HOME

/

LAVORO

/

LAVORO ESTERO 2022

/

RETRIBUZIONI CONVENZIONALI SOLO PER I SETTORI INDICATI DAL DECRETO

2 minuti, Redazione , 02/02/2022

Retribuzioni convenzionali solo per i settori indicati dal decreto

Risposta a interpello n. 54/2022 sull'applicabilità delle retribuzioni convenzionali al dipendente di un ente no profit estero con attività scientifica e di servizi


Con l'interpello n. 54 del 31 gennaio 2021 l'Agenzia delle Entrate  ribadisce  un importante aspetto  sull'applicabilità delle retribuzioni convenzionali utilizzate per l'imposizione IRPEF sul lavoro svolto all'estero. 

il caso riguardava un  cittadino italiano iscritto all'AIRE ma fiscalmente residente in Italia, che chiedeva la legittimità dell'applicazione della retribuzione convenzionale per il lavoro svolto dal 2016 alle dipendenze di una associazione senza scopo di lucro " essenzialmente scientifica e di utilità internazionale"  che eroga prestazioni di servizi in un Paese dell'Unione europea . Il contribuente opera con la qualifica di "Quadro aziendale" nel ruolo di "Direttore Tecnico", poi divenuto " Direttore Regolamenti Tecnici". 

In particolare  il cittadino ritiene che, nel suo caso, possano trovare applicazione le " retribuzioni convenzionali" con applicazione degli importi previsti per il settore "Commercio", qualifica "Quadro", nelle tabelle per l'anno 2020 di cui al decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali dell'11 dicembre 2019.

Il parere dell'agenzia: i settori ammessi alle retribuzioni convenzionali 

Nella risposta l'Agenzia ricorda che in generale, a norma dell'art 51 comma 8 bis del TUIR  "il reddito di lavoro dipendente, prestato all'estero in via continuativa e come oggetto esclusivo del rapporto da dipendenti che nell'arco di dodici mesi soggiornano nello Stato estero per un periodo superiore a 183 giorni, è determinato sulla base delle retribuzioni convenzionali definite annualmente con il decreto del Ministro del lavoro "

 Il citato criterio  si rivolge a quei lavoratori che, pur svolgendo l'attività lavorativa all'estero, continuano ad essere qualificati come residenti fiscali  in  Italia  alle seguenti condizioni:

  •  - il lavoratore, operante all'estero, sia inquadrato in una delle categorie per le quali il decreto del citato Ministero fissa la retribuzione convenzionale;
  •  - l'attività lavorativa sia svolta all'estero con carattere di permanenza o di sufficiente stabilità; 
  •  - l'attività lavorativa svolta all'estero costituisca l'oggetto esclusivo del rapporto di lavoro e, pertanto, l'esecuzione della prestazione lavorativa sia integralmente svolta all'estero;
  •  - il lavoratore nell'arco di dodici mesi soggiorni nello Stato estero per un periodo superiore a 183 giorni.

L'agenzia evidenzia che le categorie per le quali il decreto del Ministro del lavoro fissa le retribuzioni convenzionali  riguardano  esclusivamente  il settore privato e che  per l'anno 2020 i settori previsti nel  decreto 11.12.2019 con riferimento alla qualifica di "Quadro" ,sono 

  • "Industria",
  •  "Industria edile",
  •  " Autotrasporto e spedizione merci",
  •  "Credito", 
  • "Agricoltura", 
  • "Assicurazioni", 
  • " Commercio" e 
  • "Trasporto aereo" e

 ricorda che la circolare 20 del 2011 sottolineava che "La mancata previsione nel decreto ministeriale del settore economico nel quale viene svolta l’attività da parte del dipendente costituisce motivo ostativo all’applicazione del particolare regime".

Per il caso di specie  l'agenzia  conclude che la retribuzione convenzionale  non è applicabile al dipendente di una associazione senza scopo di lucro "essenzialmente scientifica e di utilità internazionale", che secondo l'ordinamento giuridico del paese di residenza, è catalogata tra le "Organizzazioni che forniscono servizi e sostegno alle imprese e ai lavoratori autonomi" in quando non assimilabile al settore Commercio, come suggerito invece  dal contribuente. 

In proposito vedi  qui la tabella delle retribuzioni convenzionali 2022.

Ti potrebbero interessare gli ebook:

Allegato

Risposta a interpello n. 54 del 31.1.2022

Tag: LAVORO ESTERO 2022 LAVORO ESTERO 2022 TERZO SETTORE E NON PROFIT TERZO SETTORE E NON PROFIT LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LAVORO ESTERO 2022 · 03/11/2022 Agevolazione Rientro cervelli: un esempio di dichiarazione dei redditi

Agevolazione fiscale rientro dei cervelli in Italia e dichiarazione dei redditi in caso di cu estera e cu italiana: riepilogo dei requisiti per beneficiarne

Agevolazione Rientro cervelli: un esempio di dichiarazione dei redditi

Agevolazione fiscale rientro dei cervelli in Italia e dichiarazione dei redditi in caso di cu estera e cu italiana: riepilogo dei requisiti per beneficiarne

Regime impatriati ok anche con  cariche amministrative nel Gruppo

Risposta ad interpello n. 524 del 25 ottobre 2022: regime applicabile anche in gruppo multinazionale mantenendo cariche amministrative in aziende controllate

Il regime fiscale degli impatriati 2022: ultimi chiarimenti

Il regime fiscale degli impatriati alla luce delle ultime risposte dell’Agenzia delle Entrate

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.