HOME

/

FISCO

/

SPLIT PAYMENT IVA 2021

/

SPLIT PAYMENT FINO AL 30 GIUGNO 2020: L'AUTORIZZAZIONE DELLA UE

2 minuti, Redazione , 11/05/2017

Split payment fino al 30 giugno 2020: l'autorizzazione della UE

Il Consiglio dell’Unione europea ha autorizzato l'Italia ad applicare il meccanismo della scissione dei pagamenti fino al 30 giugno 2020

Proroga fino al 30 giugno 2020 dell’autorizzazione a favore dell’Italia relativa all’applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti (split payment), il sì dell'Europa.

Il Consiglio UE, con la Decisione del 25.04.2017 n. 2017/784, pubblicata sulla G.U. dell’Unione Europea 6.5.2017, n. L 118, abrogando la precedente Decisione n. 2015/1401, ha accolto la richiesta di proroga avanzata dall’Italia e ha autorizzato l'Italia, a decorrere dal 1° luglio 2017, a disporre che l’IVA dovuta sulle cessioni di beni e sulle prestazioni di servizi ai seguenti soggetti, debba essere versata dall’acquirente / destinatario su un apposito conto bancario bloccato dell’amministrazione fiscale:

  • pubbliche amministrazioni;
  • società controllate da pubbliche amministrazioni ai sensi dell’articolo 2359 del codice civile italiano;
  • società quotate in borsa incluse nell’indice FTSE MIB, il cui elenco sarà pubblicato dall’Italia nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana dopo il 28 aprile 2017 e riveduto ogni anno, se necessario

Inoltre, sempre in deroga all'articolo 226 della direttiva 2006/112/CE, l'Italia è autorizzata a imporre che nelle fatture emesse in relazione alle cessioni di beni e alle prestazioni di servizi effettuate a favore dei soggetti sopra elencati, sia apposta una specifica annotazione secondo cui l'IVA deve essere versata su un apposito conto bancario bloccato dell'amministrazione fiscale.

Uno degli effetti della misura è che, essendo i fornitori soggetti passivi, essi non possono compensare l'IVA versata a monte con l'IVA percepita a valle. Tali soggetti passivi potrebbero trovarsi costantemente in una posizione creditoria e dover chiedere rimborsi dell'IVA all'amministrazione fiscale. Nella relazione presentata nel giugno 2016, come previsto dall'articolo 3, paragrafo 2, della decisione di esecuzione (UE) 2015/1401, l'Italia ha dimostrato che il sistema dei rimborsi dell'IVA funziona correttamente e che il tempo medio di rimborso dell'IVA non supera i tre mesi. Inoltre, l'Italia ha fornito informazioni secondo cui i fornitori delle pubbliche amministrazioni hanno beneficiato di una procedura prioritaria, in cui il tempo di rimborso è stato persino più breve. L'Italia si attende che le nuove norme entrate in vigore sopperiscano adeguatamente all'eventuale aumento di richieste dei rimborsi dell'IVA.

Precisiamo che l'applicazione del meccanismo dello split payment in Italia, è subordinata al rilascio di una specifica autorizzazione in deroga da parte dell’UE, in quanto non previsto dalla normativa comunitaria, infatti le norme in materia di split payment, applicabili dal 1° gennaio 2015, costituiscono una deroga agli articoli 206 e 226 della direttiva 2006/112/Ce, in relazione alle modalità di pagamento e di fatturazione dell’Iva.

La misura di deroga è proporzionata agli obiettivi perseguiti, in quanto è limitata nel tempo e circoscritta a settori che pongono notevoli problemi di evasione fiscale. Inoltre la misura di deroga non comporta il rischio che l'evasione si sposti in altri settori o in altri Stati membri.

Ricordiamo infine che recentemente il decreto legge 50/2017 ha ampliato notevolmente l’ambito applicativo dello split payment, estendendolo alle operazioni effettuate nei confronti:

  • della pubblica amministrazione in generale,
  • delle società dalla stessa controllate,
  • delle società quotate inserite nell'indice Ftse Mib della Borsa italiana,
  • nonché ai compensi dei professionisti per operazioni effettuate nei confronti della pubblica amministrazione.

Segui le novità nel Dossier dedicato alla Manovra correttiva 2017 e allo Split payment

Per un'analisi punto per punto di tutte le novità introdotte dalla Manovra correttiva 2017 ti segnaliamo Manovra Correttiva 2017 (eBook pdf + Circolare word) pacchetto contenente un ebook in pdf e una circolare informativa in word da poter inviare alla propria clientela contenente tutte le novità introdotte. Ti potrebbero interessare anche tutti i nostri ebook e fogli di calcolo sull'Iva, li puoi trovare nella sezione IVA - eBook e Fogli di calcolo.

Allegato

Decisione UE del 25 aprile 2017 n. 2017/784

Tag: SPLIT PAYMENT IVA 2021 SPLIT PAYMENT IVA 2021

La tua opinione ci interessa

Accedi per poter inserire un commento

Sei già utente di FISCOeTASSE.com?
ENTRA

Registrarsi, conviene.

Tanti vantaggi subito accessibili.
1

Download gratuito dei tuoi articoli preferiti in formato pdf

2

Possibilità di scaricare tutti i prodotti gratuiti, modulistica compresa

3

Possibilità di sospendere la pubblicità dagli articoli del portale

4

Iscrizione al network dei professionisti di Fisco e Tasse

5

Ricevi le newsletter con le nostre Rassegne fiscali

I nostri PODCAST

Le novità della settimana in formato audio. Un approfondimento indispensabile per commercialisti e professionisti del fisco

Leggi anche

SPLIT PAYMENT IVA 2021 · 27/10/2021 Split payment: pubblicati gli elenchi 2022

La scissione dei pagamenti, split payment, permette alle imprese di incassare il solo imponibile della fattura emessa, demandando alla PA l’onere del versamento dell’IVA

Split payment: pubblicati gli elenchi 2022

La scissione dei pagamenti, split payment, permette alle imprese di incassare il solo imponibile della fattura emessa, demandando alla PA l’onere del versamento dell’IVA

DURF e appalti: tra i versamenti in conto fiscale anche le operazioni in reverse charge

Con la risoluzione n. 53/E/2020 le Entrate ampliano le ipotesi di esonero dagli adempimenti previsti in tema di responsabilità negli appalti

Split payment: l’IVA versata per errore si può scomputare dai versamenti successivi

Nel meccanismo di split payment l’Iva duplicata si recupera scomputando dai versamenti successivi e senza emissione di nota variazione del fornitore

L'abbonamento adatto
alla tua professione

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

L'abbonamento adatto alla tua professione

Fisco e Tasse ti offre una vasta scelta di abbonamenti, pensati per figure professionali diverse, subito accessibili e facili da consultare per ottimizzare i tempi di ricerca ed essere sempre aggiornati.

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.

Pagamenti via: Pagamenti Follow us on:

Follow us on:

Pagamenti via: Pagamenti

Maggioli Editore

Copyright 2000-2021 FiscoeTasse è un marchio Maggioli SPA - Galleria del Pincio 1, Bologna - P.Iva 02066400405 - Iscritta al R.E.A. di Rimini al n. 219107- Periodico Telematico Tribunale di Rimini numero R.G. 2179/2020 Registro stampa n. 12 - Direttore responsabile: Luigia Lumia.