HOME

/

LAVORO

/

LAVORO ESTERO 2020

/

REGIME IMPATRIATI: NON VALE PER IL COMPENSO DA AMMINISTRATORE DI SRL

3 minuti, Redazione , 18/06/2021

Regime impatriati: non vale per il compenso da amministratore di srl

In caso di costituzione di srl unipersonale l'agenzia giudica abuso di diritto l'applicazione del regime agevolato per gli impatriati al compenso dell'amministratore

Nell'Interpello 407 del 16 giugno 2021 l'Agenzia  delle entrate  risponde al quesito di un contribuente con  doppia cittadinanza (svizzera e turca)  residente all'estero da circa sette anni. 

Avendo  l'intenzione di stabilirsi in Italia con la nuova famiglia, egli  chiedeva una valutazione sulla possibilita di aprire una srl unipersonale per continuare la sua attivita di consulenza  commerciale e finanziaria, assoggettando il proprio reddito al regime per gli impatriati ex dlgs 147-2015.

Costituzione di srl unipersonale e regime impatriati

 L'attività finora svolta come professionista  in favore di diversi soggetti residenti in vari paesi  nell'ipotesi prospettata continuerebbe attraverso la costituzione della società unipersonale "per il  soddisfacimento di svariate esigenze di tipo personale e commerciali tra le quali:

  • la limitazione della responsabilità patrimoniale per le obbligazioni di legge e di contratto derivanti dallo svolgimento dell'attività di consulenza da parte S.r.l. unipersonale; 
  • la possibilità di ripresentarsi sul mercato come realtà imprenditoriale maggiormente stabile e strutturata,
  •  una maggiore espansività del business, sia in termini di capitale investito e/o suddivisione del rischio d'impresa (mediante il possibile ampliamento della compagine sociale), sia in termini operativi, attraverso l'assunzione,  di collaboratori e/o dipendenti (fra i quali  la stessa consorte
  • l'Istante  intederebbe assumere  qualifica di amministratore unico, e, in ragione dell'essenzialità del proprio apporto lavorativo percepirebbe un compenso variabile, su base annua, tra l'80% e il 90% degli utili di esercizio eventualmente conseguiti ".

 Nell'interpello  l''Istante precisa che non è sua intenzione svolgere altre attività di natura professionale e/o di lavoro autonomo, e che il proprio reddito imponibile da assoggettare a tassazione ai fini IRPEF sarebbe integralmente costituito dal compenso (eventuale) percepito da NEWCO S.r.l. unipersonale, rispetto al quale intende avvalersi del regime stabilito dall'articolo 16 del Decreto legislativo 14 settembre 2015 n. 147,

La risposta dell'Agenzia sula qualificazione del reddito  dell'amministratore

L'agenzia da parere negativo anzi ritiene che il progetto integri una ipotesi  abuso del diritto ai sensi dell'articolo 10-bis della legge 27 luglio 2000, n. 212 ai fini delle imposte dirette (nello specifico, dell'IRPEF).

Ferma restando l'insindacabilità delle scelte imprenditoriali, afferma l'agenzia, osserva innazitutto che  nell'operazione rappresentata in veste di amministratore,  l' unico socio della società sarebbe  destinatario di un reddito assimilato al lavoro dipendente da sottoporre a regime speciale per c.d. lavoratori 'impatriati' di cui all'articolo 16 del decreto legislativo 14 settembre 2015 n. 147, regime escluso per i redditi derivanti dalla partecipazione a società commerciali e redditi di capitale. Infatti:

  •  l'entità del compenso è aleatoria e variabile poiché dipende esclusivamente dai risultati economici della società e 
  • determinata in assenza di un vincolo di subordinazione dell'amministratore unico e/o assoggettamento all'altrui potere direttivo, 
  •  si tratterebbe invece  quindi di  partecipazione agli utili. 

Secondo l'Agenzia si tratterebbe dunque di un indebito  risparmio  fiscale ottenuto con l'abbattimento dell'imponibile fiscale su cui applicare le aliquote progressive IRPEF (abbattimento pari al 70%), rispetto alla ritenuta a titolo di imposta del 26% applicata all'intero ammontare dei redditi di capitale. L'agenzia considera che  il progetto tradisca " attraverso la preordinata costituzione delle condizioni di accesso - la ratio sottesa alla norma agevolativa richiamata, la cui applicazione è esclusa per i redditi di capitale"

Inoltre sottolinea che la specifica sequenza di operazioni che si intenderebbero porre in essere non risulta diretta al soddisfacimento di un interesse economico diverso dal perseguimento del vantaggio fiscale stesso. 

Tag: LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO LAVORO ESTERO 2020 LAVORO ESTERO 2020

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LAVORO ESTERO 2020 · 28/07/2021 Al calciatore extra UE si applica il regime degli impatriati

L'agenzia chiarisce che spetta l'agevolazione per lavoratori impatriati al calciatore extra UE

Al calciatore extra UE si applica il regime degli impatriati

L'agenzia chiarisce che spetta l'agevolazione per lavoratori impatriati al calciatore extra UE

Tassazione e oneri dei dipendenti in distacco transnazionale

Conseguenze fiscali e contributive del distacco transnazionale dei dipendenti

Lavoro agile per COVID e distacco in Cina, no dell'Agenzia alle regole OCSE

Nuove precisazioni dell'Agenzia sulla tassazione applicabile per i lavoratori distaccati all'estero in caso di smart working forzato in Italia causato dalla pandemia

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.