HOME

/

DIRITTO

/

AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO

/

PARTECIPAZIONE PUBBLICA E CODICE DELLA CRISI D'IMPRESA: COMPLEMENTARIETÀ

Partecipazione pubblica e Codice della Crisi d'Impresa: complementarietà

La relazione sul governo societario per le società a partecipazione pubblica tra obbligo e strumento di controllo di gestione

Le società a controllo pubblico sono obbligate ai sensi dell’art. 6, comma 4, d.lgs. 175/2016 (TUSP) a predisporre annualmente a chiusura dell’esercizio sociale, la relazione sul governo societario e a pubblicarla contestualmente al bilancio d’esercizio. La mancata presentazione della relazione sulla gestione costituisce violazione di un obbligo di legge da parte dell’organo amministrativo censurabile dal collegio sindacale della società, e rilevabile anche dall’ente socio nell’ambito delle verifiche ad esso spettanti. L’art. 14, co. 2, TUSP, dispone che, qualora emergano nell’ambito dei programmi di valutazione del rischio uno o più indicatori di crisi aziendale, l’organo amministrativo della società a controllo pubblico adotta senza indugio i provvedimenti necessari al fine di prevenire l’aggravamento della crisi, di correggerne gli effetti ed eliminarne le cause, attraverso un idoneo piano di risanamento. 

A ben vedere, l’implementazione del Programma di valutazione del rischio di crisi aziendale si inserisce  nel contesto normativo segnato dal d.lgs. n. 14/2019 “Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza”, con la conseguenza che le due discipline si pongono in rapporto di complementarietà e sono chiamate ad operare in momenti diversi, perché diversi sono i fenomeni che intendono cogliere e regolare. Mentre l’art. 6, co. 2, TUSP mira a favorire la valutazione del rischio di crisi (di là da venire), il Codice della crisi interviene in una fase successiva, di crisi già in atto o probabile. Con questa avvertenza, gli indicatori cui si riferisce l’art. 14, co. 2 del TUSP, potranno, in linea di principio, prendere spunto dagli indicatori di allerta della crisi di impresa.

Il d.lgs. 15/2016, non disciplina in modo dettagliato il contenuto della relazione, limitandosi ad indicare che in essa confluiscono il programma di valutazione del rischio di crisi aziendale –art. 6, comma 2, d.lgs. 175/2016 -, gli ulteriori strumenti di governo societario –art. 6, comma 3, d.lgs. 175/2016 - oppure le ragioni per cui questi ultimi non sono stati adottati –art. 6, comma 5, d.lgs. 175/2016 -. A tale proposito il CNDCEC è intervenuto (con il documento “Relazione sul governo societario” marzo 2019) fornendo una serie di raccomandazioni che nell’ottica di early warning, propongono l’impiego di indicatori forward looking per il monitoraggio del rischio di crisi aziendale a favore della tempestiva emersione della crisi e la sua corretta gestione. Si ricorda che la non immediata adozione di un provvedimento adeguato a prevenire la crisi o l’aggravamento, configura irregolarità ai sensi dell’art. 2409 c.c. ed è altresì suscettibile di rilevare sul piano della responsabilità civile ed erariale (per le società in house) dei componenti degli organi societari e delle amministrazioni pubbliche socie controllanti.

La relazione si costituisce di tre paragrafi essenziali:

  1. Programma di valutazione del rischio di crisi aziendale ex art. 6, co. 2, d.Lgs 175/2016, che integra altresì la descrizione dell’attività di monitoraggio con cadenza almeno semestrale;
  2.  Relazione su monitoraggio e verifica del rischio di crisi aziendale che costituisce una sintesi di analisi dell’attività di monitoraggio del paragrafo precedente;
  3.  Strumenti integrativi di governo societario ai sensi del co. 3, art. 6 d.lgs 175/2016 e motivazione della mancata integrazione.

Per un approfondimento completo sulla tematica continua a leggere qui

Fisco e Tasse Ente accreditato dal Mef per la formazione continua dei Revisori Legali presenta il suo Mini Master Revisori legali on-line per assolvere all’obbligo di formazione di almeno 20 crediti formativi per l'anno 2021 nelle materie caratterizzanti la revisione legale.

Per la tua attività di revisore ti consigliamo il SOFTWARE REVISAL - scegli la configurazione piu' adatta alle tue esigenze.

Vieni a scoprire tutti i nostri documenti (fogli excel e guide) nella sezione del Business Center Controllo di gestione, dedicata ad Analisi di Bilancio, Programmazione e controllo, Budget e Contabilità analitica o gestionale, Controllo di Direzione.


Tag: AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO · 22/09/2021 La responsabilità del Revisore alle frodi nella revisione di bilancio

ISA italia 240, governance ed adeguato assetto organizzativo: la responsabilità del Revisore

La responsabilità del Revisore alle frodi nella revisione di bilancio

ISA italia 240, governance ed adeguato assetto organizzativo: la responsabilità del Revisore

Linea guida di Confindustria per la realizzazione di modelli organizzativi e funzionali

Il Modello di Organizzazione e Gestione (MOG), l’informativa non finanziaria (DNF) ed il ruolo del revisore: la compliance integrata secondo le nuove Linee Guida di Confindustria

Compenso dell’amministratore: il silenzio non costituisce rinuncia

La rinuncia tacita al compenso da parte dell’amministratore di società è possibile, ma solo se tramite il suo comportamento riesce a trasmettere una volontà inequivocabile

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.