IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 19/10/2018

Modello Redditi PF 2018, il 31 ottobre scade l'invio telematico

Tempo di lettura: 2 minuti
scadenze bando inail 2016

Sempre entro il 31 ottobre vanno presentate anche i Modelli Redditi SP/SC 2018 nonché il Mod. IRAP 2018

Commenta Stampa

Manca poco per la scadenza di invio del Modello Redditi PF 2018. Il termine quest'anno scade infatti il 31 ottobre, grazie allo slittamento dei termini - normalmente fissati al 30.09 - previsto dalla Legge di Bilancio 2018 (si veda a tal proposito il nostro speciale del 16.05.2018 "Dichiarazioni dei redditi 2018: il calendario delle scadenze") . Si ricorda che il maggiore termine è stato concesso solo per quest'anno per coloro che sono soggetti all'invio dello spesometro (tra cui rientrano per l'appunto anche le persone fisiche titolari di Partita Iva). Si presume pertanto che, una volta che verrà abolito lo spesometro (dal 2019, salvo modifiche), la scadenza - almeno per tali soggetti - tornerà al 30 settembre.

Per ora, comunque, occupiamoci della scadenza di quest'anno che, essendo stata procrastinata già a gennaio, non ha necessitato di proroghe dell'ultima ora.

Ricordiamo che il Modello Redditi PF 2018 deve essere ormai presentato telematicamente, in quanto è scaduto il 2.7.2018 (il 30 giugno quest'anno cadeva di sabato) il termine per presentarlo in forma cartacea. Si ricorda, in ogni caso, che la presentazione cartacea è consentita solo a coloro che:

  • pur possedendo redditi che possono essere dichiarati con il mod. 730, non possono presentare il mod. 730;
  • pur potendo presentare il mod. 730, devono dichiarare alcuni redditi o comunicare dati utilizzando i relativi quadri del modello Redditi (RM, RT, RW);
  • devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

L'invio telematico può avvenire:

  • direttamente dal contribuente (attraverso i servizi Fisconline o Entratel, in base ai requisiti posseduti per il conseguimento dell’abilitazione);
  • tramite intermediario abilitato (commercialisti, Caf ecc …).

Sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate è disponibile il software per l'invio del modello.
La dichiarazione si considererà presentata nel giorno in cui è conclusa la ricezione dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate. Per provare la presentazione della dichiarazione occorre conservare la comunicazione  attestante l’avvenuto ricevimento dei dati, rilasciata sempre per via telematica, consultabile nella Sezione “Ricevute” del sito internet dell’Agenzia delle Entrate, riservata agli utenti registrati ai servizi telematici. La comunicazione di ricezione può in ogni caso essere richiesta senza limiti di tempo (sia dal contribuente che dall’intermediario) a qualunque Ufficio dell’Agenzia delle Entrate.
Si ricorda che, sempre entro il 31 ottobre, devono essere inviati anche i modelli Redditi:

  • SP delle Società di persone;
  • SC delle Società di capitali (per i soggetti con periodo d'imposta coincidente con l'anno solare);

nonché il Modello IRAP.
In questi ultimi casi l'invio è possibile solo per via telematica.

Fonte: Fisco e Tasse


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

Tools Fiscali

Il Metodo dei Multipli 2021 - GIAPPONE
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - USA
Scaricalo a 15,90 € + IVA
Il Metodo dei Multipli 2021 - GLOBALE
Scaricalo a 15,90 € + IVA

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE