HOME

/

LAVORO

/

LAVORO ESTERO 2022

/

NUOVO ACCORDO ITALIA-CANADA SULLE PENSIONI

2 minuti, Redazione , 30/10/2017

Nuovo accordo Italia-Canada sulle pensioni

In vigore dal 1 ottobre il nuovo accordo con il Canada in materia previdenziale e di sicurezza sociale. L'inps ha pubblicato le istruzioni operative

 E' in vigore il il nuovo Accordo con il Canada in materia di sicurezza e previdenza sociale. L'inps ha emanato in proposito la circolare n. 154 del 25 ottobre 2017.

In premessa l'istituto specifica che  l'Accordo si basa sul documento  firmato dalGoverno della Repubblica italiana e il Governo del Canada,  il 22 maggio 1995 (Allegato 1), e il relativo Protocollo Aggiuntivo, firmato a Roma il 22 maggio 2003 (Allegato 2),

Fino a quando il nuovo Accordo non sarà recepito in un’apposita Intesa con il Québec, quello attualmente vigente con tale Provincia autonoma canadese continuerà ad esercitare i suoi effetti  in convenzione con la suddetta Provincia.
Il nuovo Accordo contiene alcune disposizioni innovative in materia di:

  • determinazione e unicità della legislazione applicabile/distacchi;
  • prestazioni pensionistiche e prestazioni familiari per i titolari di pensione; prestazioni economiche in caso di tubercolosi;
  • modalità operative per l’espletamento degli accertamenti sanitari finalizzati alla concessione delle prestazioni di invalidità.

In particolare, il nuovo Accordo:

  • modifica le disposizioni in materia di legislazione applicabile, prevedendo una più ampia deroga al principio di territorialità con l’introduzione della possibilità di proroga dell’iniziale periodo di distacco (24 mesi) (Parte II, art. 7);
  • modifica il requisito minimo richiesto ai fini della totalizzazione, prevedendo 52 settimane  (in linea con quanto previsto dalla maggior parte delle convenzioni di sicurezza sociale) in  luogo delle attuali 53 (Parte III – Cap. I, artt. 13-15);
  • assicura una più ampia tutela previdenziale, soprattutto attraverso l’introduzione della totalizzazione multipla (Parte III – Cap. I, art. 14) e della “clausola di salvaguardia” del diritto all’integrazione al trattamento minimo nel Paese di residenza (Parte III – Cap. III,art. 19, par. 5);
  • si applica, oltre che ai lavoratori dipendenti e autonomi, anche agli iscritti alla “gestione  separata” (Parte I, art. 2, par. 3).

L'accordo si applica, per quanto concerne la legislazione italiana, ai seguenti regimi assicurativi:

  1.  assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, vecchiaia e i superstiti dei lavoratori dipendenti, gestioni speciali dei lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori  diretti, mezzadri e coloni) e gestione separata;
  2.  regimi speciali istituiti per determinate categorie di lavoratori, sempre che si riferiscano a prestazioni o rischi coperti dalla legislazione indicata alla lettera precedente;
  3.  regime sostitutivo dei lavoratori dello spettacolo e dello sport professionistico (gestioni ex Enpals);
  4.  assicurazione obbligatoria contro la tubercolosi;
  5.  assicurazione per le prestazioni familiari ai titolari di pensione.

Per quanto concerne la legislazione canadese, l’Accordo si applica ai seguenti regimi assicurativi:

  1.  Old Age Security Act e relativi regolamenti;
  2.  Regime Pensionistico del Canada (CPP – Canada Pension Plan) e relativi regolamenti.

Ti potrebbe interessare anche l'ebook Lavoro all'estero - 190 risposte in 287 pagine

Tag: LAVORO ESTERO 2022 LAVORO ESTERO 2022 LA RUBRICA DEL LAVORO LA RUBRICA DEL LAVORO CONTRIBUTI PREVIDENZIALI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

LA RIFORMA DELLO SPORT · 12/05/2022 Lavoro sportivo professionisti: limiti al regime impatriati

Possibili modifiche nell'applicazione del regime impatriati agli sportivi professionisti a favore di ulteriori finanziamenti ai settori giovanili. Emendamento al DL 21-2022

Lavoro sportivo professionisti: limiti al  regime impatriati

Possibili modifiche nell'applicazione del regime impatriati agli sportivi professionisti a favore di ulteriori finanziamenti ai settori giovanili. Emendamento al DL 21-2022

La tassazione dei lavoratori frontalieri Italia-Svizzera novità in arrivo

Un disegno di legge approvato dal Consiglio dei Ministri il 3/12/2021 modifica la tassazione dei lavoratori frontalieri Italia-Svizzera

Residenza fiscale e iscrizione all'AIRE: cosa è cambiato

Iscrizione nell'anagrafe della popolazione residente requisito prioritario ma non piu' esclusivo per determinare la residenza fiscale

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.