IN PRIMO PIANO:

Rassegna Stampa Pubblicato il 05/01/2018

Il sostegno alla compliance nel nuovo Manuale Operativo della Guardia di Finanza

Tempo di lettura: 1 minuto
facebook agenzia delle entrate

Cooperazione Fisco-contribuente: nuove forme di comunicazione, ravvedimento e istituti deflattivi del contenzioso le strade indicate nel Manuale Operativo della Guardi di Finanza

Commenta Stampa

Anche la circolare n. 1/2018 della Guardia di Finanza, intitolata “Manuale operativo in materia di contrasto all'evasione e alle frodi fiscali”, fornisce precise indicazioni circa il sostegno alla compliance e alla cooperazione Fisco-contribuente.

Seguendo i dettami della Legge  n. 23 del 11 marzo 2014, anche la nuova circolare sull'attività ispettiva della Guardia di Finanza, la circolare n. 1/2018 in vigore dal 1° gennaio 2018, ha riservato il dovuto spazio al rapporto di fiducia che si deve instaurare tra il Fisco ed i contribuenti.
La Legge n. 23/2014 mira a realizzare un sistema fiscale più equo, trasparente ed orientato alla crescita, prevedendo in tal senso uno sviluppo degli istituti tendenti alla semplificazione ed alla collaborazione.
In tal senso anche la Guardia di Finanza, sottolineando l'impatto dei principi della norma in questione sull'attività ispettiva del Corpo, ha deciso di dedicare una parte consistente del nuovo documento interno di prassi a precise indicazioni sulla compliance (ovvero sull'adempimento collaborativo) da fornire ai Reparti dislocati a livello nazionale.
Come specificato nel Manuale Operativo, il sostegno alla compliance consente all'Amministrazione finanziaria di ridurre gli ambiti del contenzioso tributario, oltre che di accentrare maggiormente l'azione ispettiva nei confronti dei target connotati da un alto profilo di rischio fiscale e dei fenomeni evasivi più gravi.
Per raggiungere gli obiettivi posti dalla normativa, gli interventi si articolano su tre differenti livelli:

  • nuove forme di comunicazione tra Fisco e contribuente,
  •  previsione di più ampie possibilità di correzione spontanea di errori ed omissioni da parte del contribuente, mediante la revisione dell'istituto del c.d. “ravvedimento operoso”,
  • riforma di taluni istituti deflativi del contenzioso tributario.

Fonte: Fisco e Tasse


Lascia un commento

Accedi per poter inserire un commento
Entra

Seguici sui social

Iscriviti al PODCAST

Scarica le nostre APP!

fiscoetasse

Libreria FISCOeTASSE

Circolari ed e-book
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse
app-fiscoetasse

FISCOeTASSE News

Tutte le notizie gratis
app-ios-fiscoetasse app-android-fiscoetasse

La Circolare Del Giorno

Scadenzario Agosto 2020
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Le novità degli ISA 2020
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Dal 1° luglio obbligo di contradditorio preventivo
Scaricalo a 4,71 € + IVA
Scopri le Circolari del Giorno!

Tools Fiscali

Modelli di bilancio per gli Enti del Terzo Settore
In PROMOZIONE a 9,90 € + IVA invece di 12,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Elementi contabili ISA 2020 (Excel)
In PROMOZIONE a 16,90 € + IVA invece di 19,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Calcolo IRES e IRAP 2020 - Redditi Società di Capitali
In PROMOZIONE a 89,90 € + IVA invece di 99,90 € + IVA fino al 2020-09-15
Analisi di Bilancio - Pacchetto completo (pdf + excel)
In PROMOZIONE a 82,70 € + IVA invece di 116,89 € + IVA fino al 2022-12-31

Le nostre skill - ALEXA

FISCOeTASSE NOTIZIE

Skill FISCOeTASSE Notizie

FISCOeTASSE

Skill FISCOeTASSE