HOME

/

DIRITTO

/

TERZO SETTORE E NON PROFIT

/

IMPRESE SOCIALI: FORMA E AGEVOLAZIONI DELLA SRL SEMPLIFICATA AMMESSE

2 minuti, Redazione , 19/08/2020

Imprese sociali: forma e agevolazioni della srl semplificata ammesse

I requisiti per costituire l’impresa sociale come srl semplificata chiariti dal Ministero del Lavoro

E’ possibile costituire un impresa sociale nella forma giuridica di una società a responsabilità limitata semplificata (ai sensi dell’ art. 2463-bis del c.c.) e quindi poter usufruire delle relative agevolazioni. Ciò è quanto ha chiarito il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la nota n. 8115 resa il 17 agosto 2020. In risposta al quesito sottopostogli, il Ministero ha inoltre specificato come è possibile e quali sono i requisiti necessari per costituire una società nella forma di srl semplificata e acquisire la qualifica di impresa sociale.

L’interesse a costituire tale tipologia di società nasce dal fatto che, la srl semplificata gode di alcuni vantaggi:

  • minore capitale sociale necessario per la sua costituzione;
  • spese notarili inferiori rispetto a quelle dovute nel caso di srl “ordinaria”;
  • atto costitutivo/statuto redatto sulla base del modello standard (di cui al d.m. n. 138/2012) per atto pubblico e con specifiche clausole inderogabili.

D’altro canto, le caratteristiche e i requisiti obbligatori per costituire l’ impresa sociale sono contenuti nel d.lgs. 112/2017, in particolare è necessario:

  • svolgere un attività di impresa di interesse generale in via stabile e principale (in modo tale che i  ricavi rappresentino almeno il 70% di quelli totali);
  • finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale e assenza dello scopo di lucro;
  • gestire l’impresa in maniera responsabile e trasparente  favorendo il coinvolgimento dei lavoratori, degli utenti e di altri soggetti interessati all’ attività.

Si fa presente che il modello dell’impresa sociale non prevede un importo iniziale minimo di capitale sociale e pertanto risulta compatibile con quello delle s.r.l. semplificate.

Il Ministero del lavoro ha pertanto chiarito che, qualora vengano rispettati tutti i requisiti previsti dalla legge per assumere la qualifica di impresa sociale, è ammesso l’utilizzo della forma della srl semplificata. L’atto costitutivo e lo statuto della S.r.l. semplificata, redatto sulla base del “modello standard” dovrà quindi essere integrato con le disposizioni inderogabili previste per l’impresa sociale (d. lgs. n. 112/2017).

Quanto detto è stato anche precedentemente affermato dal Ministero dello sviluppo economico (cfr. circolare 3657/2013).

Con riferimento alle spese notarili e agli onorari professionali per a costituzione della società invece si segnala che sembrerebbero dovuti. Ciò in ragione della necessità di integrare il “modello standard” di statuto previsto per le srl. semplificate. Nessuna esenzione da tali oneri, come invece accade per queste ultime.

Tag: TERZO SETTORE E NON PROFIT TERZO SETTORE E NON PROFIT

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

TERZO SETTORE E NON PROFIT · 27/09/2021 5 per 1000: nuovi modelli di rendicontazione per gli ETS

Ecco i modelli e le linee guida per la rendicontazione dei contributi del 5 per mille ricevuti dagli ETS

5 per 1000: nuovi modelli di rendicontazione per gli ETS

Ecco i modelli e le linee guida per la rendicontazione dei contributi del 5 per mille ricevuti dagli ETS

Enti Terzo Settore: nuovi modelli per la rendicontazione del 5 per mille

I soggetti beneficiari del 5 per mille sono tenuti a dimostrare l’impiego delle somme percepite tramite apposito Rendiconto: i nuovi modelli e le linee guida a partire dal 2020

Bonus facciate: spetta se la facciata è visibile dal mare. Ecco un riepilogo delle regole

Il bonus facciate e le condizioni oggettive per la sua applicazione. Le Entrate chiariscono che spetta anche ai fabbricati con facciate visibili dal mare. Vediamo perchè

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.