HOME

/

FISCO

/

PACE FISCALE 2023

/

LEGGE DI BILANCIO 2023: COME SANARE GLI ERRORI FORMALI

Legge di Bilancio 2023: come sanare gli errori formali

Condono per irregolarità formali commesse fino al 31 ottobre 2022

La Legge di Bilancio 2023 pubblicata in GU n. 303 del 29 dicembre (Legge n.197/2022), ai commi 166-173 interviene in merito alla cd. pace fiscale, facendo riferimento a quanto già disciplinato dall’articolo 9 del D.L. 119/2018, mutando solo i termini entro i quali le violazioni devono essere state commesse. Si sottolinea come le seguenti disposizioni siano accessibili a qualsiasi beneficiario in quanto non vengono indicati particolari requisiti soggettivi.

È infatti possibile sanare le irregolarità, le infrazioni e le inosservanze di obblighi o adempimenti, di natura formale in due rate di pari importo, 200 euro per ciascun periodo d’imposta cui si riferiscono le violazioni, la prima entro il 31 marzo 2023 e la seconda entro il 31 marzo 2024

Per procedere alla sanatoria delle violazioni in questione occorre inoltre che queste:  

  • facciano riferimento ad un periodo antecedente il 31 ottobre 2022;
  • non incidano sulla corretta determinazione della base imponibile ai fini delle imposte sui redditi, ai fini IVA e IRAP e sul pagamento dei tributi.

Da notare come sia necessario procedere alla loro rimozione ovvero all’esecuzione dell’adempimento originariamente previsto, poi errato o omesso, entro il termine che sarà successivamente fissato da un provvedimento attuativo.

Quanto premesso fino a qui non sarà applicabile 

  • a violazioni attinenti atti riguardanti la voluntary disclosure; 
  • a violazioni che riguardano l’emersione di attività finanziarie o patrimoniali all’estero o quelle già contestate in atti divenuti definitivi alla data di entrata in vigore della legge di Bilancio 2023.

Si rammenta inoltre che con riferimento alle violazioni commesse fino al 31 ottobre 2022, qualora queste siano oggetto di un processo verbale di constatazione, i termini di prescrizione (cinque anni) sono prorogati di due anni (in deroga all.art.3, comma 3, dello Statuto dei diritti del contribuente).

Come predetto viene reintrodotta la sanatoria già nota con la pace fiscale del 2018 (si legga Sanatoria errori formali: ecco le regole) a cui segue la circolare n.11/E del 15 maggio 2019 in cui l’Amministrazione mette a disposizione un elenco esemplificativo e non esaustivo delle violazioni formali. 

Sempre che l'Agenzia delle entrate non predisponga un diverso o aggiornato elenco, risultano utili, in quanto al momento attuali, i chiarimenti che potete trovare nella consultazione del seguente articolo:
Pace fiscale: quali sono gli errori formali sanabili

Tag: LEGGE DI BILANCIO 2023 LEGGE DI BILANCIO 2023 PACE FISCALE 2023 PACE FISCALE 2023

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

PACE FISCALE 2023 · 28/01/2023 Tregua fiscale: tutti i chiarimenti delle Entrate

Come regolarizzare le irregolarità formali, il nuovo ravvedimento speciale, adesione agevolata e definizione agevolata: la Circolare n 2 delle Entrate

Tregua fiscale: tutti i chiarimenti delle Entrate

Come regolarizzare le irregolarità formali, il nuovo ravvedimento speciale, adesione agevolata e definizione agevolata: la Circolare n 2 delle Entrate

Definizione agevolata avvisi bonari: sanzioni al 3%

Le regole delle entrate per la definizione agevolata delle comunicazioni delle dichiarazioni degli anni dal 2019 al 2021: istruzioni ed esempi

Multe stradali e bollo auto: cosa prevede la rottamazione delle cartelle 2023

Nessuno sconto sulle sanzioni per le cartelle Equitalia notificate per multe stradali, previsto solo il taglio degli interessi e rottamazione per la tassa automobilistica

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.