HOME

/

FISCO

/

ACCERTAMENTO E CONTROLLI

/

FERMO AMMINISTRATIVO VEICOLI: TUTTE LE REGOLE DA CONOSCERE

Fermo amministrativo veicoli: tutte le regole da conoscere

Eccezioni al fermo amministrativo dei veicoli previste per veicoli di lavoro e di disabili: tutte le regole dall'ADER

Ascolta la versione audio dell'articolo

Vediamo quali sono i casi in cui l'agenzia delle riscossione attiva il fermo amministrativo di un veicolo.

In particolare, se:

  • non si è pagata una cartella,
  • non è stata richiesta la rateizzazione,
  • non è intervenuto un provvedimento di sospensione o annullamento del debito,

trascorsi 60 giorni dalla notifica della stessa, l’Agenzia delle entrate-Riscossione è tenuta per legge a compiere ulteriori azioni per riscuotere gli importi richiesti dagli enti creditori.

Tra le procedure che è possibile attivare, a garanzia delle somme non pagate, c’è il fermo amministrativo.

Fermo amministrativo veicolo: le regole

La legge (art. 86, comma 1, DPR n. 602/73) prevede che l’Agenzia delle entrate-Riscossione possa disporre il blocco dei veicoli intestati al debitore tramite iscrizione del fermo amministrativo nel Pubblico Registro Automobilistico (PRA). 

Prima di procedere viene inviato un preavviso per consentire di regolarizzare la propria posizione. 

Trascorsi 30 giorni dalla notifica del preavviso di fermo, senza che:

  • il debitore abbia pagato le somme dovute 
  • ne abbia richiesto la rateizzazione 
  • oppure in mancanza di provvedimenti di sgravio (cioè cancellazione del debito) o sospensione, 

si procede con l’iscrizione del fermo amministrativo al PRA e fino a quando non viene saldato il debito, è sanzionato l’uso del veicolo. 

In caso di rateizzazione o definizione agevolata di tutte le somme dovute, dopo l’integrale e tempestivo pagamento della prima rata è prevista la sospensione del fermo.

Quando il debito viene integralmente pagato, l’Agenzia delle entrate-Riscossione trasmette telematicamente il provvedimento di cancellazione al PRA. 

Il contribuente, quindi, non deve presentare alcuna istanza. 

In caso di sgravio del debito da parte dell’ente creditore, la revoca del fermo viene disposta d'ufficio.

Potrebbe interessarti: Guida pratica alla redazione di un ricorso tributario

Fermo amministrativo: eccezione per le auto di lavoro

In base alla legge (art. 86, comma 2, DPR n. 602/73) il fermo amministrativo non viene iscritto se dimostri, entro 30 giorni dal ricevimento del preavviso di iscrizione, che il veicolo è strumentale all’attività di impresa o della professione esercitata. 

Il veicolo oggetto della procedura di fermo deve essere di proprietà (sia per persona sia per persona giuridica) e l’utilizzo del veicolo deve avere rilevanza per l’attività d’impresa o professionale. 

Occorre presentare agli sportelli oppure inviare a mezzo raccomandata A/R il modello F2 “Istanza di annullamento preavviso fermo bene strumentale” , allegando la documentazione necessaria per attestare la strumentalità del veicolo. 

SCARICA QUI IL MODELLO F2

Fermo amministrativo: eccezione per auto dei disabili

L’Agenzia delle entrate-Riscossione non procede all’iscrizione del fermo amministrativo per i veicoli adibiti o destinati ad uso di persone diversamente abili e, laddove il fermo risultasse già iscritto, provvede alla sua cancellazione. 

Occorre presentare agli sportelli oppure inviare a mezzo raccomandata A/R il modello F3 “Istanza di annullamento preavviso-cancellazione fermo bene ad uso persona diversamente abile”, allegando la documentazione necessaria per attesta r e l’utilizzo del veicolo per il trasporto di persone diversamente abili.

SCARICA QUI IL MODELLO F3

Tag: ACCERTAMENTO E CONTROLLI ACCERTAMENTO E CONTROLLI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

RIFORMA FISCALE 2023-2024 · 16/07/2024 Sospensione estiva comunicazioni del Fisco: ecco i termini

Adempimenti tributari: vediamo la sospensione estiva e quella natalizia degli invii di comunicazioni dal Fisco, per quali atti e le eccezioni

Sospensione estiva comunicazioni del Fisco: ecco i termini

Adempimenti tributari: vediamo la sospensione estiva e quella natalizia degli invii di comunicazioni dal Fisco, per quali atti e le eccezioni

Concordato preventivo biennale: decreto e software per gli ISA

Regole MEF per il Concordato preventivo biennale e software ADE: tutte le regole per la proposta dal Fisco e il calendario di riferimento, compreso il correttivo

Recupero aiuti di Stato tra disciplina interna e disciplina unionale

Principi di unicità e globalità dell’accertamento ed il principio di perennità. Le modifiche allo Statuto dei diritti dei contribuenti

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2024 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.