. Mi conferma che questo lavoro straordinario mi da diritto al rimborso e al bonus? grazie

Commento di teresa (19:07 del 10/11/2015)

Buongiorno Teresa, non è necessario che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l'arredo. E' la data di inizio dei lavori che deve essere antecedente alla data di acquisto dei mobili. Per dimostrarlo può fare riferimento alle abilitazioni amministrative ottenute, o se non era necessaria nessuna autorizzazione è sufficiente un'autocertificazione. I lavori di manutenzione straordinaria danno diritto a fruire del bonus. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:22 del 11/11/2015) al commento di teresa

Buongiorno insieme a mio marito ( sposati a settembre 2015) abbiamo comprato casa ( nuova) a ottobre 2015 è propio a ottobre fatto finanziamento per gli mobili della cucina e volevamo sapere se noi possiamo entrare a beneficio nei bonus per le copie under 35 dei mobili, sarebbe posibile??? Grazie della risposta

Commento di [email protected] (08:03 del 12/11/2015)

Buongiorno Claudia, er usufruire del bonus non basta aver acquistato casa e sostenuto spese di arredo, è necessario anche aver convissuto da almeno 3 anni, e che almeno uno dei due conviventi non superi i 35 anni d'età. Se rispettate anche questi requisiti potrete usufruire del bonus. Le ricordo comunque che la norma non è ancora in vigore, e che potrebbe subire modifiche durante l'iter parlamentare. Le consiglio pertanto di restare aggiornata. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:59 del 12/11/2015) al commento di [email protected]

Grazie mille per la risposta, ma mi viene un dubbio, se noi siamo conviventi da 3 anni ma non abbiamo la stessa residenza in comune quindi come posiamo dichiarare la convivenza? Grazie ancora per la risposta

Commento di Claudia (12:10 del 12/11/2015)

Purtroppo se non avete la residenza credo che sarà difficile dimostrare la convivenza. Al riguardo non ci sono chiarimenti, quindi non posso darle una risposta certa. La informo, tra l'altro, che un emendamento al DDL ha portato il tetto di spesa a 16 mila euro. Come vede le sorprese non mancano, bisogna attendere il testo ufficiale. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:25 del 13/11/2015) al commento di Claudia

salve, io compio 35 anni il 20 di nov. , convivo ufficialmente in comune dal 2009 ed ho acquistato casa insieme alla mia compagna nel 2011. solo che una parte di mobili destinati alla mansarda non li abbiamo mai acquistati perchè la disponibilità economica non c'era. questo benedetto bonus quindi ci spetta?

Commento di Salvatore G (20:05 del 13/11/2015)

Buongiorno, io convivo da 3 anni con la mia ragazza a casa dei suoi genitori. Ho appena comprato casa e a giugno 2016 dovrebbe essere pronta.Però la mia residenza non coincide con quella della mia ragazza, questo significa che non posso beneficiare di questo bonus per i mobili?

Commento di Guido (16:03 del 15/11/2015)

Buongiorno, ma se ci siamo appena sposati e compriamo casa possiamo usufruire del bonus mobili? Non capisco se rientriamo come giovane coppia essendoci sposati.

Commento di matteo (11:38 del 17/11/2015)

Buongiorno Matteo, tra i requisiti per fruire del nuovo bonus mobili vi è quello di costituire nucleo familiare da almeno 3 anni. Dipende quindi da quanto tempo convivete. Il testo comunque non è ancora ufficiale, e potrebbe subire modifiche nell'iter parlamentare. Le consiglio quindi di restare aggiornato. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:06 del 18/11/2015) al commento di matteo

Buonasera, ho acquistato casa a settembre e adesso l'impresa sta effettuando dei lavoretti di ristrutturazione che termineranno entro un paio di settimane. Per usufruire del bonus mobili e detrazioni, è necessario che acquisti i mobili entro il 31 dicembre 2015 o potrei anche comprarli nel 2016?

Commento di ottavia (23:38 del 18/11/2015)

Buongiorno Ottavia, la legge attuale prevede il bonus mobili fino al 31.12.2015 quindi per usufruire del bonus dovrebbe acquistare i mobili entro tale data. Tuttavia, sembra ormai certa la proroga del bonus anche per tutto il 2016. Quindi, se ciò verrà confermato nella Legge di Stabilità, lei potrà acquistare anche nel 2016. La legge non prevede alcun vincolo temporale nella consequenzialità tra l’esecuzione dei lavori e l’acquisto dei beni. Le segnalo in ogni caso che la proroga, per quanto sia quasi certa, non lo è ancora al 100% in quanto formalmente è necessario attendere la pubblicazione in Gazzetta della Legge di stabilità. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:18 del 19/11/2015) al commento di ottavia

Buongiorno, sono in procinto di acquistare la prima casa con il mio compagno da cui convivo da più di 3 e ho meno di 35 anni. Faremo il compromesso a dicembre 2015 e l'atto di vendita vero e proprio nel 2016. Che data devono avere le fatture dei mobili? E' possibile usufruire del bonus mobili under 35 (per avere un importo massimo di 16.000€ di spesa) e contestualmente anche di quello ristrutturazione? Ringrazio anticipatamente per il tempo dedicatomi e porgo Corali saluti Silvia

Commento di Silvia (14:14 del 19/11/2015)

Buongiorno Silvia, credo che lei possieda tutti i requisiti per fruire del bonus mobili giovani coppie. Visto che si tratta di una disposizione che entrerà in vigore (se sarà confermata) nel 2016, e visto che la detrazione segue il principio di cassa, credo che saranno agevolati gli acquisti effettuati nel 2016. Anche se potrebbe essere che venga estesa anche ad acquisti effettuati precedentemente. La norma attualmente non indica esplicitamente l'anno di acquisto che dà diritto al bonus. E' invece indicato molto chiaramente che tale bonus non sarà cumulabile né con il "bonus mobili ordinario " (quello legato alla ristrutturazione, per intenderci) né con quello legato alla ristrutturazione edilizia. Le ricordo comunque che il testo potrebbe cambiare durante l'iter parlamentare, per cui le consiglio di restare aggiornata alle novità. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:04 del 20/11/2015) al commento di Silvia

Grazie mille Elisabetta, Quindi se ho ben capito nel caso in cui io debba fare una ristrutturazione e acquistare infissi e serramenti mi conviene usufruire dei bonus ristrutturazione&mobili + ecobonus, corretto? Inoltre le chiedo conferma del fatto che posso usufruire anche se la fattura per ristrutturazione è fatta da un impresa svizzera. Grazie

Risposta di Silvia (12:53 del 20/11/2015) al commento di Elisabetta

Buongiorno, siamo una giovane coppia che ha usufruito del bonus mobili di 10.000 legato ad interventi di ristrutturazione nel 2015 per acquisto di prima casa. Ci chiediamo se, visto che rientraimo nei requisiti del bonus mobili del 2016 - conviventi da più di tre anni, under 35, con una casa di proprietà - possiamo ulteriormente fruire delle detrazioni per acquisto mobili nell'anno 2016 o se, invece, le due detrazioni non siano comulabili. Grazie.

Commento di Chiara Sottosanti (14:57 del 20/11/2015)

Buongiorno Chiara, non credo che sia possibile fruire del bonus "giovani coppie" in quanto il testo del DDL indica espressamente che esso non è cumulabile né con la detrazione per interventi di ristrutturazione, né con il bonus mobili ordinario. Attualmente non ci sono chiarimenti ufficiali. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:03 del 24/11/2015) al commento di Chiara Sottosanti

Buongiorno, siamo nella fase di arredamento dopo aver fatto la manutenzione straordinaria nell'estate 2015. L'appartamento è piccolo e dobbiamo fare i mobili su misura, perciò abbiamo progettato e acquistato alcuni mobili (armadi) anche dall'artigiano-falegname. Questi acquisti rientrano nel bonus-mobili?

Commento di Maja (09:23 del 22/11/2015)

Buongiorno Maja, questi acquisti rientrano nel bonus mobili. Si ricordi di farsi fare fattura e di pagare con bonifico bancario. Saluti.

Risposta di Elisabetta (10:41 del 24/11/2015) al commento di Maja

Buonasera, la mia fidanzata ha comprato casa in costruzione ad ottobre scorso e se tutto va bene dovremmo andare a vivere verso luglio. ho letto che sembrerebbe che la nuova legge di stabilità per l'anno 2016 preveda anche per le coppie non sposate e giovani abbiamo entrambi meno di 35 anni si prevede addirittura il raddoppio del bonus...la cucina in sè non mi pare contemplata nella legge ma credo che comunque sia un bene assimilabile a mobili ed arredi contando che ci sono anche grandi elettrodomestici dentro. che ne pensate? grazie

Commento di riccck (20:47 del 24/11/2015)

Buongiorno Riccck, la nuova legge di stabilità prevede un bonus mobili collegato all'acquisto della casa, diversamente dal bonus mobili ordinario che invece è agganciato alla ristrutturazione. Tra le condizioni per usufruire del nuovo bonus vi è anche quella di aver costituito nucleo familiare da almeno 3 anni. E' pertanto necessario che la coppia conviva da almeno tre anni per poter usufruire del bonus. La cucina rientra nel bonus, mentre non è ancora chiaro se nel nuovo bonus saranno compresi anche gli elettrodomestici. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:16 del 25/11/2015) al commento di riccck

Buonasera! Volevo chiedere un chiarimento. Ristruttureremo una casa che è intestata a me ma andrò a viverci con il mio compagno (non siamo sposati). Il bonus mobili può usufruirne il mio compagno o solo il proprietario? Grazie

Commento di Genny (22:28 del 24/11/2015)

Buongiorno Genny, non essendoci un grado di parentela tra di voi, il suo compagno non può usufruire del bonus mobili.L'unico modo sarebbe dimostrare l'esistenza di un titolo idoneo di possesso/detenzione dell'immobile da parte del suo compagno (ad esempio un diritto reale di godimento, un contratto di affitto o di comodato). In tal caso, il suo compagno dovrebbe sostenere le spese di ristrutturazione per poter godere anche del bonus mobili. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:29 del 25/11/2015) al commento di Genny

Buongiorno, ho 33 anni e sono sposato da 4 anni: insieme a mia moglie stiamo acquistando casa e faremo il rogito a fine dicembre 2015. Il bonus per le giovani coppie sarà usufruibile anche se la casa è stata acquistata nel 2015? Oppure conviene aspettare ed acquistare nel 2016? Essendo che la casa sarà intestata solo a lei, sarà comunque possibile usufruire del bonus giovani coppie o viene applicato a chi acquista casa intestata ad Entrambi? Grazie per la risposta

Commento di Stefano (14:49 del 25/11/2015)

Buongiorno Stefano, purtroppo attualmente il testo disponibile non fornisce chiarimenti ai suoi (legittimi) dubbi. Credo che la cosa importante sia che al momento dell'acquisto della casa e dei mobili ci siano tre anni di convivenza, perché questo è il requisito richiesto dalla norma. Le consiglio comunque di restare aggiornato alle novità. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:56 del 26/11/2015) al commento di Stefano

Buonasera io e la mia ragazza (31 e 30 anni) abbiamo già fatto un preliminare di acquisto di prima casa a marzo 2015 che si concluderà ad aprile/maggio 2016 con il rogito definitivo. Conviviamo ufficialmente dalla fine di novembre 2013, pertanto i 3 anni di convivenza scatteranno alla fine di novembre 2016. Questo vuol dire che potremo richiedere detrazioni per i mobili acquistati durante il mese di dicembre 2016? O in qualche maniera possiamo ottenere il bonus anche per i mobili acquistati durante il resto del 2016?

Commento di ANDREA (18:09 del 25/11/2015)

Buongiorno Andrea, attualmente il testo del DDL non fornisce chiarimenti ai suoi dubbi, per cui non sono in grado di darle una risposta. Credo che sia importante che al momento dell'acquisto della casa e dei mobili ci siano 3 anni di convivenza, ma il testo non è chiaro quindi le consiglio di restare aggiornato alle novità. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:02 del 26/11/2015) al commento di ANDREA

Salve, il bonus mobili previsto per il 2016 è applicabile solo alle coppie, o anche a persona singola inderogabile 35 che acquista immobile? Grazie mille per la risposta.

Commento di Elena (22:58 del 25/11/2015)

Buongiorno Elena, il DDL attualmente indica "coppia" quindi non credo che sia applicabile al singolo. Le consiglio comunque di attendere la Legge di Stabilità.

Risposta di Elisabetta (10:54 del 26/11/2015) al commento di Elena

Buongiorno, io ed il mio compagno, entrambi under 35, dal 1° gennaio 2013 al 21 novembre 2015 abbiamo abitato assieme con regolare contratto di locazione. Il mio compagno ha preso la residenza da subito, e cioè gennaio 2013, mentre io inizialmente avevo solo il domicilio poi ho preso la residenza nel mese di Novembre 2014. Il 5/11/15 abbiamo acquistato la prima casa e dovremmo arredarla. Visto che il DDL prevede una convivenza di almeno 3 anni, mi chiedevo se potevamo dimostrarla tramite il contratto d’ affitto sottoscritto da entrambi dal gennaio 2013 o serve necessariamente la stessa residenza ? Grazie

Commento di Agnese (13:50 del 26/11/2015)

Buongiorno Agnese secondo me nel vosto caso non ci sono problemi a dimostrare la convivenza. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:42 del 27/11/2015) al commento di Agnese

Buongiorno,io e mia moglie abbiamo fatto un preliminare di acquisto prima casa a maggio 2015 e entro il 20 dicembre faremo il rogito,dovremmo fare una manutenzione straordinaria al bagno (modifica impianto idraulico per sostituzione vasca con box doccia) entro il 31 dicembre 2015,dobbiamo comprare un materasso di circa 2000 euro e un congelatore classe A+++,vorrei sapere se questi acquisti rientrano nel bonus mobili (ovviamente l'acquisto verrà effettuato dopo l'inizio lavori di manutenzione straordinaria del bagno) Grazie

Commento di Ivan (15:49 del 29/11/2015)

Buongiorno Ivan, le confermo che sia il materasso che il congelatore classe A+++ rientrano tra la tipologia di mobili/elettrodomestici che, se agganciati ad una ristrutturazione straordinaria, godono del beneficio "bonus mobili" (lo trova indicato anche nella guida dell'Agenzia delle Entrate). Si ricordi di farsi fare fattura e di pagare con bonifico entro il 31.12.2015. La detrazione dovrebbe essere prorogata anche per il 2016, ma ancora non è ufficiale. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:05 del 30/11/2015) al commento di Ivan

Buongiorno.

A partire da Giugno 2015 sto eseguendo dei lavori di ristrutturazione straordinaria effettuando tutti i pagamenti e le procedure in modo da portarli in detrazione a partire dal 2016.

Dato che non ancora ho terminato i lavori (e neppure gli acquisti relativi al bonus mobili, di cui ho usufruito finora di 6000 su 10000 euro max previsti), con riferimento alla stessa pratica di ristrutturazione da me effettuata nel 2015 (comunicazione al comune dei lavori, etc., etc.) mi è possibile continuare a usufruire delle agevolazioni (ristrutturazione + bonus mobili) anche per il 2016 o devo presentare una comunicazione di prosecuzione dei lavori al comune di pertinenza?

Riguardo alle detrazioni per efficientamento energetico ho la stessa situazione, devo pertanto comunicare all'Enea il proseguimento dei lavori?

Commento di Eugenio (14:49 del 30/11/2015)

Buonasera, io dovrei mettere a norma l'impianto elettrico obsoleto del mio appartamento (fili, prese, centralino) e contemporaneamente comprare la cucina con elettrodomestici inclusi, e la camera da letto. Sperando nella proroga delle detrazioni per il 2016, posso considerare i lavori relativi all'impianto elettrico come manutenzione straordinaria e quindi detrarre oltre a questi, anche il costo della cucina+camera da letto? grazie

Commento di Silvia (18:04 del 30/11/2015)

Buongiorno Silvia, le confermo che i lavori di sostituzione dell'impianto elettrico o sua integrazione per messa a norma possono essere considerati lavori di manutenzione straordinaria, pertanto potrà godere anche del bonus mobili (una volta prorogato per il 2016) per l'acquisto della cucina e della camera da letto. Saluti.

Risposta di Elisabetta (10:00 del 01/12/2015) al commento di Silvia

Per cortesia mi dite se il bonus mobili2015 vale anche se i mobili sono fatti su misura da un artigiano? Grazie

Commento di Giulio (19:35 del 30/11/2015)

Buongiorno Giulio, anche i mobili fatti da un artigiano sono detraibili puché documentati da regolare fattura. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:54 del 01/12/2015) al commento di Giulio

Buongiorno, dovrei modificare l'impianto antintrusione/antifurto nel mio appartamento; può essere considerato un intervento di manutenzione straordinaria per cui chiedere la detrazione? Posso usufruire dell'iva agevolata al 10%? In caso affermativo qual' è il riferimento normativo da riportare in fattura? Grazie

Commento di Sara (12:21 del 01/12/2015)

Buongiorno Sara, l'installazione dell'allarme di per se stessa non consente di usufruire del bonus mobili. Sul punto si è espressa in modo inequivocabile l'Agenzia delle Entrate nella circolare 10/E/2014. Potrà invece godere della relativa detrazione del 50%. Per quanto riguarda l'Iva, l’acquisto è soggetto all’aliquota agevolata al 10% solo fino a concorrenza del valore della manodopera impiegata nell’esecuzione dei lavori. L’eventuale parte eccedente dev'essere assoggettata all’aliquota ordinaria del 22%. Nella fattura/ricevuta fiscale emessa dal prestatore deve indicare distintamente: il valore complessivo della prestazione (comprensivo dei beni significativi); il valore dei beni significativi (ciò anche nel caso in cui tale valore sia completamente assoggettato ad aliquota ridotta). Saluti

Risposta di Elisabetta (09:48 del 09/12/2015) al commento di Sara

Ho ristrutturato nel 2013 ed usufruito del bonus mobili per un importo totale di 4000 euro. Posso adesso nel 2015 usufruire della restante parte di 6000 euro anche se i lavori di ristrutturazione si sono conclusi nel 2013? Grazie

Commento di luisa (20:09 del 04/12/2015)

Buona sera Elisabetta, io e la mia ragazza stiamo acquistando casa nuova e andremo a rogito nel 2016 (fine 2016). Acquisteremo anche i mobili e vorrei sapere se si possono dedurre dall'Irpef. Noi avremmo il requisito dell'età (inferiore a 35 anni entrambi) e acquisteremo casa nel 2016; il terzo requisito mi sembra sia avere la residenza da 3 anni insieme. Ecco, questo terzo requisito noi formalmente non ce l'abbiamo; pur vivendo insieme da Febbraio del 2013 (quindi sarebbero 3 anni a Febbraio 2016), la mia ragazza la residenza non l'ha ancora spostata. Si potrebbe comunque dimostrare diversamente il possesso di questo requisito (contratti di lavoro, libretto del medico...)? Ringrazio in anticipo per le risposte. Mario.

Risposta di Mario (15:14 del 07/12/2015) al commento di luisa

Buongiorno Mario, purtroppo al momento non ci sono conferme ufficiali per i suoi (legittimi) dubbi. La legge afferma 3 anni di convivenza, che credo possano essere dimostrati - in alternativa alla residenza - con domicilio, contratto di affitto o altro documento idoneo a tal fine. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:12 del 09/12/2015) al commento di Mario

Grazie mille per la risposta Elisabetta. Per poterne usufruire si devono portare i documenti dei mobili durante dichiarazione dei redditi? Oppure c'è una procedura diversa? Grazie, Mario.

Risposta di Mario (10:24 del 09/12/2015) al commento di Elisabetta

Buongiorno Luisa, secondo me sì. Non è previsto che i mobili debbano essere acquistati in un lasso di tempo predeterminato, quindi se l'acquisto avviene entro il 31.12.2015 (salvo proroga) non ci sono problemi. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:07 del 09/12/2015) al commento di luisa

Grazie Elisabetta, ci sono conferme ufficiali sulla proroga del bonus mobili nel 2016? In caso contrario dovrò effettuare i pagamenti dei mobili tutti entro il 31 dicembre 2015 Grazie

Risposta di luisa (10:57 del 10/12/2015) al commento di Elisabetta

Buonasera, nel bonus mobili rientrano anche gli acquisti eseguiti su siti internet ( con relativo pagamento con carta di credito)? Grazie infinite e complimenti per il sito e le risposte molto esaustive

Commento di Elena (15:06 del 08/12/2015)

Buongiorno Elena, non vedo ostacoli alla detrazione per acquisti fatti su internet con carta di credito. L'Agenzia delle entrate si è espressa favorevolmente per l'acquisto con carta di credito, affermando che in tal caso la data di pagamento coincide con quella di utilizzo della carta, e non quella di addebito sul conto corrente. Non ci sono pareri ufficiali da parte dell'Agenzia delle Entrate per l'acquisto su internet, ma a mio avviso non ci sono problemi. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:54 del 09/12/2015) al commento di Elena

Il mobile del bagno con annesso lavandino, può rientrare nel bonus mobili oppure no? Grazie.

Commento di Alessandra (16:59 del 09/12/2015)

Ciao, sono Marco sono sposato da novembre 2012, ma fino ad agosto 2013 io e mia moglie avevamo residenza diversa. Nel gennaio 2016 acquisteremo casa ed a febbraio l'intero arredamento. Per usufruire del bonus mobili 2016 mi basterà presentare l'estratto di matrimonio per dimostrare che da novembre 2012 abbiamo formato nucleo familiare? Ma sopratutto potrò usufruire del bonus mobili 2016? Un saluto e grazie.

Commento di Marco (19:07 del 09/12/2015)

Buonasera io e mia moglie vorremmo acquistare una cucina e dovremmo fare lavori di ristrutturazione (posa nuove piastrelle, smaltimento vecchie piastrelle, rifacimento intonaco, nuove tubature), l' appartamento in questione è stato acquistato nel 2011 e siamo sposati da maggio 2012, qualora venisse confermata la proroga nel 2016, potremmo scaricare il 50% dei lavori e il 50% del costo dei mobili (solo cucina)? Oppure sto facendo confusione? Vi ringrazio anticipatamente per la risposta e scusatemi ma la burocrazia italiana riesce sempre a confondermi. Cordiali saluti

Commento di Andrea (23:44 del 09/12/2015)

Salve, vorrei porre un domanda. Siamo una coppia sotto i 35 anni che si è sposata da 4 anni e mezzo e abbiamo già una casa di proprietà. Nel frattempo la famiglia si è allargata e tra qualche mese, tra marzo e aprile, dovremmo fare una permuta immobiliare cioè acquistare una nuova casa vendendo la nostra. La mi domanda è questa: potremmo noi usufruire comunque del bonus mobili per arredare la nuova casa? Vi ringrazio anticipatamente per la gentile risposta.

Commento di stefano (10:11 del 10/12/2015)

Ho affitto un appartamento semi arredato che stato ristrutturato recentemente volevo comprare dei mobili per il soggiorno e cucina ... posso accedere al bonus mobili ???

Commento di vittorio (17:48 del 10/12/2015)

Buongiorno. Siamo sposati. Io 32 anni, lei 25. Residiamo in un appartamento di proprietà dei miei genitori recentemente ristrutturato (cambiato pavimenti ed infissi). Abbiamo contratto di comodato in quanto non è ancora stata fatta la successione. Vogliamo sostituire cucina. Avremmo i requisiti per accedere al bonus? Grazie per l'attenzione.

Commento di Francesco (12:14 del 11/12/2015)

Buongiorno, sto eseguendo l'abbattimento di un tramezzo che mi darà diritto al bonus mobili, ma che pagherò entro il 31.12.15, per poter usufruire del bonus mobili devo per forza pagare la cucina entro il 31.12.15?

Commento di paolo (12:59 del 11/12/2015)

Buongiorno. Da aprile ho iniziato a costruire casa. Una sopraelevazione che diverrà nostra abitazione principale. Vorrei sapere se io potrò usufruire del bonus o meno. Grazie in anticipo per la risposta.

Commento di Frediano (08:00 del 13/12/2015)

è possibile usufruire del bonus mobile se l'acquisto degli stessi è avvenuto dopo la chiusura dei lavori per ristrutturazione? Es.chiusura cantiere gennaio 2016, acquisto cucina giugno 2016

Commento di stefano (11:55 del 22/12/2015)

Buongiorno. Nel 2015 a seguito di lavori di ristrutturazione straordinaria ho usufruito del bonus mobili fino alla soglia massima di 10.000€. Sto pensando di fare altri lavori di ristrutturazione straordinaria nel 2016 (con una nuova SCIA), nello stesso appartamento. Posso usufruire nuovamente del bonus mobili, essendo cambiato l'intervento di ristrutturazione che ne dà diritto? Grazie in anticipo per la risposta

Commento di massimo (12:21 del 22/12/2015)

Si trova la persona giusta e ci si sposa tardi e lasciano ancora il limite a 35 anni? Ma dove vivete ? Almeno under 40.

Commento di Troppo vecchio (14:58 del 22/12/2015)

Buongiorno Elisabetta, ho da pochi giorni aperto una DIA per una ristrutturazione e visto l'avvicinarsi del 31.12.2015 vorrei chiedere se secondo Lei fosse possibile acquistare i mobili anche nel 2016 oppure devo affrettarmi a concludere tutto entro la fine di questo anno. Guardando la proroga della legge di stabilità sembra che ciò sia possibile, purtroppo però nemmeno i venditori sanno rispondermi con certezza. Lei ha qualche informazione in merito? Grazie.

Commento di Paolo (11:50 del 26/12/2015)

Buongiorno, sono sposata da piu' di tre anni con mio marito e ho meno di 35 anni. Abbiamo vissuto all'estero (con residenza estero) negli ultimi 4 anni e abbiamo riportato la residenza in Italia lo scorso luglio. Ci accingiamo a comprare casa a gennaio (la casa sara' intestata solo a me) e vorrei sapere se possiamo avvalerci del bonus mobili under 35.

Commento di chiara (12:14 del 28/12/2015)

Buonasera allora comprato casa il 18 dicembre 2015. Abbiamo meno di 35 anni e nel 2016 saremo sposati da tre anni (più due anni di convivenza). I mobili per la casa nuova li compreremo nel gennaio 2016. Avremo diritto al bonus mobili di €16000 giusto? Grazie mille

Commento di Ello (19:10 del 28/12/2015)

Buongiorno, acquistato casa a Dicembre 2015, viviamo insieme da 3 anni in una casa in affitto ma abbiamo la residenza in due case differenti. Possiamo usufruire del bonus mobili giovani coppie? vi ringrazio per una risposta

Commento di Alberto (11:09 del 29/12/2015)

ho stipulato contratto di acquisto e posa degli infissi esterni della abitazione di mia proprietà, in cui risiedo e in contemporanea ho stipulato anche l'acquisto e posa di una cucina componibile compresa di elettrodomestici, cucina a gas, forno, lavastoviglie e frigorifero. essendo la sostituzione degli infissi catalogata come intervento di manutenzione straordinaria per recupero energetico quindi con detrazione fiscale al 65%, posso usufruire del bonus mobili con detrazione al 50% ?

Commento di enrico (14:26 del 01/01/2016)

Buonasera, iniziato da poco lavori di ristrutturazione per fare controsoffitti, bagno e cucina..l'impresa che sta effettuando i lavori ha detto che non serve nessuna comunicazione tipo cil o cila per usufruire delle detrazioni comprese quelle per acquisto dei sanitari, mobili e elettrodomestici..potrei sapere per cortesia se ciò corrisponde a verità....già fatti 2 bonifici per detrazioni in banca, ma non vorrei avessero validità zero...grazie

Commento di luigi (19:35 del 01/01/2016)

Buongiorno, acquistata casa a Novembre 2014 ci siamo trasferiti a Marzo 2015 (senza opere di ristrutturazione) dopo averla completamente arredata con mobili nuovi. I pagamenti sono stati effettuati tutti con bonifico e siamo una coppia sposata da sei anni ed entrambi sotto i 35. Possiamo usufruire del bonus mobili slegato da ristrutturazioni fino a 16.000 euro? Grazie e buona giornata

Commento di lorenzo (07:53 del 02/01/2016)

mia figlia (34 anni;sposata da piu di 3 anni )ha acquistato una casa a dicembre 2015. Puo richiedere il bomuns mobili per giovano coppie?

Commento di ettore (11:14 del 03/01/2016)

Buongiorno, stiamo eseguendo i lavori di ristrutturazione in una seconda casa al mare, posso acquistare la lavatrice a Novara dove sono residente e portarla in Liguria con la mia macchina? Bisogna che risulti nella fattura l'indirizzo oggetto della ristrutturazione?

Commento di BARTOLOMEO (11:27 del 03/01/2016)

Salve, siamo una coppia (entrambi con meno di 35 anni) sposata dal giugno 2014, abbiamo acquistato la nostra prima casa ( di nuova costruzione) e siamo andati a rogito a dicembre 2015, volevamo sapere se rientriamo nel bonus mobili 2016 (16.000 euro) e se nel bonus rientrano acquisti effettuati con finanziaria. Vi ringraziamo in anticipo per la vostra risposta

Commento di maria luisa (12:12 del 04/01/2016)

Nell'ambito del bonus mobili per giovani coppie rimane assolutamente non chiara una cosa fondamentale: l'immobile deve essere acquistato nel corso del 2016 o la detrazione vale anche per le coppie che hanno acquistato precedentemente (fermo restando i requisiti di "anzianità" anagrafica e di convivenza o matrimonio della coppia)?

Commento di Dolce (15:06 del 04/01/2016)

Salve, noi abbiamo acquistato casa nel 2009 e dobbiamo acquistare i mobili nel 2016. È possibile portarli in detrazione?

Commento di Caterina (21:56 del 04/01/2016)

Buongiorno Caterina, i termini temporali relativi all'acquisto dell'immobile non sono ancora stati chiariti. Bisogna attendere chiarimenti ufficiali. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:31 del 21/01/2016) al commento di Caterina

Buongiorno, ho effettuato una ristrutturazione di 2 bagni nel 2013, quest'anno (2016) vorrei usufruire del bonus mobili per comprare una cucina è possibile usufruire di tale bonus anche se sono passati più anni dalla ristrutturazione? Grazie.

Commento di Stefania (17:46 del 07/01/2016)

Buongiorno Stefania, assolutamente sì. Può usufruire del bonus mobili, con limite di spesa di 10.000 euro. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:32 del 21/01/2016) al commento di Stefania

Buonasera, Io sto acquistando casa devo arredarla , ho 34 anni e sto per avere un figlio. Non sono sposato con la mia attuale ragazza con la quale convivo da un anno. Avrei diritto all agevolazione secondo il decreto?

Commento di Andrea (23:52 del 07/01/2016)

Buongiorno Andrea, la legge richiede tre anni di convivenza, quindi sembrerebbe che non possa accedere. Vi sono comunque ancora molti dubbi sull'agevolazione pertanto le consiglio di restare aggiornato. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:34 del 21/01/2016) al commento di Andrea

Salve, convivo con la mia attuale moglie dal 2010 e nel 2014 ci siamo sposati. Nel 2015 ho acquistato una casa al fine di trasferire lì la nostra residenza. Posso usufruire del bonus mobili 2016? grazie

Commento di Antonio (13:00 del 08/01/2016)

Buongiorno Antonio, i termini temporali relativi all'acquisto dell'immobile non sono ancora stati chiariti, pertanto non riesco a fornirle una risposta certa. Bisogna attendere chiarimenti ufficiali. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:35 del 21/01/2016) al commento di Antonio

Buongiorno, sto acquistando una casa in comproprietà con la mia ragazza, con la quale però non risulto convivente da almeno 3 anni. Qualcuno sa dirmi se avrei diritto all'agevolazione?

Commento di Emanuele (13:05 del 08/01/2016)

Buongiorno Emanuele, la legge richiede tre anni di convivenza, quindi sembrerebbe che non possa accedere. Vi sono comunque ancora molti dubbi sull'agevolazione pertanto le consiglio di restare aggiornato. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:36 del 21/01/2016) al commento di Emanuele

Buongiorno l'anno scorso ho cambiato i serramenti interni per la quale percepisco detrazione fiscale 65%. In questi primi mesi del 2016 devo comprare nuovi mobili di arredo cucina e soggiorno. Posso considerare la sostituzione dei serramenti dell'anno scorso come ristrutturazione e quindi chiedere la detrazione per quest'anno per l'acquisto dei mobili? Grazie per ogni eventuale chiarimento.

Commento di stefano (17:31 del 09/01/2016)

Buongiorno. Io e il mio compagno abbiamo tutti i requisiti per usufruire del bonus arredamento giovani coppie; abbiamo entrambi meno di 35 anni, faremo il rogito x prima abitazione a marzo 2016 e siamo conviventi da 6 anni. L'unico problema è che non abbiamo la stessa residenza in quanto lui è un militare e ha dovuto prendere in affitto una casa nel comune in cui lavora trasferendo lì la sua residenza. Come è possibile dimostrare la convivenza? Ci sono particolari indicazioni per i militari che generalmente non hanno obbligo di residenza fissa per motivi di servizio...dove posso trovare maggiori informazioni?

Commento di consuelo (15:53 del 10/01/2016)

Le Entrate dovranno chiarire quali sono i requisiti per essere considerati “conviventi”. Non mi pare ci siano ancora istruzioni chiare. Quindi non resta che aspettare!

Risposta di Luigia Lumia (19:26 del 10/01/2016) al commento di consuelo

Mia moglie ha 35 anni compiuti, possiamo usufruire del bonus mobili 2016? La legge non mi sembra chiara, cosa vuol dire non supera i 35 anni?

Commento di Paolo (11:41 del 12/01/2016)

Buongiorno Paolo, questo è un punto poco chiaro ancora, per il quale è necessario attendere chiarimenti ufficiali. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:29 del 21/01/2016) al commento di Paolo

Buonasera, volevo sapere se anche un single che acquista la prima casa sotto i 35 anni può usufruire del bonus mobili. Grazie

Commento di Francesca (21:37 del 15/01/2016)

Buongiorno Francesca, da come è scritta la norma sembra di no. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:28 del 21/01/2016) al commento di Francesca

E' detraibile l'acquisto ed installazione di un addolcitore di acqua in sostituzione di uno ormai obsoleto? Per quanto tempo dopo il termine dei lavori si puo' fruire del bonus? 2-3 anni ..... non è scritto da nessuna parte ma credo che non sia a tempo indeterminato.

Commento di stefano (17:49 del 16/01/2016)

Salve Io dovrei usufruire del bonus under 35, in quanto io quest'anno farò 35 anni ma mia moglie ne farà 34, quindi secondo la legge basta che uno dei 2 non compia i 35 nel 2016. Volevo chiedere se le fatture possono essere intestate a nome mio oppure devono essere per forza intestate a nome di mia moglie? Poi, sempre se lo sapete o se qualcuno lo ha già fatto, per effettuare il bonifico bisogna usufruire quello della ristrutturazione oppure ce ne sta uno ad ok per questo tipo di bonus?

Grazie mille Saluti Carmelo

Commento di Carmelo (11:21 del 20/01/2016)

Buongiorno Carmelo, per prudenza le consiglierei di intestare le fatture alla persona che porterà in detrazione il bonus. Per il bonifico non ci sono ancora istruzioni precise da parte dell'Agenzia delle Entrate, quindi per prudenza indicherei il riferimento alla Legge di Stabilità 2016 (art. 1 comma 75 della L. 208 del 28.12.2015). Come indicato nell'articolo aggiornato, vi sono ancora molti dubbi legati alla fruizione dell'agevolazione, pertanto le consiglierei di attendere. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:01 del 21/01/2016) al commento di Carmelo

Grazie mille per la risposta Carmelo

Risposta di Carmelo (11:03 del 21/01/2016) al commento di Elisabetta

Buongiorno, per quanto riguarda il requisito del nucleo familiar di tre anni, cosa si deve considerare? La residenza? Se non si può dimonstrare con la residenza, c'è un altro modo, con un'autocertificazione ad esempio o contratti di lavoro o di affitto? Grazie

Commento di Mario (12:19 del 22/01/2016)

Buongiorno Mario, sicuramente la residenza è la prova certa della convivenza, ma essa può essere attestata anche con contratti di affitto. L'autocertificazione non credo sia sufficiente, ma al momento non ci sono orientamenti ufficiali da parte dell'Agenzia delle Entrate. Le consiglio pertanto di munirsi di una prova documentale e attendere le delucidazioni ufficiali. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:14 del 25/01/2016) al commento di Mario

Se presento un SCIA ho diritto al bonus mobili?

Commento di Niccolò (14:56 del 23/01/2016)

Buongiorno Niccolò, la SCIA presuppone un intervento di ristrutturazione pertanto lei potrà usufruire del bonus mobili di 10mila Euro (che comprende sia mobili che elettrodomestici), e non del bonus mobili giovani coppie. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:16 del 25/01/2016) al commento di Niccolò

Quando usciranno presumibilmente i chiarimenti dell'ade sul bonus giovani coppie? Noi abbiamo acquistato casa nel 2015 e dovremmo comprare gli ultimi mobili nel 2016 ma vorremmo prima sapere se abbiamo diritto al bonus

Commento di Angela (08:19 del 24/01/2016)

Buongiorno Angela, non appena ci saranno chiarimenti sarà nostra premura aggiornare l'articolo. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:12 del 25/01/2016) al commento di Angela

Buongiorno, nel 2016 mi verrà consegnata una casa di nuova costruzione. Nello stesso anno con la mia attuale compagna m sposerò. Abbiamo entrambi meno di 35 anni. Nei prossimi mesi acquisteremo anche gli arredi. Non mi è chiaro se sia possibile usufruire del bonus mobili. Qualcuno mi sa dare indicazioni più precise? Dove trovo una spiegazione chiara e dettagliata in merito? Grazie. Fabio

Commento di Fabio (09:38 del 24/01/2016)

Buongiorno Fabio, per usufruire del bonus giovani coppie è necessario anche essere conviventi da almeno 3 anni. Nell'articolo sono spiegate le condizioni di fruizione e i punti ancora poco chiari della norma, a cui speriamo l'amministrazione finanziaria risponda presto. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:12 del 25/01/2016) al commento di Fabio

Buongiorno sto per acquistare una nuova abitazione da costruttore nel 2016 (rogito tra una settimana) prima casa. Ho comprato una cucina completa di elettrodomestici e mobilio, sono un giovane under 35, posso usufruire della detrazione fiscale pagando acconto e saldo cucina con bonifico bancario?

Commento di Marco (09:49 del 25/01/2016)

Buongiorno Marco, oltre all'acquisto dell'abitazione e al requisito dell'età, è necessario anche che conviva da almeno 3 anni. Se ha anche questa condizione allora penso che non ci siano ostacoli all'utilizzo del bonus il quale però, le ricordo, sembrerebbe essere valido solo per i mobili e non anche per gli elettrodomestici (salvo diversa interpretazione da parte dell'Agenzia delle Entrate). Nel bonifico le consiglio di fare riferimento alla Legge di Stabilità 2016 (art. 1 comma 75 della L. 208 del 28.12.2015). Saluti

Risposta di Elisabetta (12:09 del 25/01/2016) al commento di Marco

Grazie Elisabetta, siamo una giovane coppia che deve ancora iniziare a convivere pertanto dato che nn vi è convivenza da minimo 3 anni non potrò usufruire del bonus, da quanto capisco, il rogito dell'acquisto della casa e' tra una settimana, e stavo temporeggiando sull'acquisto della cucina per farlo figurare post rogito acquisto casa da costruttore, a questo punto nn ne vale la pena nn potrò detrarre nulla giusto? Grazie mille per la celere risposta

Risposta di Marco (12:32 del 25/01/2016) al commento di Elisabetta

Salve, se do adesso l'anticipo per la cucina, poi faccio il rogito e successivamente saldo la cucina, posso accedere al bonus giovani coppie? O devo dare anche l'anticipo dopo il rogito? Grazie, Saluti.

Commento di Gaetano (17:54 del 25/01/2016)

Bonus arredi giovani coppie : il bonus è valido anche per le coppie che decidono di andar in affitto per la prima volta e devono arredar casa ?

Commento di Marco (11:25 del 26/01/2016)

Buongiorno Marco, per usufruire del bonus giovani coppie è indispensabile l'acquisto della casa che verrà destinata ad abitazione principale. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:23 del 27/01/2016) al commento di Marco

buongiorno, mio marito ha una casa la cui proprietà è stata acquisita tramite un atto notarile di donazione nel 2012. ai tempi era un fabbricato in corso di costruzione ma nel 2015 abbiamo svolto dei lavori per completarla usufruendo dell'iva al 4% (poiché è una prima casa). l'acquisto di mobili per arredarla invece è avvenuto pagando l'iva al 22%, possiamo ora usufruire della detraibilità?

Commento di veronica (11:37 del 26/01/2016)

Buongiorno Veronica, se avete effettuato lavori di ristrutturazione potete godere del bonus mobili ordinario, quello di 10.000 Euro. Per l'altro servono altri requisiti: età non superiore ai 35 anni, 3 anni di convivenza, e non è ancora chiaro se esiste un limite temporale per l'acquisto della casa, e se rientra anche l'acquisto a titolo gratuito (esempio donazione). Saluti

Risposta di Elisabetta (09:31 del 27/01/2016) al commento di veronica

L'agevolazione acquisto beni mobili per giovani coppie si applica anche in caso di costruzione prima casa? E se la casa è intestata solamente ad un componente della coppia, l'agevolazione si applica ugualmente? Grazie.

Commento di Luca (12:57 del 26/01/2016)

Buongiorno Luca, alla sua domanda al momento non sono in grado di rispondere in quanto la legge non specifica tali aspetti. Le consiglio di restare aggiornato sui chiarimenti che saranno forniti dall'amministrazione finanziaria. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:27 del 27/01/2016) al commento di Luca

Salve io e il mio compagno abbiamo comprato casa a marzo 2015 però non abbiamo fatto dei lavori perché la casa era messa bene, abbiamo solo comprato dei mobili volevo sapere se abbiamo il diritto per il bunos mobili?

Grazie mille

Commento di gabriele lama (16:09 del 26/01/2016)

Buongiorno Gabriele, se avete il requisito della convivenza da tre anni e almeno uno dei due è di età non superiore ai 35 anni potete usufruire del bonus. L'acquisto dei mobili credo debba avvenire nel 2016, non penso siano validi gli acquisti effettuati nel 2015 in quando la legge non era in vigore. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:26 del 27/01/2016) al commento di gabriele lama

Buonasera,

Quale deve essere l'esatta dicitura del bonifico parlante per usufruire del bonus mobili per giovani coppie 2016? Inoltre se si spende più di16.000€, si può usufruire lo stesso di tale bonus ovviamente non per la parte eccedente di spesa?

Saluti,

Riccardo

Commento di Riccardo Patti (19:58 del 26/01/2016)

Buongiorno Riccardo, la dicitura esatta non è stata ancora al momento indicata. Credo che vada bene il riferimento alla legge: art. 1 comma 75 della L. 208 del 28.12.2015. Le consiglio comunque di attendere un'indicazione ufficiale. Il bonus è usufruibile nel limite massimo di spesa di 16.000 Euro, oltre non potrà essere portato in detrazione. Nulla toglie che lei può spendere di più, di porterà in detrazione massino 16mila Euro. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:05 del 28/01/2016) al commento di Riccardo Patti

Buongiorno, Io e la mia compagna abbiamo acquistato casa a luglio 2015 e conviviamo da più di 3 anni. Nel mese di settembre abbiamo acquistato la cucina e in questo mese abbiamo comprato anche la camera da letto. Possiamo usufruire del bonus giovani coppie? io ho meno di 35 anni. Grazie, Armando

Commento di Armando (17:02 del 27/01/2016)

Buongiorno Armando, credo di sì, tuttavia non sono ancora stati chiariti i termini temporali relativi all'acquisto dell'immobile, pertanto le consiglio per prudenza di attendere delucidazioni ufficiali al riguardo. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:07 del 28/01/2016) al commento di Armando

buongiorno, per il bonus arredi giovani coppie: ci siamo sposati nel 2015 e abbiamo acquistato casa quest'anno (intestata solo a me, regime di separazione). Non ho capito se per la detrazione basta essere sposati o devo essere sposata da 3 anni (a leggere sul sito dell'agenzia delle entrate non è chiaro ma sembrerebbe che i 3 anni riferiscano solo alla convivenza). grazie mille

Commento di anna (14:44 del 28/01/2016)

Buongiorno Anna, bisogna dimostrare la convivenza da 3 anni, indipendentemente dal matrimonio. Quindi residenza oppure contratto di affitto che dimostra che abitate insieme da 3 anni. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:01 del 29/01/2016) al commento di anna

Grazie per la risposta. Questa è una interpretazione ufficialmente rilasciata dall'agenzia delle entrate o simili relativa al testo di legge o riferisce ad una vostra interpretazione del testo? Grazie di nuovo.

Risposta di Anna (12:27 del 29/01/2016) al commento di Elisabetta

Buongiorno, vorrei un informazione. Noi siamo una coppia convivente da più di 3 anni ed entrambi under 35. Io aquisterò entro la metà del 2016 la prima casa. Il mio compagno che si occuperà dei mobili può usufruire del bonus coppie giovani anche se la casa sarà intestata a me? grazie saluti

Commento di Medea (14:54 del 28/01/2016)

Buongiorno Medea le segnalo innanzitutto che non è ancora stato chiarito se è necessario che l'acquisto avvenga da parte di entrambi i conviventi, pertanto se ad acquistare la casa è solo lei, c'è il dubbio se possa effettivamente godere del bonus mobili. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:05 del 29/01/2016) al commento di Medea

Buongiorno .. .finalmente un sito con persone preparate..grazie mille, noi abbiamo mille dubbi ovvero: Abbiamo acquistato il 20 gennaio la nostra prima casa e siamo under 35 conviventi da 4 anni : La casa necessita di circa 30000 euro di lavori di miglioria ovvero ristrutturazione completa 2 bagni , abbattimento di tramezza e copertura del pavimento con parquet o simili, porte interne e portoncino. Domanda n.1 Visto che la detrazione bonus mobili giovani coppie mi farebbe recuperare massimo 8000 ma mi escluderebbe ogni altra detrazione relativa alla recupero fiscale ristrutturazione , facciamo bene ad escluderla ? domanda 2 : vorremmo usufruire delle detrazioni al 50% per il lavori sopra , il geometra dice che per avere la sicurezza di recuperare i soldi serve per forza una SCIA e non solo una comunicazione lav straordinari, è vero? dice che porte e pavimenti non sarebbero altrimenti recuperabili fiscalmente domanda 3: per il bonus mobili classico , prima dell'acquisto serve mostrare la SCIA o basta comunicazione lavori straordinari? grazie mille :)

Commento di Lorenzo (10:58 del 29/01/2016)

Buongiorno Lorenzo intanto grazie per i complimenti. Il bonus mobili legato all'acquisto della casa (16mila Euro) è incompatibile con la detrazione relativa alla ristrutturazione, quindi credo che le convenga usufuire della detrazione del 50% per la ristrutturazione e magari del bonus mobili di 10mila Euro. Per poter godere della detrazione del 50% occorre che i lavori siano di manutenzione straordinaria, quindi è importante che nelle fatture sia indicato questo tipo di intervento. Sulla necessità di presentare la SCIA le consiglio di rivolgersi al suo comune, perché dipende dal tipo di interventi che deve effettuare. Sicuramente avere un'attestazione che dichiara che l'intervento è di manutenzione straordinaria scongiura ogni ipotesi di contestazione da parte dell'Agenzia delle Entrate.

Risposta di Elisabetta (11:33 del 03/02/2016) al commento di Lorenzo

Salve…rientro nei requisiti per avere il bonus giovani coppie per acquisto mobili…. al momento del bonificio quale causale bisogna trascrivere al momento dell’acquisto visto che esistono al momento solo quelli per la riqualifica e per la ristrutturazione Grazie

Commento di agostino (18:47 del 29/01/2016)

Buongiorno Agostino, non ci sono indicazioni specifiche in merito, io le consiglierei di indicare il riferimento alla Legge, quindi art. 1 comma 75 della L. 208 del 28.12.2015. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:14 del 03/02/2016) al commento di agostino

io adesso voglio comprare una cassa con 80000 euro la moglie ha 33 anni , cosa posso recuperare , grazzie

Commento di radu (09:23 del 30/01/2016)

Buongiorno... io e mio marito ci siamo sposati nel 2014 e abbiamo firmato un compromesso per l'acquisto prima casa nel 2015. L'atto sarà stipulato a breve (aprile 2016). Io ho meno di 35 ma non mi è chiaro se possiamo usufruire del bonus arredi giovani coppie o meno in quanto, pur convivendo da più di tre anni, il contratto di affitto è sempre stato intestato solo a me e lui non ha mai cambiato residenza. Leggendo la legge, però, parla di coppie sposate "O" coppie conviventi da almeno tre anni... inoltre non mi è chiaro se per acquistare gli arredi devo attendere l'atto o posso già procedere. Grazie

Commento di Claudia (12:52 del 30/01/2016)

Buongiorno Claudia, purtroppo ai fini di un eventuale controllo occorre riuscire a dimostrare la convivenza da tre anni, eventualmente andrebbe bene anche il domicilio se riuscite a provarlo in qualche modo. Per quanto riguarda invece le tempistiche per l'acquisto dei mobili, ancora non ci sono risposte ufficiale da parte dell'Agenzia delle Entrate, quindi non sono in grado di darle una risposta. Le consiglio di restare aggiornata. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:18 del 03/02/2016) al commento di Claudia

Buongiorno. Ad ottobre del 2016 saranno 3 anni che io e la mia compagna conviviamo. A giugno di questo anno andremo dal notaio per acquistare la prima casa. Sto comprando gia i mobili ed ho gia pagato un acconto per fermarli con bonifico in data gennaio 2016 . Io ho 41 anni la mia compagna 34 . Abbiamo i requisiti per il bonus ? Le fatture e' indifferente a chi saranno intestate? Se Tutte a me recupero io tutti i 16 ? Il mutuo ed il la casa saranno Intestati ad entrambi

Commento di Alessandro (10:04 del 31/01/2016)

Buongiorno Alessandro, non so risponderle con esattezza in quanto non ci sono chiarimenti ufficiali in merito alle sue domande. Io per prudenza le consiglio di pagare con bonifico, mettendo come causale il riferimento alla Legge, e di far intestare bonifico e fattura a nome della persona che poi porterà la spesa in detrazione. Al momento però le ripeto non ci sono istruzioni ufficiali a riguardo. Le consiglio quindi di stare aggiornato alle novità. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:20 del 03/02/2016) al commento di Alessandro

Buongiorno, per quanto riguarda la costruzione della prima casa vale il bonus arredi? Anche se il proprietario è solo uno dei due?

Commento di Laura (11:13 del 31/01/2016)

Salve, siamo una giovane coppia under 35 in procinto di sposarsi a Giugno 2016. Abbiamo fissato il rogito per l'acquisto della prima casa a Marzo. Avrei dei dubbi: 1)per accedere al bonus è necessario prima sposarsi e poi comprare casa? 2) Io e la mia compagna abbiamo convissuto solo per 2 anni prima della decisione di sposarsi. L'accesso al bonus mi è precluso? Grazie mille

Commento di Axel (18:41 del 31/01/2016)

Buongiorno Alex non è necessario essere sposati per usufruire del bonus, ma è invece necessaria la convivenza da tre anni, su questo punto la legge è chiara. Pertanto non credo che possiate usufruire del bonus. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:22 del 03/02/2016) al commento di Axel

Buongiorno, ho appena sostituito la serratura della porta blindata con quella a cilindro europeo. Nel bonifico, come indicto dall'installatore, ho indicato la voce "ristrutturazione edilizia" per avere la tassazione agevolata e poter scaricare parte della spesa (450 euro). Sulla base di questa spesa posso usufruire del bonus per l'acquisto di arredi? se ho capito giusto posso eventualmente pagare tramite carta di credito e vedere poi se la spesa è effettivamente detraibile col caf/commercialista? grazie

Commento di Ale (13:12 del 01/02/2016)

Buongiorno Ale, innanzitutto è bene chiarire che con la circolare 10/E/2014, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che gli interventi finalizzati alla prevenzione di atti illeciti da parte di terzi, anche se idonei a ottenere la detrazione Irpef "per ristrutturazione" del 50%, non sempre danno diritto al bonus mobili, in quanto occorre che, per le loro particolari caratteristiche, siano inquadrabili tra gli interventi edilizi di cui all'articolo 3, comma 1, lettere a), b), c) e d) del Dpr 380/2001 (manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro o risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia). Tuttavia credo che l’installazione della porta blindata possa essere inquadrato come intervento di manutenzione straordinaria in quanto comporta anche lavori edili per l’installazione. In tal caso si renderebbe applicabile anche il bonus mobili. Le consiglio di chiedere un parere anche al suo commercialista di fiducia. L'acquisto del mobile è valido anche se effettuato con carta di credito. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:23 del 03/02/2016) al commento di Ale

Buon pomeriggio. Ho fatto un acquisto di mobili per l'agevolazione del bonus. Ho pagato la fattura con bonifico. La merce ancora non me l'hanno consegnata. Ho verificato che un mobile acquistato non va bene e non voglio più ritirarlo. Cosa devo fare per non perdere i benefici? una nota di credito parziale su fattura va bene? Ho meglio un buono da spendere nel negozio?. Grazie.

Commento di Claudia (15:30 del 02/02/2016)

La ringrazio della precisa risposta.

Commento di Ale (11:47 del 03/02/2016)

Salve, ho i requisiti per rientrare nel bonus mobili giovani coppie e andrò a rogito a marzo. Se verso adesso un anticipo per l'acquisto dei mobili e effettuo il saldo dopo il rogito, avrò diritto al bonus? Grazie, saluti.

Commento di Gaetano (14:40 del 03/02/2016)

Buongiorno Gaetano, purtroppo non so darle una risposta certa in quanto la legge non dice espressamente quando l'acquisto del mobile deve essere fatto, e in che modo debba essere messo in relazione con l'acquisto della casa. Il mio consiglio è di non acquistare molto prima del rogito, in questo modo eventualmente avrà perso solo un piccolo acconto. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:02 del 04/02/2016) al commento di Gaetano

Buongiorno, Volevo sapere se potevamo usufruire del bonus avendo io 35 anni e 3 mesi. Grazie

Commento di Erika (10:47 del 05/02/2016)

Buonasera Erika, ancora non ci sono chiarimenti in merito. Le consiglio di restare aggiornata alle novità. Saluti

Risposta di Elisabetta (17:28 del 05/02/2016) al commento di Erika

Buongiorno, ho consultato la guida 730/2016 dell'agenzia dell'Entrate ma non c'é nessun riferimento al bonus per giovani coppie relativo alle detrazioni per l'acquisto di mobili, neppure sulla guida alle detrazioni aggiornata a gennaio 2016. Non è che poi questa detrazione non l'hanno più messa? Grazie

Commento di Anna (12:07 del 05/02/2016)

Buonasera Anna, il bonus giovani coppie giustamente non lo trova nel 730/2016, lo troverà il prossimo anno nel 730/2017, periodo d'imposta 2016, in quanto si riferisce alle spese sostenute nel 2016. La guida sulle ristrutturazioni probabilmente non tratta del bonus giovanai coppie in quanto si tratta di un bonus slegato dalle spese di ristrutturazione. Probabilmente faranno una guida a parte. Saluti

Risposta di Elisabetta (17:27 del 05/02/2016) al commento di Anna

É vero si giustamente! Però mi sembra strano che nella guida al bonus mobili uscita a gennaio 2016 non si faccia menzione del bonus per giovani coppie, l'Agenzia informa... fino a un certo punto... Grazie mille

Risposta di Anna Iammarrone (20:37 del 07/02/2016) al commento di Elisabetta

Buongiorno, per il bonus mobili giovani coppie se la convivenza è cominciata nel novembre 2013 e c'è un contratto di affitto viene considerata nei 3 anni o si è fuori per pochi mesi?

Commento di Alessio (22:31 del 05/02/2016)

Buongiorno Alessio, non ci sono chiarimenti ufficiali in merito, pertanto seguirei un'interpretazione restrittiva della norma (convivenza da novembre 2013). Le consiglio comunque di restare aggiornato alle novità. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:12 del 08/02/2016) al commento di Alessio

salve,nel 2010 ho aperto una dia per fare il recupero sottotetto con le varie detrazioni. nel 2013 non avendo terminato i lavori ho chiesto al comune una proroga aprendo una scia per completare i lavori nei prossimi 3 anni, da allora non ho eseguito ancora niente, però a settembre 2015 ho sostituito la cucina con una nuova,posso usufruire delle detrazioni?

Commento di FERRUCCIO (12:57 del 07/02/2016)

Buongiorno, io convivo con la mia ragazza dal 08/2013 e quindi ad oggi non ho raggiunto i 3 anni di convivenza. Stiamo comprando casa ed abbiamo programmato il matrimonio per marzo 2016. Non avendo 3 anni di convivenza ma comunque avendo contratto matrimonio possiamo usufruire delle agevolazioni?

Commento di Emanuele (09:11 del 08/02/2016)

Buongiorno Emanuele, contano i 3 anni di convivenza, quindi le consiglio di aspettare di raggiungere questo requisito prima di acquistare i mobili. Saluti

Risposta di Elisabetta (08:31 del 09/02/2016) al commento di Emanuele

Immobile acquistato come prima casa nel luglio 2015. Acquistato cucina, elettrodomestici, tavolo e sedie pochi giorni fa. Coniugata dal 2010, età 31 anni. Quale nota devo inserire in fase di bonifico bancario al mobiliere per beneficiare del bonus?

Commento di Enrica (15:25 del 08/02/2016)

Buongiorno Enrica, in occasione di Telefisco l'Agenzia delle Entrate ha affermato che, in attesa di una conferma ufficiale, si consiglia ai contribuenti interessati di pagare i mobili con un bonifico parlante, indicando nella causale del bonifico quella per le ristrutturazioni edilizie. Saluti

Risposta di Elisabetta (08:58 del 09/02/2016) al commento di Enrica

Buongiorno, se possibile avrei da chiarire alcuni aspetti relativi al bonus mobili giovani coppie: 1) Il bonifico è da fare con le stesse modalità della ristrutturazione oppure ci sono causali diverse? 2) Possiamo acquistare i mobili nel periodo temporale compreso tra il compromesso ed il rogito finale? … siamo in questa situazione, compromesso fatto a fine 2015, rogito nel 2016 (indicativamente settembre) 3) Personalmente non rientro nel vincolo dell’età ma mia moglie compie gli anni il 25 febbraio ed è dell’81. Rientriamo nell’agevolazione solamente fino al 25/02/2016 oppure anche dopo? grazie infinite

Commento di Marco (14:45 del 10/02/2016)

Buongiorno Marco: 1) in occasione di Telefisco l'Agenzia delle Entrate ha affermato che, in attesa di una conferma ufficiale, si consiglia ai contribuenti interessati di pagare i mobili con un bonifico parlante, indicando nella causale del bonifico quella per le ristrutturazioni edilizie; 2) in assenza di chiarimenti io seguirei un comportamento prudenziale e acquisterei i mobili dopo il rogito; 3) basta che uno tra i due non superi i 35 anni, non è ancora chiaro se l'agevolazione si perde a 35 anni e un giorno, o se di perde al raggiungimento dei 36 anni. Le consiglio di restare aggiornato alle novità. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:51 del 12/02/2016) al commento di Marco

Buona sera Elisabetta, che si intende per "che costituiscono nucleo familiare da almeno 3 anni;" ? Io e la mia ragazza conviviamo dal 2007 circa, l'anno scorso lei ha preso residenza nell'indirizzo in cui io sono residente. rientriamo nel bonus?

Risposta di Marcello (21:36 del 14/02/2016) al commento di Elisabetta

Salve, entro quanto tempo dalla data chiusura lavori depositata in comune si può continuare ad usufruire del bonus mobili? Es:ipotizzando di dichiarare la fine lavori e agibilità in data odierna,posso acquistare i mobili a dicembre 2016 usufruendo del bonus? Grazie mille

Commento di Giuseppe (00:02 del 11/02/2016)

buongiorno, per quanto riguarda la detrazione acquisto mobili giovani coppie vorrei sapere se l'immobile deve essere acquistato per forza di cose nel 2016 o va bene anche 2015..premetto che il rogito è stato fatto a novembre 2015. in tal senso è parere comune che basta che il rogito si stipuli entro il 31/12/2016 e non si parla di cassazione del beneficio se l'acquisto è antecedente all'anno 2016. vorrei un suo illustre commento in merito. grazie

Commento di Antonio (09:27 del 11/02/2016)

Buongiorno Antonio, in occasione di Telefisco 2016 l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che, in assenza di indicazioni precise nella norma, si ritiene che l'acquisto dell'immobile possa essere fatto anche prima del 2016. Resta fermo, invece, che le spese per gli arredi debbano essere sostenute nel 2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:53 del 12/02/2016) al commento di Antonio

Salve, siamo una coppia di sposi under 35. Vorremmo bloccare una promozione sui mobili, ma la casa da acquistare verrà consegnata a settembre e di conseguenza il rogito verrà fatto a luglio/agosto. Posso comunque usufruire delle agevolazioni? Grazie mille Marco

Commento di Marco (23:24 del 11/02/2016)

Buongiorno Marco, in assenza di chiarimenti io le consiglio di acquistare i mobili dopo il rogito. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:57 del 15/02/2016) al commento di Marco

Buongiorno, entro quest'anno anch'io comprerò casa e leggendo la legge ho appurato che anch'io ricado nella categoria che può richiedere il bonus giovani coppie. Dovendo praticamente arredare tutta casa: cucina (compresi elettrodomestici classe A+), soggiorno(mobili, tavolo, sedie), bagni (mobili) e camera da letto, come devo comportarrmi per richiedere queste detrazioni? 1) pago sempre con bonifico e nella causale metto la dicitura adottata per le ristrutturazioni o devo mettere altro 2) posso comunque mettere in detrazione tutto quello citato sopra entro i 16.000? 3) del pagamento relativi alla cucina devo separre ciò che è elettrodomestico da ciò che è mobile, e fare 2 bonifici separati. grazie mille

Commento di Giorgio (08:20 del 12/02/2016)

Buongiorno Giorgio, 1) in un recente chiarimento fornito in occasione di Telefisco 2016, l'Agenzia delle Entrate consiglia ai contribuenti interessati di pagare i mobili con un bonifico parlante, indicando nella causale del bonifico quella per le ristrutturazioni edilizie; 2) il limite di spesa è di 16mila Euro; 3) la legge non specifica "elettrodomestici" pertanto la stampa specializzata ritiene che potranno essere detratte solo le spese inerenti i mobili. Le consiglio pertanto di far separare fatture e bonifici, se possibile. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:13 del 15/02/2016) al commento di Giorgio

Grazie per l'esauriente risposta.

Risposta di Giorgio (12:35 del 15/02/2016) al commento di Elisabetta

Ottimo direi. La legge di stabilità del 2016 prevede incentivi fino al 65% della spesa totale sulle ristrutturazioni, sull'efficientamento energetico delle abitazioni e sull'acquisto di nuovi elettrodomestici e mobili, anche per gli under 35.

Commento di Maria (11:07 del 12/02/2016)

Grazie della risposta. Ho un'altra domanda, siccome io e mia moglie abbiamo la divisione dei beni e lei è l'unica proprietaria dell'immobile dove abitiamo posso fare io i bonifici e inteatarmi le fatture e scaricarle io sul 730? Aggiungo che mia moglie lavora saltuariamente e il suo imponibile si aggira sui 5.000 euro annui. Quindi non avendo una forza economica sicura devo farli io i bonifici e scaricarli io eventualmente. Posso procedere tranquillamente? Grazie

Commento di Antonio (11:42 del 12/02/2016)

Buongiorno, mi sono impegnato nell'acquisto di un appartamento da una ditta costruttrice.L'immobile è una parte in ristrutturazione ed una parte nuova in ampliamento. Ancora il rogito non l'ho fatto in quanto i lavori inizieranno a breve e si concluderanno entro fine anno o al max entro il 20/01/2017. La mia domanda è questa: posso ad oggi comprare i mobili (cucina con elettrodomestici,soggiorno, camera da letto ed arredo bagno) e avere le detrazioni? Ed inoltre posso acquistare in vari negozi in date diverse?

Commento di luca (15:01 del 12/02/2016)

Buonasera Luca, le consiglio di attendere il rogito prima di effettuare i pagamenti dei mobili, in quanto la norma sul punto non è chiara. Può acquistare in negozi diversi e in date diverse, ma entro il 31.12.2016 - salvo proroghe. Saluti

Risposta di Elisabetta (17:50 del 15/02/2016) al commento di luca

È' possibile accedere al bonus mobili inderogabile 35 anche in caso di costruzione abitazione principale?

Commento di Luisa (17:55 del 12/02/2016)

Buonasera Luisa, questo non è chiaro dal testo di legge, nel quale si parla di "acquirenti di unità immobiliare da adibire ad abitazione principale", pertanto al momento non so darle una risposta in merito. Saluti

Risposta di Elisabetta (17:32 del 15/02/2016) al commento di Luisa

Nel 2013 ho effettuato un intervento di manutenzione straordinaria nella mia casa con una generica SCIA. Per quell'intervento ho già fruito di detrazioni. Posso ora riproporre la stessa SCIA per fare altri interventi di manutenzione straordinaria nello stesso immobile?

Commento di Donato (18:13 del 13/02/2016)

Buonasera Donato, sullo stesso immobile può fare più interventi di manutenzione e godere nuovamente delle detrazioni legate alle spese di ristrutturazione. Per quanto riguarda la SCIA le consiglio di chiedere al comune di competenza. Saluti

Risposta di Elisabetta (17:44 del 15/02/2016) al commento di Donato

Buongiorno. Vorrei gentilmente chiedere un parere riguardo mia situazione. Io e mia moglie siamo sposati da 4 anni,abbiamo acquistato casa a settembre 2014. Vorremmo acquistare a breve nuovi mobili . Potremo usufruire del bonus arredi giovani coppie??? Ringrazio x l'attenzione...buona giornata...

Commento di Guglielmo (11:26 del 14/02/2016)

Buonasera Guglielmo, mi pare che abbiate le condizioni, l'unica cosa da verificare è l'età che non ha specificato nella domanda. Almeno uno dei due non deve superare i 35 anni. Presumo che se siete sposati da 4 anni abbiate da 4 anni la stessa residenza. Se è così non vedo problemi alla detrazione. Saluti

Risposta di Elisabetta (17:43 del 15/02/2016) al commento di Guglielmo

Buongiorno, vorrei gentilmente chiedere un'informazione. esempio : i lavori di ristrutturazione sono 5.000€ , acquisto mobili sono 8.000€ Facendo i bonifici con tutte le diciture come viene richiesto, quando dovrò fare il 730 Io posso detrarre il 50% dei lavori di ristrutturazione e il 50% del costo dei mobili e quindi per un totale di 6.500€ divisi in 10 anni (650€ all'anno) ? Ringrazio anticipatamente per la risposta

Commento di luisa (15:29 del 14/02/2016)

Buonasera Luisa, le confermo che la detrazione è al 50% sulla ristruttrazione, e 50% sul bonus mobili, da ripartire in 10 rate. Quindi nel 730 detrarrà 2.500 in dieci anni, per una quota annuale di 250 Euro, relativamente alla ristruttrazione, e 4.000 Euro in dieci anni, per una quota annuale di 400 Euro, relativamente al bonus mobili. Questo vale per gli interventi e acquisti effettuati fino al 31.12.2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (17:28 del 15/02/2016) al commento di luisa

Grazie Elisabetta per la risposta

Risposta di Luisa (18:26 del 15/02/2016) al commento di Elisabetta

salve vorrei sapere se nelle detrazioni rientrano anche i pagamenti effettuati con i finanziamenti. grazie

Commento di gianluca (22:57 del 14/02/2016)

Buonasera Gianluca, a tal proposito le segnalo una risposta pubblicata sul sito dell'Agenzia delle entrate in occasione del bonus mobili ordinario (da 10mila euro): "Si può accedere al bonus mobili anche pagando a rate tramite finanziamento. In questo caso è necessario che la società di finanziamento effettui il pagamento al fornitore dei mobili con un bonifico bancario o postale che contenga tutti i dati previsti dalla norma: causale del versamento con indicazione degli estremi della norma agevolativa (articolo 16-bis del Dpr 917/1986), codice fiscale di chi acquista i mobili, numero di partita Iva del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato." Saluti

Risposta di Elisabetta (17:39 del 15/02/2016) al commento di gianluca

Buongiorno, io e mio marito abbiamo stipulato nel 2014 con il costruttore un contratto preliminare regolarmente registrato per acquisto prima casa (non di lusso) in fase di costruzione. L'atto di acquisto (rogito) verrà formalizzato nel 2016. Durante il 2015 abbiamo pagato alcuni acconti comprensivi di iva al 4%. Alla data del rogito nel 2016, pagheremo il saldo. Mi domando se l'iva sugli acconti già versati durante l'anno 2015 potranno scontare il bonus prima casa previsto dalla nuova Legge di Stabilità. Grazie mille.

Commento di Angela (08:54 del 15/02/2016)

Buongiono Angela, la domanda riguarda un altro tema, tra l'altro da noi affrontato in un altro speciale. La norma non è chiara sul punto, afferma solo che l'immobile deve essere acquistato entro il 31.12.2016 e che potrà essere detratta l'Iva pagata al momento dell'acquisto. Le consiglio di attendere chiarimenti ufficiali al riguardo. Saluti

Risposta di Elisabetta (17:48 del 15/02/2016) al commento di Angela

Buonasera, per chiunque fosse interessato l'articolo di riferimento per le giovani coppie è il 75 legge 208/2015; riporta coppie sposate O conviventi more uxorio da almeno 3 anni. il riferimento ai 3 anni è solo per le coppie conviventi, in quanto, la congiunzione "o" è disgiuntiva, di conseguenza anche se sposati il 31/12/2015 per l'acquisto di un immobile nel 2016, previo rispetti degli altri requisiti, si ha diritto al bonus fiscale. lo scrivo perchè in rete, ed anche in questo articolo, ho visto parecchia confusione. saluti.

Commento di Andrea (17:36 del 15/02/2016)

Buona sera io e mio marito abbiamo sottoscritto nel 2016 un contratto preliminare di acquisto a lungo termine (data del rogito prevista anno 2019) che prevede il possesso immediato dell'immobile ed è stato registrato presso l'agenzia delle entrate. In relazione a quanto sopra si chiede pertanto se, anche per il bonus arredi 2016 collegato all'acquisto della prima abitazione, valgano le disposizioni dettate dall'agenzia delle entrate in merito al bonus mobili collegato agli interventi di ristrutturazione ovvero che anche con il solo preliminare di acquisto si possa usufruire di tale agevolazione fiscale. Ringrazio anticipatamente Cordiali Saluti

Commento di Anna (22:24 del 16/02/2016)

Gentilissimi chiedo una delucidazione sul bonus arredi giovani coppie. Io e mia moglie siamo sposati dal 31/08/2013 e abbiamo appena acquistato casa. Noi conviviamo da settembre 2010 ma per un breve periodo (feb 2013-dic 2013) mia moglie ha dovuto portare la residenza in Sicilia per motivi familiari. La normativa suui requisiti per l'accesso al bonus è poco chiara secondo me. Noi siamo una giovane coppia entrambi sotto i 35 e sposati da 2 anni e mezzo. La convivenza è di 5 anni ma a causa di quel periodo vacante non possiamo dimostrare i tre anni di convivenza continua. Per le coppie sposate vale la empistica dei 3 anni? Se si non riesco a capire la logica della legge, mi sembra assurda. Aspetto un vostro chiarimento. Grazie.

Commento di Enzo (09:28 del 17/02/2016)

Buongiorno Enzo, la normativa non è chiara su questo punto. Per prudenza secondo me vale la pena considerare tre anni di convivenza anche per le coppie sposate, e non solo per i conviventi. La legge recita le seguenti parole: "giovani coppie costituenti un nucleo familiare composto da coniugi o da conviventi more uxorio che abbiano costituito nucleo da almeno tre anni". Il suo caso resta particolare per il fatto che i tre anni non sono consecutivi. Le consiglio di attendere i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate e di farsi consigliare da un consulente di fiducia. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:47 del 19/02/2016) al commento di Enzo

BONUS ARREDI: BUONGIORNO, VORREI SAPERE SE IO ACQUISTATO LA CASA (ABITAZIONE PRINCIPALE) NEL 2013 HO DIRITTO AD AVERE IL BONUS ARREDI PER IL 2016?

Commento di SABRINA (12:34 del 17/02/2016)

Buongiorno Sabrina, un recente chiarimento fornito in occasione di Telefisco 2016 in cui l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che, in occasione di Telefisco 2016 l'Agenzia delle Entrate ha dichiarato che in assenza di indicazioni precise nella norma, si ritiene che l'acquisto dell'immobile possa essere fatto anche prima del 2016. Resta fermo, invece, che le spese per gli arredi debbano essere sostenute nel 2016. Quindi se possiede anche gli altri requisiti, stando a quando indicato dall'Agenzia delle Entrate, lei può usufruire del bonus. Saluti.

Risposta di Elisabetta (09:41 del 19/02/2016) al commento di SABRINA

Salve, a maggio andrò a rogito della mia prima casa costruita in classe a. Ho 47 anni e mia moglie 45. Oltre all' iva 4% per l'acquisto prima casa , posso averla anche sui mobili? Oppure posso avere il bonus mobili? Se si come mi devo comportare?

Commento di Beppe (20:21 del 17/02/2016)

ciao,volevo capire dove trovare la domanda e dove andare come fare passo passo per usufruire di questi vantaggi.grazie

Commento di gloria cecconi (00:16 del 18/02/2016)

Buongiorno Gloria non c'è alcuna domanda da fare, se lei possiede i requisiti deve pagare con bonifico indicando la causale, conservare i documenti fiscali di acquisto e poi in sede di dichiarazione (730 o Unico) detrarrà gli importi. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:49 del 19/02/2016) al commento di gloria cecconi

Salve, vorrei sapere se mi spetta il bonus n mobili per le giovani coppie. Siamo sposati da tre anni abbiamo 32 anni e vorrei comprare la parete attrezzata per il soggiorno. Ho acquistato l'immobile nel 2009 , prima casa ma ho la nuda proprietà. Attendo vostre risposte. Grazie

Commento di Nicola monno (21:21 del 18/02/2016)

Buongiorno Beppe, per età anagrafica è escluso dal bonus mobili giovani coppie. Resterebbe il bonus mobili di 10mila euro, ma richiede un intervento di ristrutturazione. Saluti

Commento di Elisabetta (09:42 del 19/02/2016)

Bellissimi tanti commenti di giovani al rogito o che hanno ereditato case. Ma chi come noi sposati da quasi 4 anni e con tanta voglia di acquistare casa ma che non ci fanno mutuo, come fare ad avere almeno quest'agevolazione? Specifico abbiamo residenza insieme da 4 anni ma nessuna proprietà perché privi di casa. Abbiamo 30 anni.

Commento di Rossana (13:27 del 19/02/2016)

Buongiorno, sono socio di una cooperativa edilizia, tra poco a giugno 2016, mi verrà consegnata la casa e sto quindi ordinando i mobili per l'arredo, conto di trasferirmi entro fine anno. La cooperativa non si scioglierà prima del 2018, quindi fino a quella data la casa non risulterà a me intestata, potrò quindi richiedere il "Bonus arredi per giovani coppie"?

Commento di Gaetano (13:58 del 20/02/2016)

Buongiorno, volevo sapere se posso fruire del bonus mobile anche sulla costruzione di una prima casa ?grazie.

Commento di Alberto (10:47 del 21/02/2016)

Buongiorno, sono residente in Piemonte ed ho acquistato un appartamento in Liguria come seconda casa. Questo appartemento è oggetto di ristrutturazione straordinaria con pratica Cila aperta nel dicembre 2015. Potendo usufruire del bonus mobili vorrei sapere se l'indirizzo di intestazione della fattura dei mobili deve essere quello dell'indirizzo di residenza (Piemonte) o quello della seconda casa (Liguria)?

Commento di Fulvio (09:51 del 22/02/2016)

Buongiorno, abbiamo 30anni, a gennaio 2016 abbiamo rogitato la prima casa, tra febbraio e luglio compreremo gli arredi, e a giugno 2016 ci sposiamo. Possiamo detrarre tutti gli arredi, anche quelli acquistati prima del matrimonio? grazie

Commento di Michela (16:05 del 22/02/2016)

Buongiorno Michela, la legge richiede tre anni di convivenza tra i requisiti per ottenere il bonus mobili. Pertanto, salvo diverse interpretazioni, siete esclusi dal bonus. Le consiglio comunque di restare aggiornata, perché si attendono chiarimenti da parte dell'Agenzia delle entrate su questo tema. Molti ancora sono i punti da chiarire. Saluti

Risposta di Elisabetta (08:29 del 23/02/2016) al commento di Michela

Buongiorno, ho acquistato casa nel 2012, l'ho ristrutturata nello stesso anno ed ho usufruito del bonus mobili con tetto massimo di 10 mila euro. Oggi vorrei acquistare dei mobili aggiuntivi per completare l'arredo (armadioa muro e cucina) e mi chiedo se posso usufruire anche del bonus giovani coppie da 16 mila euro oppure se l'aver in passato usufruito del bonus mobili mi esclude automaticamente da questa nuova agevolazione. Grazie Paola

Commento di Paola (14:34 del 23/02/2016)

Buongiorno Paola, non posso risponderle con certezza. La norma dice che il nuovo bonus mobili è incompatibile con la detrazione relativa alla ristrutturazione, e con il bonus ordinario. E' da capire se l'incompatibiltà opera sempre, a prescindere dal momento in cui si è usufruito del bonus ordinario, o se è incompatibile come scelta del periodo d'imposta interessato. Le consiglio di restare aggiornata in quanto sono attesi dei chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:43 del 25/02/2016) al commento di Paola

Salve. Volevo sapere se basta il contratto di affitto cointestato x attestare la convivenza nei 3 anni precedenti all'acquisto della prima casa. Grazie

Commento di Caterina (12:02 del 24/02/2016)

Buongiorno Caterina, penso che il contratto di affitto sia più che sufficiente. Le consiglio comunque di restare aggiornata perché dovrebbero uscire dei chiarimenti dall'Agenzia delle Entrate. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:49 del 25/02/2016) al commento di Caterina

Buongiorno, quindi io che mi sono sposato nel maggio del 2015 e sto comprando casa nel 2016 non ho diritto a tale beneficio in quanto non formo da tre anni un nucleo familiare giusto? Preciso che ho convissuto solo qualche mese prima dalla data del matrimonio.

Commento di Antonio (16:29 del 25/02/2016)

Buongiorno Antonio, così sembra. Il requisito dei tre anni si riferisce sia ai coniugi che ai conviventi. Le consiglio di restare aggiornato in quanto sono attesi dei chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:45 del 01/03/2016) al commento di Antonio

Buongiorno. Ho 34 anni e sono sposato da 5 anni. Nel 2010 Ho comprato casa acquistandola da mia madre. La casa è intestata solo a me. Vorrei capire se posso detrarre eventuali grandi elettrodomestici da acquistare nel 2016 con il bonus giovani coppie. Grazie

Commento di Daniele (06:13 del 27/02/2016)

Buongiorno Daniele, la legge che ha introdotto il bonus giovani coppie non cita espressamente gli elettrodomestici, tanto che la stampa specializzata mette in dubbio che siano agevolabili. Per godere del bonus giovani coppie è necessario essere una coppia, convivente o sposata da almeno 3 anni. Non è ancora chiaro, invce,se si deve essere entrambi proprietari dell'immobile o è sufficiente uno. Le consiglio di restare aggiornato in quanto sono attesi chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate.

Risposta di Elisabetta (09:48 del 01/03/2016) al commento di Daniele

Buongiorno. Ho 37 anni e ho acquistato casa nel 2011, intestata solo a me. Mia moglie compirà 36 anni in agosto. Conviviamo da oltre 3 anni. Acquistando mobili entro agosto avremmo diritto alla detrazione? Eventualmente la fattura andrebbe intestata a mia moglie? Grazie per l'assistenza.

Commento di Lorenzo (08:18 del 28/02/2016)

Buongiorno Lorenzo, capisco l'esigenza di chiarire subito il suo dubbio ma purtroppo, al momento, non so fornilre una risposta certa. Nel suo caso i dubbi sono su due punti: 1) la casa è intestata solo a lei, e ancora non è stato chiarito se ciò è sufficiente, o se è necessario che entrambi risultino comproprietari; 2) sua moglie attualmente ha 35 anni, e a mio avviso non è pacifico che rientri nell'agevolazione. La norma dice "non superiore a 35 anni", per cui può essere interpretato anche che a 35 e 1 giorno si è fuori. Fossi in lei attenderei i chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate, mi auguro che escano in quanto c'è esigenza di conoscere i dettagli di questa detrazione. La fattura per sicurezza la intesterei ad entrambi. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:53 del 01/03/2016) al commento di Lorenzo

Buongiorno! Ho acquistato la mia nuova casa il 25/02/2016 e vorrei fare il bonifico per i mobili in questi giorni usufruendo del bonus giovani coppie(ho 34 anni). Inizierò però i lavori di ristrutturazione il 15/03/16.. Posso far rientrare le spese per i lavori di ristrutturazione nel bonus mobili avendo usufruito prima del bonus giovani? Se aspettassi i lavori di ristrutturazione per acquistare i mobili rischierei di vederli consegnare troppo tardi!! Grazie!! Irene

Commento di Irene (15:59 del 28/02/2016)

Buongiorno Irene, il bonus giovani coppie non c'entra con la ristrutturazione. E' legato all'acquisto della casa. Tra l'altro se lei usufruisce della detrazione legata ad un intervento di ristrutturazione, non può usare il bonus giovani coppie (questo è scritto chiaramente nella legge). Se effettua un intervento di ristrutturazione, invece, può beneficiare del bonus mobili "ordinario" (da 10 mila Euro). Saluti

Risposta di Elisabetta (09:57 del 01/03/2016) al commento di Irene

Buongiorno, a giugno 2014 mio suocero tramite atto di donazione ha donato l'immobile dove viviamo a mia moglie. a settembre del 2014 ci siamo sposati facendo la comunione dei beni e mia moglie ad oggi non avendo reddito ce l'ho a carico. volevo sapere se possiamo usufruire del bonus mobili.cordiali saluti

Commento di Alessandro (13:25 del 01/03/2016)

Buongiorno Alessandro, tra gli aspetti critici della disposizione vi è anche quello relativo alla necessità o meno che l'acquisto sia a titolo oneroso. Purtroppo non so fornirle una risposta certa alla sua domanda, le consiglio di restare aggiornato alle novità. Si attendono chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:30 del 02/03/2016) al commento di Alessandro

Buongiorno, non entro nello specifico della mia situazione perchè da quello che ho letto nelle Sue risposte precedenti riguardo il "Bonus mobili giovani coppie" non si hanno ancora risposte certe. A tale proposito vorrei però chiederLe se si può ipotizzare una data in cui i dubbi verranno chiariti dall'Agenzia delle Entrate? Questione di giorni, di mesi? Potrebbe essere stravolto, dovendo (mi è sembrato di capire) ancora uscire dalle aule parlamentari?

Commento di Francesco (17:25 del 01/03/2016)

Buongiorno Francesco, di consuetudine ormai l'Agenzia delle Entrate esce con una circolare su chiarimenti in materia di detrazioni Irpef nel periodo tra marzo-maggio. A meno che non esca con qualcosa di specifico sul bonus mobili, mi aspetto che chiarisca gli aspetti critici dell'agevolazione in tale sede. Sarebbe meglio prima ovviamente. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:27 del 02/03/2016) al commento di Francesco

Buongiorno, Io e la mia ragazza stiamo comprando casa. Rogiteremo ad aprile. Non siamo sposati ma conviventi da 4 anni ma solo io ho la residenza nella casa in cui viviamo ora. Abbiamo però un contratto di affitto cointestato. E' sufficiente per dimostrare la nostra convivenza?

Commento di duccio (20:06 del 01/03/2016)

Buongiorno duccio, credo che l'affitto sia sufficiente a dimostrare la convivenza. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:20 del 03/03/2016) al commento di duccio

Buongiorno siamo una coppia under 35 ad aprile faremo 3 anni di convivenza, stiamo acquistando casa*rogito sempre ad aprile) se pago in questi giorni i mobili potrò usufruire dell'agevolazione?

Commento di Salvatore (07:25 del 02/03/2016)

Buongiorno Salvatore, le consiglio di attendere lo scadere dei 3 anni per fare l'acquisto dei mobili. Rischia di perdere l'agevolazione, per non aspettare un mese. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:29 del 03/03/2016) al commento di Salvatore

Buongiorno, siamo una giovane coppia under 30. Stiamo finalizzando l'acquisto di un appartamento come prima casa. La casa sarà di proprietà di entrambi al 50%. Non stiamo insieme da 3 anni e non abbiamo mai avuto la stessa residenza, abbiamo comunque il diritto a richiedere il bonus arredo giovani?

Commento di Jacopo (09:13 del 02/03/2016)

Buongiorno Jacopo, per come è scritta la norma è necessario avere tre anni di convivenza per poter fruire del bonus. Quindi a mio avviso siete esclusi dall'agevolazione. Le consiglio comunque di stare aggiornato in quanto sono attesi dei chiarimenti. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:24 del 03/03/2016) al commento di Jacopo

Buonasera, siamo una coppia che convive da 4 anni, ma senza contratto di convivenza, stiamo acquistando un immobile intestato ad entrambi, rientreremo nel diritto di richiedere il bonus? La ringraziamo anticipatamente per la sua risposta.

Commento di Federica (21:22 del 02/03/2016)

Buongiorno Federica, la legge richiede 3 anni di convivenza per poter usufruire del bonus. E' necessario pertanto riuscire a dimostrare tale stato, magari anche con contratto di affitto. In caso contrario non è possibile accedere al bonus. Saluti

Risposta di Elisabetta (08:54 del 07/03/2016) al commento di Federica

Salve, vorrei un'informazione in merito al bonus mobili 2016 per le giovani coppie under 35. Io ho comprato come prima casa a fine 2014 e sia io che mia moglie abbiamo meno di 35 anni. Siamo sposati da Agosto 2013, quindi ad Agosto 2016 saremo ufficialmente insieme da 3 anni come dai requisiti richiesti dalla legge.

Se noi compriamo dei mobili prima di Agosto 2016 potranno usufruire del rimborso del 50% in 10 anni della legge o dobbiamo aspettare che passi Agosto 2016 dopo la quale matureremo i 3 anni assieme "certificati" dal matrimonio?

Grazie mille e complimenti per il sito!

Commento di FRANCESCO (11:20 del 03/03/2016)

Buongiorno Francesco, le consiglio di attendere lo scadere dei 3 anni ufficiali (quindi Agosto 2016) per acquistare i mobili. La legge richiede, infatti, 3 anni di convivenza per poter usufruire del bonus. Fossi in lei, per prudenza, attenderei agosto. Grazie per i complimenti, fanno sempre molto piacere. Saluti

Risposta di Elisabetta (08:57 del 07/03/2016) al commento di FRANCESCO

Salve, il nuovo "Bonus Arredi" può essere richiesto anche in caso di nuova costruzione?

Commento di Paolo (15:19 del 03/03/2016)

Buongiorno Paolo, questo è un aspetto che non è stato ancora chiarito. La legge parla di "acquirenti di unità immobiliare da adibire ad abitazione principale" ma non specifica altro. Le consiglio di restare aggiornato in quanto sono attesi chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:03 del 07/03/2016) al commento di Paolo

Anche io stesso dilemma: applicazione bonus mobili giovani coppie in casa in costruzione anziché comprata. Ho scritto all'Agenzia delle Entrate chiedendo un parere, vista anche la circolare n.7/E del 31 marzo 2016 Ag. Entrate, punto 2.1 lett. c), dove si specifica come segue >>>...si ritiene che l'unitaimmobiliare possa essere acquisita, a titolo oneroso o gratuito e che...<<<. Ho scritto loro che la realizzazione in proprio di un immobile esprime uno dei modi di acquisto ORIGINARIO della proprieta (art. 934 CC - accessione) e che, a mio avviso, andrebbe considerata ovvia l'estensione della normativa come per chi acquisisce un immobile già costruito e che di fatto esercita un modo di acquisto a titolo DERIVATIVO. Aggiungevo poi che, in caso di esclusione, sarebbe ingiustamente penalizzante, in particolare se si osserva il caso di chi acquista casa gratuitamente (vedasi per esempio la donazione) che può, in base alla circolare di cui sopra, invece usufruire del bonus.

Mi hanno risposto che non sanno e che devo fare un interpello... Qualcuno ha novità in proposito?

Risposta di PAOLO (16:32 del 27/10/2016) al commento di Elisabetta

Buongiorno, ha poi effettuato l'interpello? cosa le hanno risposto?

Risposta di dario (09:54 del 28/12/2016) al commento di PAOLO

buongiorno paolo, le hanno poi risposto all'interpello?

Risposta di dario (09:59 del 28/12/2016) al commento di PAOLO

Buongiorno, Vorrei cortesemente sapere, di quale dei 2 bonus potrei usufruire. Le mie condizioni sono : 32 anni, convivo con la mia compagna da 4 anni (ma non posso dimostrarlo causa differente residenza e l'intestazione del contratto di affitto ha solamente il nome di lei). Quindi, allo stato attuale, sembrerebbe che non posso accedere al bonus arredi giovani coppie. La data di acquisto prima casa (rogito) dovrebbe essere fine maggio 2016. Tra Giugno ed Agosto 2016, rifaremo il pavimento della cucina e soggiorno, copriremo alcune pareti di cucina e bagno con resina e poi ammobilieremo interamente la casa. Queste tipologie d'intervento possono essere considerate come ristrutturazione e darmi quindi accesso al bonus mobili ?

Commento di Danilo (15:54 del 03/03/2016)

Buongiorno Danilo, se non potete dimostrare i 3 anni di convivenza (come da lei intuito) non potete usufruire del bonus giovani coppie. Tuttavia, se ristrutturate casa e usufruite del bonus ristrutturazione, potete accedere al bonus mobili ordinario. Per questo è necessario eseguire interventi di ristrutturazione straordinaria. L'ordinaria, di per sè, non dà diritto al bonus. Può consultare la guida dell'Agenzia delle Entrate in cui sono definite le tipologie di intervento. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:15 del 07/03/2016) al commento di Danilo

Salve volevo un'informazione: posso avere la detrazione fiscale dell'iva di una casa di nuova costruzione da impresa con rogito fatto il 19 febbraio 2016 ma il preliminare il 23 dicembre 2014? Grazie

Commento di Omar (19:38 del 03/03/2016)

Sono nella sua medesima situazione. Attendo anche io una risposta ufficiale. Speriamo arrivi presto.

Risposta di Rosy (14:20 del 06/03/2016) al commento di Omar

Salve Jacopo, abbiamo acquistato la prima casa (feb 2016, intestata solo ad uno dei coniugi), siamo sposati da Luglio 2016, però abbiamo convissuto per 4 anni in un Bed and Breakfast (lavorando fuori regione), abbiamo la residenza in due città differenti. Possiamo richiedere il bonus arredi? Grazie per la risposta

Commento di Salvo (22:15 del 03/03/2016)

Salve volevo delle informazioni. Io e mia moglie siamo sposati da un anno e mezzo e prima abbiamo convissuto per due anni,nel periodo della convivenza mia moglie aveva la residenza al vecchio domicilio,per questo risultiamo un nucleo famigliare da circa un anno e mezzo. Volevo sapere se in questo caso acquistando un nuovo immobile adibito a prima casa ci spetta comunque il bonus arredo giovani. Aspetto vostre notizie,cordiali saluti Salvatore

Commento di Salvatore (23:06 del 03/03/2016)

Buongiorno Salvatore, purtroppo la legge sembra chiara su questo punto: 3 anni di convivenza sono una condizione necessaria per usufruire del bonus. Se non potete dimostrare i 3 anni non potete accedere al bonus giovani coppie. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:25 del 07/03/2016) al commento di Salvatore

Buongiorno, ho un dubbio sulla regola dei tre anni. Io e mia moglie siamo sposati dall'agosto 2013 ma conviviamo dal 2010. In questo caso i tre anni possiamo contarli dalla convivenza o visto che siamo sposati dovremo attendere di avere i 3 anni di matrimonio? Inoltre abbiamo comprato casa nel 2015 e, da quanto ho capito, sembra che la cosa vada bene. Grazie.

Commento di Salvatore (15:11 del 04/03/2016)

Buongiorno Salvatore, io direi che i 3 anni si contano dalla convivenza, quindi rientrate pienamente nel bonus giovani coppie.Anche l'acquisto del 2015 va bene, in base al chiarimento fornito in occasione di Telefisco 2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:19 del 07/03/2016) al commento di Salvatore

Buongiorno io e mio marito siamo in fase di COSTRUZIONE PRIMA CASA e non acquisto, io ho meno di 35 anni e siamo sposati da più di 3 anni..secondo lei possiamo usufruire del bonus mobili giovani coppie anche per la costruzione della prima casa? Spero di si altrimenti sarebbe assurdo. ...grazie mille!

Commento di Federica (10:38 del 05/03/2016)

Buongiorno Federica, spero che l'Agenzia delle Entrate chiarisca questo dubbio, perché vedo che molti hanno questo problema. Al momento non so fornirle una risposta certa. La legge parla di "acquirenti di unità immobiliare da adibire ad abitazione principale" ma non specifica altro. Le consiglio di restare aggiornata in quanto sono attesi chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:21 del 07/03/2016) al commento di Federica

Salve, mi sono sposato il 9 agosto 2015 in regime di separazionedei beni. A fine aprile 2016 acquisteremo un immobile usato intestandolo ad entrambe. Abbiamo più di 35 anni di quali agevolazioni possiamo usufruire? Grazie, distinti saluti.

Commento di Giovanni (14:21 del 06/03/2016)

Buongiorno Giovanni, se acquistate un immobile usato e lo ristrutturate avete la possibilità di usufruire della detrazione relativa alla ristrutturazione (50% fino al 31.12.2016) e del bonus mobili (ed elettrodomestici) ordinario (massimo 10mila euro). Se avete entrambi più di 35 anni non potete godere dell'agevolazione relativa al bonus giovani coppie. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:13 del 09/03/2016) al commento di Giovanni

Buongiorno bonus arredi : Ho Aquistato casa in regime di separazione di beni, sono sposato dal 2009 ma Ho 35 anni compiuti (36 ad agosto) posso accedere al bonus.... Considerato Che Mia moglie ha 34 anni ?

Commento di Michele (11:40 del 07/03/2016)

Buongiorno Michele, dalla sua domanda capisco che solo lei è proprietario dell'immobile. Se è così, allora non è ancora stato chiarito dall'Agenzia delle Entrate se, per usufruire del bonus, è necessario che entrambi gli appartenenti alla coppia abbiano la titolarità dell'abitazione. Se l'Agenzia dovesse affermare che è sufficiente che uno dei due sia proprietario, allora potrà usufruire del bonus. Al momento, in assenza di precisazioni ufficiali, non so darle una risposta certa. Le consiglio di attendere i chiarimenti. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:20 del 09/03/2016) al commento di Michele

Buongiorno, ho acquistato un immobile nel 2.010, ho costituito nucleo familiare da 3 anni e mia moglie ha meno di 35 anni. Posso accedere al Bonus arredi? Grazie. Saluti

Commento di Rossano (16:15 del 07/03/2016)

Buongiorno Rossano, se solo lei è proprietario dell'immobile non so darle una risposta certa in quanto non è ancora stato chiarito dall'Agenzia delle Entrate se, per usufruire del bonus, è necessario che entrambi gli appartenenti alla coppia abbiano la titolarità dell'abitazione. Se l'Agenzia dovesse affermare che è sufficiente che uno dei due sia proprietario, allora potrà usufruire del bonus. Se invece siete entrambi comproprietari allora potete usufruire del bonus, perché basta che uno dei due abbia il requisito dell'età. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:23 del 09/03/2016) al commento di Rossano

Buongiorno, la ringrazio per la gentilissima risposta. E se alla data attuale decidessi di cointestare l'immobile?

Risposta di Rossano (09:29 del 09/03/2016) al commento di Elisabetta

Se decide di cointestare l'immobile ora non vedo problemi ai fini dell'agevolazione.

Risposta di Elisabetta (09:51 del 09/03/2016) al commento di Rossano

Buongiorno, nella nostra abitazione (di due livelli) volevamo installare delle inferriate al piano terra. Possiamo avvalerci anche del bonus mobili per ristrutturazioni? Se si, i mobili devono essere acquistati dopo l'installazione delle inferriate oppure possono essere acquistati anche prima? Grazie mille!

Commento di Luca81 (16:47 del 07/03/2016)

Buongiorno, volevo avere informazioni sul "bonus mobili giovani coppie", in quanto siamo sposati dal 2007, io ho meno di 35 anni e abbiamo un'abitazione di proprietà. Abbiamo acquistato un mobile (che devo pagare in questi giorni) e volevo sapere quale dicitura devo menzionare nella causale, per riuscire a beneficiare del "bonus giovani coppie". La ringrazio per la risposta. Cordiali saluti

Commento di elena (17:09 del 07/03/2016)

Buongiorno Elena, l'acquisto dell'abitazione quando è avvenuto? Poiché mi parla del 2007 le devo segnalare che la legge non ha specificato i termini temporali relativi all'acquisto dell'immobile. Tuttavia, in occasione di Telefisco 2016, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che, in assenza di indicazioni precise nella norma, si ritiene che l'acquisto dell'immobile possa essere fatto anche prima del 2016. Nel suo caso sarebbe di molto antecendente al 2016, ma stando all'interpretazione dell'Agenzia, dovrebbe rientrare. Per quanto riguarda, invece, la dicitura da indicare nel bonifico, la legge non ha specificato nulla ma l'Agenzia delle Entrate, in occasione di Telefisco 2016, ha consigliato ai contribuenti di pagare i mobili con un bonifico parlante, indicando nella causale del bonifico quella per le ristrutturazioni edilizie. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:31 del 09/03/2016) al commento di elena

salve, volevo sapere in riferimento ai parametri ( etá, convivenza ecc) se i parametri devono essere tutti soddisfatti, e se ci dev'essersele la residenza dell'inserimento 35

Commento di francesco (00:19 del 08/03/2016)

Buongiorno Francesco, i parametri devono essere tutti soddisfatti certo: nucleo familiare da almeno 3 anni, almeno uno dei due con età non superiore ai 35, acquisto immobile da adibire ad abitazione principale. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:37 del 09/03/2016) al commento di francesco

due domande:

-come si dimostra la convivenza more uxorio? Poiche´ noi siamo sposati legalmente da 2 anni, ma abbiamo convissuto diversi anni all´estero.

-vale questa agevolazione anche per acquisto di casa all´asta?

Commento di raffaele alianiello (13:44 del 08/03/2016)

Buongiorno Raffaele, la convivenza può essere dimostrata in qualunque modo, ad esempio con contratto di affitto, residenza o domicilio, certificato di stato di famiglia. Questi sono le modalità che mi vengono in mente, ma nel suo caso può chiedere ad un esperto di fiducia. La sua domanda va oltre la mia competenza. Per quanto riguarda l'acquisto dell'immobile, credo non ci siano preclusioni all'agevolazione bonus giovani coppie se l'acquisto è avvenuto per asta. Non ci sono però chiarimenti ufficiali. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:49 del 09/03/2016) al commento di raffaele alianiello

salve,risiedo in appartamento di proprietà inserito in un condominio oggetto di lavori di manutenzione nel marzo 2015 (tetto,manto e grondaie).....trovandomi nella necessità di acquistare nuovi mobili ed elettrodomestici ,desidererei sapere se rientro o meno nella detrazione,avendo finora letto versioni contrastanti (sono over35....) Grazie e cordiali saluti

Commento di marialuisa (01:04 del 09/03/2016)

Buongiorno Marialuisa, se gli interventi edilizi sono effettuati su parti comuni di edifici residenziali ex art. 1117, C.c., la detrazione può essere usufruita per l’acquisto di beni agevolabili (mobili / elettrodomestici) destinati all’arredamento delle parti comuni (ad esempio, guardiole, appartamento del portiere, sala adibita a riunioni condominiali, lavatoi, ecc.). Saluti

Risposta di Elisabetta (14:47 del 24/03/2016) al commento di marialuisa

buon giorno, siamo una giovane coppia sposata nel 2015 e convivente da 01/2013. stiamo acquistando l'abitazione principale il cui rogito sarà nel mese di giugno 2016. Mia moglie compirà 36 anni ad Aprile 2016. Acquistando i mobili a Marzo 2016 quindi quando lei ha ancora 35 anni, possiamo usufruire del bonus giovani coppie? grazie mille

Commento di nicola (13:25 del 09/03/2016)

Buongiorno Nicola, in teoria sì. La legge dice che almeno uno dei due non deve superare i 35 anni d'età, per cui in realtà nel suo caso non sono certa della risposta. La legge infatti potrebbe intendere che a 35 anni più un giorno si è fuori dall'agevolazione. Visto che ha poco tempo, e l'Agenzia delle Entrate ancora non si è pronunciata, le consiglio di rivolgersi ad un suo consulente di fiducia. Saluti

Risposta di Elisabetta (14:50 del 24/03/2016) al commento di nicola

Buongiorno, la normativa riporta la seguente previsione: "Le giovani coppie costituenti un nucleo familiare composto da coniugi o da conviventi more uxorio che abbiano costituito nucleo da almeno tre anni". La norma potrebbe essere interpretata che solamente per i conviventi more uxorio sia richiesto di aver costituito nucleo familiare da almeno 3 anni? Io sono sposata da giugno 2015, convivo da settembre 2012, ma abbiamo la stessa residenza solo da dicembre 2013. Sarei quindi esclusa?

Commento di Manuela (17:19 del 14/03/2016)

Buongiorno Manuela, ho letto alcune interpretazioni che sostengono che i tre anni servono solo per i conviventi, e non per i sposati. Non so fornirle una risposta certa a tal proposito, anche se penso che, se fosse così, sarebbe una disparità di trattamento. Se lei riesce a dimostrare la convivenza dal 2012, in modo diverso dalla residenza), può usufruire del bonus. Può sempre chiedere un parere ad un suo consulente di fiducia, nell'attesa che l'Agenzia delle Entrate fornisca i chiarimenti tanto attesi. Saluti

Risposta di Elisabetta (14:55 del 24/03/2016) al commento di Manuela

Grazie mille Elisabetta, infatti anche io ho riscontrato delle interpretazioni discordanti su questo punto. Non sono però d'accordo con lei circa l'eventuale "disparità di trattamento" perché, dal punto di vista dell'Agenzia delle Entrate, concedere delle detrazioni fiscali alle giovani coppie includendo sia coniugi che conviventi more uxorio risulta essere necessario individuare un limite temporale per individuare quelle che sono le giovani coppie che costituiscono nucleo famigliare. Se così non fosse chiunque potrebbe simulare una convivenza per poter beneficiare degli incentivi, cosa diversa invece è nel caso delle coppie coniugate, risulterebbe un po' più complicata la simulazione di un matrimonio se non altro per gli stessi finti coniugi.

Risposta di Manuela (15:16 del 24/03/2016) al commento di Elisabetta

Un chiarimento di una situazione ingarbugliata- Sposato e convivente con la mia attuale moglie mi trasferirò presso altra casa concessa in comodato gratuito da mio padre. Possiamo usufruire del bonus giovani coppie (lei ha 32 anni)? Se si può detrarre lei poiché io non ho modo di farlo? Ulteriore domanda, su questa casa saranno fatti massicci interventi di ristrutturazione che mio padre pagherà. Può lui fruire di benefici per il vostro dalla ristrutturazione? Se si i benefici sono cumulabili? Vale a dire i lavori in agevolazione a mio padre, i mobili a mia moglie. Per rendere il tutto più complicato devo aggiungere che faremo della suddetta casa la nostra abitazione ma siamo attualmente proprietari di un immobile nello stesso comune, cambia le carte in tavola? Grazie della pazienza spero di essere stato chiaro

Commento di Fabio (00:46 del 15/03/2016)

Buongiorno Fabio, per usufruire del bonus giovani coppie bisogna essere proprietari dell'abitazione, quindi nel suo caso non può accedere alla detrazione. Se suo padre è proprietario e sostiene lui le spese di ristrutturazione, avrà lui diritto alla relativa detrazione. In relazione a questi interventi (se di tipo straordinario) suo padre potrebbe usufruire anche del bonus mobili ordinario. Saluti

Risposta di Elisabetta (15:06 del 24/03/2016) al commento di Fabio

Salve, io e la mia fidanzata ci sposeremo ad aogsto 2016 ed a giugno farò il rogito della nuova casa adibita ad abitazione principale intestata solo a me. siamo tutti e 2 under 35. Potremmo rientrare nell'agevolazione? lo so che non abbiamo il requisito dei 3 anni di convivenza, ma leggendo la legge, grammaticalmente, sembra che il vincolo dei 3 anni si riferisca solo ai conviventi more uxorio e non alle coppie sposate. Quando ci saranno dei chiarimenti da parte dell'agenzia delle entrate?se mi rivolgessi a loro potrei avere delle probabilità di risposta? Grazie.

Commento di Francesco (17:08 del 15/03/2016)

Buongiorno Francesco, sull'interpretazione della norma non ci sono ancora chiarimenti ufficiali. Anch'io letto che secondo alcuni i tre anni di convivenza sono richiesti solo per i conviventi. Eventualmente potrebbe presentare un interpello e chiedere così un parere ufficiale all'Agenzia delle Entrate. I chiarimenti sono attesi, ma ancora non è uscita nessuna circolare sul bonus mobili. Credo che uscirà prima del termine di invio dei dichiarativi, ma non so darle una risposta certa. Saluti

Risposta di Elisabetta (15:10 del 24/03/2016) al commento di Francesco

Buongiorno, ho bisogno di un chiarimento. io sto facendo lavori di ristrutturazione del mio appartamento e sto acquistando dei mobili per arredarlo. nel primo caso ho effettuato il cosìddetto bonifico parlante , per i mobili che tipo di bonifico devo fare?

Commento di michela (09:34 del 17/03/2016)

Buongiorno Michela, il bonus mobili agganciato agli interventi di ristrutturazione prevede che nel bonifico sia indicato: causale versamento, codice fiscale di chi fruisce della detrazione, partita Iva o codice fiscale del venditore. Saluti

Risposta di Elisabetta (15:14 del 24/03/2016) al commento di michela

Buongiorno, ad aprile firmerò un contratto per una casa in affitto. Dove andrò ad abitare con il mio compagno posso chiedere il bonus mobili - giovani coppie (anni io 32 e lui 36). Grazie monica

Commento di Monica (11:07 del 17/03/2016)

Buongiorno Monica, il bonus mobili giovani coppie è riservato a chi è proprietario dell'abitazione, non a chi è in affitto. Mi dispiace ma non può usufruirne. Potenzialmente potrebbe usufruire del bonus mobili ordinario, ma in tal caso è necessario effettuare un intervento di ristrutturazione straodinaria, che in genere non viene effettuato da chi è in affitto. Saluti

Risposta di Elisabetta (15:16 del 24/03/2016) al commento di Monica

Buonasera, io e il mio compagno acquisteremo casa a maggio 2016 e acquisteremo tutto l' arredamento ad aprile 2016 . Leggendo le informazioni sul bonus giovani coppie ho capito che bisogna essere nello stesso nucleo familiare da almeno 3 ANNI, noi ovviamente faremo parte dello stesso nucleo dal momento dell' acquisto. Quindi deduco che non potremo usufruirne , ho capito bene ?

Commento di martina (16:02 del 17/03/2016)

Buongiorno Martina, ha capito bene, la legge chiede tre anni di convivenza. Le consiglio comunque di restare aggiornata sull'argomento in quanto sono attesi chiarimenti dall'Agenzia delle Entrate. Saluti

Risposta di Elisabetta (15:18 del 24/03/2016) al commento di martina

Buonasera. Vorrei semplicemente kiedere se il bonus giovani coppie (rientrando nei requisiti) per acquisti mobili 2016 potrò rikiederlo in 730 stesso anno o dell'anno prossimo. ringrazio in anticipo. Buon lavoro

Commento di guglielmo (19:21 del 17/03/2016)

Buongiorno Guglielmo, il bonus giovani coppie è entrato in vigore nel 2016, e si riferisce agli acquisti effettuati nel 2016. Godrà del beneficio in sede di 730/2017(redditi 2016), quest'anno presenta il 730/2016 che riguarda i redditi 2015. Saluti

Risposta di Elisabetta (15:21 del 24/03/2016) al commento di guglielmo

Salve mi chiamo Laura sono in regime di ristrutturazione edilizia prima casa, il bonus arredi va con iva al 10% o 22% per acquisto di cucina con elettrodomestici tutti A+. Per intenderci chi mi vende la cucina completa di elettrodomestici mi deve applicare un ' aliquota al 10 o 22%? Grazie

Commento di Laura (23:19 del 17/03/2016)

Buongiorno, io e il mio compagno stiamo per acquistare casa insieme; conviviamo da novembre 2013. Possiamo usufruire del bonus giovani coppie? (Lui ha 31 anni).

Commento di Pietro (11:14 del 19/03/2016)

Buongiorno, noi siamo una coppia di 31 anni e siamo sposati da più di 3 anni, stiamo COSTRUENDO la prima casa (fin'ora siamo in affitto), rientriamo nel bonus arredo o tale bonus è previsto solamente per l'ACQUISTO? Grazie, saluti

Commento di Nicola (15:03 del 19/03/2016)

Salve sono Antonio... Son in procinto di cambiar la cucina e ho le caratteristiche di rientrare nel bonus coppie giovani, comprato casa e sposato nel 2012 e abbiamo meno di 35 anni. In passato ho usufruito come condomino alla ristrutturazione dei balconi nel 2012 e ho usufruito nel 2014 al risparmio energetico per i serramenti e nel 2015 al risparmio energetico per la pompa di calore. Non capisco che causale devo scrivere nel bonifico di pagamento per la cucina? Leggo che deve esser una causale parlante ma non capisco cosa va scritto... Grazie

Commento di Antonio Zattarin (15:59 del 19/03/2016)

Salve mi chiamo Pasquale, il falegname mi dice che le porte si possono detrarre fiscalmente del 50% e il geometra mi dice che richiedendo la CILA al comune si puo avviare la pratica di ristrutturazione con relativa richiesta di detrazione fiscale per le porte, mentre sulla circolare dell'agenzia delle entrate leggo che le porte non rientrano nelle detrazioni. AIUTO

Commento di Pasquale (21:28 del 19/03/2016)

Salve, non è chiaro il punto in cui dice che hanno accesso le coppie conviventi da almeno 3 anni e le coppie sposate. Secondo logica il limite dei 3 anni vale solo per le coppie e non per gli sposi, giusto? Grazie

Commento di Walter (08:45 del 20/03/2016)

Piacerebbe chiarire anche a me questo aspetto. Inoltre mi piacerebbe capire se una donazione è equiparabile ad un acquisto oneroso.

Risposta di Daniele (22:13 del 21/03/2016) al commento di Walter

Ciao Daniele e ciao Walter, i vostri quesiti sono stati chiariti dall'Agenzia delle Entrate con la Circolare 7/E/2016. I tre anni di convivenza sono chiesti solo per i conviventi, per gli sposati no, è importante solo risultare coniugi nel 2016 (ma non conta da quanto tempo). L'acquisto può essere sia oneroso che gratuito. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:40 del 06/04/2016) al commento di Daniele

Buongiorno. Una domanda per la detrazione mobili per giovani coppie conviventi. Sono sposato da due anni, ma convivo in realtà da più di quattro anni. Mia moglie però ha cambiato la sua residenza, adeguandola quindi alla mia, solo nel settembre 2013. Quindi, se dovessi acquistare i mobili per esempio a giugno 2016, rientro oppure no nei tre anni di convivenza richiesti? Grazie.

Commento di simone (10:39 del 20/03/2016)

Buongiorno Simone, se lei è sposato non è rilevante da quanto tempo lei convive, quindi può usufruire tranquillamente del bonus (nel rispetto ovviamente delle altre condizioni: età, acquisto abitazione ecc...). A chiarirlo è stata l'Agenzia delle Entrate nella circolare 7/E/2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:42 del 06/04/2016) al commento di simone

Buona sera, scusate il disturbo, volevo chiedervi se possibile delle informazioni in quanto non sono molto pratico. Mi sono sposato quest'anno e sia io che mia moglie siamo entrambi under 35, in più conviviamo insieme da più di tre anni. La mi domanda è: l'acquisto dei mobili deve essere subito dopo il giorno del rogito? la dicitura "acquistano un’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale" sta nel dire che non dobbiamo essere proprietari di altri immobili oppure che devo aspettare il cambio di residenza e poi acquistare i mobili?

Commento di Antonio (17:37 del 20/03/2016)

Buongiorno Antonio, se siete sposati non conta la convivenza, entrate di diritto nell'agevolazione. I mobili possono essere acquistati anche prima del rogito, purché l'acquisto avvenga nel 2016. L'abitazione deve essere destinata ad abitazione principale, nel 2016 o entro i termini di presentazione della dichiarazione. A chiarire tutto ciò è stata l'Agenzia delle Entrate con la Circolare 7/E/2016. Saluti.

Risposta di Elisabetta (11:46 del 06/04/2016) al commento di Antonio

Buongiorno, la mia domanda è relativa al bonus giovani coppie. Premetto che possediamo tutti i requisiti richiesti (età, anni di matrimonio, ecc...). A fine 2015 abbiamo firmato un compromesso d'acquisto per una nuova abitazione in costruzione. Abbiamo venduto il nostro appartamento e quindi la nuova casa sarà prima casa a tutti gli effetti. Il rogito avverrà assolutamente entro il 2016. Il dubbio che abbiamo è se gli acquisti di mobili e elettrodomestici debbano essere successivi all'atto d'acquisto definitivo oppure no. Avendo in mano un preliminare, il rogito sana la sfasatura temporale tra acquisti? È abbastanza anomalo, infatti, pensare di comprare i mobili e tutto il necessario ad arredare una casa, all'ultimo respiro. Grazie.

Commento di Francesco (10:31 del 21/03/2016)

Buongiorno Francesco, l'Agenzia delle Entrate con la circolare 7/E/2016 ha chiarito che l'acquisto dei mobili può anche essere antecedente all'acquisto della casa, purché le spese siano sostenute nel 2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:47 del 06/04/2016) al commento di Francesco

Buongiorno, anche con il finanziamento a tasso zero per l'acquisto di una cucina è possibile ususfruire delle detrazioni al 50%? Grazie

Commento di Chiara (20:37 del 21/03/2016)

Buongiorno, spero che qualche esperto risponda a questa mia domanda: io e la mia compagna ( non sposato) abbiamo acquistato casa, ristrutturata e acquistato i mobili; chi materialmente ha sostenuto la spesa sono soltanto io ( pagato dal mio c/c personale, fattura intestata solo a me). Io quindi ho diritto al massimale di 10 mila euro o il mio massimale si abbassa in base alla quota di proprietà? Stessa domanda per le agevolazioni relative alla ristrutturazione. Chiedo davvero che qualcuno risolva questo mio enigma, dato che caf e comemrcialisti da me interpellati danno risposte differenti. Grazie

Commento di Francesco (13:34 del 22/03/2016)

Salve, io e la mia ragazza l'anno scorso abbiamo comprato casa ed abbiamo usufruito del bonus mobili fino a 10.000 euro. Noi conviviamo da 4 anni ma prima di comprare abitazione convivavamo in una casa che ci aveva lasciato mia nonna. In che modo potrei documentare ciò per poter usufruire del bonus giovani coppie? Faremo 34 anni quest'anno. Grazie per l'aiuto

Commento di Luca (17:41 del 22/03/2016)

Buongiorno, si parla di acquisti di abitazione effettuati nel 2016 ma si richiede la convivenza minimo di 3 anni. A me sinceramente sembra la classica presa in giro italiana. Io ho comprato nel 2016 una casa con la mia compagna, siamo proprietari al 50% dell'immobile, siamo residenti attualmente sotto lo stesso tetto, ma non abbiamo i 3 anni di costituzione del nucleo familiare richiesto. Questo ci esclude dal bonus mobili giovani coppie?

Commento di Emanuele (09:23 del 23/03/2016)

Buongiorno Emanuele, purtroppo la legge è chiara su questo punto. Per i conviventi è necessario dimostrare tre anni di convivenza, se invece ipoteticamente vi sposaste nel 2016 potreste usufruire del bonus. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:52 del 06/04/2016) al commento di Emanuele

Salve sono Elena, convivo da 3 anni ma il mio compagno ha cambiato residenza adeguandola alla mia solo da 2 anni. Stiamo acquistando la prima casa (atto a maggio) . Se la detrazione spetta nell'anno 2017 posso usufruire del bonus mobili? oppure avendo cambiato nel 2014 la residenza il mio compagno siamo fuori? grazie Elena

Commento di ELENA (17:47 del 24/03/2016)

Buongiorno, avrei bisogno di un'informazione. Io e mie moglie rientriamo nei parametri fissati per usufruire del Bonus arredi, ma non capisco se gli elettrodomestici rientrino o meno nel bonus. So che nell'articolo è stato scritto che la norma a tal proposito non è esaustiva, ma volevo sapere se, nel frattempo, ci fosse stato qualche chiarimento in merito. Grazie per l'attenzione

Commento di Manuel (19:00 del 25/03/2016)

Buongiorno Manuel, l'Agenzia delle entrate ha risposto alla sua domanda con la circolare 7/E/2016. Nel bonus giovani coppie rientrano solo i mobili, non gli elettrodomestici. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:53 del 06/04/2016) al commento di Manuel

Buonasera, ho effettuato nel novembre 2012 lavori di riqualificazione energetica (cappotto termico) usufruendo del bonus al 55% per le spese sostenute per i lavori. In questi giorni sto montando un impianto fotovoltaico usufruendo del bonus al 50%. Ho accesso al bonus mobili se acquisto entro fine 2016? Grazie

Commento di Matteo (21:29 del 27/03/2016)

Buon giorno, avrei una domanda. Siamo una coppia convivente da 3 anni e sposati da 1, mia moglie ha 28 anni e io 34, domani 29 aprile acquisteremo la nostra casa in classe energetica B, riusciremo a beneficiare del bonus arredi fino a 16.000€? compiró 35 anni il 24/09/2016, ma arrederemo casa e pagato con bonifico parlante già il prossimo mese di Aprile 2016.

Commento di leonardo (04:41 del 28/03/2016)

Buongiorno Leonardo voi rientrate tranquillamente nel bonus in quanto siete sposati, e per i coniugi non contano i 3 anni di convivenza. Per l'età, rientrano nell'agevolazione coloro che compiono 35 anni del 2016, a prescindere dal giorno o mese. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:55 del 06/04/2016) al commento di leonardo

buongiorno, vorrei sapere se il bonus arredi vale anche in caso di appalto per la costruzione prima casa. io e il mio compagno infatti non acquistiamo una casa ma la stiamo costruendo con appalto ad un'impresa su un terreno di nostra proprietà e la fine lavori dovrebbe essere presentata entro dicembre 2016.

Commento di elena (10:51 del 31/03/2016)

Buonasera, noi vorremmo usufruire del bonus giovani in quanto abbiamo comprato casa a gennaio 2016 e abbiamo i requisiti in quanto coniugi e sotto i 35 anni; a breve andremo a vivere nella casa nuova e giustamente la stiamo arredando ma per il pagamento nessuno né il mio commercialista né i mobilifici vari ci sanno indicare le modalità corrette, chi dice di fare un bonifico classico, chi dice di farlo per ristrutturazione edilizia, ma se non abbiamo una scia in comune come possiamo farlo per ristrutturazione? Spero possiate aiutarci a comprendere meglio questo beneficio, più che altro sulle modalità di pagamento. Grazie mille.

Commento di Emanuele (22:40 del 31/03/2016)

Ciao Emanuele, anche io ho un quesito simile al tuo.

Con al circolare n.7/E dek 31 marzo 2016, l'Agenzia delle Entrate sembra risponderci. A quanto pare possiamo fare un bonifico classico senza utilizzare i precompilati delle banche.

Dai uno sguardo anche tu alla circolare e dimmi come se ne pensi

Risposta di Marco (12:09 del 04/04/2016) al commento di Emanuele

Ciao marco ti ringrazio hai proprio ragione finalmente si sono pronunciati, ho appena scaricato la circolare, bonifico normale o carta di credito o debito! Alla grande! Grazie ancora

Risposta di Emanuele (13:47 del 04/04/2016) al commento di Marco

Attenzione alla frase troppo ottimistica "spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016 per l'acquisto di,,,"!!!! Vi racconto quanto mi è accaduto: Ho sostituito la caldaia nel aprile 2013 con 50% per intervento straordinario e pensavo di poter usufruire del bonus per elettrodomestici che avrei acquistato nel 2016. Ho fatto interpello ad AE e mi ha bocciato la richiesta perché la circolare 29/e del 18/09/2013 dice che"... I lavori sono terminati da un lasso di tempo sufficientemente contenuto..." :/... ciao

Commento di Dany (14:42 del 01/04/2016)

Salve volevo cortesemente sapere ho acquistato casa nel 2008 e sono sposato da tre anni vorrei comperare la cameretta per mia figlia io e mia moglie abbiamo 33 anni ci spetterebbe la detrazione visto che ho comprato casa nel 2008? Inoltre avendo usufruito delle detrazioni fiscali per ristrutturazione edilizia nel 2012 posso richiederla lo stesso? Grazie e saluti

Commento di Alfonso (12:19 del 02/04/2016)

Buongiorno Alfonso purtroppo no, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito - nella circolare 7/E/2016- che il bonus è concesso solo per gli acquisti delle abitazioni effettuati nel 2016 o massimo 2015. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:57 del 06/04/2016) al commento di Alfonso

Ciao, nella ristrutturazione edilizia detraibile rientra l'impianto fotovoltaico? e posso guindi usufruire del bonus mobili? però per usufruire di quest'ultimo devono prima essere cominciati i lavori per l'impianto ..corretto?

Commento di Silvia (10:29 del 04/04/2016)

Buongiorno al 31/03 sono usciti i chiarimenti dell'agenzia delle entrate mi confermate che interpreto giusto la norma. Basta un bonifico normale? se c'è un acconto mi faccio fare la fattura di acconto anche? nel bonifico devo indicare mio c.f. e della mia compagna + p.iva venditore + riferimenti della fattura? non serve altro?

Commento di Andrea (13:56 del 04/04/2016)

Buongiorno Andrea hai capito benissimo. Per il pagamento è sufficiente un bonifico ordinario con le indicazioni che hai scritto. Per gli acconti sempre meglio avere anche la fattura. Ciao

Risposta di Elisabetta (11:59 del 06/04/2016) al commento di Andrea

Quando si dice che il bonus giovani coppie non è cumulabile con il c.d. bonus mobili ordinario si intende dire che gli stessi mobili non possono beneficiare di un duplice beneficio oppure che se ci sono spese per € 30.000 (mix mobili elettrodomestici) non è possibile effettuare una duplice richiesta sia per il bonus arredo giovani coppie che per il bonus mobili ordinario? Grazie

Commento di Paolo (14:42 del 04/04/2016)

Buongiorno Paolo, dire che il bonus arredi giovani coppie non è compatibile con il bonus arredi ordinario siognifica che se la coppia/uno solo dei componenti beneficia, anche parzialmente, del “bonus mobili ed elettrodomestici” con riferimento ad acquisti effettuati nel periodo 6.6.2013 – 31.12.2016: • non può beneficiare del bonus “mobili giovani coppie”, per l’arredo dello stesso immobile; • può beneficiare del bonus “mobili giovani coppie” (e quindi di entrambe le agevolazioni, nel rispetto delle relative prescrizioni) se i mobili acquistati sono destinati all’arredo di un’unità abitativa diversa. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:41 del 13/04/2016) al commento di Paolo

salve e complimenti ..... volevo chiedere un'informazione. Io ho comprato casa da poco e vorrei usufruire del bonus mobili in vigore, ho cambiato la caldaia nel 2013 su un'altra abitazione quindi da quando è entrata in vigore la norma....ora vorrei acquistare dei mobili collegando, ai fini fiscali, i lavori di natura straordinaria che ho fatto in precedenza. posso farlo??? grazie!

Commento di luca (16:23 del 05/04/2016)

DOMANDA: Alla luce delle nuove disposizioni del 31/03/2016: Alessandro classe 1984 – Eleonora classe 1985 sposati il 14/09/2013 – rogiteranno in settembre 2016 acquisto nuova casa con mutuo – i mobili verranno pagati ad ottobre 2016 – rientrano nel diritto al “bonus mobili giovani coppie” previsto dalla finanziaria 2016? Grazie Fiorenza

Commento di fiorenza (20:55 del 05/04/2016)

Buongiorno Fiorenza rientrano tranquillamente, da quanto chiarito dall'Agenzia delle entrate con la circolare 7/E/2016 possono già acquistare i mobili, anche se il rogito sarà a settembre. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:01 del 06/04/2016) al commento di fiorenza

Buongiorno, se il rogito per l'acquisto della casa è stato fatto antecedentemente al 1.1.2015 è possibile usufruire del bonus mobili per giovani coppie?

Commento di Giorgio (11:21 del 07/04/2016)

Buongiorno Giorgio, l'Agenzia delle entrate ha chiarito che per acquisto si intende quello effettuato nel 2016 o 2015. Pertanto il suo caso sembra escluso. Saluti

Risposta di Elisabetta (13:04 del 12/04/2016) al commento di Giorgio

Buongiorno, volevo sapere se la modifica e l'ampliamento dell'impianto elettrico e la sostituzione del portoncino d'ingresso con una porta blindata sono sufficienti anche per usufruire del bonus mobili.

Commento di Silvia (12:59 del 07/04/2016)

Buongiorno Silvia, l'installazione di una porta blindata credo sia considerata manutenzione straordinaria, quindi può usufuire del bonus mobili. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:50 del 19/04/2016) al commento di Silvia

Una coppia sposata nel 2016, entrambi under 35, nel febbraio 2016 ha acquistato un immobile da adibire ad abitazione principale. Poichè l'immobile nel 2016 è oggetto di interventi di ristrutturazione ed inoltre è stato completamente arredato, la coppia può usufruire delle seguenti agevolazioni? 1) Detrazione per lavori di ristrutturazione; 2) Bonus Mobili giovani coppie.

Commento di Sergio (16:30 del 07/04/2016)

Buongiorno Sergio, i due bonus arredi (bonus mobili ordinario con limite 10mila Euro, e bonus giovani coppie con limite 16mila Euro) sono incompatibili fra loro. Pertanto può usufruire di una solo di queste agevolazioni. Da quanto indicato nella Circolare dell'Agenzia delle entrate (10/E/2016) sembrerebbe che il bonus giovani coppie sia incompatibile con il bonus mobili ordinario, e non anche con la detrazione per interventi di ristrutturazione, come si era dedotto inizialmente dal testo letterale della norma. Nel suo caso, avendo sia i requisiti per accedere al bonus ordinario, sia i requisiti per il bonus giovani coppie, penso che sia sufficiente che lei scelga quello più conveniente per lei. Saluti

Risposta di Elisabetta (08:59 del 13/04/2016) al commento di Sergio

Salve vorrei un informazione io e la mia ragazzia stiamo per comprare casa siamo tutti e 2 under 35 abitiamo insieme con contratto di affitto regolare cointestato da 4 anni ma con residenza solo da ottobre 2015 e possibile fare un autocertificazione di convivenza more uxorio in questo caso per usufruire del bonus mobili? la ringrazio

Commento di Fabio (11:54 del 08/04/2016)

Buongiorno, nel 2013 ho acquistato un'immobile, l'ho ristutturato e ho usufruito del bonus mobili standard per 10.000 euro di arredi. Mi chiedo se posso usufruire ora, nel 2016, del bonus mobili giovani coppie dato che: abbiamo meno di 35 anni, possediamo abitazione principale, intendiamo acquistare altri arredi per completare l'appartamento. Il limite secondo l'ultima circolare riguarda: acquisto precedente il 2015 e non cumulabilità tra i due bonus. Magari almeno per 6.000 euro di delta fra le due agevolazioni è fattibile? non si può optare per il più conveniente? Grazie e buon lavoro

Risposta di Morris (15:11 del 09/04/2016) al commento di Fabio

Buongiorno Morris putroppo non può accedere al bonus giovani coppie con riferimento allo stesso immobile acquistato nel 2013, per il quale ha fruito del bonus mobili ordinario (limite 10 mila Euro). I motivi sono due: l'acquisto è antecendente al 2015, incompatibilità per lo stesso immobile con il bonus ordinario. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:02 del 13/04/2016) al commento di Morris

Salve mia moglie ha compiuto 36 anni il 13 gennaio di quest'anno che agevolazione possiamo avere? Se avessimo pagato dall'1 al 13 gennaio ci spettava, cioè prima dei 36 anni ci spettava?

Commento di Flavio (12:07 del 10/04/2016)

Buongiorno Flavio, se ha già compiuto 36 anni purtroppo non potete usufruire del bonus. Saluti

Risposta di Elisabetta (18:02 del 11/04/2016) al commento di Flavio

Buongiorno, ho letto tutti i commenti e la circolare 7/E/2016 ma ancora non mi è chiaro un punto, mi scuso se è già stata data risposta. Ho acquistato insieme a mia moglie (34 anni io e 30 lei), sposati da Ottobre 2013, un'abitazione in costruzione che sarà pronta a Giugno 2016. Non essendoci alcuna ristrutturazione, abbiamo comunque diritto al bonus mobili coppie giovani? Grazie per la risposta

Commento di Andrea (14:29 del 11/04/2016)

Buongiorno Andrea, avete diritto anche se non c'è ristruttutrazione. La ristrutturazione non è un requisito per usufruire del bonus giovani coppie. Visto che la casa è in costruzione, le segnalo però che dovete destinarla ad abitazione principale entro il 2016, o entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi Unico PF 2017 (per gli immobili acquistati nel 2016). Saluti

Risposta di Elisabetta (09:07 del 13/04/2016) al commento di Andrea

E' possibile usufruire del bonus mobili giovani coppie anche per la prima casa in costruzione con ultimazione lavori 2016?

Commento di Fabrizio (15:04 del 11/04/2016)

Buongiorno Fabrizio, è possibile usufruire del bonus giovani coppie ma è necessario che l'immobile sia destinato ad abitazione principale entro il 2016, o entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi Unico PF 2017 (per gli immobili acquistati nel 2016). Saluti

Risposta di Elisabetta (09:09 del 13/04/2016) al commento di Fabrizio

Potrebbe indicarmi un riferimento, documento in cui l'Agenzia si pronuncia a riguardo? Anche io ho lo stesso problema e sarebbe utile poterlo recuperare perché anche tante altre persone ne hanno bisogno. .e aspettano chiarimenti da tempo..grazie

Risposta di Cristina Goddi (20:42 del 08/11/2016) al commento di Elisabetta

Salve, ritengo che dovete modificare il testo dell'articolo iniziale in quanto sta creando disinformazione. Leggendo la circolare attuativa pubblicata il 31 Marzo di quest'anno è chiaramente riportato che il bonus mobili 35 e il bonus mobili connesso alla ristrutturazione non sono cumulabili. Non si evidenziano invece incompatibilità (come lasciano intendere vostri vecchi commenti del 2015) tra il bonus mobili 35 e il bonus ristrutturazione, del resto finanziando questi due beni totalmente differenti (casa e mobili) ed essendo differenti per natura nel contesto normativo sono compatibili.

Aspetto vostre

Commento di Giuseppe (17:15 del 11/04/2016)

Buongiorno Giuseppe, la ringrazio per l'intervento. La Circolare dell'Agenzia delle Entrate, in effetti, cita come incompatibilità solo quella con il bonus ordinario. La legge, invece, facendo semplicemente il richiamo alla lettera c) del comma 74, faceva intendere che l'incompatibilità fosse estesa anche agli interventi di ristrutturazione. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:15 del 13/04/2016) al commento di Giuseppe

Buonasera,non mi è chiaro il punto che si riferisce all'età. Ho acquistato un immobile a marzo 2016 adibito come prima casa . Mia moglie ha 26 anni, io ne compio 35 ad ottobre del corrente anno. Posso usufruire del bonus coppie giovani? Premetto che le fatture di acquisto di mobili sono tutte intestate a me. Grazie.

Commento di Vincenzo (21:37 del 11/04/2016)

Buongiorno Vincenzo, si potete accedere al bonus giovani coppie. Il requisito anagrafico si intende rispettato dal soggetto che compie 35 anni nel 2016, a prescindere dal giorno e dal mese, quindi lei rientra nel caso previsto e chiarito dall'Agenzia delle Entrate. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:17 del 13/04/2016) al commento di Vincenzo

Buongiorno, ho avviato lavori di ristrutturazione ed efficientamento lo scorso agosto e presto effettuerò la comunicazione di fine lavori. Il primo giugno 2016 mi sposerò ed insieme a mia moglie andremo a vivere in questa casa di mia esclusiva proprietà. Entrambi abbiamo meno di 30 anni e attualmente viviamo a casa dei rispettivi genitori . Per poter usufruire del bonus mobili da 16000 euro devo effettuare gli acquisti dopo il primo giugno, ovvero dopo sposati, oppure posso già effettuare qualche acquisto di mobili? Grazie.

Commento di Gianni (23:38 del 11/04/2016)

Buongiorno Gianni, non ha scritto quando ha acquistato l'abitazione. E' fondamentale in quanto rientrano nell'agevolazione solo gli acquisti (a titolo oneroso o gratuito) effettuati nel 2016 o 2015. Gli acquisti dei mobili possono essere effettuati anche prima del sussistere delle condizioni (quindi sia prima del matrimonio sia prima dell'acquisto), purché avvengano nel 2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:13 del 15/04/2016) al commento di Gianni

Buongiorno, siamo sposati nel dicembre 2016, under 35 entrambi e abbiamo acquistato casa nel settembre 2015. rientriamo nel "bonus mobili giovani coppie" ? se si, rientrano solo le spese nel 2016 (abbiamo acquistato cucina e letto nel dicembre 2015) ? Non troviamo riverimento ad acquisto mobili del bagno. rientrano ? Grazie anticipatamente per una Vostra gentile risposta

Commento di Andrea D (10:04 del 13/04/2016)

Buongiorno Andrea, entrate pienamente nel bonus. Gli acquisti, tuttavia, sono validi se effettuati nel 2016, non anteriormente, in quanto la legge è entrate in vigore nel 2016. Per cosa si intenda per mobili, l'Agenzia esclude dall'agevolazione gli elettrodomestici dall'agevolazione, e poi fa riferimento ai chiarimenti forniti nella Circolare n. 29/E/2013 in cui, a titolo esemplificativo, l'Agenzia fa rientrare nell'agevolazione i letti, materassi, armadi, cassettiere e comodini, librerie, scrivanie, tavoli e sedie, divani e poltrone, credenze, apparecchi di illuminazione. Può consultare lo speciale al seguente link Bonus mobili cosa rientra e cosa no. Secondo me i mobili del bagno rientrano, purché si tratti di mobili e non di sanitari o elementi complementari ad essi. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:42 del 15/04/2016) al commento di Andrea D

salve a tutti, il nostro elettricista ci ha fatto un preventivo per 'linserimento di un allarme nel nostro appartamento (tastiera, monitor, sensori finestre). ma l'Iva da applicare è del 10 % o del 22% ? per usufruire della detrazione, bisogna fare un Scia o altro anche per l'intervento di un semplice allarme ("messa in sicurezza e antifurto")? Cordiali Saluti

Commento di Andrea (10:11 del 13/04/2016)

Buongiorno volevo sapere se il vincolo dei 3 anni di convivenza è esteso anche al matrimonio.Cioè io sono sposato da meno di un anno mentre prima convivevo da 2 anni ma mia moglie ancora non aveva preso la residenza domiciliare con me.Ci rientro o no?Grazie

Commento di Mirko (12:05 del 13/04/2016)

Buongiorno Mirko, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che per le coppie sposate non contano i 3 anni, è sufficiente essere sposati nel 2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:04 del 15/04/2016) al commento di Mirko

Grazie Elisabetta ma va bene anche essere sposati nel 2015?

Risposta di Mirko (23:07 del 16/04/2016) al commento di Elisabetta

Sì certo. L'importante è esserlo ancora nel 2016.

Risposta di Elisabetta (11:25 del 19/04/2016) al commento di Mirko

Salve, il bonus è applicabile anche nei casi di costruzione prima casa (con mutuo regionale) o solo per acquisto e/o ristrutturazione?

Commento di Antonella catta (13:23 del 13/04/2016)

Buongiorno, noi abbiamo acquistato casa nel 2015 richiesto al comune cambio di residenza a dicembre 2015...rientriamo nel bonus mobili?

Commento di tania (09:51 del 14/04/2016)

Buongiorno Tania, l'acquisto del 2015 va bene, per la residenza invece, nel caso in cui non siate sposati, dovete attestare che convivete da almeno 3 anni e che tale requisito sussiste ancora. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:02 del 15/04/2016) al commento di tania

Buongiorno Elisabetta, siamo sposati. Nella legge però viene riportato quanto segue: 'La destinazione ad abitazione principale, da entrambi i componenti della giovane coppia, deve avvenire nel 2016 o entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi Unico PF 2017 (per gli immobili acquistati nel 2016).'--> vale solo per le abitazioni acquistate nel 2016?

Risposta di tania (11:06 del 15/04/2016) al commento di Elisabetta

Buongiorno, è applicabile il bonus nel caso di costruzione prima casa (con mutuo) con inizio lavori nel 2016 e presunto termine entro i primi mesi del 2017. o è valido solo per chi acquista una casa gia esistente? questo punto non è chiaro. Grazie

Commento di Stefano (10:34 del 15/04/2016)

Buongiorno, mia moglie ed io ci siamo sposati e acquistato casa nel 2015, abbiamo acquisto i mobili sempre nel 2015, possiamo usufruire del bonus mobili? Grazie

Commento di Antonio (16:02 del 15/04/2016)

Buongiorno Antonio, purtroppo no. Le spese per i mobili devono essere sostenute nel 2016. Se comprate qualcos'altro nel 2016 potete detrarvi il costo. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:26 del 19/04/2016) al commento di Antonio

Buongiorno, volevo sapere se la modifica e l'ampliamento dell'impianto elettrico e la sostituzione del portoncino d'ingresso con una porta blindata sono sufficienti anche per usufruire del bonus mobili.

Commento di SILVIA (16:14 del 15/04/2016)

Buonasera ho saputo che x acquisto cucina per poter beneficiare della detrazione per ristrutturazione se ho meno di 35 anni è sufficiente fare un bonifico bancario e non quello apposito per ristrutturazioni!!non riesco a trovare nulla in merito!è vero?? Grazie

Commento di Marta (16:19 del 15/04/2016)

Buongiorno Marta, se lei ha tutti i requisiti può usufruire del bonus giovani coppie (16mila Euro) per l'acquisto della cucina. In tal caso basta un bonifico ordinario. Lo trova scritto anche nell'articolo. A chiarire tale punto è stata l'Agenzia delle Entrate nella circolare 7/E/2016. La detrazione per la ristrutturazione è tutta un'altra cosa, e per essa invece serve il bonifico con causale. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:30 del 19/04/2016) al commento di Marta

Buongiorno nel mese di maggio 2016 inizierò la demolizione con fedele ricostruzione di un immobile presso un terreno di mia proprietà. Ho intenzione di usufruire delle agevolazioni fisczli che ho visto per il 2016 confermate al 50% con un tettomassimo di 96.000 euro per unità abitativa. Leggendo sul sito dell'Agenzia delle entrate ho visto che per il 2017 il regime di agevolazione scende al 36% con tetto massimo di 46.000. La domanda che vorrei porre è la seguente, se quest'anno affronto una spesa di 40.000 euro, nel 2017 potrei spendere ulferiori 56.000 euro ( tetto massimo 96k) o ulteriori 8.000 euro (tetto massimo 48k). Vi ringrazio

Commento di Roberto (11:15 del 18/04/2016)

Buonasera, premetto che rientro nei requisiti (matrimonio entro il 2016 ed età). Io e il mio futuro marito abbiamo ascquistato l'ASTA il 10 luglio 2015 un'immobile al grezzo (in corso di costruzione). La fine lavori con relativo trasferimento della residenza è previsto per settembre 2016. Possiamo beneficiare del bonus mobili giovani coppie? Ho letto nella circolare del limite di 1 anno tra l'acquisto e la destionazione ad abitazione principale ma dovendo terminare i lavori andremo un pò oltre. Grazie mille

Commento di Camilla (11:53 del 19/04/2016)

Salve, Io ho 43 anni e mia moglie 33. Volevo sapere se io 43 anni acquisto la nuova casa adibita ad abitazione principale acquistando io stesso i mobili posso portarli in detrazione nel 2017? Grazie.

Commento di Giulio (12:55 del 19/04/2016)

Buongiorno Giulio, per usufruire del bonus giovani coppie, nel caso in cui l'acquisto non avvenga da parte di entrambi i componenti della coppia, ma da uno solo di essi, è necessario che sia effettuato dal soggetto che rispetta la condizione dell'età anagrafica. A chiarirlo è stata l'Agenzia delle Entrate con la Circolare 7/E/2016. Per l'acquisto dei mobili, invece, non conta il soggetto che effettua l'acquisto. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:18 del 27/04/2016) al commento di Giulio

Buonasera, stando a quanto leggo ho tutti i requisiti per accedere al bonus. L'unica cosa che mi preoccupa è che, pur essendo convivente con il mio compagno da 5 anni non abbiamo la residenza nello stesso posto, anche se la casa dove viviamo è di mia suocera. Stando alla circolare basterebbe l'autocertificazione ma ovviamente potrei autocertificare la convivenza di fatto non la residenza nello stesso luogo. Lei mi consiglierebbe di fare un interpello all'agenzia delle entrate?

Commento di Valeria (15:28 del 19/04/2016)

Buongiorno Valeria, premetto che la materia è più civilistica che fiscale, quindi non ho la competenza per rispondere. Secondo me non serve fare interpello, penso ci siano molte persone come lei, che convivono di fatto ma non sono residenti, e che non hanno mai chiesto lo stato di famiglia (da quanto mi risulta il certificato di stato di famiglia è l'unico documento che attesta legalmente una convivenza). Secondo me basta che lei faccia l'autocertificazione, in cui indica che presso tale abitazione vivono tot persone, penso che nel suo comune troverà un fac-simile da presentare. Prima di presentarlo le consiglio di chiedere qualche informazione all'ufficio anagrafico del suo comune, per capire meglio la disciplina. Spero di esserle stata comunque d'aiuto. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:33 del 27/04/2016) al commento di Valeria

Grazie mille

Risposta di Valeria (11:42 del 28/04/2016) al commento di Elisabetta

BUONGIORNO AVREI BISOGNO DI SAPERE INDICAZIONI IN MERITO AL MIO CASO. SPOSATO A FEBBRAIO 2016 NON CONVIVENTE PRIMA, ACQUISTO IMMOBILE TRA APRILE E MAGGIO 2016 AL 50% CADAUNO. POSSO USUFRUIRE DEL BONUS MOBILI FINO A 16 MILA EURO (DEVO COMPRARE LA CUCINA, LA CAMERA, DIVANI ECC.) TENUTO CONTO CHE MIA MOGLIE HA 32 ANNI ED IO 35 A OTTOBRE 2016. DA QUELLO CHE HO LETTO SUL VOSTRO SITO C'E' UNA DISTINZIONE TRA CONIUGI E CONVIVENTI. LA PRIMA NON IMPLICA LA CONVIVENZA DA ALMENO TRE ANNI, GIUSTO??? E POI IL PAGAMENTO DEI BENI E' OBBLIGATORIO CHE VENGA EFFETTUATO DOPO L'ACQUISTO DELL'IMMOBILE?? GRAZIE MILLE PER LA DISPONIBILITA'

Commento di FRANCESCO (12:21 del 20/04/2016)

Salve, siamo una giovane coppia, io 35 e mia moglie 30. Ho acquistato un terreno agricolo nel 2011, e nel Novembre scorso abbiamo ottenuto una concessione edilizia per realizzare la nostra prima casa. I lavori per realizzarla partiranno alla fine di Maggio 2016. La mia domanda è: Posso sfruttare l’agevolazione bonus mobili per giovane coppia con le premesse sopra?! Purtroppo si parla sempre di acquisto prima casa, ovvero di edifici già esistenti, ma non vedo da nessuna parte ‘valido anche per nuova costruzione’ Se si, cosa dovrei fornire all’agenzia delle entrate in termini di documentazione per accedere a tale bonus? Grazie mille.

Commento di Maurizio (15:44 del 20/04/2016)

Salve, noi abbiamo un dubbio a livello di tempistiche. Andiamo a rogito fra un mese. Ma effettivamente conviviamo da due anni e 7 mesi. Cosa succede in questo caso?Dovremo aspettare ad acquistare i mobili appena arriviamo ai tre anni effettivi di convivenza o dato che i tre anni li facciamo nel 2016 possiamo usufruirne anche appena dopo il rogito? Grazie Mille

Commento di Alice (16:29 del 21/04/2016)

Buon giorno, volevo sapere per il bonus giovani coppie, è solo con l'acquisto della cosa? Io la casa è già di mia proprietà, ad agosto mi sposo e devo arredare casa. Grazie

Commento di Gianluca Bagnoli (08:08 del 22/04/2016)

Buongiorno Gianluca, l'acquisto della casa (anche a titolo gratuito) è condizione necessaria per usufruire del bonus mobili giovani coppie. Se lei possiede già da tempo l'abitazione non può godere dell'agevolazione. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:37 del 27/04/2016) al commento di Gianluca Bagnoli

Salve io e il mio ragazzo ci risponderemo a luglio 2016,io ho meno di 35 anni è ho acquistato già mobili e ne acquisterò altri ,lui invece ha acquistato casa da poco (2016) possiamo rientrare nel bonus giovani coppie anche se la data matrimonio è luglio 2016?Grazie per l attenzione

Commento di linda (10:53 del 22/04/2016)

Buongiorno Linda, la data del matrimonio non è un problema, purché avvenga nel 2016. Non mi ha indicato se il suo fidanzato rispetta il requisito anagrafico. Tale elemento è importantissimo perché da quanto mi dice è lui solo che acquista la casa, pertanto è necessario che rispetti il requisito dell'età. In caso contrario, per fruire del bonus, dovrebbe essere anche lei contitolare dell'abitazione. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:39 del 27/04/2016) al commento di linda

Buongiorno, io ho acquistato casa nel luglio 2014, con surroga mutuo nel 2015, sto acquistando mobili solo nel 2016 dato che ci siamo appena sposati. Siamo entrambi con meno di 35 anni ed un figlio a carico. Non posso usufruire del bonus?

Commento di Marco (10:06 del 23/04/2016)

Buongiorno Marco, purtroppo l'acquisto dell'abitazione deve avvenire nel 2016 o massimo 2015, come chiarito dall'Agenzia delle Entrate nella circolare 7/E/2016. Mi spiace ma credo che non possiate fruire dell'agevolazione. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:42 del 27/04/2016) al commento di Marco

Salve, Io e mio compagno ci stiamo separando (conviviamo da più di tre anni e abbiamo un figlio) e da luglio 2016 andremo a vivere nelle abitazioni diverse, lui che ha 30 anni nella casa che sta acquistando ed io (più di 35) con nostro figlio in appartamento in affitto che dovrà essere arredato dalla A alla Z. Domanda: potremo usufrurire il bonus per i mobili e elettrodomestici anche se da luglio avremo le residenze diverse e non saremo piu conviventi? Grazie!

Commento di olga (10:16 del 26/04/2016)

Buongiorno, io e mio marito abbiamo acquistato casa il mese scorso ed essendo under 35 vorremmo beneficiare del bonus mobili giovani coppie. Oltre ai mobili dovremmo acquistare anche il condizionatore, per quest'ultimo possiamo usufruire della detrazione del 50% per il risparmio energetico oppure le due detrazioni sono incompatibili?

Commento di Alessandra (14:28 del 27/04/2016)

Buongiorno, complimenti per il sito! Abbiamo acquistato casa il 31/03/16. Io ho 28 anni e mia moglie 29 anni. Sposati da 4 anni. La casa sarà la nostra abitazione principale. Siccome dovremmo fare dei lavori di ristrutturazione (installazione portone sezionale, demolizione pareti) posso usufruire oltre al bonus mobili giovani coppie (16000€) anche del bonus ristrutturazione 50%?

Commento di Massimo (16:06 del 27/04/2016)

Buongiorno Massimo potete usufruire del bonus ristrutturazioni, ma attenzione non del bonus mobili di 10mila euro. A chiarirlo (in quanto il punto era critico) è stata l'Agenzia delle Entrate nella circolare 7/E/2016. Saluti e grazie per i complimenti, sono sempre graditi.

Risposta di Elisabetta (11:13 del 05/05/2016) al commento di Massimo

Salve, io e il mio compagno andremo a convivere insieme a gennaio 2017. inizieremo ad acquistare i mobili a settembre 2016. La casa e' di famiglia, per usufruire del bonus dobbiamo intestarla ad uno dei due, giusto? Inoltre, dovremo cambiare rispettivamente le residenze e creare un nuovo stato di famiglia?pero' non conviviamo da almeno 3 anni..come possiamo fare? Grazie per l'aiuto.

Commento di Clara (20:23 del 27/04/2016)

Buongiorno Clara, purtroppo bisogna dichiarare di essere conviventi da 3 anni per usufruire del bonus giovani coppie. L'alternativa è risultare sposati nel 2016, in questo caso non servono i 3 anni. Mi dispiace. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:10 del 05/05/2016) al commento di Clara

Buongiorno, io ed il mio compagno abbiamo acquistato la prima casa quest'anno e ci andremo a vivere entro la fine del 2016, abbiamo entrambi 30 anni e conviviamo da 3 anni ma la ns. residenza coincide da aprile 2014. Rientriamo nel bonus?

Commento di elena (17:34 del 28/04/2016)

Buongiorno Elena, premetto che per rispondere alla sua domanda sono necessarie conoscenze più ampie rispetto a quelle prettamente fiscali. In ogni caso provo a darle qualche suggerimento. Dal punto di vista fiscale, basta che lei attesti che convive con il suo compagno da 3 anni. Secondo me basta che lei faccia l'autocertificazione, in cui indica che presso tale abitazione vivono tot persone, penso che nel suo comune troverà un fac-simile da presentare. ll fatto che non avete la stessa residenza secondo me non preclude la possibilità di essere definiti conviventi. Per questo però le consiglierei di chiedere informazioni al comune. Spero di esserle stata comunque d'aiuto. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:07 del 05/05/2016) al commento di elena

Buongiorno, se usufruisco del bonus mobili giovani coppie posso includere anche la cucina, scorporando il valore degli elettrodomestici? Nel mobilio di pertinenza non sono compresi gli elettrodomestici ma sono comprese le credenze. Grazie per la risposta.

Commento di Beatrice (11:11 del 29/04/2016)

Buongiorno Beatrice, direi proprio di si. Saluti

Risposta di Elisabetta (11:03 del 05/05/2016) al commento di Beatrice

Grazie per la risposta. Le chiedo inoltre se è possibile effettuare il pagamento con il bancomat o meglio con bonifico e cosa bisogna indicare in fase di pagamento. Oltre a questo ho scoperto che esiste una detrazione per la sicurezza (porte blindate e cassaforti). Questa detrazione deve rientrare nelle ristrutturazioni o è a sé? Posso beneficiare sia della detrazione sicurezza sia del bonus mobili giovani coppie? Grazie mille in anticipo Saluti

Risposta di Beatrice (11:47 del 05/05/2016) al commento di Elisabetta

Buongiorno, nell'anno 2015 abbiamo rifatto il tetto di casa nostra in comune con altri 3 appartamenti e ho dichiarato nel 730 di quest'anno la spesa. ora devo acquistare imobili per 2 camere e il bagno. NON siamo più una giovane coppia... perchè abbiamo 42 e 45 anni, ma potrei usufruire del BONUS MOBILI? Se si, cosa devo fare prima di acquistare dal mobilificio?

Commento di Caudia (12:17 del 29/04/2016)

Buongiorno Claudia, se l'intervento è di ristrutturazione straordinaria può usufruire del bonus mobili di 10mila euro. Per maggiori informazioni può leggere l'articolo Bonus mobili ed elettrodomestici: novità 2016 Saluti

Risposta di Elisabetta (11:02 del 05/05/2016) al commento di Caudia

Buongiorno Ho acquistato casa ad Aprile 2016. Io e mia moglie compiremo 35 anni nel 2016. Ora stiamo facendo dei lavori di manutenzine straordinaria (per i quali chiederò detrazione). In tal caso posso accedere al bonus giovani coppie con un massimale di 16.000 € (rispettando ovviamente tutti gli altri requisiti) oppure devo per forza accedere al bonus mobili ordinaio (max 10.000 €)? Grazie

Commento di Emiliano (01:49 del 30/04/2016)

Buongiorno Emiliano, potete accedere al bonus giovani coppie tranquillamente. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:28 del 02/05/2016) al commento di Emiliano

buongiorno,ho comprato l'appartamento nel 2014 quindi credo sia impossibile usufruire del bonus mobili coppie giovani!.ma e' possibile usufruire del bonus mobili acquistando un climatizzatore?

Commento di vincenzo (18:49 del 30/04/2016)

Buongiorno Vincenzo, l'acquisto nel 2014 dell'abitazione non dà diritto al bonus giovani coppie purtroppo. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:57 del 05/05/2016) al commento di vincenzo

Salve, abbiamo comprato casa su carta con data consegna 06.2017 e stiamo acquistando i mobili ma visto la consegna non saremo residenti in quella casa prima del giugno del 2017. Possiamo usufruite lo stesso del bonus? Grazie

Commento di enrico (21:05 del 30/04/2016)

Buongiorno Enrico, secondo me potete usufruire, purché rispettiate tutte le altre condizioni. Nella Circolare 7/E/2016 l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che gli immobili acquistati nel 2016 possono essere destinati ad abitazione principale entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi (30.09.2017 per Unico PF 2017). Saluti

Risposta di Elisabetta (10:06 del 02/05/2016) al commento di enrico

Buona sera volevo una informazione. Ho 31 anni e sono sposato. ho appena comprato casa tramite cooperativa edilizia e fra pochi giorni ho il rogito. Ad inizio aprile ho comprato una camera nuova. Rientrando in tutti i parametri volevo fare domanda per il bonus. Unico mio dubbio è che il mobiliere mi ha rilasciato solo gli scontrini e non fattura. Io cmq ho pagato tramite bonifico bancario anche se non ho riportato nessuna nota particolare. Va bene lo stesso?

Commento di Emiliano (17:49 del 03/05/2016)

Buongiorno Emiliano, l'Agenzia delle Entrate, nella circolare 7/E/2016, ha chiarito che come modalità di pagamento va bene anche il bonifico ordinario. Le spese sostenute devono essere “documentate” conservando la documentazione attestante l’effettivo pagamento (nel suo caso ricevuta delbonifico), e le fatture di acquisto dei beni con la usuale specificazione della natura, qualità e quantità dei beni e servizi acquisiti o gli scontrini parlanti.Saluti

Risposta di Elisabetta (10:43 del 05/05/2016) al commento di Emiliano

Grazie della risposta, ora il mio problema è che non ho la fattura ma soltanto uno scontrino fiscale senza il mio codice fiscale. Con la copia dei miei bonifici, basterà ?

Risposta di Emiliano (14:55 del 05/05/2016) al commento di Elisabetta

Buonasera. Siamo una giovane coppia sposata; tra qualche mese acquisteremo la nostra prima casa da non ristrutturare per il momento e, volevamo usufruire del bonus mobili per coppie giovani. Avendo letto tutte le info e circolari in merito,una cosa che non ci è chiara è se rientra nel bonus anche l'acquisto della cucina, oppure visto che la cucina è composta da grandi elettrodomestici, questi debbano essere scorporati ed acquistati separatamente per usufruire del beneficio. Grazie

Commento di Franco (19:47 del 03/05/2016)

Buongiorno Franco, la cucina rientra. Poichè gli elettrodomestici sono esclusi dal bonus giovani coppie, in sede di dichiarazione dei redditi, scorporerà il costo degli elettrodomestici dall'ammontare di spesa da indicare nel 730 o Unico. Saluti

Risposta di Elisabetta (10:46 del 05/05/2016) al commento di Franco

Buongiorno, sto ristrutturando casa con le detrazioni sulle ristrutturazioni. Volevo sapere se il bonus mobili riguarda anche gli impianti di cottura alimentati esclusivamente a gas (es. barbecue a bombola gpl dotato di bruciatori e fornelli) considerato che la norma parla di "elettrodomestici" e "mobili". Grazie

Commento di Michael (09:16 del 04/05/2016)

Salve, avrei una domanda da porre. Io e mio marito abbiamo acquistato la prima casa siamo entrambi proprietari ed io sono under 35. Io ho una partita Iva e mio marito impiegato statale. come dovremmo fare x usufruire del bonus mobili giovani coppie?

Commento di Maria Grazia (14:00 del 05/05/2016)

Buongiorno Maria Grazia, il requisito anagrafico c'è e anche quello del matrimonio, però non mi ha indicato quando avete acquistato casa. Sono ammessi al bonus giovani coppie solo gli acquisti della casa effettuati dal 2015. Se è il vostro caso, basta che procediate a comprare i mobili con le indicazioni riportate nell'articolo (con bonifico o carte di credito/debito, e conservando fattura) e poi l'anno prossimo, in sede di dichiarazione dei redditi, potrete usufuire della detrazione. E' indifferente chi acquista i mobili. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:40 del 10/05/2016) al commento di Maria Grazia

Buongiorno, siamo giovane coppia rientrante nei requisiti. Non mi è chiaro se, mettendo solo io i soldi per l'acquisto dei mobili, i 16.000€ li posso detrarre io al 100% oppure dovremo detrarre 50-50 con mia moglie (inizialmente sembrava così, poi però con gli ultimi chiarimenti dell'Ag.Entrate mi sembra cambiata l'interpretazione). Grazie per una risposta!

Commento di Stefano (09:32 del 06/05/2016)

Buongiorno Stefano, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che l'acquisto dei mobili può essere fatto da entrambi o da uno solo dei componenti della coppia, e in tal caso anche se si tratta del componente che non rispetta il requisito anagrafico o che non ha acquistato l'immobile. Per quanto riguarda la detrazione in sede di dichiarazione, ritengo che valgano le regole generali, ossia che detrae la persona che sostiene effettivamente la spesa. Nel caso in cui le spese vengano sostenute da entrambi, la detrazione sarà ripartita tra i soggetti in base all’effettivo sostenimento della spesa da parte di ciascuno. Il limite di 16mila Euro si intende invece a coppia. Spero di averle chiarito il suo dubbio. Saluti

Risposta di Elisabetta (12:47 del 10/05/2016) al commento di Stefano

Salve, ho acquistato la cucina luglio 2015 ma vado a rogito a settembre 2016 posso ancora rientrare nel bonus o già troppo tardi come funziona?

Commento di Barbara (11:14 del 09/05/2016)

Buongiorno Barbara, purtroppo valgono solo gli acquisti dei mobili effettuati nel 2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (13:01 del 10/05/2016) al commento di Barbara

Buonasera, non mi è chiaro se con il bonus mobili per giovani coppie posso detrarre la cucina inclusi gli elettrodomestici. Inoltre, poichè ristrutturerò il bagno usufruendo quindi delle detrazioni fiscali, posso cumulare: bonus mobili per giovani coppie e detrazioni riferite alla ristrutturazione del bagno? Grazie.

Commento di Morena (16:48 del 09/05/2016)

Buongiorno Morena, con il bonus giovani coppie si possono detrarre solo i mobili, non gli elettrodomestici. Se usufruisce della detrazione per la ristrutturazione non c'è alcun problema, mentre sussiste incompatibilità tra il bonus giovani coppie e il bonus ordinario (quello di 10mila euro per intenderci). Saluti

Risposta di Elisabetta (13:04 del 10/05/2016) al commento di Morena

Buongiorno, siamo una giovane coppia, io under 35 con una figlia nata nel 2012. conviviamo dal 2012 ma solo nel 6/2013 ho spostato la residenza. Nel 2015 ho acquistato casa e volevo sapere se posso usufruire del bonus giovani coppie. Il dubbio è' sul fatto che la residenza e' stata spostata tardi, esiste un'auto certificazione per questo?

Commento di Maura (16:31 del 11/05/2016)

Buongiorno, vi chiedo gentilmente la seguente specifica: con la mia ragazza conviviamo da maggio 2013, da quando ho acquistato casa (intestata solo a me), ma soltanto da gennaio 2014 ha trasferito la residenza nell'attuale appartamento in cui viviamo che sta per essere venduto. Riacquisteremo una nuova casa da adibire come abitazione principale ad ottobre 2016. Abbiamo i requisiti per poter usufruire della detrazione del 50% per acquisto mobili? Può bastare un autocertificazione? Grazie. p.s Abbiamo entrambi 34 anni.

Risposta di Adriano (21:39 del 13/05/2016) al commento di Maura

Salve, vorrei sapere se i mobili si posso pagare anche prima del matrimonio. Faccio un esempio il matrimonio è giorno 9 Luglio 2016, i mobili li posso pagare tramite bonifico il 7 Giugno 2016? Grazie per un eventuale risposta

Commento di Mario (20:49 del 13/05/2016)

Buongiorno Mario, sì. I mobili possono essere comprati anche prima del matrimonio, purché risultiate sposati entro il 2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:12 del 17/05/2016) al commento di Mario

Buongiorno noi conviviamo da 4 anni e quest anno cambiamo casa e entriamo in una senza arredamento ma in affitto....ci aspetta ugualmente il bonus mobili anche se non l abbiamo comprata? Grazie Claudia

Commento di Claudia (12:26 del 16/05/2016)

Buongiorno Claudia, purtroppo questo bonus è collegato con l'acquisto dell'abitazione. Se andate in affitto non potete usufruirne. Mi dispiace. Saluti

Risposta di Elisabetta (09:14 del 17/05/2016) al commento di Claudia

salve, abbiamo sia i requisiti per il bonus mobili under 35 (cosi come descritti meglio nella circolare di Marzo dell'AGEntrate) che quelli per la ristrutturazione di abitazione acquistata nel 2016. 0 Domanda: Abbiamo comprato mobili secondo le prescrizioni degli under 35 (non obbligatorietà del bonifico parlante) e fatto l'impianto antifurto nell'ambito della ristrutturazione.

Non potendo (per motivi di modalità di pagamento e di data della ristrutturazione) beneficiare del bonus mobili nell'ambito della ristrutturazione, e volendo beneficiare di quello under 35, è possibile in ogni caso cumulare BONUS MOBILI 35 e BONUS RISTRUTTURAZIONE per la spesa dell'antifurto?

Commento di Francesco (19:16 del 16/05/2016)

Buongiorno, mi scuso se per caso avete gia risposto alla domanda ma non trovo una risposta in merito: se pago i mobili a rate con la finanziaria del mobilificio, posso comunque usufruire del Bonus Mobili? Se si c'è qualcosa che devo specificare? Grazie

Commento di Andrea (22:21 del 17/05/2016)

buongiorno,

Ho una domanda circa i requisiti per accedere al bonus mobili. Nel compilare la dichiarazione dei redditi 2015 il CAF non ritiene che io abbia diritto al bonus mobili. Dopo aver acquistato casa, ho effettuato lavori di manutenzione straordinaria con una CILA aperta a gennaio 2015. Sono sposato, in regime di comunione dei beni e la casa oggetto della ristrutturazione è co-intestata con mia moglie. La CILA è stata aperta a nome mio e di mia moglie. Il problema è che tutti i bonifici per i lavori di ristrutturazione sono stati effettuati dal mio conto corrente mentre quelli per i mobili sono stati effettuati da mia moglie dal suo conto. Il CAF ritiene che mia moglie non abbia diritto al bonus mobili poiché non ha effettuato pagamenti per i lavori di ristrutturazione. E' corretta l'interpretazione del CAF? Come posso fare per godere del bonus?

grazie

Commento di francesco (10:29 del 18/05/2016)

Buongiorno, vorrei chiedere se si possono detrarre i mobili anche se pagati a rate con la finanziaria del mobilificio. Se si, c'è qualche specifica da adottare? Grazie mille

Commento di Andrea (14:55 del 18/05/2016)

Buongiorno, per quanto riguarda il bonus mobili giovani coppie ho letto che l'acquisto dell'abitazione può essere datato anche 2015, ma nel caso parte degli acquisti sia avvenuto nel medesimo anno (2015) e non nel 2016 quella quota non può essere portata in detrazione?

Per gli altri requisiti, siamo sposati dal 2010 ed abbiamo entrambi meno di 35 anni.

Ringrazio in anticipo per la risposta.

Commento di Massimo (11:44 del 19/05/2016)

Buongiorno, Io il mio ragazzo conviviamo da più di 3 anni però lui ha mantenuto come residenza quella dei suoi genitori. Entrambi abbiamo meno di 35 anni possiamo usufruire di questa legge? Grazie

Commento di Serena (18:52 del 20/05/2016)

Boungiorno e grazie per il servizio che offrite. Ho la possibilità di usufruire del bonus giovani coppie ma ho questo dubbio. Devo acquistare la cucina da un mobilificio ma la stessa sarà ovviamente composta da mobili ed elettrodomestici con un unica fattura, quindi vorrei capire se devo farmi fare due fatture seperate o in questo caso rientra tutto nel bonus?

Commento di Vito (10:44 del 22/05/2016)

Salve, ho acquistato dei mobili ad inizio marzo 2016 di cui vorrei usufruire del bonus giovani coppie. In quel periodo non era ancora stata definita la tipologia di bonifico, per cui cautelativamente ho effettuato il pagamento con: Bonifico parlante e causale " Acq mobili art.16bis Dpr 917/1986" posso ritenere corretto il pagamento effettuato per usufruire del bonus? Eventualmente cosa devo fare per sanare? Posso considerare la cucina (ad esclusione degli elettrodomestici), come arredo che rientra nel bonus?

Grazie Posso

Commento di Paolo (21:37 del 23/05/2016)

Buongiorno, grazie per il sito. Volevo sapere se l'acquisto di una tv rientra nel bonus mobili giovani coppie? Grazie

Commento di Marianna (12:58 del 24/05/2016)

Non è mai stato risposto al quesito se il bonus mobili giovani coppie vale anche x la costruzione (e non acquisto) prima casa. Grazie

Commento di Paolo (10:20 del 27/05/2016)

Non è mai stato risposto al quesito se il bonus mobili giovani coppie vale anche x la costruzione (e non acquisto) prima casa. Grazie

Commento di Paolo (10:20 del 27/05/2016)

Non è mai stato risposto al quesito se il bonus mobili giovani coppie vale anche x la costruzione (e non acquisto) prima casa. Grazie

Commento di Paolo (10:20 del 27/05/2016)

Buongiorno....fermo restando i requisiti di età e convivenza....se sto acquistando un appartamento con patto di riservato dominio chesi concluderà a sett18...posso usufruire del bonus?

Commento di Elisa (06:36 del 28/05/2016)

Buongiorno, premesso possiamo usufruire dell'agevolazione per acquisto mobili coppie giovani, mi è sorto un dubbio. I mobili del bagno rientrano? La circolare 29/E/2013 riporta dei mobili a titolo esemplificativo ma nulla è riferito all'arredo di un bagno. La rigrazio e cordialmente saluto.

Commento di Chiara (22:51 del 29/05/2016)

Buongiorno,

io e la mia ragazza saremmo interessati al bonus mobili 2016 per giovani coppie, abbiamo rispettivamente 32 e 28 anni. stiamo insieme da 7 anni, ma non abbiamo la certificazione di convivenza.

A dicembre 2015 abbiamo acquistato un immobile di nuova costruzione con le agevolazioni prima casa (iva al 4 % / detrazione costo costruzione garage in 10 anni)

I mobili sono stati acquistati nel 2016, tramite bonifico bancario.

Premetto che la mia ragazza risiede gia nel nuovo immobile, io ci andro a vivere tra poco.

Abbiamo diritto al bonus mobili 2016 per giovani coppie? Per la convivenza è un problema o basta l'autocertificazione? Il tutto va fatto nella dichiarazione per il 2017?

Cordiali saluti

Stefano

Commento di stefano (15:55 del 30/05/2016)

Buongiono, io e il mio ragazzo saremmo interessati al bonus mobili 2016 per giovani coppie, abbiamo entrambi 29 anni, stiamo acquistando casa, dove andremo a vivere non appena arrivano i mobili, ma ci sposeremo nel 2017. Con il fatto che non siamo ancora sposati e non siamo conviventi, non abbiamo diritto della detrazione?

Commento di Francesca (12:55 del 31/05/2016)

Salve ragazzi siccome sto per comprare casa e sono solo per ora ad andarci a vivere volevo sapere se mi aspetta il bonus mobili o no?

Commento di massimo (02:26 del 02/06/2016)

buongiorno mi chiamo ciro ed a ottobre 2015 ho comprato casa intestandola solo a me a marzo 2016 ho compiuto 36 anni volevo sapere se potevo usufruire del bonus mobili giovani coppie nell'anno 2016 (premetto che ho gia' gli altri requisiti previsti) cointestando la casa a mia moglie oppure oppure come fare se sto ancora in tempo per rientrare nei requisiti della legge.

Commento di ciro (11:28 del 10/06/2016)

Salve..siamo una coppia giovane(28 lei..30 io)..abbiamo acquistato a ottobre 2015 la prima casa(con stessa residenza)..e c'è la consegnano fra meno di 1 mese Non siamo sposati e andremo a convivere solo alla consegna della casa.. Questo vuol dire che il bonus mobili non ci spetta? E non ci sono altre agevolazioni per acquisto prima casa per coppie giovani?

Commento di Enzo (18:39 del 10/06/2016)

Salve. Siamo una coppia di 37 e 33 anni. Noi inizieremo la costruzione della nostra prima casa a giorni e volevo sapere se questo bonus mobili giovani 2016 vale anche per la costruzione e non solo per acquisto.....la andremo ad abitare all'incirca in primavera 2017. Grazie.

Commento di mirko (11:00 del 17/06/2016)

buongiorno, io e la mia fidanzata abbiamo acquistato un immobile nel Novembre 2015. Ci sposeremo nel 2016 e stiamo acquistando i mobili. Per usufruire del massimo del bonus ( euro 16.000) come coppia la fattura può essere intestata solo a uno di noi oppure deve essere cointestata? Grazie

Commento di Mauro (17:13 del 21/06/2016)

Buongiorno , Si può usufruire del bonus arredi se si è in possesso i un preliminare di acquisto dell'abitazione, regolarmente registrato l'Agenzia delle Entrate? stiamo acquistando i mobili nel 2016 ma l'acquisto dell'immobile sarà rogitato nel 2017. grazie

Commento di carmela (15:52 del 22/06/2016)

Buongiorno, ma se si acquista ad esempio la cucina attivanto un finanziamento di 12 mesi, si può godere del bonus?

Commento di Erica (13:19 del 23/06/2016)

Salve volevo sapere se posso accedere al bonus mobili X le giovani coppie se acquisto i mobili con una finanziaria??grazie

Commento di Rosanna (17:46 del 27/06/2016)

Salve buongiorno, sono qui a chiedere pareri riguardo la mia situazione. Ho acquistato a novembre 2015 la mia abitazione che risulta essere come prima casa. Siccome l'immobile non richiedeva interventi per ristrutturazione non mi sono informato più di tanto. In questa abitazione vivo con la mia ragazza ma purtroppo non possiamo ritenersi una coppia convivente di almeno tre anni. A questo punto sono qui a chiedere: ho acquistato un divano a marzo 2016 e non ho potto farlo rientrare nel bonus mobili. Siccome sto provvedeno a installare condizionatori all interno dell abitazione mi chiedevo se potesi fare qualcosa per i serie anche la fattura del divano acquistato a marzo. Mi spiego se l'installazione dei condizionatori rientra come manutenzione straordinaria e quindi posso usufruire del bonus arredi anche non essendo con la mia ragazza una coppia di fatto, ma farlo rientrare come manutenzione straordinaria. Grazie attendo una cortese risposta.

Commento di Andrea (13:20 del 01/07/2016)

Buongiorno, io sto comprando casa (da impresa) e ogni acconto e lavoro extra-capitolato mi è stato fatturato al 4% dall'impresa costruttrice.

Rientro nella casistica del bonus giovani coppie e mi è chiaro che si può possono portare in detrazione fino a 16.000 euro per l'acquisto di mobili e apparecchi essenziali per illuminare casa (faretti, applique,ecc.) acquistati nel corso di quest'anno.

Il mio dubbio è il seguente:

Chi mi monterà i sanitari da capitolato (water, bidet, doccia,ecc.) mi ha detto che può farmi fattura al 4% per il montaggio di un mobile bagno, è possibile? E se il mobile bagno me lo fornisce lui, può farmi anche qui fattura al 4%? Se si può fare, posso comunque chiedere la detrazione del bonus mobili?

Saluti

Commento di Giorgio (14:13 del 13/07/2016)

Siamo una coppia sposata da giugno 2016.lui 43 anni lei 37. Mia moglie ha acquistato casa questo anno e ci verrà consegnata entro novembre.volevo sapere se abbiamo i requisiti per accedere a qualche tipo di agevolazione per acquisto di mobili.a completezza di informazione è una prima casa dove trasferiremo anche la residenza. Grazie

Commento di Norberto (00:26 del 17/07/2016)

Buongiorno, siamo una giovane coppia. conviviamo da aprile 2012, sul contratto di affitto figuriamo entrambi, ma la residenza effettiva io l ho presa solo nel dicembre 2013. possiamo usufruire del bonus lo stesso?

Commento di Ambra (11:45 del 30/07/2016)

Abitiamo a Milano dal 2011 Mia moglie ed io abbiamo un lavoro a tempo indeterminato a Milano. Entrambi siamo firmatari di un contratto di fitto per l’appartamento di Milano. Io feci il trasferimento di residenza; mia moglie no lo ha fatto, mantenendo la residenza a Napoli. Solo dopo il matrimoni,avvenuto nel 2015, lei ha perfezionato il trasferimento della residenza. Tra i requisiti di accesso per il bonus in parola, manca soltanto la certificazione di residenza per stabilirne la convivenza. Chiedo pertanto se la convivenza possa essere dichiarata attraverso un’attestazione sottoscritta da noi, che si fonda su due elementi essenziali: la costanza di lavoro presso un’azienda di Milano da parte di mia moglie e il contratto di fitto intestatario di entrambi.

Commento di GIUSEPPE (09:23 del 06/08/2016)

Buongiorno. Vi rivolgo una domanda per cui nemmeno l'agenzia delle entrate ha saputo rispondere e che non c'è sulle guide. Eppure è la prima è una DOMANDA BANALISSIMA che sarà capitato a migliaia di persone. 1) Su oggetti presi online, se l'indirizzo di Fatturazione (indirizzo in cui è avvenuta la ristrutturazione) è diverso da quello di Spedizione, ci sono problemi? Sto rifacendo la cucina... io non ho il portiere e non posso stare a casa 2 giorni aspettando un lavandino e un frigorifero (PRESI ONLINE). Se metto come indirizzo di spedizione la casa dei miei genitori (spedizione) invece che quello di fatturazione (la mia, dove è avvenuta la manutenzione straordinaria), ci possono essere problemi?

2) Con il frigorifero preso ONLINE che ho fatto spedire in indirizzo DIVERSO da quello in fatturazione, ho visto che tramite una occasione di un famoso sito di e-commerce, la SPEDIZIONE e MONTAGGIO viene quasi la metà rispetto alla sola spedizione. A me interessa solo la spedizione, ma ovviamente costando di più... mi conviene prendere spedizione e montaggio. Io però porto via il frigo da quell'indirizzo, quindi il servizio "montaggio" sarebbe in fattura, ma in realtà non sarebbe erogato. Possono esserci problemi? Grazie

Commento di Marco (14:57 del 18/08/2016)

Buongiorno. Se acquisto mobili pagando con bonifico deve comparire anche il mio codice fiscale?

Commento di Oreste (12:00 del 31/08/2016)

Buongiorno, sto acquistando una casa in costruzione(ho gia fatto promessa d'acquisto) che verrà consegnata a marzo/aprile 2017 con conseguente rogito. Sono sposato da un anno, ma conviviamo gia dal 2012 e sia io che mia moglie abbiamo la stessa residenza sempre dal 2012. Abbiamo già firmato il contratto per i mobili e vorrei sapere se rientriamo nel bonus mobili.

Commento di Carlo (14:23 del 01/09/2016)

L'acquisto deve avvenire nel 2016 e la destinazione ad abitazione principale al massimo entro il termine di presentazione del modello Unico Persone fisiche 2017 (dichiarazione dei redditi del 2016). A meno di probabili proroghe non mi pare quindi possa rientrare perchè l'acquisto è nel 2017.

Risposta di Luigia Lumia (17:12 del 02/09/2016) al commento di Carlo

Buongiorno, ho compiuto 35 anni nel mese di luglio, sono sposato e sto per acquistare casa, posso usufruire dei benefici? Pietro

Commento di Pietro (11:41 del 02/09/2016)

Come è scritto nell'articolo.....in cui almeno uno dei due non abbia superato i 35 anni d'età. Il requisito anagrafico si intende rispettato dal soggetto che compie 35 anni nel 2016, a prescindere dal giorno e dal mese;" Quindi la risposta è positiva.

Risposta di Luigia Lumia (16:59 del 02/09/2016) al commento di Pietro

Buongiorno io e la mia ragazza abbiamo comprato casa e dovrebbero consegnarla entro ottobre 2016.siamo conviventi da 2 anni...volevo sapere se abbiamo diritto del bonus mobili!io ho 36 anni e la mia ragazza 31

Commento di Massimiliano (11:32 del 11/09/2016)

Buonasera a tutti.. ma se la casa è stata acquistata da entrambi nel 2014 e ci siamo sposati nel 2016 non potremo del bonus? Grazie

Commento di Valerio (10:57 del 13/09/2016)

Salvo ho acquistato casa nel 2015 con apertura pratica cil ed ho usufruito del bonus mobili ed elettrodomestici ora la pratica è chiusa e a luglio ho percepito le detrazioni!! Posso ora usufruire del bonus mobili coppie giovani anche se percepisco già il bonus mobili legato alla ristrutturazione?grazie

Commento di Nebo (21:09 del 18/09/2016)

buongiorno, volevo sapere se posso rientrare nel "bonus mobili" siamo una coppia di giovani sposi (34 e 35 anni) già proprietari della prima casa... quest'anno abbiamo cambiato i serramenti esterni e sostituito la caldaia con recupero del 65% per risparmio energetico... ora compriamo i mobili della cameretta e volevo sapere se con gli interventi fatti possiamo rientrare anche nel bonus mobili... grazie

Commento di arianna (14:47 del 27/09/2016)

Salve volevo sapere se vado in una casa in affitto posso avere il bonus mobili

Commento di Claudio (15:58 del 28/09/2016)

Salve ho acquistato un mobile bagno incluso lavabo e rubinetto è possibile usufruire della detrazione coppie giovani per questo articolo?

Commento di Laura (17:38 del 12/10/2016)

Buongiorno, ho acquistato casa (1°casa nel 2015), matrimonio giugno 2014. E' possibile usufruire delle agevolazioni? Non ho ben capito se occorre avere entrambi i requisiti (unione da oltre 3 anni ed acqusito casa).

Grazie

Commento di mimmo ferraioli (09:25 del 15/10/2016)

Buongiorno, io(37anni) e la mia compagna(34 anni) abbiamo acquistato casa nel 2015 e preso la stessa residenza. Precedentemente convivevamo (da più di 3 anni) con regolare contratto di affitto cointestato in altra abitazione. La domanda che pongo è la seguente: il requisito di convivenza è rispettato considerando un contratto di affitto cointestato, pur avendo diversa residenza? Grazie

Commento di Gianfranco (09:52 del 18/10/2016)

Gent. Mi A maggio 2016 ho stipulato il compromesso regolarmente registrato per L acquisto della prima casa, mi sposerò a dicembre 2016, ed entrambi abbiamo meno di 35 anni, ma rogitero a febbraio 2017 essendo che la casa e in fase di costruzione vorrei capire come godere del bonus mobili,devo fatturarli entro la fine anno 31.12.2016? Grazie

Commento di Ezio (13:52 del 19/10/2016)

Buongiorno. Io e il mio compagno abbiamo tutti i requisiti per usufruire del bonus arredamento giovani coppie; abbiamo entrambi meno di 35 anni, abbiamo fatto il rogito per prima abitazione a marzo 2016 e siamo conviventi da molti anni. L'unico problema riguarda dimostrare la convivenza in quanto il mio compagno essendo un militare, per ragioni di servizio lavora in un'altra città. A marzo 2013 entrambi abbiamo spostato la nostra residenza nella medesima abitazione in affitto presso il comune in cui io lavoro; dopo 3 mesi il mio compagno ha trovato un'abitazione in affitto presso il comune in cui lavora lui e di conseguenza ha dovuto spostare lì la sua residenza continuando però a viaggiare tra le due città. Dopo il rogito entrambi abbiamo spostato la residenza e siamo nello stesso stato di famiglia. E' possibile secondo lei dimostrare la convivenza o rischiamo di incorrere in sanzioni? Ci sono particolari indicazioni per i militari che generalmente non hanno obbligo di residenza fissa per motivi di servizio? Spero di essere stata chiara. Saluti

Commento di consuelo (07:03 del 23/10/2016)

Che voi sappiate il bonus sarà prorogato anche per l'anno 2017? Grazie

Commento di Sara (13:48 del 02/11/2016)

salve,ho un dubbio in merito al bonus giovani coppie.Siamo una coppia under 35, sposata nel 2016, e sempre nello stesso anno , ho effettuato il compromesso per l'acquisto di un immobile da adibire a prima casa , ma il rogito quasi sicuramente avverrà nel 2017. Posso usufruire del bonus , o il tutto deve concludersi entro il 31/12/2016?grazie

Commento di vincenzo (16:14 del 02/11/2016)

Il bonus mobili è stata prorogato al 31/12/2017. Puo interessare questo articolo sulle detrazioni delle agevolazioni sulla casa

Risposta di Luigia Lumia (19:12 del 06/11/2016) al commento di vincenzo

ma nooooooo risposta sbagliatissimaaaaaa... il bonus mobili giovani coppie non è stato prorogato nella legge di bilancio 2017... quindi o il rogito lo si fa nel 2016 oppure non si becca una cippa!!!!

Risposta di Andrea (21:22 del 07/11/2016) al commento di Luigia Lumia

Ha ragione, abbiamo anche aggiornato l'articolo in tal senso!!! Una prima lettura del disegno di legge mi aveva ingannato! Grazie della sua attenzione!

Risposta di Luigia Lumia (16:45 del 08/11/2016) al commento di Andrea

Salve, devo acquistare una cameretta per mia figlia, avrei bisogno di sapere se per usufruire delle detrazioni 50% 10 anni giovani coppie posso rientrare con i seguenti requisiti: - Sposati dal 2015 - entro fine anno aquisteremo casa nuova e quindi rogiteremo - mia moglie ha 35 anni compiuti quest'anno - la nuova abitazione verrà intestata in questo modo: a) marito al 50% come seconda abitazione b) moglie al 50% come prima abitazione

Quindi vorrei sapere se possiamo usufruire delle detrazioni e sempre al 50% visto che uno di noi è al 50% di possesso per seconda abitazione?

Grazie

Commento di davide (15:04 del 07/11/2016)

Per il momento nella bozza della Legge di Bilancio 2017 non si parla del Bonus Mobili Giovani Coppie il che vuol dire che non è prevista la proroga per il 2017. Tuttavia gli imprenditori del settore sembrano ottimisti su un eventuale conferma per il 2017 per via di un successivo emendamento (speriamo). Così Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo, interpellato dal Sole 24 Ore: «Siamo fiduciosi che nelle prossime settimane, attraverso qualche emendamento, il bonus alle giovani coppie sarà reinserito».

Commento di Andrea (19:33 del 08/11/2016)

Gentili, vorrei usufruire del bonus mobili giovani coppie in quanto ho il rogito a breve. Il mio problema è che io e la mia compagna conviviamo more uxorio da più di tre anni ma lei non ha mai cambiato la residenza nella casa dove conviviamo. Chiaro, abbiamo "i testomoni" della nostra convivenza ma nessun documento che in qualche modo l'attesti. La legge prevede una autocertificazione, in cui peraltro io dichiarerei esattamente la realtà, ma mi chiedo se questo mi esponga a eventuali verifiche, e non saprei cosa "mostrare" a parte delle testimonianze in caso mi venisse contestata la residenza. Premesso che sarebbe una ambiguità della legge, perché la legge non richiede esplicitamente la residenza, ma ho qualche remora. Posso scrivere nella autocertificazione che effettivamente convivevamo more uxorio ma che la residenza non è stata spostata della mia compagnia? Mi sembra la cosa più corretta da dichiarare! Posso allegare dichiarazioni dei proprietari? Che ne pensate? Grazie mille

Commento di Sergio (21:25 del 13/11/2016)

Anche io ho la stessa situazione...qualcuno ti ha dato una risposta concreta????? Grazie!

Risposta di Alessandrs (17:18 del 15/11/2016) al commento di Sergio

Anche noi abbiamo lo stesso problema...qualcuno di voi l'ha risolto?

Risposta di Joy (15:06 del 28/11/2016) al commento di Alessandrs

Salve, anche noi stessa situazione! Nessun riscontro?

Risposta di Alessio (22:03 del 11/12/2016) al commento di Sergio

Buonasera, ai fini fiscali è sufficiente un'autocertificazione quindi direi di basarci su questo elemento. Saluti

Risposta di Elisabetta (16:28 del 28/12/2016) al commento di Alessio

Salve volevo un informazione, io e il mio compagno siamo residenti da poco in un abitazione in affitto 4+4 con cedolare secca, per la quale abbiamo acquistato mobili per un valore complessivo di circa 7000 euro, abbiamo fatto un finanziamento a nome di mia suocera perchè purtroppo a nome nostro non è stato possibile. Possiamo comunque richiedere il bonus? si effettua in sede di dichiarazione dei redditi??

Commento di Roberta (18:44 del 24/11/2016)

Buonasera Roberta, questo bonus non è correlato ad un affitto, ma all'acquisto di un'abitazione. Saluti

Risposta di Elisabetta (16:27 del 28/12/2016) al commento di Roberta

Bonus mobili giovani coppie: Rientrano nell’agevolazione, per esempio: letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi e apparecchi di illuminazione che costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile. http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/Nsilib/Nsi/Agenzia/Agenzia+comunica/Prodotti+editoriali/Guide+Fiscali/Agenzia+informa/pdf+guide+agenzia+informa/Guida_Bonus_mobili_giovani_coppie.pdf

Ma funzione anche per la cucina?

Grazie

Commento di Vladi (17:40 del 30/11/2016)

Buonasera, si certo la cucina è inclusa ma sono eslcusi i relativi elettrodomestici. Saluti

Risposta di Elsiabetta (16:25 del 28/12/2016) al commento di Vladi

Salve vorrei acquistare un mobile per casa usufruendo della detrazione per giovani coppie. Chiedevo io e mia moglie siamo sposati dal 2011 ed abbiamo acquistato casa dal 2010 quindi siamo in regola con i requisiti.Unica cosa che non ho ben capito è che entrambi facciamo 35 anni nel 2016.Siamo in regola anche in questo punto?O chi compie 35 anni nel 2016 non ha diritto al bonus mobili per giovani coppie? Grazie anticipatamente

Commento di Luigi (16:40 del 03/12/2016)

Buonasera Luigi. Purtroppo uno dei requisiti è aver acquistato l'immobile nel 2016, o massimo nel 2015. A chiarirlo l'Agenzia delle entrate nella Circolare 7/E/2016. Saluti

Risposta di Elisabetta (16:24 del 28/12/2016) al commento di Luigi

Pongo questo quesito nella speranza di avere un risposta in tempi ristretti e ringrazio

Giovane coppia lei classe 84 lui classe 85 sposati dal 2011, nel giugno 2016 rogitano l’acquisto prima casa “in costruzione” e così viene registrata al catasto, i lavori che dovrebbero consegnare l’immobile entro il 31/12/16 sono slittati dalla ditta costruttrice al marzo 2017. La coppia ha già programmato l’acquisto dei mobili, entro il 31/12/16 x l’arredo al fine di beneficiare del “bonus mobili giovani coppia”. Ora con lo slittamento della abitabilità ma comunque pagando i mobili entro il 31/12/12 ha diritto al beneficio “bonus mobili”?? Ringrazio e saluto

Commento di fiorenza (10:57 del 05/12/2016)

Buonasera Fiorenza, gli acquisti di mobili entro il 31.12.2016 danno diritto al bonus. Proprio perché tra l’acquisto dell’immobile e la sua destinazione ad abitazione principale può passare un certo periodo di tempo, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che gli immobili acquistati nel 2016 possono essere destinati ad abitazione principale entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi (30.09.2017 per Unico PF 2017). Quindi avete tempo fino al 30.09.2017. Saluti

Risposta di Elisabetta (16:23 del 28/12/2016) al commento di fiorenza

Salve, poichè ho appena appreso che il bonus mobili giovani coppie non è stato prorogato , le chiedo, se compro i mobili nel 2016 e faccio il rogito nel gennaio 2017, comunque non posso usufruirne? Grazie

Commento di Marco (15:42 del 09/12/2016)

Stessa identica situazione anche per me, avrò un preliminare registrato nel 2016 ma il rogito avverrà non prima di metà gennaio. Dalla legge si desume (credo) che le condizioni essenziali siano: acquisto dei mobili entro il 2016 e "residenza" entro settembre 2017. Ringrazio anticipatamente per una celere risposta

Risposta di Francesco (22:14 del 10/12/2016) al commento di Marco

Stessa identica situazione anche per me..preliminare registrato a dicembre 2016 rogito gennaio 2017 posso usufruire del bonus giovani coppie?

Risposta di luca (17:20 del 13/12/2016) al commento di Francesco

Buonasera, provo a rispondere: secondo me i rogiti del 2017 non entrano nell'agevolazione perché nella Circolare 7/E/2016 l'Agenzia delle Entrate ha specificato che i requisiti devono sussistere nell'anno di vigenza dell'agevolazione. Tra i requisiti vi è anche l'acquisto dell'unità immobiliare. Un acquisto effettuato nel 2017 sarebbe pertanto fuori. Nella Circolare l'Agenzia aveva esteso la possibilità di usufruire dell'agevolazione, oltre a coloro che acquistavano nel 2016, anche a chi aveva acquistato nel 2015. Saluti

Risposta di Elisabetta (16:19 del 28/12/2016) al commento di luca

Non l'ho più fatto, avrei inviato interpello solo se avessero prorogato il contributo. La mia abitazione sarà completata solo nel 2017 quindi, allo stato attuale, non potrei comunque usufruire dell'agevolazione.

Risposta di Paolo (08:34 del 29/12/2016) al commento di Elisabetta

Buongiorno. Per usufruire del bonus giovani coppie 2016 (non prorogato 2017) entro quando bisogna disporre il bonifico? fa fede il giorno in cui viene disposto (supponiamo sabato 31 dicembre 2016) anche se viene disposto con una data di accredito al venditore ritardata (per esempio 4 gennaio)?

Commento di paolo (14:49 del 29/12/2016)

Ciao, ho iniziato una ristrutturazione nel 2016, posso pagare una cucina in 2 rate (anticipo e saldo) nonostante mi rilascino solo 1 fattura senza avere problemi per gli sgravi fiscali del 50%, o necessitano obbligatoriamente 2 fatture, ognuna dell'importo di ogni bonifico? Grazie

Commento di Mirko (10:46 del 09/01/2017)

Buongiorno, ho acquistato la cucina lasciando l'acconto in contanti...posso cmq detrarre il resto visto che è stato pagato con bonifico e con carta? In che modo? Va riportato solo l'importo che è stato pagato con carta/bonifico? Grazie

Commento di gilda (11:08 del 11/02/2017)

Buongiorno, vorrei avere un chiarimento sul bonus mobili per le giovani coppie. Dal 2014 sono socia di una cooperativa fondata per acquistare l'appartamento da destinare a prima casa. Sempre nel 2014 ho aperto un prefinanziamento, per sostenere i costi di costruzione dell'appartamento. Il 12 ottobre del 2016 ci sono state consegnate le chiavi, ma ad oggi non siamo ancora andati al rogito notarile. Riassumendo quindi: ho sostenuto i costi di costruzione dell'appartamento, nel 2016 ho ricevuto le chiavi e prima del 31/12/16 é stato saldato il corrispettivo del terreno al comune. Ho i requisiti per accedere al bonus? Grazie

Commento di marina (16:17 del 07/03/2017)

Un ottima iniziativa, ma era meglio se riuscivano a prorogarla!

Commento di Vama Divani (19:11 del 24/04/2017)

Salve, si puo' usufruire bel bonus mobili per giovani coppie, se la casa e' stata costruita e non comprata ?

Commento di mira (13:10 del 11/05/2017)

buongiorno anche a me interessa capire se ho diritto al bonus mobili giovani coppie per la casa costruita e non acquistata. grazie

Commento di chiara (14:41 del 16/05/2017)

Buongiorno, nel 2015 io e mia moglie ci siamo sposati. Nel 2016 ho acquistato a nome mio un appartamento nuovo dove abbiamo portato la residenza di entrambi. Io nel 2016 ho compiuto 36 anni mentre mia moglie 32. Possiamo usufruire del bonus mobili giovani coppie anche se l'appartamento è solamente a nome mio? Grazie

Commento di Stefano (23:07 del 29/05/2017)

buonasera ho acquistato una casa a nome mio ma sono a carico di mio marito perché non posseggo reddito, dal caf mi hanno detto che non posso usufruire del bonus giovani coppie

Commento di emanuela (19:15 del 18/07/2017)

Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)