Rassegna stampa Pubblicato il 10/05/2019

Vendite di beni tramite piattaforme digitali: novità nel decreto Crescita

Piattaforme digitali

Decreto Crescita: modifiche per le vendite di beni tramite piattaforme digitali. Obblighi in arrivo

Aumentano gli obblighi per le vendite di beni effettuate tramite piattaforme digitali. In particolare, il cd. Decreto Crescita 2019 (DL 34/2019) in attesa di conversione in Legge, prevede che il soggetto passivo che facilita, tramite l'uso di un'interfaccia elettronica quale un mercato virtuale, una piattaforma, un portale o mezzi analoghi:

  • le vendite a distanza di beni importati
  • le vendite a distanza di beni all'interno dell'Unione europea

è tenuto a trasmettere entro il mese successivo a ciascun trimestre, secondo modalità che saranno stabilite con un futuro provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate, per ciascun fornitore, i seguenti dati:

  • la denominazione, la residenza o il domicilio l'indirizzo di posta elettronica;
  • il numero totale delle unità vendute in Italia;
  • a scelta del soggetto passivo, l'ammontare totale dei prezzi di vendita o il prezzo medio di vendita.

Il primo invio di dati deve essere effettuato nel mese di luglio 2019 e l’obbligo dovrà essere adempiuto fino al 31.12.2020.

Per approfondimenti sul tema si rimanda all'articolo Vendita di apparecchi elettronici su piattaforme digitali: gli adempimenti.

Per quanto riguarda gli adempimenti che devono essere rispettati si rimanda all'articolo Apparecchi elettronici venduti su piattaforme online: regime iva 2019

Fonte: Fisco e Tasse





Scrivi un commento

I campi contrassegnati * sono obbligatori
(il tuo indirizzo non sara' pubblicato)