HOME

/

PMI

/

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

/

BONUS PUBBLICITÀ 2018: ECCO CHI PUÒ CHIEDERE IL CREDITO D'IMPOSTA

1 minuto, Redazione , 20/08/2018

Bonus pubblicità 2018: ecco chi può chiedere il credito d'imposta

Investimenti pubblicitari incrementali: ecco i beneficiari del credito d'imposta cd. Bonus Pubblicità.

Dal 2018 è stato istituito un credito d’imposta per le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali. Per beneficiare dell’agevolazione è necessario che l’ammontare complessivo degli investimenti pubblicitari realizzati superi almeno dell’1% l’importo degli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi d’informazione nell’anno precedente.
Pubblicato il 26 luglio sulla Gazzetta ufficiale il decreto ministeriale del 16 maggio 2018 con le regole attuative, ed il 1° agosto sono stati pubblicati i modelli per comunicare gli importi e gli adempimenti necessari ai fini della loro fruizione.

Entrando nel merito delle singole disposizioni contenute nel DPCM 16.05.2018, per quanto riguarda i soggetti beneficiari del credito d’imposta per investimenti pubblicitari incrementali, indipendentemente dalla natura giuridica assunta, dalle dimensioni aziendali e dal regime contabile adottato

  • le imprese
  • lavoratori autonomi,
  • gli enti non commerciali,

possono beneficiare del credito d'imposta in relazione agli investimenti in campagne pubblicitarie

  • sulla stampa quotidiana e periodica, anche on-line, effettuati nel periodo 24.06.2017-31.12.2017 e a partire dal 1° gennaio 2018, il cui valore superi di almeno l'1% gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell'anno precedente.
  • sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali, effettuati a partire dal 1° gennaio 2018, il cui valore superi di almeno l'1% gli analoghi investimenti effettuati sugli stessi mezzi di informazione nell'anno precedente.

Ovviamente, per “stessi mezzi di informazione” si intendono non le singole testate giornalistiche o radiotelevisive, ma il tipo di canale informativo:

  • stampa
  • emittenti radiofoniche e televisive.

Sempre nell’ambito dei beneficiari è necessario distinguere dalla tipologia del richiedente. Infatti, come anticipato prima, il credito d'imposta è pari al

  • 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati.
  • 90% del valore incrementale degli investimenti effettuati nel caso di
    • microimprese ,
    • PMI ,
    • start-up innovative .

In realtà, in sede di prima applicazione, anche alle microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative sarà provvisoriamente riconosciuto il beneficio nella misura standard del 75%, in attesa che la Commissione Europea si pronunci sulla compatibilità di tale profilo di maggior favore con le normative europee sugli aiuti di Stato. In base a quanto stabilito, le risorse corrispondenti alle concessioni nella misura del 90% saranno ovviamente accantonate per essere poi effettivamente destinate successivamente all’approvazione della Commissione.

Potrebbe interessarti il Pacchetto Credito d'imposta Bonus Pubblicità composto dalla Circolare del Giorno in PDF e da un  Foglio di Calcolo Excel

Per approfondire l'e-book Credito d'imposta investimenti pubblicitari (eBook)

Tag: AGEVOLAZIONI COVID-19 AGEVOLAZIONI COVID-19 AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA
Commenti

fabrizio - 14/09/2018

volevo fare la stessa domanda;secondo il mio commercialista non ti spetta perchè secondo lui non saremmo in presenza di un incremento ma di un inizio di investimento.

mirko - 30/08/2018

ma se l'anno scorso ho investito zero euro e nel 2018 investo 5.000 euro, ho diritto perchè c'è l'incremento di 5.000 euro oppure non ho diritto perchè 5.000/0 non è definito matematicamente e quindi non raggiungo l'1% dell'investimento incrementale di cui parla il decreto?

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

AGEVOLAZIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE · 22/10/2021 Tour operator: nuovo credito di imposta del 50% dei costi per la digitalizzazione

Il DM Superbonus alberghi 80% ancora in bozza, prevede un credito di imposta per agenzie di viaggi e tour operator per i costi di digitalizzazione. I dettagli

Tour operator: nuovo credito di imposta del 50% dei costi per la digitalizzazione

Il DM Superbonus alberghi 80% ancora in bozza, prevede un credito di imposta per agenzie di viaggi e tour operator per i costi di digitalizzazione. I dettagli

Contributo imprese esercenti servizi turistici con Bus scoperti: domande dal 22 ottobre

Contributo per imprese esercenti servizi turistici mediante autobus scoperti: invio delle domande dal 22 ottobre e fino al 5 novembre 2021

Credito d'imposta investimenti: ecco i modelli per la comunicazione al MISE

Il MISE con tre decreti del 6 ottobre pubblica i modelli per le comunicazioni dati per l'applicazione del credito d'imposta investimenti: formazione 4.0, design, beni strumentali

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.