HOME

/

LAVORO

/

SMART WORKING (LAVORO AGILE) 2022

/

NOVITÀ SULLA MALATTIA PER I LAVORATORI FRAGILI

3 minuti, Redazione , 10/11/2020

Novità sulla Malattia per i lavoratori fragili

Nuovo messaggio INPS sulla tutela ai lavoratori fragili. Non necessario il requisito legge 104 /92 Riepilogo dei casi in cui opera l'indennità per ricovero ospedaliero

L’INPS, con il messaggio n. 3653 del 9 ottobre 2020, è intervenuto sulla norma in materia di tutela previdenziale della malattia per i lavoratori fragili , prevista dall’articolo 26 del decreto-legge n. 18 del 2020, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 27 del 2020. L'istituto afferma che " La quarantena e la sorveglianza precauzionale per i soggetti fragili, di cui rispettivamente ai commi 1 e 2 dell’articolo 26 del decreto-legge n. 18 del 2020, non configurano un’incapacità temporanea al lavoro per una patologia in fase acuta tale da impedire in assoluto lo svolgimento dell’attività lavorativa (presupposto per il riconoscimento della tutela previdenziale della malattia comune), ma situazioni di rischio per il lavoratore e per la collettività che il legislatore ha inteso tutelare equiparando, ai fini del trattamento economico, tali fattispecie alla malattia e alla degenza ospedaliera.

Conseguentemente, si configurano diversi casi:

  1.  non è possibile ricorrere alla tutela previdenziale della malattia o della degenza ospedaliera nei casi in cui il lavoratore in quarantena  o in sorveglianza precauzionale perché soggetto fragile , continui a svolgere, sulla base degli accordi con il proprio datore di lavoro, l’attività lavorativa presso il proprio domicilio. In tale circostanza, infatti, non ha luogo la sospensione dell’attività lavorativa con la correlata retribuzione.
  2. È invece evidente che in caso di malattia conclamata (art. 26, comma 6) il lavoratore è temporaneamente incapace al lavoro, con diritto ad accedere alla corrispondente prestazione previdenziale, compensativa della perdita di guadagno. 
  3. In tutti i casi di ordinanze o provvedimenti di autorità amministrative che di fatto impediscano ai soggetti di svolgere la propria attività lavorativa non è possibile procedere con il riconoscimento della tutela della quarantena,  in quanto la stessa prevede un provvedimento dell’operatore di sanità pubblica
  4. Qualora lavoratori assicurati in Italia si siano  recati all’estero e sono stati oggetto di provvedimenti di quarantena da parte delle competenti autorità del Paese straniero, non sono tutelati dal citato comma 1 dell’articolo 26, in quanto tale tutela è ammessa esclusivamente se la quarantena è stata disposta con un provvedimento proveniente da autorità sanitarie italiane.
  5.  In base al principio di prevalenza del trattamento di integrazione salariale sull’indennità di malattia, disposto dall’articolo 3, comma 7, del D.L.vo n. 148, del 14 settembre 2015,  se  il lavoratore è  destinatario di un trattamento di CIGO, CIGD o di assegno ordinario garantito dai fondi di solidarietà, viene meno la  possibilità di ichiedere la specifica tutela  in caso di e malattia.

Nella legge di conversione del decreto Agosto  la norma è stata prorogata fino al 15 ottobre e si amplia il diritto allo smart working. 

Con il messaggio 4157  del 9 novembre 2020 INPS interviene di nuovo per precisare che nella riformulazione del comma, il legislatore ha eliminato, fra i requisiti previsti il riferimento all’articolo 3, comma 1, della legge n. 104/1992. Pertanto, per accedere alla tutela  il lavoratore potrà  produrre :

  1. la certificazione di malattia riportante il periodo di prognosi e l’indicazione della condizione di fragilità con gli estremi della documentazione relativa al riconoscimento della disabilità con connotazione di gravità  legge n. 104/2020 oppure 
  2.  della condizione di rischio derivante da immunodepressione, esiti da patologie oncologiche o dallo svolgimento di terapie salvavita, attestata dagli organi medico-legali delle Autorità sanitarie locali territorialmente competenti. Infine, con il nuovo comma 2-bis, il legislatore ha previsto, a decorrere dal 16 ottobre 2020 e fino al 31 dicembre 2020, per i lavoratori fragili in commento, l’esercizio di norma dell’attività lavorativa in modalità agile anche“attraverso l'adibizione a diversa mansione ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti collettivi vigenti, o lo svolgimento di specifiche attività di formazione professionale anche da remoto”.

Tag: SMART WORKING (LAVORO AGILE) 2022 SMART WORKING (LAVORO AGILE) 2022 LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS EMERGENZA CORONAVIRUS- GREEN PASS

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

SMART WORKING (LAVORO AGILE) 2022 · 23/06/2022 Congedi parentali rafforzati e sostegno ai caregivers: approvato il nuovo decreto

Novità per i genitori e la conciliazione vita-lavoro nello schema di decreto legislativo approvato dal Governo, che recepisce la direttiva europea. Congedi ampliati

Congedi parentali rafforzati e sostegno ai caregivers: approvato il nuovo decreto

Novità per i genitori e la conciliazione vita-lavoro nello schema di decreto legislativo approvato dal Governo, che recepisce la direttiva europea. Congedi ampliati

Smart working semplificato: proroga al 31 agosto 2022

Lavoro agile senza accordo scritto e con comunicazioni semplificate ancora prorogato con la conversione in legge del Decreto fine emergenza n. 24 2022.

Lavoratori fragili,  tutele prorogate con la conversione del DL 24-2022

Assenze indennizzate smart working ordinaria per i fragili e genitori, comunicazioni semplificate. Nuove scadenze nella conversione del dl 24/2022. Elenco delle patologie

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.