HOME

/

FISCO

/

SUPERBONUS 110%

/

GLI ETS ACCEDONO AL 110% SENZA IL VINCOLO DELL’IMMOBILE AD USO ABITATIVO

Gli ETS accedono al 110% senza il vincolo dell’immobile ad uso abitativo

Il fisco ribadisce che gli Enti del Terzo settore accedono al superbonus per qualunque immobile essi detengano.

Non rileva la destinazione abitativa per lavori eseguiti su immobili appartenenti, a vario titolo, alle fondazioni. 

Nella pratica, qualunque sia l’immobile le fondazioni, e altri soggetti meglio delineati nel seguito, possono accedere alla maxi-detrazione del 110% senza dover rispettare il vincolo della residenzialità dell’immobile.

Vediamo la richiesta presentata dal contribuente 

La Risposta 64 del 28 gennaio 2021 si occupa della seguente situazione:

  • una fondazione è iscritta all’anagrafe delle onlus, 
  • possiede a vario titolo (nuda proprietà, piena proprietà e diritto di superficie) alcuni immobili fra i quali alcuni ad uso non abitativo, A2, B1, B2 e C6, i quali vengono utilizzati per lo svolgimento dell’attività istituzionale della stessa. 
  • la fondazione in questione intende effettuare lavori che possono accedere alla detrazione del 110% e ritiene di poter beneficiare in funzione di essi della maxi detrazione e conseguentemente di poter cedere, ai sensi dell’art. 121, la detrazione stessa.

L’agenzia delle entrate risponde 

In merito all’istanza presentata, il fisco ritiene ammissibile che ai sensi dell’art. 119, co. 9, lett. d-bis) non sia necessario il requisito della “residenzialità” per gli immobili oggetto di lavori da superbonus effettuati nel particolare da: 

  • ONLUS 
  • APS (ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE)
  • ODV (ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO)

iscritte negli appositi registri istituiti negli anni dalle varie legge in materia di ETS.

L’argomento è stato chiarito dal provvedimento di prassi n. 24/2020. 

Tali soggetti non hanno limiti di spesa, dunque il beneficio spetta per tutti gli interventi agevolabili, indipendentemente dalla categoria catastale e dalla destinazione dell'immobile, a patto che i lavori siano effettuati sull'intero edificio o sulle singole unità immobiliari. Considerato che la Fondazione rientra tra i soggetti beneficiari (articolo 119, comma 9, lettera d-bis del decreto “Rilancio”), l’Agenzia ritiene che la stessa potrà accedere al Superbonus ed esercitare le relative opzioni alternative alla fruizione diretta.

Per riassumere:

la detrazione del 110% come esposta nell'art. 119, Dl 34/2020, come modificato dalla L. 178/2020 (legge di bilancio 2021) è ammissibile per le seguenti tipologie di soggetti ed in riferimento alle seguenti tipologie di immobili:

  • condomini (relativamente agli interventi sulle parti comuni) 
  • IACP
  • Società cooperative
  • persone fisiche al di fuori dell’esercizio dell’attività di impresa, arte o professione, per un massimo di due unità immobiliari e solo ad uso abitativo
  • ONLUS, ODV ed APS senza alcun vincolo di residenzialità 
  • SSD e AS, società sportive dilettantistiche e associazioni sportive per i soli immobili destinati a spogliatoi.

Allegato

Risposta a interpello del 28.01.2021 n. 64

Tag: RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2022 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2022 SUPERBONUS 110% SUPERBONUS 110%

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

SUPERBONUS 110% · 23/11/2022 Comunicazione per Ecobonus all'ENEA: è requisito fondante dell'agevolazione

Una recente ordinanza della Cassazione stabilisce che l'invio della comunicazione dati all'ENEA è requisito fondante per l'agevolazione Ecobonus

Comunicazione per Ecobonus all'ENEA: è requisito fondante dell'agevolazione

Una recente ordinanza della Cassazione stabilisce che l'invio della comunicazione dati all'ENEA è requisito fondante per l'agevolazione Ecobonus

Superbonus villette unifamiliari: nel 2023 agevolazione al 90% legata al reddito familiare

Come si calcola la soglia di reddito per poter accedere al superbonus unifamiliari al 90% nel 2023. Alcuni esempi di calcolo per capire chi può accedere all'agevolazione

Superbonus come funzionerà dopo il Decreto aiuti quater

Decreto Aiuti quater in GU n 270/2022: CILAS entro il 25 novembre e delibere assembleari condominiali entro il 24 novembre per avere ancora il 110%

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.