HOME

/

LAVORO

/

LA RUBRICA DEL LAVORO

/

INCENTIVI AI DIRIGENTI: QUANDO SI APPLICA LA TASSAZIONE SEPARATA

Incentivi ai dirigenti: quando si applica la tassazione separata

Tassazione ordinaria o tassazione separata sui premi di risultato MBO? l'Agenzia chiarisce i diversi casi applicabili nell'interpello 173 2022

La tassazione separata  sui premi  di risultato ai dirigenti,  erogati "in ritardo" è applicabile  solo  in caso di  situazioni  non dipendenti dalle parti o dovute a causa giuridica.

  Invece se l'incentivo è stato pagato nell’anno successivo a quello di maturazione  in quanto cosi è stato stabilito da un accordo sindacale  siglato da datore di lavoro  la somma è sottoposta a tassazione ordinaria e non separata. 

Questo quanto stabilito dall’Agenzia delle entrate con la risposta n. 173 del 6 aprile 2022.

Nei successivi paragrafi vediamo in dettaglio il caso e la risposta dell'agenzia delle Entrate.

Premi MBO ai dirigenti erogati l'anno successivo

Una societa evidenziava che a seguito del  rinnovo del CCNL del personale dirigente sono stati rivalutati gli  obiettivi, sulla base dei quali venivano determinati i premi  MBO (Management by objectives) è stato  stipulato un nuovo  verbale di accordo sindacale sulle modalità erogazione dei relativi incentivi.

Nel verbale veniva specificato che l' erogazione delle somme MBO era prevista  l'anno successivo a quello di assegnazione degli obiettivi, di norma tra aprile e giugno.

La società chiedeva quindi di conoscere il corretto regime di tassazione da applicare alle somme da erogare al proprio personale dirigente a titolo di MBO e in particolare se assoggettarle a tassazione ordinaria o separata. 

La risposta dell'Agenzia 

Le Entrate chiariscono innanzitutto che in tema di a tassazione del reddito di lavoro dipendente, l'articolo 51 del  Tuir stabilisce che le somme e i valori percepiti dai lavoratori dipendenti sono imputati al periodo d'imposta in cui entrano nella disponibilità di questi ultimi, secondo il cd. principio di cassa.

Data la progressività delle aliquote IRPEF, per attenuare gli effetti negativi  derivanti da una rigida applicazione del predetto principio, l'articolo 17, comma 1,  lettera b), del Tuir prevede che sono soggetti a tassazione separata «gli emolumenti  arretrati per prestazioni di lavoro dipendente riferibili ad anni precedenti, percepiti  per effetto di leggi, di contratti collettivi, di sentenze o di atti amministrativi" come chiarito nella prassi in materia (cfr. circolare 5 febbraio 1997, n. 23, circolare 14 giugno 2001, n. 55/E, par. 5.1, risoluzione 16 marzo 2004, 43/E  

 E' stato anche specificato che l'applicazione del regime di tassazione separata deve escludersi ogni qualvolta la corresponsione degli emolumenti in un periodo d'imposta successivo debba considerarsi "fisiologica" rispetto ai tempi tecnici necessari 

Nel caso in esame,  il verbale di accordo sindacale prevedeva espressamente che  l'erogazione dell'incentivo avvenisse  nell'anno successivo a quello di assegnazione degli obiettivi   Per questo si ritiene che tale pagamento non possa qualificarsi come "emolumento arretrato". 

 Di conseguenza , non essendo ravvisabile alcun "ritardo" nella erogazione delle somme, dovuto al sopraggiungere di una "causa giuridica",  l'Agenzia ritiene che debba applicarsi la tassazione ordinaria.

Ti potrebbero  interessare:

Visita la sezione dedicata agli E-book Lavoro e la Collana dei Pratici fiscali

Tag: LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE REDDITI PERSONE FISICHE 2022 REDDITI PERSONE FISICHE 2022 LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ASSEGNI FAMILIARI E AMMORTIZZATORI SOCIALI · 24/06/2022 Part time verticale: bonus in arrivo da 550 euro

Nuova indennità in un emendamento alla conversione del decreto Aiuti per i lavoratori con part time ciclico verticale. Annuncio del Ministro

Part time verticale:  bonus in arrivo da 550 euro

Nuova indennità in un emendamento alla conversione del decreto Aiuti per i lavoratori con part time ciclico verticale. Annuncio del Ministro

Assunzioni: ok in CDM ai nuovi obblighi di comunicazione

Il Governo ha approvato ieri il decreto che recepisce la direttiva europea sulla comunicazioni obbligatorie ai lavoratori sulle condizioni di lavoro.

Consulenti del lavoro: responsabili delle asseverazioni per  i nulla osta

Il decreto semplificazioni affida a CDL e organizzazioni datoriali le verifiche sui requisiti per il nulla osta a richieste di assunzione di extracomunitari

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.