HOME

/

FISCO

/

BONUS FISCALI E CREDITO D'IMPOSTA

/

COMPENSAZIONE CREDITI E CONTRIBUTI FINO A 2 MILIONI DAL 2022. ECCO COSA CAMBIA

Compensazione crediti e contributi fino a 2 milioni dal 2022. Ecco cosa cambia

Limite annuo dei crediti d’imposta e dei contributi compensabili o rimborsabili aumentato a 2 milioni di euro dalla legge di bilancio 2022. Guida alla novità

Ascolta la versione audio dell'articolo

Il comma 72 della Legge di bilancio 2022 modifica a decorrere dal 2022 il limite annuo dei crediti di imposta e dei contributi compensabili, elevandolo a 2 milione di euro. La disposizione eleva il limite previsto dall’articolo 34, comma 1 (primo periodo), della L. 388/2000 in materia di compensazione, che prevede che a decorrere dal 1° gennaio 2001 il limite massimo dei crediti di imposta e dei contributi compensabili, ovvero rimborsabili ai soggetti intestatari di conto fiscale:

  • sia fissato in 1 miliardo di lire (516 mila euro) per ciascun anno solare, 
  • successivamente aumentato a 700.000 euro (articolo 9, comma 2, decreto legge 8 aprile 2013, n. 35). 
  • successivamente ulteriormente aumentato a 1 milione di euro per il solo anno 2020 dall'articolo 147 del Decreto Rilancio (DL34/2020)
  • infine ulteriormente incrementato a 2 milioni di euro per il solo anno 2021 dall'articolo 22 del Decreto Sostegni Bis (DL 73/2021)
  • La norma della legge di bilancio 2022 disponendo che, a decorrere dal 1° gennaio 2022, il limite previsto dall'articolo 34, comma 1, primo periodo, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, è elevato a 2 milioni di euro, stabilizza la misura.
Limite compensazioni dal 01.01.20222 milioni di euro


Compensazione crediti: come funziona?

Si ricorda brevemente che il contribuente ha la facoltà di compensare i crediti e i debiti nei confronti dei diversi enti impositori:

  • Stato, 
  • INPS, 
  • Enti Locali,
  • INAIL, 
  • ENPALS

 risultanti dalla dichiarazione e dalle denunce periodiche contributive

Si usa il modello di pagamento unificato F24 che permette di scrivere in apposite sezioni sia gli importi a credito utilizzati sia gli importi a debito dovuti. Il pagamento si esegue per la differenza tra debiti e crediti. Il modello F24 deve essere presentato in ogni caso da chi opera la compensazione, anche se il saldo finale indicato risulti uguale a zero per effetto della compensazione stessa. Il modello F24 permette, infatti, a tutti gli enti di venire a conoscenza delle compensazioni operate in modo da poter regolare le reciproche partite di debito e credito. Possono avvalersi della compensazione tutti i contribuenti, compresi quelli che non devono presentare la dichiarazione in forma unificata, a favore dei quali risulti un credito d'imposta dalla dichiarazione e dalle denunce periodiche contributive. 

Tag: LEGGE DI BILANCIO 2022 LEGGE DI BILANCIO 2022 BONUS FISCALI E CREDITO D'IMPOSTA BONUS FISCALI E CREDITO D'IMPOSTA

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

BONUS FISCALI E CREDITO D'IMPOSTA · 18/05/2022 Credito di imposta investimenti beni strumentali: chiarimenti nella Circolare ADE n 14/E

Novità 2022 sul credito di imposta per investimenti in beni strumentali e il commento delle Entrate nella Circolare n 14/E del 17 maggio

Credito di imposta investimenti beni strumentali: chiarimenti nella Circolare ADE n 14/E

Novità 2022 sul credito di imposta per investimenti in beni strumentali e il commento delle Entrate nella Circolare n 14/E del 17 maggio

Credito d'imposta ricerca e sviluppo: in consultazione le regole su indebito utilizzo

Credito d’imposta ricerca e sviluppo indebitamente fruito: in consultazione fino al 25 maggio sul sito dell’Agenzia la bozza di provvedimento con le regole per la restituzione

Esonero compilazione prospetto aiuti di stato Modello Redditi 2022

Piccola guida per chi è esonerato dalla compilazione del prospetto aiuti di stato del Modello redditi 2022. Le indicazioni delle Entrate

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.