HOME

/

FISCO

/

REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2021

/

BONUS PUBBLICITÀ 2018: DUBBI SULLA COMPILAZIONE DEL QUADRO RU

1 minuto, Redazione , 27/08/2018

Bonus pubblicità 2018: dubbi sulla compilazione del quadro RU

Credito d'imposta investimenti pubblicitari:si aspettano indicazioni sull'importo da indicare nelle dichiarazioni dei redditi riferite all'anno di imposta 2017

Nonostante la pubblicazione dei modelli e del Provvedimento con le indicazioni su come richiedere il bonus pubblicità, sono molti i dubbi sollevati dagli operatori in questi giorni. Infatti, stando a quanto previsto nel DPCM del 16 maggio e pubblicato in Gazzetta, il credito d'imposta per investimenti pubblicitari incrementali, deve essere indicato nella dichiarazione dei redditi relativa ai periodi di imposta di maturazione del credito a seguito degli investimenti effettuati e nelle dichiarazioni dei redditi relative ai periodi di imposta successivi fino a quello nel corso del quale se ne conclude l'utilizzo.

In particolare, i soggetti con periodo d'imposta non coincidente con l'anno solare indicano il credito d'imposta nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d'imposta in corso al 31 dicembre dell'anno di maturazione del credito riferito agli investimenti effettuati nell'anno solare. Pertanto, per il periodo d’imposta 2017, il credito d’imposta va indicato nel quadro RU con il nuovo codice E4- Investimenti pubblicitari.

E fin qua, tutto bene. Se non chè, per l'anno di imposta 2017 è previsto che gli interessati presentino una domanda di adesione al credito con le spese sostenute nell'anno 2017 nel periodo compreso tra il 22 settembre 2018 ed il 22 ottobre 2018. La risposta dell'importo, tramite pubblicazione dell'elenco dei beneficiari del Dipartimento per l'informazione e l'editoria è prevista il 21 novembre 2018.

Tuttavia, sorge spontanea una domanda: che importo indicare nella dichiarazione dei redditi 2018 relativa al periodo d’imposta 2017? Infatti, il termine del 21 novembre previsto per la pubblicazione degli aventi diritto al credito, è successivo al termine di presentazione della dichiarazione dei redditi fissato al 31 ottobre.

Si resta pertanto in attesa di un chiarimento ufficiale in tal senso.

Potrebbe interessarti il Pacchetto Credito d'imposta Bonus Pubblicità composto dalla Circolare del Giorno in PDF e da un  Foglio di Calcolo Excel

Per approfondire l'e-book Credito d'imposta investimenti pubblicitari (eBook)

Tag: REDDITI PERSONE FISICHE 2021 REDDITI PERSONE FISICHE 2021 REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2021 REDDITI SOCIETÀ DI CAPITALI 2021 REDDITI SOCIETÀ DI PERSONE 2021 REDDITI SOCIETÀ DI PERSONE 2021

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

mariano - 29/08/2018

ma la domanda a cui non risponde nessuno è: MA SE NEL 2017 HO INVESTITO ZERO EURO IN PUBBLICITA' AD ES. SU CARTA STAMPATA E NEL 2018 HO INVESTITO 1000 EURO, HO DIRITTO AD UN BONUS DI 750 O 900 EURO (75% O 90% IN BASE ALLA PMI) OPPURE NON HO DIRITTO PERCHE' LA BASE INCREMENTALE DELL'ANNO PRECEDENTE (ZERO) RENDI IMPOSSIBILE RAGGIUNGERE IL +1% DI CUI PARLA IL DECRETO???

Roberto - 27/09/2018

Ciao Mariano, purtroppo la risposta l'ho verificata personalmente compilando l'applicazione web del A.d.E.: è negativa!! Se viene inserito il valore zero nel campo "investimenti anno precedente" ti indica "valore non ammesso" e non ti consente di andare avanti; ho provato a mettere 1 euro e lo accetta senza problemi calcolando in automatico i campi successivi!!! Ovviamente, non avendo sostenuto neanche un euro di investimenti nell'anno precedente, non mi sogno neanche di compilare il modello pena la restituzione dell'intero credito usufruito in caso di verifica documentale da parte dell'A.d.E. Tra l'altro, da qualche giorno, una conferma sull'impossibilità di poter usufruire del credito d'imposta in caso di assenza di investimenti nell'anno precedente è contenuta in una delle faq del Dipartimento per l'informazione e l'editoria della Presidenza del Consiglio http://informazioneeditoria.gov.it/it/attivita/altre-misure-di-sostegno-alleditoria/faq-sul-credito-di-imposta-su-investimenti-pubblicitari-incrementali/ Grazie per l'ospitalità. Saluti.

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA TASSAZIONE DELLE PMI · 27/07/2021 La deducibilità dell’IVA indetraibile da pro-rata

La Cassazione emana un principio di diritto in base al quale l’IVA indetraibile da pro-rata è deducibile per cassa quale componente negativo di reddito

La deducibilità dell’IVA indetraibile da pro-rata

La Cassazione emana un principio di diritto in base al quale l’IVA indetraibile da pro-rata è deducibile per cassa quale componente negativo di reddito

Soggetti Isa e versamento imposte: rateizzazione e calcolo interessi dopo la proroga

I contribuenti Isa che hanno optato per la rateizzazione delle imposte, dovranno ricalcolare gli interessi per i pagamenti delle rate successive al 15 settembre 2021

Soggetti ISA e forfettari: proroga versamenti imposte al 15 settembre

Per i contribuenti ISA slitta al 15 settembre il termine versamento delle imposte risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, IRAP e IVA, in scadenza dal 30.06 al 31.08.2021

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.