HOME

/

PMI

/

AGRICOLTURA E PESCA 2023

/

CONTRATTO DI SOCCIDA: A CHI SPETTA IL REGIME SPECIALE IVA

Contratto di Soccida: a chi spetta il regime speciale IVA

Soccidante e soccidario: la spettanza del regime speciale IVA secondo la Direzione Regionale Emilia Romagna delle Entrate

Ascolta la versione audio dell'articolo

L'agenzia delle Entrate Direzione Regionale Emilia Romagna con risposta a interpello n 909-920/2023 tratta il tema della Soccida e della spettanza del regime speciale Iva.

Nel dettaglio, si afferma che, nel contratto di soccida la qualifica di imprenditore agricolo spetta sia al soccidante che al soccidario ed entrambi possono applicare il regime speciale Iva ex articolo 34 del Dpr 633/72.

L'agevolazione in oggetto è disciplinata dal comma 1 del suddetto articolo che recita testualmente: "Per le cessioni di prodotti agricoli e ittici compresi nella prima parte dell'allegata tabella A, effettuate dai produttori agricoli, la detrazione prevista nell'articolo 19 forfettizzata in misura pari all'importo risultante dall'applicazione, all'ammontare imponibile delle operazioni stesse, delle percentuali di compensazione stabilite, per gruppi di prodotti, con decreto del Ministro delle finanze di concerto con il Ministro per le politiche agricole. L'imposta si applica con le aliquote proprie dei singoli prodotti, salva l'applicazione delle aliquote corrispondenti alle percentuali di compensazione per i passaggi di prodotti ai soggetti di cui al comma 2, lettera c), che applicano il regime speciale e per le cessioni effettuate dai soggetti di cui al comma 6, primo e secondo periodo".

Il comma 2 invece definisce il requisito soggettivo, quindi chi può essere considerato imprenditore agricolo, ai fini della agevolazione ed questo di cui si trarra nella risposta della DRE Emilia Romagna che supera una interpretazione precedente in merito.

Ti segnaliamo tutti gli e-book e libri per approfondire le tematiche del mondo dell’agricoltura di ConsulenzaAgricola.it

Contratto di Soccida: a chi spetta il regime speciale IVA

L'interpello della DRE Emilia Romagna supera una interpretazione precedente, oramai datata, sulla soccida, nella quale l’Agenzia aveva precisato che il soccidante, per poter applicare il regime speciale Iva, doveva necessariamente possedere anche un allevamento in proprio.

La DRE allineandosi all’orientamento espresso dalla Cassazione con la Sentenza n 987/2022 confuta questa ipotesi.

Ricordiamo che ai sensi dell'art 2170 del c.c. nella soccida, il soccidante e il soccidario si associano per l'allevamento e lo sfruttamento di una certa quantità di bestiame e per l'esercizio delle attività connesse al fine di ripartire l'accrescimento del bestiame e gli altri prodotti e utili che ne derivano.

L'accrescimento consiste tanto nei parti sopravvenuti, quanto nel maggior valore intrinseco che il bestiame abbia al termine del contratto.

Nella risposta a interpello viene sottolineato come nella soccida si concretizza una impresa agricola associata, nella quale con obbligazioni diverse, soccidante e soccidario, condividendo il rischio della impresa, hanno entrambi diritto al regime speciale IVA.

L'agenzia evidenzia infine anche che nelle precedenti pronunce della Cassazione si trattava di soccida in cui il soccidante non partecipava all'allevamento limitandosi a trasferire gli animali, questo era pertanto motivo della esclusione dal regime speciale IVA.

Ti segnaliamo tutti gli e-book e libri per approfondire le tematiche del mondo dell’agricoltura di ConsulenzaAgricola.it

Fonte immagine: Foto di Văn Long Bùi da Pixabay

Tag: AGRICOLTURA E PESCA 2023 AGRICOLTURA E PESCA 2023

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

AGRICOLTURA E PESCA 2023 · 26/02/2024 Corso Management dell'impresa Agricola – L’AGRIMANAGER

Come un corso può trasformare l’agricoltore in AGRIMANAGER DI SUCCESSO Di Fabrizio Santori, docente e responsabile del corso: al via il 22.03.2024 60 ore di formazione

Corso Management dell'impresa Agricola – L’AGRIMANAGER

Come un corso può trasformare l’agricoltore in AGRIMANAGER DI SUCCESSO Di Fabrizio Santori, docente e responsabile del corso: al via il 22.03.2024 60 ore di formazione

Esenzione irpef agricoltori: cosa prevede il Milleproroghe

Dopo l'accordo tra Ministero e Agricoltori sulla esenzione dall'irpef vediamo il contenuto della norma del Milleproghe atteso in GU

Agevolazioni per Agrivoltaico: gli incentivi in arrivo

Agevolazione per l'agrivoltaico: contributi in c/capitale e tariffa incentivante. Tutte le regole nel Decreto MASE

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.