HOME

/

FISCO

/

ADEMPIMENTI IVA 2022

/

MEDICI DI FAMIGLIA: COSA FARE PER L'IVA SU CERTIFICATI DI GUARIGIONE DA COVID 19

Medici di famiglia: cosa fare per l'IVA su certificati di guarigione da Covid 19

Le Entrate chiariscono il trattamento IVA delle certificazioni mediche di guarigione dal covid 19 rilasciate dal medico di famiglia su richiesta del paziente.

Con Risposta a interpello n 591 del 15 settembre 2021 le Entrate chiariscono dettagli sull'applicabilità dell'esenzione IVA prevista dall'articolo 10, primo comma, n. 18) del d.P.R. n. 633 del 1972 alle certificazioni verdi COVID-19, attestanti l'avvenuta guarigione dal virus, rilasciate dai medici di medicina generale ai pazienti assistiti a domicilio 

In particolare si ritiene di concordare con la soluzione proposta dal soggetto istante sulla esenzione IVA.

Lo scopo principale di questi certificati va ravvisato, infatti, nella tutela preventiva della salute dei cittadini in considerazione della situazione epidemiologica in atto e della sua evoluzione.

In virtù di ciò, il rilascio delle certificazioni verdi COVID-19, attestanti l'avvenuta guarigione dal virus, da parte dei medici di medicina generale ai pazienti assistiti a domicilio, è riconducibile nell'ambito applicativo dell'esenzione dall'IVA di cui all'art. 10, primo comma, n. 18), del d.P.R. n. 633 del 1972. 

Le Entrate specificano che la certificazione verde COVID-19 introdotta dall'articolo 9 del decreto legge 22 aprile 2021, n. 52 fa parte del quadro delle misure di contenimento alla diffusione del virus, intraprese per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali, nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19. 

Le certificazioni verdi COVID-19, ai sensi del successivo comma 2, sono infatti rilasciate al fine di attestare una delle seguenti condizioni: 

  • avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al termine del prescritto ciclo; 
  • avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell'isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute; 
  • effettuazione di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus SARS-CoV-2. 

La certificazione verde COVID-19 di cui al comma 2, avente una validità di sei mesi a far data dall'avvenuta guarigione di cui al medesimo comma 2, lettera b), «è rilasciata, su richiesta dell'interessato, in formato cartaceo o digitale, dalla struttura presso la quale è avvenuto il ricovero del paziente affetto da COVID-19, ovvero, per i pazienti non ricoverati, dai medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta, ed è resa disponibile nel fascicolo sanitario elettronico dell'interessato. La certificazione di cui al presente comma cessa di avere validità qualora, nel periodo di vigenza semestrale, l'interessato venga identificato come caso accertato positivo al SARS CoV-2». 

Alla luce di tali dati normativi, secondo l'agenzia, nelle prestazioni di rilascio della certificazione verde COVID-19 da parte dei medici di medicina generale, conseguente all'avvenuta guarigione dall'infezione virale, è riscontrabile quella prevalente finalità della prestazione medica, di tutela della salute dell'interessato o della collettività, necessaria per poter fruire del regime di esenzione da IVA. 

Pertanto si ritiene di concordare con la soluzione proposta dal soggetto istante.

Allegato

Risposta a interpello del 15.09.2021 n. 591

Tag: ADEMPIMENTI IVA 2022 ADEMPIMENTI IVA 2022

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

ACCERTAMENTO E CONTROLLI · 06/07/2022 Omessa dichiarazione IVA 2022: le regole per adempimento spontaneo

Promozione adempimento spontaneo mancata presentazione dichiarazione IVA anno d'imposta 2021: il provvedimento delle Entrate

Omessa dichiarazione IVA 2022: le regole per adempimento spontaneo

Promozione adempimento spontaneo mancata presentazione dichiarazione IVA anno d'imposta 2021: il provvedimento delle Entrate

Scadenza comunicazione LIPE 2° trimestre 2022 al 30 settembre

Già dal 2022, slitta al 30 settembre il termine ultimo per l'invio della comunicazione delle liquidazioni periodiche Iva del 2° trimestre; lo prevede il DL Semplificazioni

Contributo straordinario: maggiori adempimenti per imprese del gruppo IVA

Chiarimenti delle Entrate sul contributo straordinario e gli adempimenti per le imprese di un gruppo IVA

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.