HOME

/

FISCO

/

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2021

/

CESSIONE BONUS EDILIZI: ATTENZIONE AGLI ANNI

1 minuto, Redazione , 23/09/2019

Cessione bonus edilizi: attenzione agli anni

Cessione sisma/ecobonus in 5 anni, ristrutturazione in 10 anni. Le indicazioni per non perdersi.

In quanti anni è possibile usare il credito d'imposta riconosciuto ai fini del sisma bonus e dell'ecobonus? Nonostante la pubblicazione di guide e chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate la risposta non è immediata in quanto la disciplina è piuttosto farraginosa. Ma andiamo con ordine.

L'art. 10 D.L. 34/2019 (decreto Crescita) ha distinto:

  1.  lo sconto da ecobonus (riqualificazione energetica: art. 14, c. 3.1 D.L. 63/2013): per gli interventi di efficienza energetica il soggetto avente diritto alla detrazione (ossia l'intestatario delle fatture dell'intervento) può optare, al posto della detrazione, per un contributo sotto forma di sconto diretto in fattura, di pari ammontare della detrazione, che viene anticipato dal fornitore e da lui recuperato sotto forma di credito da utilizzare in compensazione in 5 quote annuali. A sua volta il fornitore può cedere il credito ai propri fornitori (che non siano istituti di credito) sempre in 5 quote annuali. Poi il passaggio del credito si ferma: non sono possibili ulteriori cessioni;
  2. lo sconto da sismabonus (art. 16, c. 1-octies D.L. 63/2013): per gli interventi antisismici il soggetto avente diritto alla detrazione può optare, al posto della detrazione, per un contributo sotto forma di sconto diretto in fattura, con le stesse modalità di cui sopra quindi 5 quote annuali
  3. la cessione del credito per interventi di ristrutturazione edilizia che comportino un risparmio energetico (art. 16-bis, c. 1, lett. h) Tuir): per gli interventi di ristrutturazione edilizia finalizzati al conseguimento di risparmi energetici, il soggetto avente diritto alla detrazione può cedere il corrispondente credito ai fornitori che, a loro volta, possono ricederlo ai loro fornitori. Il recupero del credito per il fornitore cessionario avviene in 10 quote annuali.

Quindi riepilogando in effetti le due tempistiche differenti sono:

  • lo sconto in fattura per eco/sisma bonus e' sempre recuperabile in 5 anni; anche dall'eventuale cessionario del credito;
  • invece la cessione del credito  ristrutturazione/risparmio energetico e' recuperabile sempre in 10 anni.

Le associazioni di categoria del mondo edilizio hanno in più occasioni sottolineato il loro disappunto verso questo meccanismo che penalizza coloro che sono di dimensioni inferiori. Tra le proposte si è parlato di un rimborso diretto per il fornitore che accetta il credito o di un utilizzo istantaneo del credito senza suddivisione in 5 o 10 anni. Forse la Legge di bilancio 2020 chiuderà questa storia con un finale positivo.

Tag: RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2021 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2021

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

SUPERBONUS 110% · 26/11/2021 Bonus edilizi: FAQ delle entrate su visto di conformità e asseverazione

Dubbi sull'applicazione di visto e asseverazione post decreto Anti Frodi. Cosa devono fare i professionisti chiamati a certificare? Aggiornati anche i software

Bonus edilizi: FAQ delle entrate su visto di conformità e asseverazione

Dubbi sull'applicazione di visto e asseverazione post decreto Anti Frodi. Cosa devono fare i professionisti chiamati a certificare? Aggiornati anche i software

Superbonus: il 60% dei lavori al 30.06 deve riguardare i lavori complessivi

Le Entrate spiegano i criteri per il raggiungimento della percentuale del 60% dei lavori ai fini della agevolazione super-sismabonus. Chiarito poi il computo del tetto max di spesa

Visto e asseverazione: obbligatori solo per bonus edilizi ceduti e comunicati post 12.11

Cosa accade agli accordi di cessione conclusi pre Decreto Anti frodi seppur non comunicati alla data del 12.11? Le Entrate tengono conto della buona fede del contribuente

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.