HOME

/

FISCO

/

ESTEROMETRO 2022

/

EDITORIALE: LA SETTIMANA FISCALE IN BREVE DAL 19 AL 23 DICEMBRE 2011

EDITORIALE: La settimana fiscale in breve dal 19 al 23 dicembre 2011

Le principali novità fiscali della settimana che si chiude il 23 dicembre 2011: La Manovra Monti è stata approvata dal Senato – Affrancamento delle plusvalenze latenti: pubblicato il Decreto attuativo – Fondi immobiliari chiusi: slitta al 16 gennaio 2012 il versamento della 1° rata dell’imposta sostitutiva - Adempimenti enti non commerciali: rendiconto annuale in ogni caso - Collegio sindacale obbligatorio nelle Srl se i ricavi o il patrimonio netto superiori a un milione di euro - Tesserino elettronico europeo per il riconoscimento delle qualifiche professionali - Disponibile online il software “Segnalazioni studi di settore Unico 2011” – Spesometro rinviato al 31 gennaio 2012 - L’Agenzia delle Entrate rilancia il servizio telematico Fisconline

Una breve sintesi delle novità fiscali della settimana da leggere con un colpo d’occhio:

- La Manovra Monti (il D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011) è legge;
- Definite le modalità attuative dell’affrancamento sulle plusvalenze latenti al 31.12.2011, previsto dalla Manovra di Ferragosto 2011;
- I partecipanti qualificati ai fondi immobiliari chiusi avranno un mese in più per il versamento dell’imposta sostitutiva;
- Gli enti non commerciali devono redigere il rendiconto annuale economico e finanziario a prescindere dalla loro organizzazione e dal tipo di attività che esercitano;
- Il Consiglio nazionale del Notariato interviene sull’interpretazione del nuovo art. 2477 del c.c. in tema di collegio sindacale nelle Srl;
- Presentata la proposta di modifica della direttiva sul riconoscimento delle qualifiche professionali;
- Studi di settore: online il software per giustificare gli scostamenti fino al 29 febbraio 2012;
- Slitta al 31 gennaio 2012 l’invio della comunicazione della operazioni rilevanti ai fini Iva di importo non inferiore a 25.000 euro, relative al 2010;
- Fisconline: l’Agenzia delle Entrate rilancia il servizio telematico con una brochure informativa e con nuovi indirizzi operativi per il rilascio del “Pincode”.

1) La settimana fiscale in breve dal 19 al 23 dicembre 2011

Il D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011 (c.d. “Decreto Monti Salva Italia”) ha ultimato il suo percorso parlamentare ottenendo ieri 22.12.2011 l’approvazione finale dal Senato. Così il Governo in un solo giorno ha incassato la fiducia sul decreto, l’ok di Palazzo Madama, la firma del Capo dello Stato e l’invio alla Gazzetta Ufficiale per la pubblicazione della legge di conversione. Le pensioni, con l’estensione del metodo contributivo a tutti, e il fisco, con la reintroduzione dell’imposta sulla prima casa (Imu), sono i due principali interventi della manovra, che punta a garantire il pareggio di bilancio nel 2013.

La Manovra di Ferragosto 2011 ha previsto la possibilità di affrancare i valori degli strumenti finanziari posseduti al 31 dicembre 2011, esercitando un’opzione per l’applicazione dell’imposta sostitutiva del 12,50% sulle plusvalenze e sugli altri redditi diversi di natura finanziaria maturati fino alla stessa data e non ancora utilizzati in compensazione. Con il Decreto 13 dicembre 2011 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 292 del 16 dicembre 2011, sono state definite le modalità attuative per l’affrancamento delle plusvalenze latenti. Il Decreto prevede tra l’atro che la ritenuta o l’imposta sostitutiva possono essere applicate sui redditi di capitale derivanti dalla partecipazione ad organismi di investimento collettivo, con aliquota del 12,50%, sulla differenza fra il valore delle quote o azioni (al 31 dicembre 2011) e il costo medio ponderato di sottoscrizione o acquisto, come rilevati dai prospetti periodici.

Le società di gestione del risparmio o degli intermediari depositari in relazione ai partecipanti qualificati ai fondi immobiliari chiusi, avranno un mese in più per il versamento della prima rata dell’imposta sostitutiva del 5%. Infatti, con il Provvedimento del 16 dicembre 2011, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate slitta al 16 gennaio 2012 la scadenza originaria fissata al 16 dicembre 2011. Il Provvedimento stabilisce anche le regole per l’applicazione sul piano procedurale e soggettivo del nuovo regime fiscale dei fondi comuni d’investimento, come modificato dal D.L. n. 70/2011.

Con la Risoluzione n. 126/E del 16 dicembre 2011, l’Agenzia delle Entrate chiarisce che gli enti non commerciali devono redigere il rendiconto annuale economico e finanziario a prescindere dalla loro organizzazione e dal tipo di attività che esercitano (quindi, anche in assenza di attività commerciale). Non c’è obbligo di tenuta delle scritture contabili, invece, per l’ente non commerciale che non svolga l’attività d’impresa.

Il Consiglio nazionale del Notariato, nello “Studio d’impresa” n. 250-2011/I approvato il 16 dicembre 2011, conferma quanto già stabilito dal Consiglio notarile di Milano, nella massima n. 123 del 6 dicembre 2011, sull’interpretazione del nuovo art. 2477 del c.c., come emendato dalla L. n. 183/2011. In particolare, si ritiene che qualora i ricavi o il patrimonio netto superino il milione di euro è obbligatorio nella Srl l’organo collegiale, così come nelle Spa. Inoltre, nella Srl che è obbligata alla nomina dell’organo sindacale e che non ha previsioni statutarie sulla composizione collegiale dell’organo di controllo, si deve nominare il sindaco unico.

La Commissione Europea ha presentato il 19 dicembre 2011 una nuova direttiva che modifica la precedente direttiva 2005/36 sul riconoscimento delle qualifiche professionali, recepita in Italia con il D.lgs. 206/07. In particolare, secondo la proposta di direttiva sarà istituito un “tesserino” elettronico europeo che certificherà le qualifiche professionali per poter continuare e esercitare in qualunque paese della UE. Il sistema di riconoscimento dovrebbe valere anche per chi non ha ancora un titolo abilitante, ma svolge un tirocinio retribuito.

Con un Comunicato stampa del 20 dicembre 2011, l’Agenzia delle Entrate ha annunciato che è stato reso disponibile il software “Segnalazioni studi di settore Unico 2011”, mediante il quale i contribuenti e gli intermediari abilitati possono comunicare all’Amministrazione Finanziaria le informazioni e gli elementi in grado di giustificare le situazioni di non congruità, non normalità e non coerenza derivanti dall’applicazione degli studi di settore per il periodo d’imposta 2010. Inoltre, mediante tale programma informatica è possibile indicare le condizioni di sussistenza delle cause di inapplicabilità o di esclusione dagli studi di settore segnalate in Unico 2011. La trasmissione delle segnalazioni può essere effettuata a partire dal 20 dicembre 2011 e fino al 29 febbraio 2012.

Proroga “spesometro”: con il Provvedimento n. 2011/186218 del 21 dicembre 2011, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate proroga dal 31 dicembre 2011 al 31 gennaio 2012 la data entro cui effettuare la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA, per l’anno 2010, soggette all’obbligo di fatturazione, per un importo non inferiore a 25.000 euro. Lo spostamento del termine è stato reso necessario al fine di consentire l’adozione dei necessari adeguamenti di carattere tecnologico, nonché permettere ai soggetti interessati di superare alcune difficoltà operative legate al nuovo adempimento.

L’Agenzia delle Entrate rilancia la campagna informativa su Fisconline, il servizio telematico dedicato a tutti i contribuenti, compresi i cittadini italiani residenti all’estero e le società più piccole, non abilitate a Entratel. Il servizio Fisconline consente di pagare le imposte, inviare la dichiarazione, registrare un contratto di affitto, visualizzare versamenti e atti e molto altro ancora tutto attraverso il sito www.agenziaentrate.gov.it e, quindi, saltando le code agli sportelli. Con la Circolare n. 54/E del 21 dicembre 2011, l’Agenzia delle Entrate, fornisce agli uffici perifierici i nuovi indirizzi operativi per il rilascio del “Pincode”, il codice di accesso a Fisconline. Predisposta anche una brochure informativa da distribuire in tutti gli uffici.
La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ESTEROMETRO 2022 · 01/09/2022 Novità per le dichiarazioni doganali di importazione: i tracciati H1-H7

Dichiarazioni doganali di importazione: dal 9 giugno 2022 saranno sostituite dai tracciati H1 E H7. Ecco cosa cambia

Novità per le dichiarazioni doganali di importazione: i tracciati H1-H7

Dichiarazioni doganali di importazione: dal 9 giugno 2022 saranno sostituite dai tracciati H1 E H7. Ecco cosa cambia

Importazioni di beni: cosa cambia dal 09.06.2022

Novità bollette doganali 2022: importazioni e detrazioni IVA, nota contabile di riepilogo, modello del prospetto di riepilogo ai fini contabili della dichiarazione. Breve guida

Esterometro: un riepilogo dopo la conversione del DL Semplificazioni

Le regole dell'esterometro più snello. Le Entrate suggeriscono di evitare la trasmissione volontaria delle operazioni escluse per rischio duplicazione dei dati

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.