HOME

/

NORME

/

PROVVEDIMENTI

/

RIDUZIONE DEI RIFIUTI E INNOVAZIONE DEI PRODOTTI: LA UE PUBBLICA 4 DIRETTIVE

2 minuti, Redazione , 25/06/2018

Riduzione dei rifiuti e innovazione dei prodotti: la UE pubblica 4 Direttive

Quattro Direttive UE in vigore dal 4 luglio per incentivare la riduzione dei rifiuti e l'innovazione dei prodotti, contenute nel c.d. pacchetto economia circolare

La Commissione europea ha adottato un nuovo, ambizioso pacchetto di misure sull’economia circolare per aiutare le imprese e i consumatori europei a compiere la transizione verso un’economia più forte e più circolare, in cui le risorse siano utilizzate in modo più sostenibile. Entrano infatti in vigore il 4 luglio, le 4 Direttive sull'economia circolare del 30 maggio 2018, pubblicate sulla Gazzetta europea del 14 giugno (L150), che modificano le 6 Direttive su rifiuti, imballaggi, discariche, pile, veicoli e rifiuti elettronici.

Il recepimento da parte dei paesi della Comunità europea è previsto per il 5 luglio 2020 (2 anni).

Tra i 4 provvedimenti del pacchetto, quello più importante è rappresentato dalla Direttiva 2018/851 che punta a ridurre la produzione di rifiuti e a dare efficienza all’uso delle risorse. La cernita, che va autorizzata, rientra nel concetto di «gestione dei rifiuti». Il recepimento della direttive dovrà chiarire quale articolazione dello Stato potrà individuare i criteri specifici per l’End of Waste.
La direttiva impone agli Stati membri di adottare misure appropriate per «garantire» che quanto deriva da un processo di produzione il cui scopo primario non è quello di produrlo, sia considerato sottoprodotto e non rifiuto (nel rispetto dell’articolo 5).

Gli altri tre provvedimenti del pacchetto:

  • Direttiva (UE) 2018/849, riguarda veicoli fuori uso, pile, accumulatori e rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, e che modifica le direttive 2000/53/CE relativa ai veicoli fuori uso, 2006/66/CE relativa a pile e accumulatori e ai rifiuti di pile e accumulatori e 2012/19/UE sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche.
    Si propone di raggiungere questi ambiziosi obiettivi prevedendo che, per i veicoli, gli Stati membri adottino misure necessarie affinché le autorità competenti riconoscano reciprocamente e accettino i certificati di rottamazione emessi in altri Stati membri. Sul fronte pile e accumulatori la nuova direttiva prevede che gli Stati membri adottino strumenti economici e altre misure per conseguirne gli obiettivi e incentivare l’applicazione della gerarchia dei rifiuti. Tra le misure si potranno utilizzare quelle previste nel nuovo allegato IV-bis alla direttiva sui rifiuti (ad esempio eliminazione graduale delle sovvenzioni in contrasto con la gerarchia dei rifiuti). Analoga previsione per i Raee.  Sul fronte discariche, la parola d’ordine è disincentivarne l’uso.
     
  • Direttiva (UE) 2018/850, impone la riduzione del collocamento in discarica dei rifiuti, soprattutto se idonei al riciclo, e modifica la direttiva 1999/31/CE relativa alle discariche di rifiuti.
    Ha l'obiettivo di collocare in discarica solo il 10% dei rifiuti urbani (ma sono previste deroghe di 5 anni). La progressiva riduzione del collocamento in discarica è indispensabile per evitare impatti nocivi sulla salute umana e sull’ambiente e assicurare il recupero graduale ed efficace dei materiali di rifiuto con valore economico grazie a una loro adeguata gestione, in linea con la gerarchia dei rifiuti di cui alla direttiva 2008/98/CE.
     
  • Direttiva (UE) 2018/852 che modifica la direttiva 94/62/CE sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio.
    Prevede invece che, entro il 31 dicembre 2025, almeno il 65% degli imballaggi in peso deve essere riciclato. Entro e non oltre 31 dicembre 2025 vanno raggiunti i seguenti obiettivi minimi di riciclaggio in peso: 50% plastica; 25% legno; 70% metalli ferrosi; 50% alluminio; 70% vetro e 75% per carta e cartone.

Abbonati alla Circolare del Giorno approfondimenti quotidiani (quasi 300 in un anno) precisi, tempestivi e completi, sulle novità e sui temi di maggiore rilevanza fiscale. Durata 12 mesi

Allegato

4 Direttive UE del 30.05.2018 pubblicate in Gazzetta UE del 14.06.2018

Tag: AGEVOLAZIONI COVID-19 AGEVOLAZIONI COVID-19 PROVVEDIMENTI PROVVEDIMENTI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA FATTURA ELETTRONICA NELLA PMI · 30/09/2021 Consultazione e-fatture: scade oggi 30 settembre 2021 il termine

Adesione al servizio di consultazione delle fatture elettroniche ulteriormente prorogata al 30 settembre 2021. Oggi ultimo giorno per aderire

Consultazione e-fatture: scade oggi 30 settembre 2021 il termine

Adesione al servizio di consultazione delle fatture elettroniche ulteriormente prorogata al 30 settembre 2021. Oggi ultimo giorno per aderire

Diritti doganali: il decreto MEF conferma il tasso di interesse fino al 12 gennaio 2022

Per i pagamenti differiti di diritti doganali effettuali nel periodo compreso tra il 13 luglio 2021 e il 12 gennaio 2022, è fissato un tasso di interesse nella misura dello 0,165%.

Privacy: le nuove linee guida sui cookie e altri strumenti di tracciamento del Garante

Le nuove linee guida del Garante per la protezione dei dati personali, sui cookie e altri strumenti di tracciamento, a tutela degli utenti quando navigano online

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.