HOME

/

LAVORO

/

LAVORO ESTERO 2020

/

BORSE DI STUDIO: CHIARIMENTI DELL'AGENZIA SULL'IMPONIBILITÀ

4 minuti, Redazione , 16/06/2020

Borse di studio: chiarimenti dell'Agenzia sull'imponibilità

Regime fiscale per borse di studio estere per attività di ricerca: le indicazioni negli Interpelli n. 171 e 173 dell'Agenzia delle Entrate del 9 giugno 2020

Con due  recentissime Risposte a interpelli  l'Agenzia delle entrate ha fornito chiarimenti sul regime di imponibilità fiscale delle Borse di studio  per attività di ricerca. Si tratta in particolare dei casi di : 

  1. Tassazione  borsa di studio svizzera Articolo 11, comma 1, lettera a), legge 27 luglio 2000, n. 212 - (Risposta ad interpello n. 171/2020)
  2. Regime di tassazione applicabile ad una borsa di studio erogata da  un'organizzazione intergovernativa ad un soggetto residente in Italia - articolo 50, comma 1, lettera c) del TUIR (Risposta ad Interpello n. 173/2020).

che alleghiamo in fondo all'articolo .

Vediamo in sintesi le risposte dell'Agenzia:

1. Il primo caso riguarda  una ricercatrice residente in Svizzera  fino al 2019  e che da ottobre è residente in Italia e  chiede se la seconda tranche di una  borsa di studio erogata dal Fondo Nazionale Svizzero, che riceverà nel corso del 2020 e non soggetta a tassazione in quel paese,   debba essere tassata in Italia.

L'agenzia  ripercorre il regime ordinario di tassazione   per le borse di studio percepite da soggetti residenti in Italia. In base all'art 50 comma 1 del TUIR   sono soggette ad IRPEF in quanto assimilate al lavoro dipendente, tranne in alcuni specifici  casi  tra i quali non rientra l'assegno in oggetto.

Osserva anche che la contribuente risulta assoggettata ad imposizione in Italia per il 2020  e che anche  per il 2019  pur con  formale  iscrizione all'AIRE, continua a sussistere  una presunzione relativa di residenza in Italia,  in quanto la Svizzera è inserita nella lista degli Stati a regime  privilegiato, per cui la contribuente a meno di prova contraria può essere assoggettata ad imposizione in Italia,  sulla base del cd. Worldwide taxation principle 

Per quanto riguarda specificamente le borse di studio  la  convenzione tra i 2 stati prevede che   queste non siano soggette a tassazione solo nell'ipotesi in cui il trasferimento in Italia sia avvenuto al fine "di seguire i suoi studi o di attendere alla propria  formazione professionale".

 Su queste basi l'agenzia afferma che se la contribuente ha  portato la residenza in Italia al solo scopo di svolgere  l'attività di ricerca connessa alla borsa di studio percepita  il  compenso che riceverà nell'anno di imposta 2020, come soggetto residente in Italia,  non sarà  assoggettato a tassazione; in caso contrario, la borsa di studio  sarà  imponibile in Italia sulla base della regola generale realtiva ai redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente.

2. Il secondo caso riguarda invece un cittadino italiano vincitore di una borsa di studio presso una Università degli Stati Uniti  integrata con un ulteriore importo lper adeguare il trattamento economico mensile .  La borsa di studio è finanziata da un' organizzazione  intergovernativa  che sostiene i ricercatori del settore nel campo della biologia molecolare .  L'Istante ha chiarito di non essere legato da  alcun rapporto di lavoro con il soggetto erogante (ALFA).

 L'interpello riguardava la possibilità che la borsa rientri tra le fattispecie cui si applica il regime di esenzione dall'IRPEF, ovvero:
- borsa di studio erogata per la mobilità internazionale - programma "Erasmus Plus  ", di cui all'articolo 1, comma 50, della legge di Stabilità del 2016;
- borsa di studio corrisposte dalle università e dagli istituti di istruzione  universitaria per la frequenza dei corsi di perfezionamento e delle scuole di
specializzazione, per i corsi di dottorato di ricerca, per attività di ricerca post-laurea e  post-dottorato e per i corsi di perfezionamento all'estero 
- borsa di studio corrisposta dalle Regioni a  e dalle Province autonome di Trento e di Bolzano 
- borse finanziate dalla Comunità europea

programma Socrates

borse erogatee dal Governo italiano per cittadini stranieri in forza di accordi internazionali.

L'agenzia premette che l'elenco, fornito con la  risoluzione del 23 aprile 2009, n. 109/E,   è esclusivo,  ossia non e possibile assimilare a queste fattispecie altre borse diverse.    L'interpello è stato comunque girato al Ministero dell'Università e della ricerca  che ha chiarito come l'organismo ALFA citato risulta essere un  un'organizzazione intergovernativa composta prevalentemente da Stati che fanno parte dell'Unione europea, ma non è un ente di  derivazione europea . 

In considerazione di quanto sopra , conclude l'agenzia, "si ritiene che la borsa di studio in esame non è  riconducibile a nessuna delle previsioni di favore sopra evidenziate e, in particolare,  non può essere ricondotta per assimilazione alle borse di studio erogate nell'ambito del  programma "Erasmus Plus". Ne consegue che detta borsa studio è soggetta al regime di tassazione ordinario come reddito assimilato a quella da lavoro dipendente e nel presupposto che l'Istante risulti residente fiscalmente in Italia deve essere dichiarato come reddito estero".

In merito alla retribuzione supplementare versata all'Istante dall'Università, la  Convenzione tra Italia e Stati Uniti per evitare le doppie imposizioni non reca, in  concreto, alcuna limitazione alla potestà impositiva dell'Italia, Stato di residenza dell'  Istante, mentre  risulta  limitata la potestà impositiva degli USA per le retribuzioni relative ad attività  di insegnamento o di ricerca: in altri termini, tale Paese non potrà tassare gli  emolumenti in esame per i primi due anni di soggiorno temporaneo del contribuente  negli Stati Uniti.

In conclusione, se la retribuzione universitaria aggiuntiva verrà percepita dall' Istante a fronte di una attività di ricerca, questa sarà assoggettata a tassazione esclusiva
in Italia per i primi due anni. 

Allegati

Risposta Interpello Agenzia delle Entrate del 09.06.2020 n. 171
Risposta Interpello Agenzia delle Entrate del 09.06.2020 n. 173

Tag: REDDITI PERSONE FISICHE 2021 REDDITI PERSONE FISICHE 2021 CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE CIRCOLARI - RISOLUZIONI E RISPOSTE A ISTANZE REDDITI ESTERI 2020 REDDITI ESTERI 2020 DICHIARAZIONE 730/2021 DICHIARAZIONE 730/2021 LAVORO ESTERO 2020 LAVORO ESTERO 2020

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LAVORO ESTERO 2020 · 03/08/2021 Ingresso in Italia, novità della nuova ordinanza

Le regole per entrare in Italia dall'estero: elenchi aggiornati dei Paesi al 29.7, Passenger Locator Form. Divieto India Bangladesh Sri Lanka, Brasile . Le ordinanze ufficiali

Ingresso in Italia, novità della nuova ordinanza

Le regole per entrare in Italia dall'estero: elenchi aggiornati dei Paesi al 29.7, Passenger Locator Form. Divieto India Bangladesh Sri Lanka, Brasile . Le ordinanze ufficiali

Impatriati: opzione anticipata per l’estensione del regime

Agenzia e Direzione regionale Lombardia sulla decadenza dal beneficio del prolungamento in caso di mancato pagamento del tributo "impatriati" entro il 30/08/2021.

Al calciatore extra UE si applica il regime degli impatriati

L'agenzia chiarisce che spetta l'agevolazione per lavoratori impatriati al calciatore extra UE

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.